I 3 strati del muro del cuore

Il cuore è un organo straordinario. Ha le dimensioni di un pugno chiuso, pesa circa 10.5 once ed ha la forma di un cono. Insieme al sistema circolatorio, il cuore lavora per fornire sangue e ossigeno a tutte le parti del corpo. Il cuore si trova nella cavità toracica appena dietro allo sterno, tra i polmoni e sopra il diaframma. È circondato da un sacco pieno di liquido chiamato pericardio, che serve a proteggere questo organo vitale.

Gli strati del muro del cuore

La parete cardiaca è composta da tessuto connettivo, endotelio e muscolo cardiaco. È il muscolo cardiaco che consente al cuore di contrarsi e consente la sincronizzazione del battito cardiaco. La parete del cuore è divisa in tre strati: epicardio, miocardio ed endocardio.

  • Epicardio: lo strato protettivo esterno del cuore.
  • Miocardio: parete muscolare dello strato intermedio del cuore.
  • Endocardio: lo strato interno del cuore.

epicardium

Immagini Stocktrek / Getty Images

L’epicardio (epicardio) è lo strato esterno della parete del cuore. È anche noto come pericardio viscerale in quanto forma lo strato interno del pericardio. L’epicardio è composto principalmente da tessuto connettivo lasso, comprese le fibre elastiche e il tessuto adiposo. L’epicardio funziona per proteggere gli strati interni del cuore e aiuta anche nella produzione di liquido pericardico. Questo fluido riempie la cavità pericardica e aiuta a ridurre l’attrito tra le membrane pericardiche. In questo strato cardiaco si trovano anche i vasi sanguigni coronarici, che forniscono sangue alla parete del cuore. Lo strato interno dell’epicardio è a diretto contatto con il miocardio.

Miocardio

Steve Gschmeissner / Science Photo Library / Getty Images

Il miocardio (miocardio) è lo strato intermedio della parete cardiaca. È composto da fibre muscolari cardiache, che consentono le contrazioni cardiache. Il miocardio è lo strato più spesso della parete cardiaca, con il suo spessore variabile nelle diverse parti del cuore. Il miocardio del ventricolo sinistro è il più spesso, poiché questo ventricolo è responsabile della generazione della potenza necessaria per pompare il sangue ossigenato dal cuore al resto del corpo. Le contrazioni del muscolo cardiaco sono sotto il controllo del sistema nervoso periferico, che dirige le funzioni involontarie, inclusa la frequenza cardiaca.

La conduzione cardiaca è resa possibile da fibre muscolari miocardiche specializzate. Questi fasci di fibre, costituiti dal fascio atrioventricolare e dalle fibre di Purkinje, trasportano gli impulsi elettrici dal centro del cuore ai ventricoli. Questi impulsi innescano la contrazione delle fibre muscolari nei ventricoli.

endocardio

Questa è una micrografia elettronica a scansione a falsi colori (SEM) che mostra un’aggregazione di globuli rossi sull’endocardio, il rivestimento del cuore.
P. MOTTA/University ‘LA SAPIENZA’, Rome/Getty Images

L’endocardio (endo-cardio) è il sottile strato interno della parete cardiaca. Questo strato riveste le camere cardiache interne, copre le valvole cardiache ed è continuo con l’endotelio dei grandi vasi sanguigni. L’endocardio degli atri cardiaci è costituito da muscoli lisci e fibre elastiche. Un’infezione dell’endocardio può portare a una condizione nota come endocardite. L’endocardite è in genere il risultato di un’infezione delle valvole cardiache o dell’endocardio da parte di alcuni batteri, funghi o altri microbi. L’endocardite è una condizione grave che può essere fatale.