10 famosi artisti mancini: possibilità o destino?

Negli ultimi anni sono state acquisite nuove informazioni sul funzionamento del cervello. In particolare, si è scoperto che la relazione tra il cervello sinistro e il cervello destro è molto più complessa di quanto si pensasse in precedenza, sfatando vecchi miti sul mancinismo e l’abilità artistica. Sebbene ci siano stati numerosi famosi artisti mancini nel corso della storia, essere mancini non ha necessariamente contribuito al loro successo.

Circa il 10% della popolazione è mancino, con più mancini riscontrati tra i maschi rispetto alle femmine. Mentre il pensiero tradizionale è che i mancini sono più creativi, non è stato dimostrato che il mancino sia direttamente correlato con una maggiore creatività o capacità artistica visiva e la creatività non proviene esclusivamente dall’emisfero cerebrale destro. Infatti, secondo il National Institute of Health, “l’imaging cerebrale mostra che il pensiero creativo attiva una rete diffusa, non favorendo nessuno dei due emisferi”. Tra gli artisti mancini comunemente citati, sebbene una caratteristica interessante, non vi è alcuna prova che il mancino avesse qualcosa a che fare con il loro successo. Alcuni artisti potrebbero anche essere stati costretti a usare la mano sinistra a causa di malattie o lesioni, e alcuni potrebbero essere stati ambidestri. 

Una nuova ricerca mostra che la “manualità” e l’idea che le persone siano “con il cervello sinistro” o “con il cervello destro” possono, in effetti, essere più fluide di quanto si pensasse in precedenza, e c’è ancora molto di più per i neuroscienziati da imparare sulla manualità e sul cervello.  

il cervello

La corteccia cerebrale è composta da due emisferi, il sinistro e il destro. Questi due emisferi sono collegati dal corpo calloso. Sebbene sia vero che alcune funzioni cerebrali sono più dominanti in un emisfero o nell’altro, ad esempio nella maggior parte delle persone il controllo del linguaggio proviene dal lato sinistro del cervello e il controllo del movimento del lato sinistro del corpo proviene da il lato destro del cervello – non è stato riscontrato che sia il caso di tratti della personalità come la creatività o la tendenza ad essere più razionali rispetto a quelli intuitivi.

Non è nemmeno vero che il cervello di un mancino è il contrario del cervello di un destrorso. Hanno molto in comune. Secondo il National Institute of Health, “circa il 95-99 per cento degli individui destrimani è mancino per la lingua, ma lo sono anche circa il 70 per cento degli individui mancini”. 


“In effetti”, secondo il blog di Harvard Health, “se eseguissi una TAC, una risonanza magnetica o persino un’autopsia sul cervello di un matematico e lo confrontassi con il cervello di un artista, è improbabile che trovi molta differenza E se facessi lo stesso per 1,000 matematici e artisti, è improbabile che emerga un chiaro schema di differenza nella struttura del cervello “.

Ciò che è diverso nel cervello delle persone mancine e destrorse è che il corpo calloso, il tratto principale della fibra che collega i due emisferi del cervello, è più grande nelle persone mancine e ambidestri rispetto alle persone destrorse. Alcuni, ma non tutti, i mancini potrebbero essere in grado di elaborare le informazioni più rapidamente tra gli emisferi sinistro e destro del loro cervello, consentendo loro di stabilire connessioni e impegnarsi in un pensiero divergente e creativo perché le informazioni fluiscono avanti e indietro tra i due emisferi di il cervello più facilmente attraverso il corpo calloso più grande.  

Caratteristiche convenzionali degli emisferi cerebrali

Il pensiero convenzionale sugli emisferi cerebrali è che i due diversi lati del cervello controllano caratteristiche nettamente diverse. Sebbene siamo una combinazione di caratteristiche da ogni lato, si è pensato che le nostre personalità e il modo di essere nel mondo siano determinati da quale lato è dominante.  

Si ritiene che il cervello sinistro, che controlla il movimento del lato destro del corpo, sia il luogo in cui risiede il controllo del linguaggio, è razionale, logico, orientato ai dettagli, matematico, obiettivo e pratico. 

Si ritiene che il cervello destro, che controlla il movimento del lato sinistro del corpo, sia il luogo in cui risiedono la percezione spaziale e l’immaginazione, è più intuitivo, vede il quadro generale, usa simboli e immagini e influenza la nostra assunzione di rischi. 

