Estinzione di massa del Cretaceo-Terziario

Scienziati di diverse discipline, tra cui geologia, biologia e biologia evolutiva, hanno stabilito che ci sono stati cinque principali eventi di estinzione di massa nel corso della storia della vita sulla Terra. Perché un evento possa essere considerato una grande estinzione di massa, più della metà di tutte le forme di vita conosciute in quel periodo di tempo deve essere stata spazzata via.

Estinzione di massa del Cretaceo-Terziario

Probabilmente il più noto evento di estinzione di massa ha eliminato tutti i dinosauri sulla Terra. Questo è stato il quinto evento di estinzione di massa, chiamato estinzione di massa del Cretaceo-Terziario, o in breve estinzione KT. Sebbene il Permiano Mass Extinction, noto anche come “Great Dying”, fosse molto più grande nel numero di specie che si estinse, il KT Extinction è quello che la maggior parte delle persone ricorda a causa dell’attrazione del pubblico per i dinosauri.

L’estinzione KT divide il periodo Cretaceo, che pose fine all’era mesozoica, e il periodo terziario all’inizio dell’era cenozoica, in cui attualmente viviamo. L’estinzione KT è avvenuta circa 65 milioni di anni fa, eliminando circa il 75% di tutto specie viventi sulla Terra in quel momento. Molte persone sanno che i dinosauri terrestri furono vittime di questo importante evento di estinzione di massa, ma anche numerose altre specie di uccelli, mammiferi, pesci, molluschi, pterosauri e plesiosauri, tra gli altri gruppi di animali, si estinsero.

Impatti di asteroidi

La causa principale dell’estinzione di KT è ben documentata: un numero insolitamente alto di impatti di asteroidi estremamente grandi. Le prove possono essere viste in varie parti del mondo in strati di roccia che possono essere datati a questo periodo di tempo. Questi strati rocciosi hanno livelli insolitamente alti di iridio, un elemento che non si trova in grandi quantità nella crosta terrestre ma è molto comune nei detriti spaziali come asteroidi, comete e meteore. Questo strato universale di roccia è diventato noto come il confine KT.

Nel periodo Cretaceo, i continenti si erano allontanati da quando erano un supercontinente chiamato Pangea all’inizio dell’era mesozoica. Il fatto che il confine KT possa essere trovato in diversi continenti indica che l’estinzione di massa KT era globale ed è avvenuta rapidamente.

“Impact Winter”

Gli impatti non sono stati direttamente responsabili dell’estinzione di tre quarti delle specie della Terra, ma i loro effetti residui sono stati devastanti. Forse il problema più grande causato dagli asteroidi che colpiscono la Terra è chiamato “inverno da impatto”. Le dimensioni estreme dei detriti spaziali hanno trasportato cenere, polvere e altra materia nell’atmosfera, essenzialmente bloccando il Sole per lunghi periodi di tempo. Le piante, non più in grado di subire la fotosintesi, iniziarono a morire, lasciando gli animali senza cibo, quindi morirono di fame.

Si pensa anche che i livelli di ossigeno siano diminuiti a causa della mancanza di fotosintesi. La scomparsa di cibo e ossigeno ha colpito di più gli animali più grandi, inclusi i dinosauri terrestri. Gli animali più piccoli potevano immagazzinare cibo e avevano bisogno di meno ossigeno; sopravvissero e prosperarono una volta passato il pericolo.

Altre grandi catastrofi causate dagli impatti includevano tsunami, terremoti e forse un aumento dell’attività vulcanica, producendo i risultati devastanti dell’evento di estinzione di massa del Cretaceo-Terziario.

Fodera d’argento? 

Per quanto orribili dovevano essere, gli eventi di estinzione di massa non furono tutte cattive notizie per coloro che sopravvissero. L’estinzione dei grandi dinosauri terrestri dominanti ha permesso agli animali più piccoli di sopravvivere e prosperare. Nuove specie sono emerse e hanno assunto nuove nicchie, guidando l’evoluzione della vita sulla Terra e plasmando il futuro della selezione naturale su varie popolazioni. La fine dei dinosauri ha particolarmente beneficiato i mammiferi, la cui ascesa ha portato all’ascesa degli esseri umani e di altre specie sulla Terra oggi.

Alcuni scienziati ritengono che all’inizio del 21 ° secolo, siamo nel mezzo del sesto grande evento di estinzione di massa. Poiché questi eventi spesso coprono milioni di anni, è possibile che i cambiamenti climatici ei cambiamenti della Terra – cambiamenti fisici del pianeta – che stiamo vivendo inneschino l’estinzione di diverse specie e in futuro saranno visti come un evento di estinzione di massa.

fonti

  • “KT Extinction: Mass Extinction”. Encyclopaedia Britannica.
  • “Evento di estinzione del Cretaceo-Terziario”. ScienceDaily.com.
  • “Perché i dinosauri si sono estinti?” National Geographic.