10 fatti su tartarughe e tartarughe

Una delle quattro principali famiglie di rettili, tartarughe e tartarughe è stata oggetto di fascino umano per migliaia di anni. Ma quanto ne sai veramente di questi rettili vagamente comici? Ecco 10 fatti su tartarughe e tartarughe, che vanno dal modo in cui questi vertebrati si sono evoluti al motivo per cui non è saggio tenerli come animali domestici.

01 di 10

Tartaruga vs Linguistica tartaruga

 Westend61 / Getty Images

Poche cose nel regno animale creano più confusione della differenza tra tartarughe e tartarughe, per ragioni linguistiche (piuttosto che anatomiche). Le specie terrestri (che non nuotano) dovrebbero essere tecnicamente chiamate tartarughe, ma i residenti del Nord America sono altrettanto propensi a usare la parola “tartaruga” su tutta la linea. A complicare ulteriormente le cose, in Gran Bretagna “tartaruga” si riferisce esclusivamente a specie marine e mai a tartarughe terrestri. Per evitare malintesi, la maggior parte degli scienziati e degli ambientalisti si riferiscono a tartarughe, testuggini e tartarughe con il nome generico di “cheloniani” o “Testudines”. Naturalisti e biologi specializzati nello studio di questi rettili sono conosciuti come “Testudinologi”.

02 di 10

Sono divisi in due grandi famiglie

 Sergio Amiti / Getty Images

La stragrande maggioranza delle circa 350 specie di tartarughe e tartarughe sono “criptodi”, il che significa che questi rettili ritraggono la testa direttamente nel loro guscio quando minacciati. Il resto sono “pleurodires”, o tartarughe dal collo laterale, che piegano il collo su un lato quando ritraggono la testa. Ci sono altre differenze anatomiche più sottili tra questi due sottordini di Testudine. Ad esempio, i gusci dei cryptodires sono composti da 12 placche ossee, mentre i pleurodires ne hanno 13 e hanno anche vertebre più strette nel collo. Le tartarughe Pleurodire sono limitate all’emisfero meridionale, tra cui Africa, Sud America e Australia. I Cryptodires hanno una distribuzione mondiale e rappresentano le specie di tartarughe e tartarughe più familiari.

03 di 10

Le conchiglie sono saldamente attaccate ai loro corpi

Jeffrey Hamilton / Getty Images

Puoi dimenticare tutti quei cartoni animati che hai visto da bambino in cui una tartaruga salta fuori dal guscio nuda, poi si tuffa di nuovo quando minacciata. Il fatto è che il guscio, o carapace, è saldamente fissato al suo corpo. Lo strato interno del guscio è collegato al resto dello scheletro della tartaruga da varie costole e vertebre. I gusci della maggior parte delle tartarughe e delle tartarughe sono composti da “scutes” o strati duri di cheratina. La stessa proteina delle unghie umane. Le eccezioni sono le tartarughe dal guscio molle e i liuti, i cui carapaci sono ricoperti da una pelle spessa. Perché le tartarughe e le tartarughe hanno sviluppato i gusci in primo luogo? Chiaramente, i gusci si sono sviluppati come mezzo di difesa contro i predatori. Anche uno squalo affamato ci penserebbe due volte prima di rompere i denti sul carapace di una tartaruga delle Galapagos!

04 di 10

Hanno becchi simili a uccelli, senza denti

maikid / Getty Images

Potresti pensare che le tartarughe e gli uccelli siano diversi quanto possono esserlo due animali qualsiasi, ma in realtà queste due famiglie di vertebrati condividono un importante tratto comune: sono dotate di becco e sono completamente prive di denti. I becchi delle tartarughe carnivore sono affilati e increspati. Possono fare seri danni alla mano di un essere umano incauto, mentre i becchi delle tartarughe erbivore e delle tartarughe hanno i bordi seghettati ideali per il taglio di piante fibrose. Rispetto ad altri rettili, i morsi di tartarughe e tartarughe sono relativamente deboli. Tuttavia, la tartaruga azzannatrice dell’alligatore può masticare la sua preda con una forza di oltre 300 libbre per pollice quadrato, circa la stessa di un maschio umano adulto. Manteniamo le cose in prospettiva, tuttavia: la forza del morso di un coccodrillo di acqua salata misura oltre 4,000 libbre per pollice quadrato!

05 di 10

Alcuni vivono da oltre 100 anni

wjgomes / Pixabay

Di norma, i rettili a movimento lento con metabolismo a sangue freddo hanno una durata di vita più lunga rispetto a mammiferi o uccelli di dimensioni comparabili. Anche una tartaruga scatola relativamente piccola può vivere per 30 o 40 anni e una tartaruga delle Galapagos può facilmente raggiungere il traguardo dei 200 anni. Se riesce a sopravvivere fino all’età adulta (e la maggior parte dei cuccioli di tartaruga non ne ha mai la possibilità, poiché vengono divorati dai predatori subito dopo la schiusa), una tartaruga sarà invulnerabile alla maggior parte dei predatori grazie al suo guscio. Ci sono indizi che il DNA di questi rettili subisca riparazioni più frequenti e che le loro cellule staminali siano più facilmente rigenerabili. Non dovrebbe sorprendere che le tartarughe e le tartarughe siano studiate avidamente dai gerontologi, che sperano di isolare “proteine ​​miracolose” che possono aiutare a prolungare la durata della vita umana.

