Ednah Dow Cheney

Conosciuto per: coinvolta nel movimento per l’abolizione, nel movimento per l’educazione dei liberti, nel movimento delle donne, nella libera religione; parte della seconda generazione di Trascendentalisti di Boston, conosceva molte delle figure ben note di quei movimenti

Professione: scrittore, riformatore, organizzatore, altoparlante
date: 27 giugno 1824-19 novembre 1904
Conosciuto anche come: Ednah Dow Littlehale Cheney

Biografia di Ednah Dow Cheney:

Ednah Dow Littlehale nacque a Boston nel 1824. Suo padre, Sargent Littlehale, uomo d’affari e universalista, sostenne l’istruzione di sua figlia in varie scuole femminili. Pur essendo liberale in politica e religione, Sargent Littlehale trovava il ministro unitariano Theodore Parker troppo radicale dal punto di vista religioso e politico. Ednah ha accettato un lavoro per prendersi cura e istruire la sorella più giovane, Anna Walter, e quando è morta, gli amici le hanno consigliato di consultare il reverendo Parker nel suo dolore. Ha iniziato a frequentare la sua chiesa. Questo la portò a collaborare negli anni 1840 con molti Trascendentalisti, tra cui Margaret Fuller ed Elizabeth Palmer Peabody, nonché Ralph Waldo Emerson e, naturalmente, Theodore Parker e Bronson Alcott. Ha insegnato brevemente alla Alcott’s Temple School. Ha partecipato ad alcune delle conversazioni di Margaret Fuller, riunioni che hanno discusso una varietà di temi tra cui il pensiero di Emerson. Attraverso le conversazioni, ha conosciuto Louisa May Alcott. Abby May, Julia Ward Howe e Lucy Stone erano più sue amiche a partire da questo periodo della sua vita.

In seguito scrisse che “Considero sempre che, dall’età di dodici anni, Margaret Fuller e Theodore Parker siano stati la mia educazione”.

Matrimonio

Sostenendo la formazione mista in arte, ha contribuito a fondare la Boston School of Design nel 1851. Ha sposato Seth Wells Cheney nel 1853, ei due sono andati in Europa dopo un tour del New England e la morte della madre di Seth Cheney. La loro figlia, Margaret, nacque nel 1855, poco dopo il ritorno della famiglia negli Stati Uniti, soggiornando nel New Hampshire per l’estate. A questo punto, la salute di suo marito stava peggiorando. Seth Cheney morì l’anno successivo; Ednah Cheney non si è mai risposata, tornando a Boston e crescendo sua figlia da sola. Il ritratto a pastello di Seth Cheney di Theodore Parker e di sua moglie è stato donato alla Public Library di Boston.

Diritti delle donne

È stata lasciata con alcuni mezzi e si è rivolta alla filantropia e alla riforma. Ha contribuito a fondare il New England Hospital for Women and Children, per la formazione medica delle donne medico. Ha anche lavorato con club femminili per promuovere l’istruzione per le donne. Ha frequentato frequentemente convegni sui diritti delle donne, ha fatto pressioni per i diritti delle donne alla legislatura e ha servito per un certo periodo come vicepresidente della New England Women’s Suffrage Society. Negli ultimi anni ha scritto di aver creduto nel voto per le donne sin da quando era una “studentessa”.

Abolizionista e sostenitore degli aiuti di Freedman

Il coinvolgimento di Cheney nella riforma includeva il sostegno al movimento abolizionista. Conosceva sia Harriet Jacobs, una donna precedentemente ridotta in schiavitù che ha scritto della propria vita e di fuga dalla schiavitù, sia Harriet Tubman, il direttore della Underground Railroad.

Prima e dopo la fine della guerra civile, è diventata una forte sostenitrice dell’istruzione per le persone schiave emancipate di recente, lavorando prima attraverso la New England Freedman’s Aid Society, un’associazione volontaria che ha cercato di acquistare la libertà delle persone schiavizzate e fornire anche opportunità per istruzione e formazione. Dopo la guerra civile, ha lavorato con il Freedman’s Bureau del governo federale. Diventò segretaria della Commissione degli insegnanti e visitò molte delle scuole del Freedman nel sud. Nel 1866 pubblicò un libro, The Handbook of American Citizens, da utilizzare nelle scuole, che includeva una panoramica della storia americana dal punto di vista della progressiva “emancipazione”. Il libro includeva anche il testo della Costituzione degli Stati Uniti. Cheney corrispondeva spesso con Harriet Jacobs dopo che Jacobs tornò in North Carolina nel 1867. Dopo il 1876, Cheney pubblicò Records of the New England Freedman’s Aid Society, 1862-1876, memore della necessità della storia di tali documenti.

È stata invitata a tenere una conferenza sul lavoro con i liberti alla Divinity Chapel di Cambridge. Questo ha creato un dibattito a scuola, poiché nessuna donna aveva mai parlato in quel luogo prima, ed è diventata la prima.

