Cartoon Strip interazioni sociali

I bambini con autismo o con altri deficit sociali dovuti a sfide intellettuali o fisiche incontrano difficoltà con l’acquisizione, le prestazioni e la fluidità nelle abilità sociali. Fogli di lavoro e fumetti sulle interazioni sociali supportano tutti i livelli di sfida.

Introdotte come “Cartoon Strip Conversations” da Carol Gray, creatrice di “Social Stories”, le vignette sono un modo efficace per supportare l’istruzione di interazioni appropriate ai bambini con deficit linguistici e sociali, in particolare i bambini con disturbi dello spettro autistico.

Per i bambini che hanno difficoltà con Acquisizione, Il fumetto offre informazioni molto esplicite, visive e dettagliate su come interagire. Per un bambino con difficoltà prestazioni, scrivere le frasi di interazione nelle bolle crea una pratica che migliorerà le prestazioni. Infine, per i bambini che non hanno acquisito la fluidità, il fumetto darà loro l’opportunità di sviluppare fluidità e fare da guida ai bambini che stanno ancora acquisendo le abilità. In ogni caso, i cartoni animati offrono l’opportunità di acquisire e praticare interazioni sociali che li soddisfano dove si trovano. Questa è la migliore differenziazione.

Utilizzo delle interazioni Cartoon Strip

Non tutti possono disegnare, quindi ho creato delle risorse da utilizzare. Le strisce dei cartoni hanno da quattro a sei scatole e hanno le immagini delle persone che partecipano alle interazioni. Offro una serie di interazioni: richieste, saluti, avvio di interazioni sociali e negoziazioni. Offro anche questi in tutti gli ambienti: molti bambini non capiscono che interagiamo in modo diverso con un adulto, specialmente un adulto sconosciuto o un adulto con autorità, rispetto a un coetaneo in una situazione sociale informale. Queste sfumature devono essere evidenziate e gli studenti devono imparare i criteri per capire le convenzioni sociali non scritte.

Introduci i concetti: Cos’è una richiesta o un’iniziazione? Devi prima insegnarli e modellarli. Chiedi a uno studente tipico, un assistente o uno studente ad alto rendimento di aiutarti a modellare:

  • Una richiesta: “Mi aiutate a trovare la biblioteca?”
  • Un saluto: “Ciao, sono Amanda”. Oppure: “Salve, dottor Williams. Piacere di vederti”.
  • Un’iniziazione all’interazione: “Ciao, sono Jerry. Non credo che ci siamo incontrati prima. Come ti chiami?
  • Una trattativa: “Posso avere un turno? Che ne dici dopo cinque minuti? Posso impostare la sveglia sul mio orologio?

Modelli per fumetti per fare richieste.

Modelli e piani di lezione per i fumetti per l’avvio di interazioni con i gruppi.

Modello che crea una striscia: Segui ogni fase della creazione della tua striscia. Usa un proiettore ELMO o una lavagna luminosa. Come inizierai la tua interazione? Quali sono alcuni saluti che puoi usare? Genera una serie di idee diverse e scrivile su un foglio di carta dove potrai consultarle di nuovo in seguito. I grandi “Post It Notes” di 3M sono fantastici perché puoi impilarli e incollarli nella stanza.

Scrivi: Chiedi agli studenti di copiare la tua interazione: farai decidere loro i propri saluti, ecc., Dopo aver fatto insieme una conversazione e averla praticata.

Gioco di ruolo degli studenti: Guida i tuoi studenti attraverso la pratica dell’interazione che hai creato insieme: potresti farli provare in coppia e poi fare eseguire alcuni gruppi per tutti: puoi fare esibire tutti o pochi a seconda delle dimensioni del tuo gruppo. Se registri l’interazione, puoi chiedere agli studenti di valutare le prestazioni a vicenda.

Valutare: Insegnare ai tuoi studenti a valutare le proprie prestazioni e le prestazioni dei loro coetanei li aiuterà a generalizzare la stessa attività quando sono in pubblico. Noi gente tipica lo facciamo sempre: “Andava bene con il capo? Forse quella battuta sulla sua cravatta era un po ‘stonata. Hmmmm … come va il curriculum?”

Insegna e sollecita gli elementi che vuoi che gli studenti valutino, come:

  • Contatto visivo: stanno guardando la persona a cui si rivolgono. Conta fino a 5 o 6 o fissano?
  • Prossimità: si trovavano a una buona distanza da un amico, uno sconosciuto o un adulto?
  • Voce e tono: la loro voce era abbastanza forte? Sembravano amichevoli?
  • Linguaggio del corpo: avevano mani e piedi tranquilli? Le loro spalle erano rivolte alla persona a cui si stavano rivolgendo?

Insegna abilità di feedback: I ragazzi tipici hanno problemi con questo dato che in generale, gli insegnanti non sono molto bravi a dare o ricevere critiche costruttive. Il feedback è l’unico modo in cui impariamo dalle nostre prestazioni. Dallo con gentilezza e generosità e aspettati che i tuoi studenti inizino a farlo. Assicurati di includere Pats (roba buona) e Pans (roba non così buona). Chiedi agli studenti 2 pacche per ogni padella: es: Pat: Hai avuto un buon contatto visivo e una buona intonazione. Pan: Non sei rimasto fermo.