Biografia di Hillary Clinton

Hillary Clinton è una democratica e la candidata del partito alla presidenza degli Stati Uniti nelle elezioni del 2016. Clinton è anche una delle figure più polarizzanti nella moderna politica americana. È un’ex first lady che ha lanciato la sua carriera politica dopo aver lasciato la Casa Bianca.

Il suo principale avversario per la nomina presidenziale democratica nel 2016 è stato il senatore americano Bernie Sanders del Vermont, un socialista democratico autodefinito che ha attirato grandi folle dopo aver costruito un solido seguito tra i giovani elettori. 

Se eletta, Clinton sarebbe la prima donna presidente della storia. 

Molti democratici progressisti, tuttavia, furono tiepidi nei confronti della sua candidatura perché credevano che fosse troppo legata a Wall Street. E i leader del Partito Repubblicano hanno acclamato la sua candidatura perché credevano che il loro candidato avrebbe facilmente battuto un candidato afflitto da scandali in un’elezione generale in cui la fiducia sarebbe diventata una questione importante. 

Storia correlata: Bill Clinton potrebbe servire come vicepresidente di Hillary?

Ecco alcuni fatti chiave su Hillary Clinton.

Le campagne di Hillary Clinton per il presidente

Clinton ha corso per la nomination presidenziale democratica due volte, una nel 2008 e un’altra nel 2016. Ha perso la corsa alle primarie nel 2008 contro il senatore democratico degli Stati Uniti Barack Obama, che ha vinto la presidenza quell’anno sconfiggendo il candidato repubblicano, il senatore degli Stati Uniti. John McCain.

Clinton ha vinto 1,897 delegati alle primarie presidenziali democratiche del 2008, meno dei 2,118 necessari per vincere la nomination. Obama ha vinto 2,230 delegati.

Storia correlata: Perché la Convention Nazionale Democratica 2016 si terrà a Filadelfia

È stata ampiamente vista come la presunta candidata anche prima dell’inizio della campagna del 2016 e ha soddisfatto quelle aspettative in molte delle prime primarie, comprese le sue sostanziali vittorie nel Super Tuesday di quell’anno.

Problemi chiave

Quando ha annunciato la sua candidatura nell’aprile del 2015, Clinton ha chiarito che il problema più grande della sua campagna sarebbe stato l’economia e aiutare la classe media in via di estinzione.

In un breve video pubblicato su Internet dalla sua campagna quel mese, la Clinton ha detto:

“Gli americani hanno combattuto la via del ritorno da tempi economici difficili, ma il mazzo è ancora accatastato a favore di quelli in cima. Ogni giorno gli americani hanno bisogno di un campione e io voglio essere quel campione in modo che tu possa fare di più che tirare avanti. Tu può andare avanti e stare al passo. Perché quando le famiglie sono forti, l’America è forte “.

Storia correlata: Hillary Clinton sulle questioni

Alla prima manifestazione elettorale di Clinton, tenutasi nel giugno del 2015, ha continuato a concentrarsi fortemente sull’economia e sulle lotte della classe media duramente colpite dalla Grande Recessione della fine degli anni 2000.

“Stiamo ancora tornando da una crisi avvenuta perché i valori testati nel tempo sono stati sostituiti da false promesse. Invece di un’economia costruita da ogni americano, per ogni americano, ci è stato detto che se lasciamo che siano quelli in cima a pagare abbassare le tasse e piegare le regole, il loro successo sarebbe ricaduto su tutti gli altri.
“Cosa è successo? Bene, invece di un bilancio in pareggio con avanzi che avrebbero potuto eventualmente ripagare il nostro debito nazionale, i repubblicani hanno tagliato due volte le tasse per i più ricchi, hanno preso in prestito denaro da altri paesi per pagare due guerre e il reddito familiare è diminuito. dove siamo finiti. ”

Carriera professionale

Clinton è un avvocato di professione. Ha servito come consulente del Comitato giudiziario della Camera nel 1974. Ha lavorato come membro dello staff per indagare sull’impeachment del presidente Richard M. Nixon durante lo scandalo Watergate. 

Carriera politica

La carriera politica di Clinton è iniziata prima che fosse eletta a qualsiasi carica pubblica. 

