Periodo di validità del perossido di idrogeno

Il perossido di idrogeno, come molti composti, può scadere. Se hai mai versato una soluzione di perossido di idrogeno su un taglio e non hai sperimentato l’effervescenza prevista, è probabile che la tua bottiglia di perossido di idrogeno sia diventata una bottiglia di acqua naturale.

Periodo di validità del perossido di idrogeno

Ci si può aspettare che una soluzione di perossido di idrogeno al 3% conservata a temperatura ambiente in condizioni normali decada a una velocità dello 0.5% all’anno.Una volta rotto il sigillo, dovrebbe essere usato il prima possibile perché quando esponi una soluzione di perossido all’aria, inizia a decomporsi in acqua più rapidamente. Allo stesso modo, se contamini la bottiglia, ad esempio immergendovi un tampone o un dito, puoi aspettarti che l’efficacia del liquido rimanente venga compromessa.

Quindi, se hai una bottiglia di perossido di idrogeno che è rimasta nell’armadietto dei medicinali per alcuni anni, e soprattutto se hai aperto la bottiglia, presumi che il composto sia parzialmente o completamente decomposto e non più efficace come disinfettante.

Suggerimenti per prolungare la vita del perossido

Non aprire un nuovo contenitore di perossido di idrogeno fino a quando non sei pronto per usarlo e non trasferirlo in un contenitore trasparente. Come l’aria, la luce reagisce con il perossido accelerando la velocità della sua decomposizione. Puoi contribuire a prolungare la durata di conservazione del tuo perossido di idrogeno conservandolo in un luogo fresco e in un contenitore buio.

Perché bolle di perossido

Il perossido di idrogeno inizia a decomporsi in acqua e ossigeno anche prima di essere aperto. L’equazione chimica per questa reazione è:

2 H2O2 → 2 H2O + O2 (g)

Le bolle formate durante la decomposizione del perossido provengono dal gas ossigeno. Normalmente, la reazione procede troppo lentamente per essere percepita, ma quando si versa il perossido di idrogeno su un taglio o su un’altra superficie contenente un catalizzatore, avviene molto più rapidamente. I catalizzatori che accelerano la reazione di decomposizione includono metalli di transizione come il ferro nel sangue e l’enzima catalasi.

La catalasi è un enzima presente in quasi tutti gli organismi viventi, inclusi esseri umani e batteri, e agisce per proteggere le cellule dal perossido disattivando rapidamente il composto. Il perossido, anche se prodotto dalle stesse cellule del corpo come parte del ciclo dell’ossigeno, deve essere neutralizzato prima che possa causare danni ossidativi.

Ma poiché il perossido subisce l’ossidazione, distrugge le cellule. Questo può essere visto come delle bolle. Quando si versa il perossido di idrogeno su un taglio, sia il tessuto sano che i microbi vengono uccisi mentre il perossido viene attaccato e inizia a degradarsi. I danni ai tessuti sani in genere si riparano.

Come verificare se il perossido è ancora buono

Se non sei sicuro che valga la pena tenere quella bottiglia di perossido, c’è un modo semplice e sicuro per testarla: spruzzane un po ‘in un lavandino. Se frizza, va comunque bene. In caso contrario, è il momento di sostituire la bottiglia.