Storia della scala mobile

Una scala mobile è una scala mobile con gradini che trasportano le persone su o giù utilizzando un nastro trasportatore e binari, mantenendo ogni gradino orizzontale per i passeggeri. La scala mobile, tuttavia, iniziò come una forma di divertimento piuttosto che come un mezzo di trasporto pratico.

Il primo brevetto relativo a una macchina simile a una scala mobile fu concesso nel 1859 a un uomo del Massachusetts per un’unità a vapore. Il 15 marzo 1892, Jesse Reno brevettò le sue scale mobili, o ascensore inclinato, come lo chiamava. Nel 1895, Reno creò un nuovo giro a Coney Island a New York, New York, dal suo progetto brevettato: una scala mobile che sollevava i passeggeri su un nastro trasportatore con un angolo di 25 gradi.

Scale mobili moderne

La scala mobile come la conosciamo è stata ridisegnata nel 1897 da Charles Seeberger. Ha creato il nome scala mobile da scala, la parola latina per gradini, e ascensore, una parola per qualcosa che era già stato inventato.

Seeberger ha collaborato con Otis Elevator Co. per produrre la prima scala mobile commerciale nel 1899 presso lo stabilimento Otis di Yonkers, New York. Un anno dopo, la scala mobile in legno Seeberger-Otis vinse il primo premio all’Esposizione di Parigi del 1900, una fiera mondiale tenutasi a Parigi, Francia.

Nel frattempo, il successo della corsa a Coney Island di Reno lo ha reso brevemente il miglior progettista di scale mobili. Ha fondato la Reno Electric Stairways and Conveyors Co. nel 1902.

Seeberger vendette i suoi diritti di brevetto per le scale mobili nel 1910 a Otis Elevator, che acquistò il brevetto di Reno un anno dopo. Otis ha continuato a dominare la produzione di scale mobili combinando e migliorando i vari design. Secondo l’azienda:

“Negli anni ‘1920, gli ingegneri di Otis, guidati da David Lindquist, combinarono e migliorarono i progetti delle scale mobili di Jesse Reno e Charles Seeberger e crearono i gradini a livello con tacchetti delle moderne scale mobili in uso oggi”.

Sebbene Otis continuasse a dominare il settore delle scale mobili, la società perse il marchio del prodotto nel 1950 quando l’ufficio brevetti degli Stati Uniti stabilì che la scala mobile era diventata un termine comune per le scale mobili. La parola ha perso il suo status di proprietà e la sua “e” maiuscola.

Going Global

Le scale mobili sono impiegate in tutto il mondo oggi per spostare il traffico pedonale in luoghi dove gli ascensori sarebbero poco pratici. Sono utilizzati in grandi magazzini, centri commerciali, aeroporti, sistemi di trasporto pubblico, centri congressi, hotel, arene, stadi, stazioni ferroviarie, metropolitane ed edifici pubblici.

Le scale mobili sono in grado di spostare un gran numero di persone e possono essere collocate nello stesso spazio fisico di una scala, guidando le persone verso le uscite principali, mostre speciali o semplicemente il piano sopra o sotto. E di solito non devi aspettare una scala mobile, al contrario di un ascensore.

Sicurezza delle scale mobili

La sicurezza è una delle principali preoccupazioni nella progettazione delle scale mobili. Gli indumenti possono impigliarsi nei macchinari e i bambini che indossano determinati tipi di scarpe rischiano di ferirsi ai piedi. 

La protezione antincendio di una scala mobile può essere fornita aggiungendo sistemi automatici di rilevamento e soppressione degli incendi all’interno della raccolta della polvere e della fossa del tecnico. Questo è in aggiunta a qualsiasi sistema di irrigazione dell’acqua installato nel soffitto.

Miti sulle scale mobili

Ecco alcuni miti comuni sugli ascensori, forniti da Sterling Elevator Consultants:

  • Mito: I gradini potrebbero appiattirsi e far scivolare le persone verso il basso.
  • Verità: Ogni gradino è una struttura triangolare composta da pedata e alzata sostenuta su binario. Non possono appiattirsi.
  • Mito: Le scale mobili si muovono troppo velocemente.
  • Verità: Le scale mobili si muovono a metà della normale velocità di marcia, che è compresa tra 90 e 120 piedi al minuto.
  • Mito: Le scale mobili possono raggiungerti e “afferrarti”.
  • Verità: Nessuna parte di una scala mobile può farlo, ma le persone devono fare attenzione con abiti larghi, lacci slacciati, tacchi alti, capelli lunghi, gioielli e altri oggetti.
  • Mito: Una scala mobile ferma vale quanto una rampa di scale.
  • Verità: I gradini delle scale mobili non hanno la stessa altezza delle scale e usarli come se fossero aumenta il rischio di cadere o inciampare.

fonti

  • “Suggerimenti per la sicurezza delle scale mobili, miti e verità”. Consulenti Sterling Elevator.