Guerra civile americana: il maggiore generale Lafayette McLaws

Lafayette McLaws – Primi anni di vita e carriera:

Nato ad Augusta, GA il 15 gennaio 1821, Lafayette McLaws era figlio di James ed Elizabeth McLaws. Chiamato per il marchese de Lafayette, non gli piaceva il suo nome che si pronunciava “LaFet” nel suo stato nativo. Mentre riceveva la sua prima educazione alla Richmond Academy di Augusta, McLaws era compagno di scuola del suo futuro comandante, James Longstreet. Quando compì sedici anni nel 1837, il giudice John P. King raccomandò che McLaws fosse nominato all’Accademia militare degli Stati Uniti. Sebbene accettato per un appuntamento, è stato rinviato di un anno fino a quando la Georgia non ha avuto un posto vacante da coprire. Di conseguenza, McLaws ha scelto di frequentare l’Università della Virginia per un anno. Lasciando Charlottesville nel 1838, entrò a West Point il 1 luglio.

Durante l’accademia, i compagni di classe di McLaws includevano Longstreet, John Newton, William Rosecrans, John Pope, Abner Doubleday, Daniel H. Hill e Earl Van Dorn. Lottando come studente, si laureò nel 1842 classificandosi quarantottesimo in una classe di cinquantasei. Commissionato come sottotenente brevetto il 21 luglio, McLaws ha ricevuto un incarico alla 6a fanteria degli Stati Uniti a Fort Gibson nel Territorio indiano. Promosso sottotenente due anni dopo, si trasferì nella 7a fanteria degli Stati Uniti. Alla fine del 1845, il suo reggimento si unì all’Esercito di occupazione del generale di brigata Zachary Taylor in Texas. Il marzo successivo, McLaws e l’esercito si spostarono a sud verso il Rio Grande di fronte alla città messicana di Matamoros.  

Lafayette McLaws – Guerra messicano-americana:

Arrivato alla fine di marzo, Taylor ordinò la costruzione di Fort Texas lungo il fiume prima di spostare la maggior parte del suo comando a Point Isabel. La settima fanteria, con il maggiore Jacob Brown al comando, fu lasciata a presidiare il forte. Alla fine di aprile, le forze americane e messicane si scontrarono per la prima volta all’inizio della guerra messicano-americana. Il 7 maggio, le truppe messicane aprirono il fuoco su Fort Texas e iniziarono l’assedio del posto. Nei giorni successivi, Taylor ha vinto vittorie a Palo Alto e Resaca de la Palma prima di sollevare la guarnigione. Dopo aver sopportato l’assedio, McLaws e il suo reggimento rimasero sul posto per tutta l’estate prima di prendere parte alla battaglia di Monterrey in settembre. Malato di salute, fu inserito nella lista dei malati dal dicembre 3 al febbraio 1846. 

Promosso a primo tenente il 16 febbraio, McLaws ha svolto un ruolo nell’assedio di Veracruz il mese successivo. Continuando ad avere problemi di salute, gli è stato poi ordinato di andare a nord, a New York, per il servizio di reclutamento. Attivo in questo ruolo per il resto dell’anno, McLaws tornò in Messico all’inizio del 1848 dopo aver fatto diverse richieste per ricongiungersi alla sua unità. Ordinato a casa a giugno, il suo reggimento si trasferì a Jefferson Barracks nel Missouri. Mentre era lì, ha incontrato e sposato la nipote di Taylor, Emily. Promosso capitano nel 1851, il decennio successivo vide i McLaws spostarsi attraverso una varietà di post sulla frontiera.

Lafayette McLaws – Inizia la guerra civile:

Con l’attacco confederato a Fort Sumter e l’inizio della guerra civile nell’aprile 1861, McLaws si dimise dall’esercito degli Stati Uniti e accettò una commissione come maggiore nel servizio confederato. A giugno divenne colonnello della 10a fanteria della Georgia ei suoi uomini furono assegnati alla penisola in Virginia. Aiutando a costruire difese in quest’area, McLaws impressionò molto il generale di brigata John Magruder. Ciò ha portato a una promozione a generale di brigata il 25 settembre e al comando di una divisione più tardi quell’autunno. In primavera, la posizione di Magruder fu attaccata quando il maggiore generale George B. McClellan iniziò la sua campagna nella penisola. Andando bene durante l’assedio di Yorktown, McLaws ha ottenuto una promozione a maggiore generale a partire dal 23 maggio.   

Lafayette McLaws – Army of Northern Virginia:

Con il progredire della stagione, McLaws ha visto ulteriori azioni quando il generale Robert E. Lee ha iniziato una controffensiva che ha portato alle battaglie dei sette giorni. Durante la campagna, la sua divisione contribuì alla vittoria dei Confederati alla Stazione di Savage, ma fu respinta a Malvern Hill. Con McClellan controllato sulla penisola, Lee riorganizzò l’esercito e assegnò la divisione di McLaws al corpo di Longstreet. Quando l’esercito della Virginia del Nord si è trasferito a nord in agosto, McLaws ei suoi uomini sono rimasti sulla penisola per sorvegliare le forze dell’Unione. Ordinata a nord a settembre, la divisione operò sotto il controllo di Lee e assistette la cattura di Harpers Ferry del maggiore generale Thomas “Stonewall” Jackson.  

