Citazioni dalla pioniera degli contraccettivi Margaret Sanger

Margaret Sanger, fondatrice di Planned Parenthood, ha lavorato prima come infermiera dove ha appreso in prima persona i problemi di salute e sociali di troppe gravidanze. Margaret Sanger ha trascorso del tempo in prigione per combattere per l’educazione sessuale e per la distribuzione di informazioni e contraccettivi contraccettivi. Margaret Sanger visse abbastanza a lungo da vedere la pratica del controllo delle nascite dichiarato un diritto costituzionale (per le coppie sposate) nel 1965.

Citazioni selezionate di Margaret Sanger

Nessuna donna può definirsi libera se non possiede e non controlla il proprio corpo. Nessuna donna può definirsi libera fino a quando non può scegliere consapevolmente se sarà o non sarà madre.

Una maggiore comprensione e pratica della genitorialità pianificata, attraverso l’uso di misure contraccettive prescritte da medici e cliniche, significherà che ci saranno bambini più forti e sani e meno bambini difettosi e portatori di handicap incapaci di trovare un posto utile o felice nella vita.

Libertà fondamentale di scelta

La donna deve avere la sua libertà, la libertà fondamentale di scegliere se essere madre o meno e quanti figli avrà. Indipendentemente dall’atteggiamento dell’uomo, quel problema è suo – e prima che possa essere suo, è solo suo. Attraversa la valle della morte da sola, ogni volta che nasce un bambino. Poiché non è diritto né dell’uomo né dello Stato costringerla a questa prova, quindi è suo diritto decidere se la sopporterà.

Terribile povertà e famiglie numerose

Ovunque guardiamo, vediamo povertà e famiglie numerose che vanno di pari passo. Vediamo orde di bambini i cui genitori non possono nutrire, vestire o istruire nemmeno la metà del numero di bambini nati da loro. Vediamo madri malate, molestate e distrutte la cui salute e nervi non possono sopportare lo sforzo di un’ulteriore gravidanza. Vediamo padri diventare scoraggiati e disperati, perché il loro lavoro non può portare il salario necessario per mantenere le loro famiglie in crescita. Vediamo che quei genitori che sono meno adatti a riprodurre la razza stanno avendo il maggior numero di figli; mentre le persone ricche, di svago e di istruzione hanno piccole famiglie.

La miseria spinge questa madre di nuovo alla fabbrica (nessuna persona intelligente dirà che va volentieri). È la paura della perdita del lavoro, dei debiti e di un’altra bocca da sfamare che la costringe a lasciare questo neonato alle cure di chi ha spazio per tenerlo. Qualsiasi amico o vicino che lavora a casa può prendersi cura di questo piccolo waif.

Le donne della classe operaia, in particolare le lavoratrici salariate, non dovrebbero avere più di due figli al massimo. Il lavoratore medio non può più sostenere e la donna media lavoratrice non può occuparsene più in modo dignitoso.

Tasso di sopravvivenza aumentato

È nostra esperienza, poiché era il nostro obiettivo, che a seguito della distanza tra i figli e di un’adeguata assistenza alle madri, i tassi di mortalità sarebbero stati ridotti. È ormai un dato di fatto che, a causa del controllo delle nascite, il tasso di sopravvivenza tra madri e bambini è più alto. C’è meno sofferenza per tutti i gruppi.

Espressione e desiderio profondo

La donna non deve accettare; deve sfidare. Non deve essere intimorita da ciò che è stato costruito intorno a lei; deve riverire quella donna in lei che lotta per esprimersi.

Quando la maternità diventa il frutto di un desiderio profondo, non il risultato di ignoranza o incidente, i suoi figli diventeranno il fondamento di una nuova razza.

Sesso e accoppiamento

Un atto sessuale reciproco e soddisfatto è di grande beneficio per la donna media, il suo magnetismo è salutare. Quando non è desiderato da parte della donna e non dà risposta, non dovrebbe avvenire. La sottomissione del suo corpo senza amore o desiderio è degradante alla più fine sensibilità della donna, nonostante tutti i certificati di matrimonio sulla terra siano contrari.

La vera speranza del mondo sta nel dedicare al business dell’accoppiamento un pensiero così scrupoloso come facciamo in altre grandi imprese.

La donna di oggi sorge

Contro lo Stato, contro la Chiesa, contro il silenzio della professione medica, contro tutta la macchina delle istituzioni morte del passato, sorge la donna di oggi.

Guerra, carestia, povertà e oppressione dei lavoratori continueranno mentre la donna renderà la vita a buon mercato. Smetteranno solo quando lei limiterà la sua riproduttività e la vita umana non sarà più una cosa da sprecare.

