Citazioni sui draghi

I draghi sono tra le creature più feroci e mostruose della letteratura e delle leggende. Appaiono in storie e miti di tutto il mondo. Persone di tutte le età adorano questi mostri letterari. Anche quando gli scrittori non includono i veri draghi nelle loro storie, li fanno riferimento per un significato simbolico, di solito sulle persone che superano le probabilità fantastiche.

Osservazioni generali

  • “Un poeta può scrivere di un uomo che uccide un drago, ma non di un uomo che preme un pulsante che rilascia una bomba.”
    – WH Auden
  • “Sopra di noi, delineati contro il cielo brillante, i draghi affollavano ogni spazio disponibile sull’Orlo. E il sole faceva d’oro ognuno di loro.”
    – Anne McCaffrey, La storia di Nerilka
  • “Ma una cosa è leggere sui draghi e un’altra è incontrarli.”
    – Ursula K. Le Guin, Un mago di Earthsea

Draghi nelle storie e nella letteratura

  • “Non mettersi tra il drago e la sua ira.”
    – William Shakespeare, King Lear
  • “Le favole sono più che vere: non perché ci dicono che i draghi esistono, ma perché ci dicono che i draghi possono essere sconfitti.”
    – Neil Gaiman, Coraline
  • “Le fiabe non danno al bambino la sua prima idea di spauracchio. Ciò che le fiabe danno al bambino è la sua prima chiara idea della possibile sconfitta dello spauracchio. Il bambino conosce intimamente i draghi da quando ha avuto un’immaginazione. Che favola prevede per lui un San Giorgio per uccidere il drago “.
    – GK Chesterton, tremende sciocchezze
  • “Qui ci sono draghi da uccidere, qui ci sono ricche ricompense da guadagnare; / Se periamo nella ricerca, ebbene, quanto piccola è la morte!”
    – Dorothy L. Sayers, Racconti cattolici e canzoni cristiane

Filosofare sui draghi

  • “Aveva sentito parlare solo di draghi e, sebbene non ne avesse mai visto uno, era sicuro che esistessero.”
    – Dee Marie, Sons of Avalon: Merlin’s Prophecy
  • “Chi combatte troppo a lungo contro i draghi diventa lui stesso un drago; e se guardi troppo a lungo nell’abisso, l’abisso guarderà dentro di te.”
    – Friedrich Nietzsche
  • “Come possiamo dimenticare quegli antichi miti che sono all’inizio di tutti i popoli, i miti sui draghi che all’ultimo momento si trasformano in principesse; forse tutti i draghi della nostra vita sono principesse che aspettano solo di vederci una volta? bello e coraggioso. Forse tutto ciò che è terribile nel suo essere più profondo è qualcosa di indifeso che vuole aiuto da noi “.
    – Rainer Maria Rilke, Lettere a un giovane poeta
  • “Credo in tutto finché non viene smentito. Quindi credo nelle fate, nei miti, nei draghi. Esiste tutto, anche se è nella tua mente. Chi dice che i sogni e gli incubi non siano reali come il qui e ora?”
    – John Lennon

Vedere i draghi

  • “Desideravo i draghi con un desiderio profondo. Certo, io nel mio corpo timido non desideravo averli nel vicinato. Ma il mondo che conteneva anche l’immaginazione di Fáfnir era più ricco e più bello, a qualunque costo del pericolo. “
    – JRR Tolkien
  • “Non mi interessa cosa verrà dopo; ho visto i draghi nel vento del mattino.”
    – Ursula K. Le Guin, The Farthest Shore
  • “Se hai mai visto un drago in difficoltà, ti renderai conto che questa era solo un’esagerazione poetica applicata a qualsiasi hobbit, anche al bisnonno Bullroarer di Old Took, che era così enorme (per uno hobbit) da poter cavalcare un cavallo . Ha caricato i ranghi dei goblin del Monte Gram nella battaglia dei Campi Verdi, e ha battuto la testa del loro re Golfibul con una mazza di legno. Ha navigato per un centinaio di metri in aria ed è andato in una tana di coniglio, e in in questo modo, la battaglia è stata vinta e il gioco del golf è stato inventato nello stesso momento “.
    – JRR Tolkien, Lo Hobbit
  • “Immagina una terra in cui le persone hanno paura dei draghi. È una paura ragionevole: i draghi possiedono una serie di qualità che rendono la paura di loro una risposta molto lodevole. Cose come le loro dimensioni terribili, la loro capacità di sputare fuoco o di rompere i massi in schegge con i loro enormi artigli. In effetti, l’unica qualità terrificante che i draghi non possiedono è quella dell’esistenza. “
    – David Whiteland, Libro delle pagine

Non ridere dei draghi

  • “Non ridere mai dei draghi vivi.”
    – JRR Tolkien
  • “I draghi nobili non hanno amici. Il più vicino possibile all’idea è un nemico che è ancora vivo.”
    – Terry Pratchett, guardie! Guardie ✔!
  • “Oh essere un drago, un simbolo del potere del Cielo – delle dimensioni di un baco da seta o immenso; a volte invisibile.”
    – Marianne Moore, O To Be A Dragon
  • “Dormendo sul tesoro di un drago con pensieri avidi e dragoni nel suo cuore, era diventato lui stesso un drago.”
    – CS Lewis, Il viaggio del veliero
  • “Parla educatamente a un drago infuriato.”
    – JRR Tolkien

I draghi non muoiono mai

  • “Dicono che i draghi non muoiono mai veramente. Non importa quante volte li uccidi.”
    – SG Rogers, Jon Hansen e il Drago Clan di Yden
  • “I veri draghi sono tra gli esseri più perfetti dell’Universo. Questa è un’informazione utile. Scoiattolo via come una pepita d’oro di Fafnir; tiralo fuori e lucidalo di tanto in tanto mentre procediamo.”
    – Shawn MacKenzie
  • “Non puoi mappare il senso dell’umorismo. Comunque, cos’è una mappa fantasy se non uno spazio oltre il quale There Be Dragons? Sul Discworld, sappiamo che There Be Dragons Everywhere. Potrebbero non tutti avere scale e lingue biforcute, ma Stanno bene qui, sorridono e spingono e cercano di venderti souvenir. “
    – Terry Pratchett, Il colore della magia