Ordinato a Sharpsburg, McLaws si guadagnò l’ira di Lee muovendosi lentamente mentre l’esercito si concentrò nuovamente prima della battaglia di Antietam. Raggiungendo il campo, la divisione ha aiutato a tenere il West Woods contro gli attacchi dell’Unione. A dicembre, McLaws riguadagnò il rispetto di Lee quando la sua divisione e il resto del corpo di Longstreet difesero risolutamente Marye’s Heights durante la battaglia di Fredericksburg. Questa ripresa si rivelò di breve durata poiché gli fu assegnato il compito di controllare il VI Corpo del Maggiore Generale John Sedgwick durante le fasi finali della battaglia di Chancellorsville. Affrontando la forza dell’Unione con la sua divisione e quella del maggiore generale Jubal A. Early, si mosse di nuovo lentamente e mancava di aggressività nel trattare con il nemico. 

Questo è stato notato da Lee, che quando ha riorganizzato l’esercito dopo la morte di Jackson, ha rifiutato la raccomandazione di Longstreet che i McLaw ricevessero il comando di uno dei due corpi appena creati. Sebbene fosse un ufficiale affidabile, McLaws funzionava meglio quando riceveva comandi diretti sotto stretta supervisione. Sconvolto dal percepito favoritismo verso gli ufficiali della Virginia, chiese un trasferimento che gli fu rifiutato. Marciando verso nord quell’estate, gli uomini di McLaws arrivarono alla battaglia di Gettysburg all’inizio del 2 luglio. Dopo diversi ritardi, i suoi uomini attaccarono le divisioni del generale di brigata Andrew A. Humphreys e del maggiore generale David Birney del III corpo del maggiore generale Daniel Sickles. Sotto la supervisione personale di Longstreet, McLaws respinse le forze dell’Unione per catturare il Peach Orchard e iniziare una lotta avanti e indietro per il Wheatfield. Incapace di sfondare, la divisione è tornata a posizioni difendibili quella sera. Il giorno successivo, McLaws rimase al suo posto mentre la Carica di Pickett veniva sconfitta a nord.   

Lafayette McLaws – In Occidente: 

Il 9 settembre, il grosso del corpo di Longstreet ricevette l’ordine di andare a ovest per aiutare l’esercito del Tennessee del generale Braxton Bragg nel nord della Georgia. Sebbene non fosse ancora arrivato, gli elementi principali della divisione McLaws videro l’azione durante la battaglia di Chickamauga sotto la guida del generale di brigata Joseph B. Kershaw. Riassumendo il comando dopo la vittoria confederata, McLaws ei suoi uomini presero inizialmente parte alle operazioni di assedio al di fuori di Chattanooga prima di spostarsi a nord più tardi in autunno come parte della campagna di Knoxville di Longstreet. Attaccando le difese della città il 29 novembre, la divisione di McLaws è stata respinta. Sulla scia della sconfitta, Longstreet lo sollevò, ma decise di non sottoporlo alla corte marziale poiché riteneva che McLaws potesse essere utile all’esercito confederato in un’altra posizione.

Irato, McLaws ha richiesto una corte marziale per riabilitare il suo nome. Questo fu concesso e iniziò nel febbraio 1864. A causa dei ritardi nell’ottenimento dei testimoni, una sentenza non fu emessa fino a maggio. Questo ha ritenuto McLaws non colpevole per due accuse di negligenza, ma colpevole per un terzo. Sebbene condannato a sessanta giorni senza paga e comando, la punizione è stata immediatamente sospesa per esigenze di guerra. Il 18 maggio, McLaws ha ricevuto ordini per le difese di Savannah nel dipartimento della Carolina del Sud, Georgia e Florida. Sebbene sostenesse di essere il capro espiatorio per il fallimento di Longstreet a Knoxville, accettò questo nuovo incarico.

Mentre a Savannah, la nuova divisione di McLaws resistette senza successo agli uomini del maggiore generale William T. Sherman che cadono alla conclusione della Marcia verso il mare. Ritirandosi a nord, i suoi uomini videro l’azione continua durante la campagna di Carolina e presero parte alla battaglia di Averasborough il 16 marzo 1865. Impegnato leggermente a Bentonville tre giorni dopo, McLaws perse il comando quando il generale Joseph E. Johnston riorganizzò le forze confederate dopo la battaglia . Inviato a guidare il Distretto della Georgia, ricopriva quel ruolo quando la guerra finì.

Lafayette McLaws – La vita successiva:

Rimanendo in Georgia, McLaws è entrato nel settore assicurativo e in seguito ha lavorato come esattore delle tasse. Impegnato nei gruppi di veterani confederati, inizialmente difese Longstreet contro coloro, come Early, che tentarono di incolpare la sconfitta di Gettysburg su di lui. Durante questo periodo, McLaws si riconciliò in una certa misura con il suo ex comandante che ammise che alleviarlo era stato un errore. Verso la fine della sua vita, il risentimento verso Longstreet riemerse e iniziò a schierarsi con i detrattori di Longstreet. McLaws morì a Savannah il 24 luglio 1897 e fu sepolto nel cimitero di Laurel Grove della città.  

Fonti selezionate

  • Generali di Gettysburg: Maggiore Generale Lafayette McLaws
  • Guerra civile: il maggiore generale Lafayette McLaws
  • Biblioteca latina: maggiore generale Lafayette McLaws