Le 49 tecniche di Teach Like a Champion

Le 49 tecniche sono venute alla nostra attenzione per la prima volta in un articolo del 7 marzo 2010 sul New York Times Magazine intitolato “Si può imparare un buon insegnamento?” La storia si concentra sul libro Teach Like a Champion di Doug Lemov. Avendo insegnato con alterne fortune nel centro di Filadelfia, alcuni di noi hanno riconosciuto l’efficacia delle tecniche, anche in classi difficili da gestire. Questo articolo contiene collegamenti ad alcuni dei blog che abbiamo trovato utili riguardo a questo argomento.

Stabilire aspettative accademiche elevate

  • Tecnica uno: nessuna rinuncia. Gli insegnanti con grandi aspettative non accettano “Non lo so”, ma si aspettano che gli studenti siano coinvolti e “provino”.
  • Tecnica due: giusto è giusto. Questa tecnica non accetta mezze risposte ma richiede risposte complete e corrette alle domande.
  • Terza tecnica: allungalo. Questa tecnica spinge un insegnante a prendere le risposte corrette e chiedere agli studenti di aggiungere profondità o sfumature alle loro risposte.
  • Tecnica quattro: il formato conta. Grandi aspettative significa anche accettare solo le risposte degli studenti in frasi complete con una buona grammatica.
  • Tecnica cinque: nessuna scusa. Gli insegnanti con grandi aspettative non si scusano per ciò che insegnano. Non più “Mi dispiace di doverti insegnare Shakespeare”.
  • Tecnica 39: fallo di nuovo. La ripetizione è un modo per essere sicuri che gli studenti capiscano cosa ti aspetti e che sia fatto secondo i tuoi standard.

Pianificazione che garantisce il successo accademico

  • Tecnica sei: inizia con la fine. Questa tecnica di pianificazione si concentra sul risultato anziché su ciò che si desidera fare durante il periodo.
  • Tecnica sette: le quattro M. I quattro m di pianificazione sono:
    • trattabile
    • Misurabile
    • Fatto per primo
    • Più importante.
    • Tecnica otto: post-it. Assicurati che i tuoi studenti conoscano il tuo obiettivo per la giornata pubblicandolo alla lavagna.
    • Nove tecnica: il percorso più breve. Sebbene gli insegnanti siano spesso innamorati degli approcci intelligenti, Lemov afferma che il percorso più breve per raggiungere l’obiettivo è il più efficace.
    • Tecnica 10: Doppio Piano. La doppia pianificazione implica la pianificazione non solo di ciò che farai, ma anche di ciò che gli studenti faranno durante una lezione.
    • Tecnica 11: disegna la mappa. Disegnare la mappa è controllare l’ambiente raggruppando saggiamente gli studenti attraverso la mappa dei posti a sedere.

    Strutturare e fornire le tue lezioni

    • Tecnica 12: Il gancio. Introdurre la lezione con un “gancio”, un’attività o un elemento che attira l’attenzione dei tuoi studenti contribuirà a migliorare la tua lezione.
    • Tecnica 13: Assegna un nome ai passaggi. I grandi allenatori, come i grandi insegnanti, suddividono i compiti in fasi.
    • Tecnica 14: Tavola = Carta. Questa tecnica significa che gli studenti mettono tutto ciò che hai messo alla lavagna sul loro foglio.
    • Tecnica 15: Circolare. Continua a muoverti! Disegnare la mappa suggerisce di fare spazio tra i banchi in modo che l’insegnante si muova senza ostacoli.
    • Tecnica 16: scomposizione. La scomposizione richiede che l’insegnante usi le risposte sbagliate e aiuti gli studenti a scoprire il numero corretto.
    • Tecnica 17: rapporto parte prima. Questa è un’idea complessa e richiede due parti! Si tratta di aumentare la partecipazione degli studenti e limitare il discorso dell’insegnante.
    • Tecnica 17: rapporto parte seconda. Più strategie per aumentare il tempo in cui gli studenti sono coinvolti nella discussione.
    • Tecnica 18: verifica della comprensione. Questo è un metodo di raccolta dati in piedi, una sorta di valutazione formativa in fuga.
    • Tecnica 19: ai pipistrelli. Gli allenatori di baseball sanno che il modo migliore per aumentare l’efficacia è aumentare il numero di volte in cui sono “alla battuta”.
    • Tecnica 20: Biglietto d’uscita. Un biglietto di uscita è una rapida valutazione formativa della lezione che i tuoi studenti hanno appena terminato.
    • Tecnica 21: prendere posizione. Questa tecnica incoraggia gli studenti ad avere opinioni e prendere posizione su quelle opinioni.

    Coinvolgere gli studenti nella lezione

    • Tecnica 22: chiamate fredde. Come la tecnica di vendita, l’insegnante chiede una risposta a qualcuno che ignora. Evita di “rinunciare” e tiene tutti i tuoi studenti sulle spine.
    • Tecnica 23: chiamata e risposta. Questa tecnica utilizza una tradizione dell’innodio afroamericano e crea un modo in cui l’intera classe può partecipare alle domande
    • Tecnica 24: pepe. Come un allenatore che lancia le palle ai suoi difensori, un insegnante può “pepare” i suoi studenti con domande veloci, il che lo rende divertente e tiene gli studenti sulle spine.
    • Tecnica 25: tempo di attesa. Gli insegnanti sono troppo spesso troppo impazienti e forniscono una risposta alla loro stessa domanda quando nessuno studente alza la mano. D’altra parte, anche gli insegnanti non danno agli studenti il ​​tempo di dare forma a una risposta completa e ponderata a una domanda.
    • Tecnica 26: tutti scrivono. Ciò che va sulla lavagna deve essere inserito nei quaderni.
    • Tecnica 27: Vegas. Niente come un po ‘di sfarzo per ravvivare le lezioni in classe!

