I 9 rapimenti più famosi che hanno fatto notizia

Anche se la parola ha radici nel tardo XVII secolo, il rapimento è un fenomeno relativamente recente e fino a circa 17 anni fa i criminali concepivano a malapena l’idea di rapire individui e chiedere ingenti riscatti in contanti per il loro ritorno. Di seguito, troverai un elenco cronologico dei nove rapimenti più famosi della storia, che vanno dalla scomparsa di Charley Ross nel 150 al recupero dell’uomo d’affari di Hong Kong Walter Kwok, nel 1874, dopo il pagamento di un riscatto di mezzo miliardo di dollari.

01 di 09

Charley Ross

Biblioteca del Congresso / Wikimedia Commons / Dominio pubblico

Praticamente nessuno oggi ricorda il nome Charley Ross, ma praticamente tutti conoscono l’espressione “non prendere caramelle da estranei”, che circolava sulla scia del rapimento di questo bambino. In un fatidico giorno del 1874, in un ricco sobborgo di Filadelfia, il bambino di quattro anni Charley salì su una carrozza trainata da cavalli e prese le caramelle, e suo padre ricevette quindi una serie di richieste di riscatto che chiedevano $ 20,000 (l’equivalente di circa un mezzo milione di dollari oggi). Cinque mesi dopo, due uomini sono stati uccisi mentre stavano svaligiando una casa a Brooklyn, e uno di loro ha ammesso, prima di morire, che lui e il suo partner avevano rapito Ross. Sebbene i suoi genitori continuassero a cercare Charley per il resto della loro vita, non fu mai trovato (un uomo che affermava di essere l’adulto Ross, nel 1934, era quasi certamente un impostore).

02 di 09

Eddie Cudahy

Print Collector / Contributor / Getty Images

Il figlio sedicenne di un ricco uomo d’affari di Omaha, Eddie Cudahy è stato rapito dalla strada mentre sbrigava una commissione; la mattina dopo suo padre ricevette una richiesta di riscatto che chiedeva $ 16 (e invocava il terribile destino di Charley Ross, che era stato rapito un quarto di secolo prima). Cudahy Sr. ha prontamente consegnato il denaro a un punto di consegna concordato e suo figlio è stato riportato a casa poche ore dopo, illeso. Sebbene fosse finito e fatto rapidamente, il rapimento di Cudahy ricevette un’enorme quantità di copertura da parte della stampa all’epoca, e ebbe una bizzarra conclusione: l’uomo perseguito per il crimine nel 25,000 fu dichiarato non colpevole (nonostante la preponderanza delle prove raccontate contro di lui), e per alcuni anni dopo la sua assoluzione ha svolto il circuito delle conferenze ed è persino apparso in alcuni film.

03 di 09

Charles Lindbergh, Jr.

Bruno Hauptmann, condannato per il rapimento di Lindbergh.

COSA / Getty Images

Il rapimento di gran lunga più famoso della storia moderna, il rapimento di Charles Lindbergh, Jr. nel 1932 generò tanta copertura in tutto il mondo quanto il volo di suo padre sull’Oceano Atlantico nel 1927. Il presidente Herbert Hoover fu informato personalmente; Al Capone, in prigione, si offrì di lavorare con i suoi contatti con la malavita; e l’uomo che ha risolto il caso, Herbert Norman Schwarzkopf, ha ricevuto anni dopo gli onori postumi come padre di Norman Schwarzkopf, il generale dietro l’operazione Desert Storm. Il rapimento è stato pasticciato fin dall’inizio: gli autori hanno ucciso accidentalmente il bambino di 20 mesi nel processo di rimuoverlo dalla casa di Lindbergh, e ci sono molte persone che credono ancora che l’uomo alla fine condannato e giustiziato per il crimine, Bruno Hauptmann. , è stato incorniciato. (Per essere onesti, Hauptmann sembra essere stato colpevole, anche se il pubblico ministero nel caso ha esagerato, o addirittura fabbricato, alcune delle prove incriminanti.)

04 di 09

Frank Sinatra, Jr.

Frank Sinatra, Jr. (al centro).

Darlene Hammond / Contributor / Getty Images

Come avrai già intuito, non è facile essere figlio di un padre famoso. All’età di 19 anni, Frank Sinatra, Jr., stava appena iniziando a stabilire la sua carriera nel mondo dello spettacolo quando è stato rapito da teppisti da un casinò di Las Vegas. Suo padre ha prontamente pagato il riscatto di $ 240,000 e poco dopo gli autori sono stati catturati, perseguiti e mandati in prigione (anche se alla fine sono stati rilasciati sulla parola). La linea cinica sulla costa occidentale era che Frank Sinatra, Sr. aveva inscenato il rapimento per ottenere il nome di suo figlio sui titoli dei giornali, ma poiché Frank Jr. è stato rapito poche settimane dopo l’assassinio di John F.Kennedy, un caro amico di Sinatra, si immagina che Frank, Sr. non sarebbe stato nel giusto stato d’animo per una cospirazione difficile da tenere insieme.

