Doris Kearns Goodwin

Doris Kearns Goodwin è una biografa e storica. Ha vinto un premio Pulitzer per la sua biografia di Franklin ed Eleanor Roosevelt.

Fatti basilari:

date: Gennaio 4, 1943 –

Occupazione: scrittore, biografo; professore di governo, Università di Harvard; assistente del presidente Lyndon Johnson

Conosciuto per: biografie, comprese quelle di Lyndon Johnson e Franklin e Eleanor Roosevelt; prenota Team of Rivals come ispirazione per il presidente eletto Barack Obama nella scelta di un gabinetto

Conosciuto anche come: Doris Helen Kearns, Doris Kearns, Doris Goodwin

Religione: cattolico romano

Informazioni su Doris Kearns Goodwin:

Doris Kearns Goodwin è nata a Brooklyn, New York, nel 1943. Ha partecipato alla marcia del 1963 a Washington. Si è laureata con lode al Colby College e ha conseguito un dottorato di ricerca. dall’Università di Harvard nel 1968. È diventata una borsista della Casa Bianca nel 1967, assistendo Willard Wirtz come assistente speciale.

È venuta a conoscenza del presidente Lyndon Johnson quando ha scritto un articolo molto critico su Johnson per la rivista New Republic, “How to Remove LBJ in 1968”. Diversi mesi dopo, quando si incontrarono di persona a un ballo alla Casa Bianca, Johnson le chiese di lavorare con lui alla Casa Bianca. Apparentemente voleva avere nello staff qualcuno che si opponeva alla sua politica estera, specialmente in Vietnam, in un periodo in cui era oggetto di pesanti critiche. Ha servito alla Casa Bianca dal 1969 al 1973.

Johnson le ha chiesto di aiutare a scrivere le sue memorie. Durante e dopo la presidenza di Johnson, Kearns visitò Johnson molte volte e nel 1976, tre anni dopo la sua morte, pubblicò il suo primo libro, Lyndon Johnson and the American Dream, una biografia ufficiale di Johnson. Ha attinto dall’amicizia e dalle conversazioni con Johnson, integrate da un’attenta ricerca e analisi critica, per presentare un quadro dei suoi successi, fallimenti e motivazioni. Il libro, che ha adottato un approccio psicologico, ha ricevuto il plauso della critica, anche se alcuni critici non sono stati d’accordo. Una critica comune è stata la sua interpretazione dei sogni di Johnson.

Ha sposato Richard Goodwin nel 1975. Suo marito, consigliere di John e Robert Kennedy, nonché scrittore, l’ha aiutata ad avere accesso a persone e documenti per la sua storia sulla famiglia Kennedy, iniziata nel 1977 e terminata dieci anni dopo. Il libro doveva originariamente parlare di John F. Kennedy, il predecessore di Johnson, ma è cresciuto in una storia di tre generazioni dei Kennedy, a partire da “Honey Fitz” Fitzgerald e finendo con l’inaugurazione di John F. Kennedy. Anche questo libro è stato acclamato dalla critica ed è stato trasformato in un film per la televisione. Non solo ha avuto accesso all’esperienza e ai contatti di suo marito, ma ha anche avuto accesso alla corrispondenza personale di Joseph Kennedy. Questo libro ha ottenuto anche un notevole successo di critica.

Nel 1995, Doris Kearns Goodwin è stata insignita del Premio Pulitzer per la sua biografia di Franklin ed Eleanor Roosevelt, No Ordinary Time. Ha concentrato l’attenzione sulle relazioni che FDR aveva avuto con varie donne, inclusa la sua amante Lucy Mercer Rutherford, e sulle relazioni che Eleanor Roosevelt aveva con amici come Lorena Hickock, Malvina Thomas e Joseph Lash. Come con i suoi lavori precedenti, ha esaminato le famiglie da cui ognuna è uscita e le sfide che ognuna ha dovuto affrontare, inclusa la paraplegia di Franklin. Li immaginava come se lavorassero efficacemente in coppia anche se erano alienati l’uno dall’altro personalmente ed entrambi piuttosto soli nel matrimonio.

Poi ha iniziato a scrivere un suo libro di memorie, sulla crescita come fan dei Brooklyn Dodgers, Wait Till Next Year.