    Creare una forte cultura di classe

    • Tecnica 28: routine di ingresso. Avere una routine di ingresso strutturata accelera l’inizio dell’istruzione.
    • Tecnica 29: fai adesso. Familiari agli insegnanti elementari e ai devoti di Harry Wong come “lavoro di campana”, i Do Nows sono brevi compiti accademici per rivedere il lavoro del giorno precedente o per introdurre il nuovo lavoro del giorno.
    • Tecnica 30: transizioni strette. Le transizioni devono essere programmate e provate, così si perde poco tempo tra le attività didattiche.
    • Tecnica 32: SLANT. SLANT è l’acronimo di come si presenta un eccellente comportamento di attenzione.
    • Tecnica 33: sul tuo segno. Gli allenatori si aspettano che gli atleti siano pronti a dedicarsi al loro sport. Allo stesso modo, un insegnante mostra agli studenti ciò di cui hanno bisogno per essere “nel segno”.
    • Tecnica 34: Segnali dei sedili. Semplici segnali manuali semplificano la richiesta di interruzioni di routine, come usare un bagno o prendere una matita, possono eliminare parte della perdita di tempo che affligge le istruzioni.
    • Tecnica 35: Puntelli. In Teach Like a Champion, il gergo, gli oggetti di scena sono routine divertenti che la classe fa insieme per sostenere il successo dei loro coetanei.

    Costruire e mantenere alte aspettative comportamentali

    • Tecnica 36: 100 percento. Gli insegnanti campioni non creano aspettative comportamentali irragionevoli, perché la loro aspettativa finale è che tutti si conformino tutto (100%) del tempo.
    • Tecnica 37: cosa fare. Assicurati, se stai chiedendo conformità, di essere stato molto esplicito nello spiegare cosa vuoi che i tuoi studenti “facciano”.
    • Tecnica 38: Voce forte Parte prima e parte seconda. Questa tecnica, voce forte, è quella che separa l’insegnante veramente efficace dall’adeguato. È diviso in due parti, quindi capisci il suo utilizzo e come acquisirlo.

    I blog seguenti continuano il capitolo “Impostazione e mantenimento di aspettative comportamentali elevate”.

    • Tecnica 39: fallo di nuovo. Questa tecnica è forse l’unica conseguenza negativa che funziona davvero. Quando gli studenti non riescono a soddisfare i tuoi standard, chiedi loro di “Fallo di nuovo”. Modellano il comportamento appropriato ma sono ansiosi di non doverlo fare di nuovo.
    • Tecnica 40: sudare i dettagli. Basandosi sulla teoria della “finestra rotta” della polizia, Lemov osserva che il mantenimento di standard elevati avrà effetti positivi in ​​tutto l’ambiente della classe.
    • Tecnica 41: soglia. Questa soglia è quella alla porta. Incontrando e salutando gli studenti quando entrano puoi dare il tono alla tua classe.
    • Tecnica 42: nessun avviso. Rispondere tempestivamente e in modo proporzionato può aiutarti a evitare crisi reali. Quindi, invece di dare un avvertimento, dai delle conseguenze quando il comportamento è ancora solo un problema minore.

    Costruire carattere e fiducia

    • Tecnica 43 Parte 1: Inquadratura positiva. Inquadramento positivo significa trasmettere le cose in modo positivo e portare a un comportamento appropriato. Questo blog inizia con tre strategie per aiutarti a inquadrarlo positivamente.
    • Tecnica 43 Parte 2. Altre tre strategie per inquadrare positivamente le esperienze in classe.
    • Tecnica 44: lode precisa. Piuttosto che “elogi a buon mercato”, gli elogi precisi sono apprezzati dagli studenti perché descrivono ciò di cui sei soddisfatto.
    • Tecnica 45: caldo e rigoroso. Può sembrare che caldo e severo siano contraddittori, ma gli insegnanti efficaci possono essere entrambi allo stesso tempo.
    • Tecnica 46: il fattore J. Il fattore J in J sta per Joy. Questa tecnica offre idee per aiutare i tuoi studenti a sperimentare la gioia!
    • Tecnica 47: costanza emotiva. Un insegnante efficace tiene sotto controllo le sue emozioni e non fa tutto su se stesso. Crea il tuo buon umore per una buona prestazione, non per farti piacere.
    • Tecnica 48: spiega tutto. Assicurati che i tuoi studenti capiscano perché fai quello che fai, poiché il motivo è una parte importante dell’istruzione.
    • Tecnica 49: Normalizza l’errore. Se gli studenti capiscono che gli errori non sono la fine del mondo ma un’opportunità per imparare, saranno più disposti a correre dei rischi e più propensi a imparare.

    Teach Like a Champion è un’ottima risorsa per l’insegnamento, soprattutto per gli studenti delle scuole medie e superiori. Oltre alle 49 tecniche, include raccomandazioni per migliorare la consegna didattica. Il libro include anche dimostrazioni video delle tecniche per cui vale la pena investire nel libro.