05 di 09

Giovanni Paolo Getty III

Graham Morris / Stringer / Getty Images

Hai mai sentito parlare del ragazzo che gridava al lupo? John Paul Getty III, il nipote adolescente del magnate del petrolio J. Paul Getty, scherzava sulla messa in scena del suo rapimento in modo da poter finalmente strappare un po ‘di soldi al suo avaro nonno. Nel luglio del 1973, il sedicenne John Paul fu rapito per davvero durante un viaggio a Roma, gli autori chiedevano un riscatto di 16 milioni di dollari. J. Paul Getty si rifiutò di pagare e, pochi mesi dopo, ricevette per posta l’orecchio di John Paul: a quel punto offrì $ 17 milioni, presumibilmente perché quello era l’importo più alto che poteva legalmente rivendicare come detrazione fiscale (dopo che alcuni -and-and-avanti trattativa, ha finalmente accettato di $ 2.2 milioni). Alla fine, nove persone in Italia sono state arrestate per il crimine, ma solo due sono state condannate; la maggior parte del denaro del riscatto non è mai stato recuperato; Getty III ha subito un intervento di chirurgia plastica per sostituire il suo orecchio mozzato nel 2.9.

06 di 09

Patty Hearst

Collezione Donaldson / Contributor / Getty Images 

Hai mai sentito parlare dell’Esercito di Liberazione Simbionese (SLA)? Nessun altro in America l’aveva fatto fino a quando questo gruppo di sinistra non ha rapito Patty Hearst, 19 anni, la nipote dell’editore multimilionario William Randolph Hearst, nel 1974. Lo SLA non ha chiesto un riscatto di per sé; piuttosto, volevano che la famiglia Hearst esercitasse la sua influenza politica per liberare due membri dello SLA imprigionati (o, in mancanza, per acquistare almeno qualche milione di dollari di cibo per i poveri californiani). Ciò che ha davvero spinto il rapimento di Hearst ai titoli dei giornali è stata l’apparente conversione di Patty Hearst alla causa SLA; ha partecipato ad almeno una rapina in banca e ha anche spruzzato armi automatiche in un negozio al dettaglio. Quando la Hearst fu arrestata nel 1975, era chiaro che aveva subito una forma particolarmente brutale di lavaggio del cervello; anche ancora, è stata condannata con l’accusa di rapina. Concessa la cauzione poco dopo, Patty Hearst si sposò, ebbe due figli e fu coinvolta in varie organizzazioni di beneficenza.

Un’altra vittima di rapimento che è stata rapita decenni dopo, Shawn Hornbeck, ha ignorato le molteplici possibilità di fuga mentre era trattenuto in un appartamento per quattro anni a causa delle promesse fatte al suo rapitore di risparmiarsi la vita.

07 di 09

Samuel Bronfman

Bettmann / Contributor / Getty Images

Il rapimento del 1975 di Samuel Bronfman, il figlio del magnate di Seagram Edgar Bronfman, Sr., sembrava uscito dai programmi televisivi Dallas o Dynasty. Dopo il suo rapimento, Sam Bronfman ha consegnato la sua richiesta di riscatto tramite audiocassetta, e dopo che suo padre ha pagato 2.3 milioni di dollari, il rapito è stato trovato in un appartamento vicino in compagnia di un vigile del fuoco di New York City, Mel Patrick Lynch. Lynch e il suo complice, Dominic Byrne, hanno affermato che il rapimento era un trucco: Lynch e Sam Bronfman avevano una relazione, e Bronfman ha organizzato il suo stesso rapimento per estorcere denaro a suo padre, minacciando di smascherare l’omosessualità di Lynch se non avesse aiutato. Al momento del processo, le acque erano state sufficientemente torbide da consentire a Byrne e Lynch di essere assolti dal rapimento, ma ritenuti colpevoli di furto. Successivamente, Samuel Bronfman è stato ceduto come erede all’impero Seagram in favore di suo fratello, Edgar Bronfman Jr .; non è chiaro se il presunto rapimento lo abbia screditato agli occhi di suo padre.

08 di 09

Aldo Moro

Bettmann / Contributor / Getty Images

Non tutti i rapimenti accadono negli Stati Uniti Un classico esempio è il caso di Aldo Moro, illustre politico italiano (e due volte Primo Ministro) rapito nel 1978 da un gruppo rivoluzionario noto come Brigate Rosse, che uccise cinque delle sue guardie del corpo nel processo. Le Brigate Rosse non hanno chiesto il classico riscatto; piuttosto, volevano che il governo italiano liberasse molti dei loro connazionali imprigionati. Le autorità si sono rifiutate di negoziare, sostenendo che questo avrebbe potuto aprire la porta a futuri rapimenti, e alla fine Moro è stato avvolto in una coperta, ucciso dieci volte e scaricato nel bagagliaio di una Renault. Nessuno è mai stato condannato per il rapimento e l’omicidio di Aldo Moro, e negli anni successivi hanno assistito al fiorire di varie teorie del complotto, primo fra tutti che gli Stati Uniti (in collaborazione con la NATO) disapprovavano le politiche di Moro e lo volevano fuori dai giochi.

09 di 09

Walter Kwok

Lichunngai / Wikimedia Commons / CC BY 1.0

Il figlio maggiore di un imprenditore immobiliare di Hong Kong, Walter Kwok è stato rapito nel 1997 da un famigerato gangster locale soprannominato il “Big Spender”, poi tenuto bendato in un contenitore di legno per quattro estenuanti giorni. Per liberarlo, il padre di Kwok ha pagato uno dei più grandi riscatti della storia, oltre mezzo miliardo di dollari in contanti. Il “Big Spender” è stato arrestato poco dopo e giustiziato a seguito di un processo nella Cina continentale; Kwok, nel frattempo, ha ripreso il suo ruolo nell’impero di suo padre e ha continuato a diventare uno dei 200 individui più ricchi del mondo. La prova del rapimento sembrava aver lasciato una cicatrice emotiva, però; nel 2008, Kwok ha preso un lungo periodo di congedo dalla sua azienda, e poi è stato coinvolto in una disputa con i suoi fratelli, che ha accusato di averlo falsamente diagnosticato come maniaco-depressivo.