Biografia di Calamity Jane, figura leggendaria del selvaggio West

Calamity Jane (nata Martha Jane Cannary; 1852-1 agosto 1903) era una figura controversa nel selvaggio West le cui avventure e imprese sono avvolte nel mistero, nella leggenda e nell’autopromozione. È nota per essersi vestita e lavorare come un uomo, per essere stata una forte bevitrice e per essere stata abile con pistole e cavalli. I dettagli della sua vita sono per lo più non provati, data la quantità di invenzioni e dicerie che informano la sua storia.

Primi anni di vita

Calamity Jane è nata Martha Jane Cannary intorno al 1852 a Princeton, nel Missouri, anche se a volte ha affermato che l’Illinois o il Wyoming erano il suo luogo di nascita. Era la maggiore di cinque fratelli. Suo padre Robert Cannary (o Canary) era un contadino che portò la famiglia nel Montana durante una corsa all’oro del 1865. Jane ha raccontato la storia del loro viaggio nella sua biografia successiva con notevole piacere, descrivendo come ha cacciato con gli uomini e ha imparato a guidare i carri da sola. Sua madre Charlotte è morta l’anno dopo il loro trasferimento e la famiglia si è poi trasferita a Salt Lake City. Suo padre morì l’anno successivo.

Wyoming

Dopo la morte dei suoi genitori, la giovane Jane si trasferì nel Wyoming e iniziò le sue avventure indipendenti, spostandosi per città minerarie, accampamenti ferroviari e occasionali fortezze militari. Lontano dall’ideale della delicata donna vittoriana, Jane indossava spesso abiti da uomo. Si guadagnava da vivere facendo lavori umili, alcuni dei quali erano di solito riservati agli uomini. È nota per aver lavorato sulla ferrovia e come scuoiatore di muli. Ha lavorato come lavandaia e cameriera e potrebbe anche aver lavorato occasionalmente come prostituta.

Alcune leggende dicono che si travestì da uomo per accompagnare i soldati come scout in spedizioni, inclusa la spedizione del 1875 del generale George Crook contro i Lakota. Si è guadagnata la reputazione di frequentare minatori, ferrovieri e soldati, divertendosi a bere con loro. È stata arrestata, con una certa frequenza, per ubriachezza e disturbo alla quiete.

Deadwood Dakota

Jane ha trascorso molti anni della sua vita nella città in piena espansione di Deadwood, Dakota, anche durante la corsa all’oro delle Black Hills del 1876. Sostiene di aver conosciuto James Hickok, noto come “Wild Bill” Hickok, e si pensa che abbia viaggiato con lui per molti anni. Dopo il suo omicidio nell’agosto 1876, affermò inoltre che erano stati sposati e che lui era il padre di suo figlio. (Se detto bambino fosse realmente esistito, si diceva che fosse nato il 25 settembre 1873 e dato in adozione in una scuola cattolica del South Dakota.) Gli storici non accettano che il matrimonio o il bambino esistessero. Un diario presumibilmente di Jane che ha documentato il matrimonio e il bambino ha dimostrato di essere fraudolento.

Nel 1877 e nel 1878, Edward L. Wheeler presentò Calamity Jane nei suoi popolari romanzi occidentali da dieci centesimi di dollaro, aumentando la sua reputazione. È diventata una sorta di leggenda locale in questo momento a causa delle sue molte eccentricità. Calamity Jane guadagnò ammirazione quando curò le vittime di un’epidemia di vaiolo nel 1878, anche lei vestita da uomo.

Possibile matrimonio

Nella sua autobiografia, Calamity Jane ha detto di aver sposato Clinton Burke nel 1885 e che hanno vissuto insieme per almeno sei anni. Anche in questo caso, il matrimonio non è documentato e gli storici dubitano della sua esistenza. Negli anni successivi ha usato il nome Burke. Una donna in seguito affermò di essere stata figlia di quel matrimonio, ma potrebbe essere stata di Jane da un altro uomo o di Burke da un’altra donna. Quando e perché Clinton Burke lasciò la vita di Jane non è noto.

Anni successivi e fama

Negli ultimi anni, Calamity Jane è apparsa in spettacoli del selvaggio West, incluso il Buffalo Bill Wild West Show, in tutto il paese, con le sue abilità di guida e di tiro. Alcuni storici contestano se fosse davvero in questo spettacolo.

Nel 1887, la signora William Loring scrisse un romanzo intitolato “Calamity Jane”. Le storie in questa e in altre fiction su Jane erano spesso fuse con le sue reali esperienze di vita, amplificando la sua leggenda.

Jane ha pubblicato la sua autobiografia nel 1896, “Life and Adventures of Calamity Jane by Herself”, per incassare la propria fama, e gran parte di essa è chiaramente di fantasia o esagerata. Nel 1899, visse di nuovo a Deadwood, presumibilmente raccogliendo fondi per l’istruzione di sua figlia. È apparsa al Buffalo, New York, Esposizione Panamericana nel 1901, in mostre e spettacoli.

Morte

L’ubriachezza cronica di Jane e i combattimenti la fecero licenziare nel 1901 dall’Esposizione e si ritirò a Deadwood. Morì in un hotel nella vicina Terry nel 1903. Diverse fonti danno diverse cause di morte: polmonite, “infiammazione delle viscere” o alcolismo.

Calamity Jane fu sepolta accanto a Wild Bill Hickok nel cimitero di Mount Mariah di Deadwood. A causa della sua notorietà, il suo funerale è stato grande.

Eredità

La leggenda di Calamity Jane, tiratrice, amazzone, bevitrice e attrice, continua nei film, nei libri e nei western televisivi.

Come ha fatto Jane a ottenere il soprannome di “Calamity Jane”? Molte risposte sono state offerte da storici e narratori. “Calamità”, dicono alcuni, è ciò che Jane minaccerebbe a qualsiasi uomo che la infastidisse. Ha anche affermato che il nome le è stato dato perché era bello avere intorno in una calamità, come l’epidemia di vaiolo del 1878. Forse il nome era una descrizione di una vita molto dura e dura. Come molte altre cose nella sua vita, semplicemente non è certo.

fonti

  • Calamity Jane. Life and Adventures of Calamity Jane da sola. Ye Galleon Press, 1979.
  • “Calamity Jane: Exposed.” True West Magazine, 21 agosto 2015.
  • “Enciclopedia delle Grandi Pianure”. Enciclopedia delle Grandi Pianure | CALAMITY JANE (1856-1903).