06 di 10

La maggior parte non ha un udito molto buono

e-zara / Pixabay

Poiché i loro gusci forniscono un grado di protezione così elevato, le tartarughe e le tartarughe non hanno sviluppato le capacità uditive avanzate, ad esempio, di animali da branco come gnu e antilopi. La maggior parte dei Testudine, mentre è a terra, può sentire solo suoni superiori a 60 decibel. In prospettiva, un sussurro umano registra a 20 decibel. Questa cifra è molto migliore nell’acqua, dove il suono conduce in modo diverso. Anche la visione delle tartarughe non è molto di cui vantarsi, ma porta a termine il lavoro, consentendo ai testudini carnivori di rintracciare le prede. Inoltre, alcune tartarughe sono particolarmente adatte alla visione notturna. Nel complesso, il livello di intelligenza generale di Testudines è basso, anche se ad alcune specie può essere insegnato a navigare in semplici labirinti e ad altre è stato dimostrato che possiedono ricordi a lungo termine.

07 di 10

Depongono le uova nella sabbia

Tyler Doty / EyeEm / Getty Images

A seconda della specie, le tartarughe e le tartarughe depongono da 20 a 200 uova alla volta. Un valore anomalo è la tartaruga scatola orientale, che depone solo da tre a otto uova contemporaneamente. La femmina scava una buca in una chiazza di sabbia e terra deposita la sua covata di uova morbide e coriacee, quindi si allontana prontamente. Quello che succede dopo è il genere di cose che i produttori tendono a lasciare fuori dai documentari sulla natura in TV: i carnivori vicini fanno irruzione nei nidi delle tartarughe e divorano la maggior parte delle uova prima che abbiano la possibilità di schiudersi. Ad esempio, corvi e procioni mangiano circa il 90 percento delle uova deposte dalle tartarughe. Una volta che le uova si sono schiuse, le probabilità non sono molto migliori, poiché le tartarughe immature non protette da gusci duri vengono divorate come antipasti squamosi. Occorrono solo uno o due piccoli per covata per sopravvivere al fine di propagare la specie; gli altri finiscono per far parte della catena alimentare.

08 di 10

Il loro ultimo antenato visse durante il periodo Permiano

Claire H./Wikimedia Commons / CC BY 2.0

Le tartarughe hanno una profonda storia evolutiva che si estende a pochi milioni di anni prima dell’era mesozoica, meglio conosciuta come l’età dei dinosauri. Il primo antenato Testudine identificato è una lucertola lunga un piede chiamata Eunotosaurus, che viveva nelle paludi dell’Africa 260 milioni di anni fa. Aveva costole larghe e allungate che si incurvano lungo il dorso, una prima versione dei gusci delle tartarughe e delle tartarughe successive. Altri collegamenti importanti nell’evoluzione di Testudine includono il tardo Triassico Pappochelys e il primo Giurassico Odontochelys, una tartaruga marina dal guscio molle che sfoggiava una serie completa di denti. Nel corso delle decine di milioni di anni che seguirono, la Terra ospitò una serie di tartarughe preistoriche davvero mostruose, tra cui Archelon e Protostega, ognuna delle quali pesava quasi due tonnellate.

09 di 10

Non fanno gli animali domestici ideali

Jose Luis Pelaez Inc / Getty Images

Le tartarughe e le tartarughe possono sembrare gli “animali domestici da addestramento” ideali per i bambini (o per gli adulti che non hanno molte energie), ma ci sono alcuni argomenti molto forti contro la loro adozione. Innanzitutto, data la loro durata di vita insolitamente lunga, Testudines può essere un impegno a lungo termine. In secondo luogo, le tartarughe necessitano di cure molto specializzate (e talvolta molto costose), soprattutto per quanto riguarda le gabbie e le scorte di cibo e acqua. Terzo, le tartarughe sono portatrici di salmonella, i cui casi gravi possono portarti in ospedale e persino mettere in pericolo la tua vita. Non devi necessariamente gestire una tartaruga per contrarre la salmonella, poiché questi batteri possono prosperare sulle superfici della tua casa. Il punto di vista generale delle organizzazioni per la conservazione è che le tartarughe e le tartarughe appartengono allo stato selvatico, non alla camera da letto di tuo figlio.

10 di 10

Una volta l’Unione Sovietica ha sparato a due tartarughe nello spazio

Brian Nimens / Getty Images

Sembra una serie TV di fantascienza, ma Zond 5 era in realtà un veicolo spaziale lanciato dall’Unione Sovietica nel 1968. Trasportava un carico di mosche, vermi, piante e due tartarughe presumibilmente molto disorientate. Zond 5 ha fatto il giro della luna una volta ed è tornato sulla Terra, dove si è scoperto che le tartarughe avevano perso il 10% del loro peso corporeo, ma per il resto erano sane e attive. Cosa sia successo alle tartarughe dopo il loro trionfante ritorno non è noto e data la lunga durata della loro razza, è possibile che siano ancora vive oggi. Ci piace immaginarli mutati dai raggi gamma, fatti esplodere in dimensioni mostruose e spendere la loro follia in una struttura di ricerca post-sovietica ai margini di Vladivostok.