Biografia di Giovanna d’Acri

Conosciuto per: il suo secondo matrimonio in cui Joan si ribellò al protocollo e alle aspettative; presunti miracoli sulla sua tomba

Occupazione: Principessa britannica; contessa di Hertford e Gloucester

date: Aprile 1272-23 aprile 1307

Conosciuto anche come: Joanna

Background e famiglia

  • Madre: Eleonora di Castiglia, contessa di Ponthieu a pieno titolo
  • Padre: Edoardo I d’Inghilterra (governato dal 1272 al 1307)
  • Fratelli: sedici fratelli (di cui cinque sono sopravvissuti fino all’età adulta), almeno tre fratellastri
  • Joan discendeva su entrambi i lati dal re Giovanni d’Inghilterra; da parte di madre, tramite la figlia di John, Eleonora d’Inghilterra.
  • Marito: Gilbert de Clare, 7 ° conte di Gloucester, 5 ° conte di Hertford (sposato il 30 aprile 1290, morto nel 1295)
    • bambini: Gilbert de Clare, Eleanor de Clare, Margaret de Clare, Elizabeth de Clare
    • Marito: Sir Ralph de Monthermer (sposato nel 1297)
      • bambini: Mary de Monthermer, Joan de Monthermer, Thomas de Monthermer, Edward de Monthermer

      Nascita e primi anni di vita

      Joan è nata la settima dei quattordici figli dei suoi genitori, ma solo una sorella maggiore (Eleanor) era ancora viva al momento della nascita di Joan. Anche quattro dei suoi fratelli più piccoli e un fratellastro più giovane sono morti durante l’infanzia o l’infanzia. Suo fratello minore, Edward, nato 12 anni dopo Joan, divenne re come Edoardo II.

      Giovanna d’Acri fu chiamata con quel nome perché era nata mentre i suoi genitori erano ad Acri alla fine della nona crociata, durante l’anno prima che Edoardo tornasse in Inghilterra per essere incoronato come Edoardo I alla morte di suo padre. Una sorella, Juliana, era nata e morta l’anno prima ad Acri.

      Dopo la nascita di Joan, i suoi genitori hanno lasciato il bambino per un periodo in Francia con la madre di Eleonora, Giovanna di Dammartin, che era la contessa di Pointhieu e vedova di Ferdinando III di Castiglia. La nonna della bambina e un vescovo locale furono responsabili durante quei quattro anni della sua educazione.

      Primo matrimonio

      Il padre di Joan, Edward, iniziò a considerare le possibilità di matrimonio per sua figlia mentre era ancora molto giovane, come era comune per le famiglie reali. Si stabilì sul figlio del re di Germania Rodolfo I, un ragazzo di nome Hartman. Joan aveva cinque anni quando suo padre la chiamò a casa in modo che potesse incontrare il suo futuro marito. Ma Hartman è morto prima di poter venire in Inghilterra o sposare Joan. Rapporti contrastanti all’epoca lo avevano ucciso in un incidente di pattinaggio o annegato in un incidente in barca.

      Alla fine Edward fece in modo che Joan sposasse un nobile britannico, Gilbert de Clare, che era il conte di Gloucester. Joan aveva dodici anni e Edward sui 40 quando furono presi gli accordi. Il precedente matrimonio di Gilbert finì nel 1285 e ci vollero altri quattro anni per ottenere la dispensa dal Papa perché Gilbert e Joan si sposassero. Si sposarono nel 1290. Edward strinse un patto duro e convinse de Clare ad accettare una grande dote per Joan, con le sue terre detenute insieme a Joan durante il loro matrimonio. Joan ha dato alla luce quattro figli prima che Gilbert morisse nel 1295.

      Secondo matrimonio

      Ancora una giovane donna, che controllava un bel po ‘di proprietà di valore, il futuro di Joan era stato pianificato di nuovo da suo padre, mentre cercava un marito adatto. Edward ha deciso il conte di Savoia, Amadeus V.

      Ma Joan era già segretamente sposata a quel punto, e probabilmente abbastanza timorosa della reazione di suo padre. Si era innamorata di uno degli scudieri del suo primo marito, Ralph de Monthermer, e aveva esortato suo padre a nominarlo cavaliere. Un membro della famiglia reale che sposasse qualcuno di tale livello era semplicemente inaccettabile.

      Per prima cosa Edward ha scoperto la relazione stessa, non sapendo che era già passata al matrimonio. Edward ha preso possesso delle terre di Joan che aveva come dote dal suo primo matrimonio. Alla fine, Joan disse a suo padre che era già sposata. La sua reazione: imprigionare Sir Ralph.

      A questo punto, Joan era notevolmente incinta. Ha scritto a suo padre una lettera che conteneva parole che ci sono pervenute come una prima dichiarazione di protesta contro il doppio standard:

      “Non è considerato ignominioso, né vergognoso per un grande conte prendere in moglie una donna povera e meschina; né, d’altra parte, è degno di colpa, né è una cosa troppo difficile per una contessa promuovere per onorare un galante gioventù.”

      Edward cedette a sua figlia, rilasciando il marito nell’agosto del 1297. Gli furono dati i titoli di primo marito, anche se alla sua morte andarono a un figlio del suo primo marito, non uno dei figli di Ralph. E mentre Edward I accettava il matrimonio e Monthermer entrava a far parte della cerchia del re, il rapporto di Edward con Joan era più bello di quanto lo fosse con i suoi fratelli.

      Joan era anche vicina a suo fratello, Edoardo II, sebbene morì all’inizio dell’anno in cui divenne re, e quindi non era in giro durante le sue scappatelle più scandalose. Lo ha sostenuto in un episodio precedente quando Edward I ha portato via il suo sigillo reale.

      Morte

      La storia non registra la causa della morte di Joan. Potrebbe essere stato correlato al parto. Con la morte di Joan e poi di Edoardo I, Edoardo II prese il titolo di Conte di Gloucester dal suo secondo marito e lo diede a suo figlio dal suo primo marito.

      Anche se non conosciamo la sua causa di morte, sappiamo che dopo la sua morte fu sepolta in un priorato di Clare, stabilito dagli antenati del suo primo marito e di cui era stata benefattrice. Nel XV secolo, uno scrittore riferì che sua figlia, Elizabeth de Burgh, fece dissotterrare e ispezionare il corpo da sua madre, trovandolo “intatto”, una condizione collegata alla santità. Altri scrittori hanno riferito di miracoli nel suo luogo di sepoltura. Non è mai stata beatificata o canonizzata.