Associazione religiosa libera

Cheney, come parte della seconda generazione di Trascendentalisti, era attiva nella Free Religious Association, fondata nel 1867, con Ralph Waldo Emerson che si iscriveva come primo membro ufficiale. La FRA sosteneva la libertà di pensiero individuale nella religione, un’apertura alle scoperte della scienza, una fede nel progresso umano e una dedizione alla riforma sociale: portare il regno di Dio lavorando per il bene della società.

Cheney, nel corso degli anni, è stato spesso un organizzatore chiave dietro le quinte, facendo accadere le riunioni della FRA e mantenendo il funzionamento dell’organizzazione. Ha anche parlato occasionalmente alle riunioni della FRA. Parlava regolarmente nelle chiese liberali e nelle congregazioni meridionali, e forse se la formazione del clero fosse stata più aperta alle donne quando era più giovane, lei sarebbe entrata nel ministero.

A partire dal 1878, Cheney era un insegnante regolare alle sessioni estive della Concord School of Philosophy. Ha pubblicato saggi basati su alcuni dei temi esplorati per la prima volta lì. È stata anche la prima donna a tenere una conferenza alla Harvard’s School of Divinity, non senza polemiche.

scrittore

Nel 1871 Cheney pubblicò un romanzo per ragazzi, Fedele alla luce, che ottenne una certa popolarità; è stato seguito da altri romanzi. Nel 1881 scrisse un libro di memorie di suo marito.

Margaret Swan Cheney, la figlia di Ednah, si è iscritta al Boston’s Institute of Technology (ora MIT), tra le prime donne ad entrare in quella scuola, e il suo ingresso è accreditato con l’apertura della scuola alle donne. Purtroppo, alcuni anni dopo, mentre era ancora studentessa, morì di tubercolosi nel 1882. Prima di morire, pubblicò su una rivista scientifica un articolo che descriveva esperimenti con il nichel, incluso un metodo per determinare la presenza di nichel nel minerale.

La biografia 1888/1889 di Ednah Cheney di Louisa May Alcott, morta l’anno precedente come suo padre, Bronson Alcott, ha contribuito a riportare in vita i primi anni trascendentalisti per un’altra generazione. È stata la prima biografia di Louisa May Alcott e rimane una fonte importante per coloro che studiano la vita di Alcott. Ha incluso molti passaggi delle lettere e dei diari di Alcott, lasciando che il suo soggetto parlasse con le sue stesse parole della sua vita. Cheney, nello scrivere il libro, ha usato un diario di Alcott durante il periodo in cui la sua famiglia ha partecipato all’esperimento utopico trascendentalista a Fruitlands; da allora quel diario è andato perduto.

Nello stesso anno scrisse un opuscolo per l’American Woman Suffrage Association, “Municipal Suffrage for Women”, sostenendo una strategia per ottenere il voto per le donne su questioni vicine alla loro vita, comprese le elezioni scolastiche. Ha anche pubblicato Memoir of Margaret Swan Cheney, sua figlia. Nel 1890, pubblicò Nora’s Return: A Sequel to The Doll’s House, il suo tentativo di affrontare i temi femministi dell’opera teatrale di Henrik Ibsen, The Doll’s House, fu aperta.

Un certo numero di articoli nel 1880 descriveva Emerson, Parker, Lucretia Mott e Bronson Alcott. La scrittura di Cheney non fu, a suo tempo o da allora, considerata particolarmente creativa, più in linea con il sentimentalismo vittoriano, ma danno un’idea delle persone e degli eventi memorabili attraverso cui si muoveva. Era molto rispettata dai suoi amici nei movimenti liberi religiosi e di riforma sociale con cui si associava.

Guardando indietro

All’inizio del secolo, la salute di Cheney non era buona ed era molto meno attiva. Nel 1902 pubblicò le sue memorie, Reminiscences of Ednah Dow Cheney (nata Littehale), riflettendo sulla sua vita, radicandola nel XIX secolo. Morì a Boston nel novembre del 19.

Il 20 febbraio 1905 il New England Women’s Club tenne una riunione per ricordare Ednah Dow Cheney, che ne era stata membro. Il club ha pubblicato i discorsi di quella riunione.

Sfondo, famiglia:

  • Madre: Ednah Parker Dow
  • Padre: Sargent Smith Littlehale, un droghiere
  • Due fratelli maggiori, molti più giovani; in totale, quattro fratelli sono morti durante l’infanzia

Educazione:

  • Scuole private

Matrimonio, figli:

  • marito: Seth Wells Cheney (artista; sposato nel 1853; artista; morto nel 1856)
  • Un bambino:
    Margaret Swan Cheney, nata l’8 settembre 1855, morì il 22 settembre 1882.
  • otto fratelli, due sorelle e un fratello; almeno cinque sono morti durante l’infanzia

Osservazioni:: Dopo ulteriori ricerche, ho corretto una riga che era precedentemente in questa biografia che aveva Ednah Dow Cheney come tutor della figlia di Theodore Parker. Parker non aveva figli. La fonte che ho usato potrebbe aver interpretato male una storia di Reminiscences of Ednah Dow Cheney.