Ha servito come:

  • First Lady of Arkansas dal 1979 al 1981 e dal 1983 al 1993: ha prestato servizio in questo ruolo quando suo marito ha servito come 40 ° e 42 ° governatore dello stato.
  • First Lady degli Stati Uniti dal 1993 al 2001: ha servito in questo ruolo dopo che suo marito è stato eletto presidente e ha servito due mandati.
  • Senatore degli Stati Uniti da New York dal 3 gennaio 2001 al 21 gennaio 2009
  • Segretario di Stato americano sotto il presidente Barack Obama dal 2009 al 2013

Grandi controversie

Clinton è diventato una figura polarizzante nella politica americana prima ancora di essere eletto. Come first lady, ha aiutato a redigere e proporre cambiamenti radicali al sistema sanitario della nazione, guadagnandosi l’ira dei repubblicani del Congresso che credevano che non fosse qualificata a supervisionare i cambiamenti e un pubblico che era scettico sul suo coinvolgimento.

“La debacle della riforma sanitaria è stata fondamentale per inquadrare l’immagine pubblica di Hillary, e nonostante i suoi anni di successi a pieno titolo, porta ancora il peso di quel fallimento”, ha scritto The American Prospect.

Ma gli scandali più gravi che circondano la Clinton sono stati il ​​suo uso di un indirizzo e-mail personale e di un server invece di un account governativo più sicuro come Segretario di Stato, e la sua gestione degli attacchi a Bengasi. 

Storia correlata: Bill Clinton potrebbe servire nel gabinetto di Hillary?

La controversia via e-mail, emersa per la prima volta nel 2015 dopo che aveva lasciato l’incarico, e le domande persistenti sulla sua preparazione come segretario di Stato durante gli attacchi di Bengasi hanno afflitto la sua campagna presidenziale del 2016.

I critici hanno affermato che il comportamento di Clinton in entrambi i casi ha sollevato dubbi sul fatto che ci si potesse fidare di lei se fosse stata eletta alla posizione più potente nel mondo libero.

Nello scandalo delle e-mail, i suoi nemici politici hanno suggerito che il suo utilizzo di un’e-mail privata servita ha aperto informazioni riservate ad hacker e nemici stranieri. Tuttavia, non c’erano prove.

Negli attacchi di Bengasi, Clinton è stato accusato di aver fatto troppo poco, troppo tardi per prevenire la morte di americani in un complesso diplomatico statunitense lì, coprendo poi il pasticcio dell’amministrazione degli attacchi.

Educazione

Clinton ha frequentato le scuole pubbliche a Park Ridge, Illinois. Nel 1969 si è laureata in arte al Wellesley College, dove ha scritto la sua tesi di laurea sull’attivismo e gli scritti di Saul Alinsky. Ha conseguito una laurea in giurisprudenza presso la Yale Law School nel 1973.

Personal Life

Clinton è sposato con l’ex presidente Bill Clinton, che ha scontato due mandati alla Casa Bianca. È uno degli unici due presidenti che sono stati messi sotto accusa nella storia degli Stati Uniti. Clinton è stato accusato di aver fuorviato un gran giurì sulla sua relazione extraconiugale con la stagista della Casa Bianca Monica Lewinsky e di aver poi persuaso gli altri a mentire al riguardo.

Il loro indirizzo permanente è Chappaqua, un ricco sobborgo di New York. 

La coppia ha un figlio, Chelsea Victoria. È apparsa con Hillary Clinton durante la campagna elettorale nel 2016.

Hillary Clinton è nata il 26 ottobre 1947 a Chicago, Illinois. Ha due fratelli, Hugh Jr. e Anthony.

Ha scritto due libri sulla sua vita: Living History nel 2003 e Hard Choices nel 2014.

Valore netto

I Clinton hanno un valore compreso tra $ 11 milioni e $ 53 milioni, secondo le informazioni finanziarie. 

L’ultima volta che la Clinton ha presentato informazioni finanziarie come membro del Senato degli Stati Uniti, nel 2007, ha riportato un patrimonio netto compreso tra $ 10.4 e $ 51.2 milioni, rendendola il 12 ° membro più ricco del Senato degli Stati Uniti all’epoca, secondo Washington, DC. gruppo di watchdog basato sul Center for Responsive Politics.

Secondo i rapporti pubblicati, lei e suo marito hanno guadagnato almeno 100 milioni di dollari da quando hanno lasciato la Casa Bianca nel 2001. Gran parte di quel denaro proviene dalle parcelle. Si dice che Hillary Clinton sia stata pagata $ 200,000 per ogni discorso che ha tenuto da quando ha lasciato l’amministrazione Obama.

___

Le fonti di questa biografia includono: Directory biografica del Congresso degli Stati Uniti, Living History, [New York: Simon & Schuster, 2003], Center for Responsive Politics.