7 Fobie legate al clima e cosa le causa

Mentre il tempo è come al solito per la maggior parte di noi, per un americano su dieci, è qualcosa da temere. Tu o qualcuno che conosci soffri di una fobia meteorologica, una paura inspiegabile di una certa condizione atmosferica? Le persone hanno molta familiarità con le fobie degli insetti e persino con la paura dei pagliacci, ma la paura del tempo? Quale fobia del tempo comune colpisce vicino a casa per te? Ogni fobia prende il nome dalla parola greca per l’evento meteorologico a cui è correlata.

01 di 07

Ancraofobia, paura del vento

distel2610 / Pixabay

Il vento ha molte forme, alcune delle quali sono piuttosto piacevoli: una leggera brezza marina in una giornata estiva in spiaggia, per esempio. Ma per le persone con ancraofobia, qualsiasi quantità di vento o corrente d’aria (anche quella che porta sollievo in una giornata calda) è sgradita.

Per gli ancraofobi, sentire o sentire il soffio del vento è sconvolgente perché innesca la paura della sua forza spesso distruttiva, in particolare la capacità del vento di abbattere gli alberi, causare danni strutturali alle case e ad altri edifici, soffiare via le cose e persino togliere il fiato.

Un piccolo passo per aiutare ad acclimatare gli ancraofobi a un flusso d’aria mite potrebbe includere l’apertura di una finestra indiretta in una casa o in un’auto in una giornata con vento leggero.

02 di 07

Astrofobia, paura dei temporali

Boboshow / Pixabay

Quasi un terzo della popolazione degli Stati Uniti soffre di astrafobia o paura di tuoni e fulmini. È la più comune di tutte le paure meteorologiche, soprattutto tra i bambini e gli animali domestici.

Sebbene sia più facile a dirsi che a farsi, mantenersi distratti durante i temporali è uno dei modi più efficaci per alleviare l’ansia.

03 di 07

Chionofobia, paura della neve

Oleksandr Pidvalnyi / Pexels

Gli individui che soffrono di chionofobia difficilmente amano l’inverno o le attività della stagione a causa della loro paura della neve.

Spesso la loro apprensione è il risultato delle situazioni pericolose che la neve può causare, più che della neve stessa. Le condizioni di guida pericolose, l’essere confinati al chiuso e l’essere intrappolati dalla neve (valanghe) sono alcune delle paure più comuni legate alla neve.

Altre fobie che coinvolgono il clima invernale includono la pagofobia, la paura del ghiaccio o del gelo e la criofobia, la paura del freddo.

04 di 07

Lilapsofobia, paura del maltempo

Esclusiva Cultura RM / Jason Persoff Stormdoctor / Getty Images

La lilapsofobia è solitamente definita come la paura dei tornado e degli uragani, ma descrive più accuratamente una paura generale di tutti i tipi di condizioni meteorologiche avverse. La lilapsofobia può essere considerata una forma grave di astrafobia. Le cause di questa paura di solito derivano dall’aver vissuto personalmente un evento di tempesta devastante, dall’aver perso un amico o un parente a causa di una tempesta o dall’aver appreso questa paura da altri.

Uno dei film meteorologici più popolari mai realizzati, il film del 1996 “Twister”, è incentrato sulla lilapsofobia. Il personaggio principale del film, la dottoressa Jo Harding, sviluppa un interesse professionale e un fascino spericolato per i tornado dopo aver perso suo padre per uno da bambina.

05 di 07

Nefofobia, paura delle nuvole

Mike Hill / Getty Images

Di solito, le nuvole sono innocue e divertenti da guardare. Ma per le persone con nefofobia, o paura delle nuvole, la loro presenza nel cielo – in particolare le loro enormi dimensioni, le forme strane, le ombre e il fatto stesso che “vivano” in alto – è piuttosto inquietante. Le nuvole lenticolari, che sono spesso paragonate agli UFO, ne sono un esempio.

La nefofobia può anche essere causata da una paura di fondo del maltempo. Le nuvole scure e minacciose associate a temporali e tornado (cumulonembi, mammatus, incudine e nuvole a parete) sono un segnale visivo che il tempo pericoloso potrebbe essere vicino.

L’omiclofobia descrive la paura di un tipo specifico di nuvola: la nebbia.

06 di 07

Ombrofobia, paura della pioggia

Foto gratuite / Pixabay

I giorni di pioggia sono generalmente antipatici per gli inconvenienti che causano, ma le persone con una vera paura della pioggia hanno altri motivi per volere che la pioggia se ne vada. Possono avere paura di uscire sotto la pioggia perché l’esposizione al clima umido potrebbe provocare malattie. Se il tempo cupo si protrae per giorni, può iniziare a influenzare il loro umore o provocare attacchi di depressione.

Le fobie correlate includono l’acquafobia, la paura dell’acqua e l’antiofobia, la paura delle inondazioni.

Oltre a imparare di più sulle precipitazioni e sulla sua importanza nel sostenere tutte le forme di vita, un’altra tecnica per cercare di alleviare questa paura è incorporare i suoni di rilassamento della natura nelle attività quotidiane.

07 di 07

Termofobia, paura del caldo

Fabio Partenheimer/Pexels

Come probabilmente avrai intuito, la termofobia è una paura legata alla temperatura. È il termine usato per descrivere un’intolleranza alle alte temperature.

È importante notare che la termofobia non include solo la sensibilità al caldo, come le ondate di calore, ma anche agli oggetti caldi e alle fonti di calore.

La paura del sole è nota come eliofobia.