Nel 2005, Doris Kearns Goodwin ha pubblicato Team of Rivals: The Political Genius of Abraham Lincoln. Inizialmente aveva programmato di scrivere sulla relazione di Abraham Lincoln e sua moglie, Mary Todd Lincoln. Invece, ha descritto i suoi rapporti con i colleghi di gabinetto – in particolare William H. Seward, Edward Bates e Salmon P.Chase – anche come una sorta di matrimonio, considerando il tempo trascorso con questi uomini e i legami emotivi che hanno sviluppato durante il guerra. Quando Barack Obama è stato eletto presidente nel 2008, le sue scelte per le posizioni di governo sarebbero state influenzate dal suo desiderio di costruire una simile “squadra di rivali”.

Goodwin ha seguito con un libro sul mutevole rapporto tra altri due presidenti e le loro rappresentazioni giornalistiche, in particolare da muckrakers: The Bully Pulpit: Theodore Roosevelt, William Howard Taft e The Golden Age of Journalism.

Doris Kearns Goodwin è stata anche una commentatrice politica regolare per la televisione e la radio.

Sfondo, famiglia:

  • Padre: Michael Alouisius, un esaminatore di banca
  • Madre: Helen Witt Kearns

Educazione:

  • Colby College, BA
  • Università di Harvard, Ph.D., 1968

Matrimonio, figli:

  • marito: Richard Goodwin (sposato nel 1975; scrittore, consigliere politico)
  • bambini: Richard, Michael, Joseph

Domanda frequente: non ho l’indirizzo e-mail, l’indirizzo postale o l’indirizzo postale di Doris Kearns Goodwin. Se stai cercando di metterti in contatto con lei, ti suggerisco di contattare il suo editore. Per trovare il suo editore più recente, controlla la sezione “Libri di Doris Kearns Goodwin” di seguito o il suo sito web ufficiale. Per le date dei discorsi, prova a contattare il suo agente, Beth Laski and Associates, in California.

Libri di Doris Kearns Goodwin

  • Fitzgeralds and the Kennedys: An American Saga: 1991 (tascabile commerciale)
  • Lyndon Johnson and the American Dream: 1991 (tascabile commerciale)
  • No Ordinary Time: Franklin and Eleanor Roosevelt – The Home Front in World War II: 1994 (copertina rigida)
  • No Ordinary Time: Franklin and Eleanor Roosevelt – The Home Front in World War II: 1995 (tascabile commerciale)
  • Wait Till Next Year: A Memoir: 1997 (copertina rigida)
  • Wait Till Next Year: A Memoir: 1998 (tascabile commerciale)
  • Leader to Leader: Enduring Insights on Leadership dal pluripremiato Journal della Fondazione Drucker. Editore: Paul M. Cohen, Frances Hesselbein: 1999. (copertina rigida) Include un saggio di Doris Kearns Goodwin.
  • Team of Rivals: The Political Genius of Abraham Lincoln: 2005