Nessun despota ha mai lanciato le sue legioni per morire in una conquista straniera, nessuna nazione governata da privilegi è mai esplosa attraverso i suoi confini, per stringere un abbraccio mortale con un altro, ma dietro di loro si profilava il potere trainante di una popolazione troppo grande per i suoi confini risorse.

Una razza libera non può nascere da madri schiave. Una donna non può scegliere se non dare una misura di quella schiavitù ai suoi figli e alle sue figlie.

Il dovere della donna è verso se stessa

Gli eugenisti implicano o insistono sul fatto che il primo dovere di una donna è verso lo stato; sosteniamo che il suo dovere verso se stessa è il suo primo dovere verso lo Stato. Riteniamo che una donna che possiede un’adeguata conoscenza delle sue funzioni riproduttive sia il miglior giudice del tempo e delle condizioni in cui suo figlio dovrebbe essere messo al mondo. Sosteniamo inoltre che è suo diritto, a prescindere da tutte le altre considerazioni, determinare se partorirà o meno figli e quanti figli dovrà partorire se sceglie di diventare madre.

Movimento per il controllo delle nascite travisato

A volte sono stato scoraggiato e scoraggiato dalla deliberata falsa rappresentazione del movimento per il controllo delle nascite da parte degli avversari e dalle tattiche rozze usate per combatterlo. Ma in quei momenti invariabilmente mi torna in mente la visione delle madri schiave e suppliche d’America. Sento i lamenti sommessi del loro grido di liberazione, una visione sempre rinnovata nella mia immaginazione dalla lettura di queste lettere. Per quanto dolorose, liberano nuove risorse di energia e determinazione. Mi danno il coraggio di continuare la battaglia.

Sulle questioni razziali

Una razza malata è una razza debole. Finché le madri negre muoiono di parto a un tasso due volte e mezzo il tasso delle madri bianche, finché i bambini negri muoiono al doppio del tasso dei bambini bianchi, le case colorate saranno infelici.

Partecipazione democratica

La partecipazione negra alla genitorialità pianificata significa partecipazione democratica a un’idea democratica. Come altre idee democratiche, la genitorialità pianificata attribuisce un valore maggiore alla vita umana e alla dignità di ogni persona. Senza una pianificazione alla nascita, la vita dei negri nel suo insieme in un mondo democratico non può essere pianificata.

L’uomo bianco è il problema

Ciò che incombe al sud è che il negro è stato schiavo. Il sudista bianco tarda a dimenticarlo. Il suo atteggiamento è arcaico in questa epoca. Il pensiero suprematista appartiene al museo.

La grande risposta, per come la vedo io, è l’educazione dell’uomo bianco. L’uomo bianco è il problema. È lo stesso dei nazisti. Dobbiamo cambiare gli atteggiamenti dei bianchi. Ecco dove si trova.

Citazioni attribuite in modo errato, imprecise o fuorvianti

Quando Sanger usava termini come “miglioramento razziale” si riferiva generalmente alla razza umana, quindi guardando le citazioni che utilizzano tali frasi, controlla il contesto prima di fare supposizioni. Le sue opinioni sui disabili e sugli immigrati – opinioni oggi non attraenti o politicamente corrette – erano spesso all’origine di sentimenti come “miglioramento razziale”.

“Più bambini da in forma, meno da non idonei: questo è il problema principale del controllo delle nascite.” – Una citazione che Margaret Sanger non ha detto, ma che spesso le viene attribuita

Citazione WEB Du Bois

“La massa di negri ignoranti si riproduce ancora con noncuranza e disastrosamente, così che l’aumento tra i negri, anche più dell’aumento tra i bianchi, proviene da quella parte della popolazione meno intelligente e in forma, e meno capace di allevare adeguatamente i propri figli.” – Una citazione di solito presa fuori contesto, e che proveniva da WEB Du Bois invece che da Sanger

Nessuna fonte di supporto

“I neri, i soldati e gli ebrei sono una minaccia per la razza”. – Una citazione attribuita a Sanger, ma che non può essere trovata attribuita a lei in stampa prima del 1980 e che non compare nel presunto documento di origine

“Non vogliamo che si spenga la voce che vogliamo sterminare la popolazione negra”. – Una citazione fuori contesto (Nel contesto, è evidente che non voleva che una parola del genere venisse fuori perché una tale caratterizzazione del suo lavoro era comune e falsa. Allora come ora.)

Fonte

  • Earl Conrad, “Punto di vista americano sulla nascita negli Stati Uniti e controllo dei pregiudizi”, The Chicago Defender, 22 settembre 1945