Epsilon Eridani: una Young Star Magnetica

Mai sentito parlare di Epsilon Eridani? È una star vicina e famosa per una serie di storie, spettacoli e film di fantascienza. Questa stella ospita anche almeno un pianeta, che ha attirato l’attenzione degli astronomi professionisti.

Mettere in prospettiva Epsilon Eridani

Il Sole vive in una regione relativamente tranquilla e abbastanza vuota della Via Lattea. Solo poche stelle sono nelle vicinanze, con le più vicine a 4.1 anni luce di distanza. Quelli sono Alpha, Beta e Proxima Centauri. Alcuni altri giacciono un po ‘più lontano, tra cui Epsilon Eridani. È la decima stella più vicina al nostro Sole ed è una delle stelle più vicine note per avere un pianeta (chiamata Epsilon Eridani b). Potrebbe esserci un secondo pianeta non confermato (Epsilon Eridani c). Mentre questa vicina vicina è più piccola, più fresca e leggermente meno luminosa del nostro Sole, Epsilon Eridani è visibile ad occhio nudo ed è la terza stella più vicina che è visibile senza un telescopio. È anche presente in una serie di storie, spettacoli e film di fantascienza. 

Alla ricerca di Epsilon Eridani

Questa stella è un oggetto dell’emisfero meridionale ma è visibile da parti dell’emisfero settentrionale. Per trovarlo, cerca la costellazione di Eridanus, che si trova tra la costellazione di Orione e il vicino Cetus. Eridanus è stato a lungo descritto come un “fiume” celeste dagli astronomi. Epsilon è la settima stella nel fiume che si estende dalla brillante stella “piede” di Orione, Rigel. 

Esplorando questa stella nelle vicinanze

Epsilon Eridani è stato studiato nei minimi dettagli sia da telescopi terrestri che orbitanti. Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha osservato la stella in collaborazione con una serie di osservatori terrestri, alla ricerca di eventuali pianeti attorno alla stella. Hanno trovato un mondo delle dimensioni di Giove, molto vicino a Epsilon Eridani.

L’idea di un pianeta intorno a Epsilon Eridani non è nuova. Gli astronomi hanno studiato i movimenti di questa stella per decenni. Piccoli cambiamenti periodici nella sua velocità mentre si muove attraverso lo spazio indicavano che qualcosa stava orbitando attorno alla stella. Il pianeta ha dato dei mini-rimorchiatori alla stella, il che ha fatto sì che il suo movimento si spostasse leggermente.

Ora risulta che, oltre ai pianeti confermati che gli astronomi pensano stiano orbitando attorno alla stella, c’è un disco di polvere, probabilmente creato da collisioni di planetesimi nel recente passato. Ci sono anche due cinture di asteroidi rocciosi in orbita attorno alla stella a distanze di 3 e 20 unità astronomiche. (Un’unità astronomica è una distanza tra la Terra e il Sole.) Ci sono anche campi di detriti intorno alla stella, avanzi che indicano che la formazione planetaria ha avuto luogo a Epsilon Eridani. 

Una stella magnetica

Epsilon Eridani è una stella interessante a sé stante, anche senza i suoi pianeti. A meno di un miliardo di anni, è molto giovane. È anche una stella variabile, il che significa che la sua luce varia su un ciclo regolare. Inoltre, mostra molta attività magnetica, più del Sole. Quel più alto tasso di attività, insieme al suo tasso di rotazione molto veloce (11.2 giorni per una rotazione sul suo asse, rispetto a 24.47 giorni per il nostro Sole), ha aiutato gli astronomi a determinare che la stella ha probabilmente solo circa 800 milioni di anni. È praticamente un neonato negli anni delle stelle, e spiega perché c’è ancora un campo di detriti rilevabile nell’area. 

ET potrebbe vivere sui pianeti di Epsilon Eridani?

Non è probabile che ci sia vita sul mondo conosciuto di questa stella, anche se una volta gli astronomi hanno ipotizzato che tale vita ci segnalasse da quell’area della galassia. Epsilon Eridani è stato anche suggerito come obiettivo per gli esploratori interstellari ogni volta che tali missioni sono finalmente pronte a lasciare la Terra per le stelle. Nel 1995, un’indagine a microonde del cielo, chiamata Project Phoenix, ha cercato segnali da extraterrestri che potrebbero abitare vari sistemi stellari. Epsilon Eridani era uno dei suoi bersagli, ma non sono stati trovati segnali. 

Epsilon Eridani in Science Fiction

Questa stella è stata utilizzata in molte storie di fantascienza, programmi TV e film. Qualcosa nel suo nome sembra invitare storie favolose e la sua relativa vicinanza suggerisce che i futuri esploratori ne faranno un bersaglio di atterraggio. 

Epsilon Eridani è centrale nel Dorsai! serie, scritta da Gordon R. Dickson. Il dottor Isaac Asimov lo ha descritto nel suo romanzo Foundation’s Edge, ed è anche parte del libro Factoring Humanity di Robert J. Sawyer. Nel complesso, la star è apparsa in più di due dozzine di libri e storie e fa parte degli universi Babylon 5 e Star Trek e in diversi film.

Modificato e ampliato da Carolyn Collins Petersen.