Come tagliare davvero la spesa pubblica

Se il Congresso degli Stati Uniti è seriamente intenzionato a tagliare la spesa pubblica, deve eliminare duplicazioni, sovrapposizioni e frammentazione nei programmi federali.

Questo era il messaggio che il controllore generale degli Stati Uniti Gene L. Dodaro aveva rivolto al Congresso quando ha detto ai legislatori che fintanto che continua a spendere più denaro di quanto raccoglie, le prospettive fiscali a lungo termine del governo federale rimarranno “insostenibili”.

La portata del problema

Come ha detto Dorado al Congresso, il problema a lungo termine non è cambiato. Ogni anno, il governo spende più soldi in programmi come la previdenza sociale, Medicare e le indennità di disoccupazione di quanto ne riceva attraverso le tasse.

Secondo il rapporto finanziario 2016 del governo degli Stati Uniti, il disavanzo federale è aumentato da $ 439 miliardi nell’anno fiscale 2015 a $ 587 miliardi nell’anno fiscale 2016. Nello stesso periodo, un modesto aumento di $ 18.0 miliardi delle entrate federali è stato più che compensato da $ 166.5 miliardi aumento della spesa, principalmente per previdenza sociale, Medicare e Medicaid, e interessi sul debito detenuto dal pubblico. Il solo debito pubblico è aumentato come quota del prodotto interno lordo (PIL), dal 74% alla fine dell’esercizio fiscale 2015 al 77% alla fine dell’esercizio fiscale 2016. In confronto, il debito pubblico ha raggiunto in media solo il 44% del PIL da allora 1946.

Il rapporto finanziario 2016, il Congressional Budget Office (CBO) e il Government Accountability Office (GAO) concordano tutti sul fatto che, a meno che non vengano apportate modifiche alle politiche, il rapporto debito / PIL supererà il suo massimo storico del 106% entro 15-25 anni .

Alcune soluzioni a breve termine

Mentre i problemi a lungo termine richiedono soluzioni a lungo termine, ci sono alcune cose a breve termine che il Congresso e le agenzie del ramo esecutivo possono fare per migliorare le condizioni fiscali del governo senza eliminare o tagliare gravemente i principali programmi di benefici sociali. Per cominciare, ha suggerito Dodaro, affrontando i pagamenti di benefici impropri e fraudolenti e il divario fiscale, oltre a gestire la duplicazione, la sovrapposizione e la frammentazione in quei programmi.

Il 3 maggio 2017, il GAO ha pubblicato il suo settimo rapporto annuale sulla frammentazione, sovrapposizione e duplicazione tra i programmi federali. Nelle sue indagini in corso, il GAO cerca aspetti dei programmi che potrebbero far risparmiare denaro ai contribuenti eliminando:

  • Duplicazione: circostanze in cui più di un’agenzia federale, o più di un’organizzazione all’interno di un’agenzia, è coinvolta nella stessa vasta area di necessità nazionali e esistono opportunità per una fornitura di servizi più efficiente;
  • Sovrapposizione: quando più agenzie o programmi hanno obiettivi simili o identici, si impegnano in attività o strategie simili per raggiungerli o si rivolgono a beneficiari simili; e
  • Frammentazione: circostanze in cui più di un’agenzia federale è coinvolta nella stessa vasta area di necessità nazionale.

Come risultato degli sforzi delle agenzie per risolvere i casi di duplicazione, sovrapposizione e frammentazione identificati nei primi sei rapporti del GAO pubblicati dal 2011 al 2016, il governo federale ha già risparmiato circa $ 136 miliardi, secondo il controllore generale Dodaro.

Nel suo rapporto del 2017, il GAO ha identificato 79 nuovi casi di duplicazione, sovrapposizione e frammentazione in 29 nuove aree del governo come salute, difesa, sicurezza nazionale e affari esteri. 

Continuando ad affrontare la duplicazione, la sovrapposizione e la frammentazione e senza eliminare completamente un singolo programma, il GAO stima che il governo federale potrebbe risparmiare “decine di miliardi”.

Esempi di duplicazione, sovrapposizione e frammentazione

Alcuni dei 79 nuovi casi di amministrazione del programma dispendiosa identificati dal GAO nel suo ultimo rapporto su duplicazione, sovrapposizione e frammentazione includevano:

  • Dati sulla violenza sessuale: I Dipartimenti della Difesa, dell’Istruzione, della Salute e dei Servizi Umani (HHS) e della Giustizia (DOJ) attualmente gestiscono almeno 10 diversi programmi rientrati per raccogliere dati sulla violenza sessuale. La duplicazione e la frammentazione si traducono in sforzi inutili e in una mancanza di comprensione della portata del problema negli Stati Uniti.
  • Premi federali: Il National Park Service, Fish and Wildlife Service, Food and Nutrition Service e Centers for Disease Control and Prevention mancano di processi per garantire che le loro sovvenzioni non finanzino programmi duplicati o sovrapposti già finanziati da altre agenzie.
  • Qualità dei dati dell’assistenza estera: Come passo fondamentale per affrontare la potenziale sovrapposizione nella raccolta e nella comunicazione di informazioni sull’assistenza estera, il Dipartimento di Stato, in consultazione con l’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale e l’OMB, deve migliorare la qualità dei dati per garantire la coerenza delle informazioni pubblicamente disponibili su come vengono distribuiti e utilizzati gli aiuti esteri.
  • Commissari militari: Gestendo e coordinando meglio gli acquisti per i commissari di tutti i rami militari, il Dipartimento di
    La difesa potrebbe risparmiare circa 2 miliardi di dollari.
  • Stoccaggio dei rifiuti nucleari della difesa e commerciali: Coordinando meglio le agenzie che raccolgono dati e analizzano le opzioni per lo stoccaggio permanente di scorie nucleari militari di alto livello e combustibile nucleare esaurito commerciale, il Dipartimento dell’Energia potrebbe potenzialmente risparmiare decine di miliardi di dollari.

Tra il 2011 e il 2016, il GAO ha raccomandato 645 azioni in 249 aree per il Congresso o le agenzie del ramo esecutivo per ridurre, eliminare o gestire meglio la frammentazione, la sovrapposizione o la duplicazione; o aumentare le entrate. Entro la fine del 2016, il Congresso e le agenzie del ramo esecutivo avevano affrontato 329 (51%) di queste azioni con un risparmio di circa 136 miliardi di dollari. Secondo il controllore generale Dodaro, implementando pienamente le raccomandazioni formulate nel rapporto del GAO del 2017, il governo potrebbe risparmiare “decine di miliardi di dollari in più”.