Citazioni selezionate da Doris Kearns Goodwin

  1. Sono uno storico. Con l’eccezione di essere una moglie e una madre, è quello che sono. E non c’è niente che prenda più seriamente.
  2. Sarò sempre grato per questo curioso amore per la storia, permettendomi di passare una vita a guardare indietro nel passato, permettendomi di imparare da queste grandi figure sulla lotta per il significato della vita.
  3. Il passato non è semplicemente passato, ma un prisma attraverso il quale il soggetto filtra la propria mutevole immagine di sé.
  4. Questo è ciò che riguarda la leadership: puntare il proprio terreno davanti a dove si trova l’opinione e convincere le persone, non semplicemente seguire l’opinione popolare del momento.
  5. Una buona leadership richiede che ti circondi di persone di diverse prospettive che possono essere in disaccordo con te senza timore di ritorsioni.
  6. Una volta che un presidente arriva alla Casa Bianca, l’unico pubblico rimasto che conta davvero è la storia.
  7. Sono stato alla Casa Bianca diverse volte.
  8. Mi rendo conto che essere uno storico significa scoprire i fatti nel contesto, scoprire cosa significano le cose, presentare al lettore la tua ricostruzione di tempo, luogo, umore, entrare in empatia anche quando non sei d’accordo. Leggi tutto il materiale pertinente, sintetizzi tutti i libri, parli a tutte le persone che puoi e poi scrivi quello che sapevi del periodo. Senti di possederlo.
  9. Con il sentimento pubblico, niente può fallire; senza di essa niente può avere successo.
  10. Il giornalismo ancora, in una democrazia, è la forza essenziale per istruire e mobilitare il pubblico affinché agisca in nome dei nostri antichi ideali.
  11. E per quanto riguarda la sfera finale dell’amore e dell’amicizia, posso solo dire che diventa più difficile una volta che le comunità naturali del college e della città natale sono scomparse. Ci vuole lavoro e impegno, richiede tolleranza per le fragilità umane, perdono per l’inevitabile delusione e tradimenti che derivano anche dalle migliori relazioni.
  12. In generale, ciò che mi dà più piacere è condividere con il pubblico alcune delle esperienze e delle storie di più di due decenni trascorsi a scrivere questa serie di biografie presidenziali.
  13. Essere in grado di parlare di come lo fai, qual è l’esperienza nell’intervistare persone e parlare con persone che conoscevano le persone, leggere le lettere e vagliarle. Essenzialmente raccontare le tue storie preferite delle varie persone … La cosa bella è che man mano che accumuli sempre più argomenti, ci sono sempre più storie fantastiche da condividere. Penso che ciò che il pubblico ama ascoltare siano alcune delle storie che rivelano il carattere e le caratteristiche umane di alcune di queste figure che altrimenti potrebbero sembrare loro lontane.
  14. “Il pulpito prepotente” è in qualche modo diminuito nella nostra epoca di attenzione frammentata e media frammentati.
  15. Scrivo di presidenti. Ciò significa che scrivo di ragazzi – finora. Mi interessano le persone a loro più vicine, le persone che amano e le persone che hanno perso … non voglio limitarmi a ciò che hanno fatto in ufficio, ma a ciò che accade a casa e nelle loro interazioni con altre persone.
  16. [sulle accuse di plagio:] Ironia della sorte, più la ricerca di uno storico è intensa e di vasta portata, maggiore è la difficoltà di citazione. Man mano che la montagna di materiale cresce, cresce anche la possibilità di errore…. Ora mi affido a uno scanner, che riproduce i passaggi che voglio citare, e poi tengo i miei commenti su quei libri in un file separato in modo da non confondere mai più i due.
  17. [Su Lyndon Johnson:] La politica era stata così dominante, restringendo il suo orizzonte in ogni sfera, che una volta che il regno dell’alto potere gli era stato tolto, era stato prosciugato di ogni vitalità. Anni di concentrazione esclusivamente sul lavoro hanno fatto sì che in pensione non potesse trovare conforto nella ricreazione, nello sport o negli hobby. Quando il suo spirito si afflosciò, il suo corpo si deteriorò, finché non credo che abbia causato lentamente la propria morte.
  18. [Su Abraham Lincoln:] La capacità di Lincoln di mantenere il suo equilibrio emotivo in situazioni così difficili era radicata nella consapevolezza di sé e nell’enorme capacità di dissipare l’ansia in modi costruttivi.
  19. [Su Abraham Lincoln:] Questa, quindi, è una storia del genio politico di Lincoln rivelato attraverso la sua straordinaria gamma di qualità personali che gli hanno permesso di stringere amicizie con uomini che in precedenza si erano opposti a lui; riparare sentimenti feriti che, lasciati incustoditi, avrebbero potuto degenerare in un’ostilità permanente; assumersi la responsabilità per gli insuccessi dei subordinati; condividere il credito con facilità; e imparare dagli errori. Possedeva un’acuta comprensione delle fonti di potere inerenti alla presidenza, un’ineguagliabile capacità di mantenere intatta la sua coalizione di governo, un tenace apprezzamento della necessità di proteggere le sue prerogative presidenziali e un magistrale senso del tempismo.
  20. [Riguardo al suo libro, Team of Rivals:] All’inizio ho pensato che mi sarei concentrato su Abraham Lincoln e Mary come ho fatto su Franklin ed Eleanor; ma ho scoperto che durante la guerra, Lincoln era sposato più con i colleghi del suo gabinetto – in termini di tempo trascorso con loro e l’emozione condivisa – che con Mary.
  21. Taft era il successore scelto con cura da Roosevelt. Non sapevo quanto fosse profonda l’amicizia tra i due uomini finché non ho letto le loro quasi quattrocento lettere, che risalgono ai primi anni ’30. Mi ha fatto capire che il crepacuore quando si sono rotti era molto più di una divisione politica.