Mentre è vero che alcuni lati del cervello sono più dominanti per ALCUNE funzioni – come l’emisfero sinistro per il linguaggio e l’emisfero destro per l’attenzione e il riconoscimento spaziale – non è vero per i tratti del carattere, o per suggerire una sinistra-destra diviso per logica e creatività, che richiedono input da entrambi gli emisferi.

Disegnare dalla parte destra del cervello è reale o mito?

Il classico libro di Betty Edwards, “Drawing on the Right Side of the Brain”, pubblicato per la prima volta nel 1979, con una quarta edizione nel 2012, ha promosso questo concetto delle caratteristiche distintive dei due emisferi del cervello e lo ha utilizzato per insegnare con successo alle persone come “vedere come un artista” e imparare a “disegnare quello che vedono”, piuttosto che quello che “pensano di vedere”, scavalcando il loro “cervello sinistro razionale”. 

Sebbene questo metodo funzioni molto bene, i ricercatori hanno scoperto che il cervello è molto più complesso e fluido di quanto si pensasse in precedenza e che etichettare una persona come cervello destro o sinistro è una semplificazione eccessiva. In effetti, indipendentemente dalla personalità di una persona, le scansioni cerebrali mostrano che entrambi i lati del cervello vengono attivati ​​in modo simile in determinate condizioni. 

Indipendentemente dalla sua veridicità o semplificazione eccessiva, tuttavia, il concetto alla base delle tecniche di disegno sviluppate da Betty Edwards in “Disegnare sul lato destro del cervello” ha aiutato molte persone a imparare a vedere e disegnare meglio. 

Cos’è il mancino?

Sebbene non ci siano determinanti rigorosi del mancino, implica una preferenza per l’uso della mano o del piede sinistro quando si eseguono determinati compiti che implicano il raggiungimento, l’indicazione, il lancio, la presa e il lavoro orientato ai dettagli. Tali compiti potrebbero includere: disegnare, dipingere, scrivere, lavarsi i denti, accendere una luce, martellare, cucire, lanciare una palla, ecc.

Le persone mancine di solito hanno anche un occhio sinistro dominante, preferendo usare quell’occhio per guardare attraverso telescopi, microscopi, mirini, ecc. Puoi dire quale occhio è il tuo occhio dominante tenendo il dito davanti al viso e guardando chiudendo ogni occhio. Se, mentre guardi attraverso un occhio, il dito rimane nella stessa posizione di quando lo guardi con entrambi gli occhi, invece di saltare da un lato, allora lo stai guardando attraverso il tuo occhio dominante. 

Come capire se un artista è mancino

Non è sempre facile determinare se un artista deceduto fosse mancino, destrorso o ambidestro. Tuttavia, ci sono diversi modi per provare:

  • Il modo migliore per dirlo è osservare effettivamente l’artista che dipinge o disegna. Questo è possibile se l’artista è vivo, ma può anche essere determinato attraverso filmati o fotografie di artisti deceduti. 
  • Racconti e biografie in terza persona possono dirci se un artista è mancino.
  • Anche la direzione del segno o del tratto del pennello quando si creano segni di tratteggio (non correlato al contorno o al piano) può rivelare il mancino. I tratteggi destrorsi sono generalmente inferiori a sinistra e più alti a destra, mentre i tratteggi sinistri sono inversi, inclinati verso il basso verso destra. I tratteggi di sfondo sono molto utili a questo proposito.
  • I ritratti dell’artista realizzati da un altro artista sono indicatori più affidabili di manualità rispetto agli autoritratti. Poiché gli autoritratti vengono spesso eseguiti guardandosi allo specchio, viene ritratta l’immagine inversa, rappresentando così la mano opposta che è quella dominante. Se un autoritratto è fatto da una fotografia, è una rappresentazione più accurata della manualità, ma non si sa mai. 

Artisti mancini o ambidestri

Di seguito è riportato un elenco di dieci artisti comunemente ritenuti mancini o ambidestri. Alcuni di quelli che si presume siano mancini potrebbero non esserlo in realtà, tuttavia, sulla base delle immagini trovate che funzionano davvero. Ci vuole un po ‘di indagine per prendere una vera determinazione, e c’è qualche disputa su alcuni artisti, come Vincent van Gogh.

01 di 10

Karel appel

Maschera di pittura di Karel Appel.
Geoffrey Clements / Corbis Historical / Getty Images

Karel Appel (1921-2006) è stato un pittore, scultore e incisore olandese. Il suo stile è audace ed espressivo, ispirato all’arte popolare e per bambini. In questo dipinto si nota l’angolo predominante delle pennellate da in alto a sinistra a in basso a destra, tipico dei mancini.

02 di 10

Raoul Dufy

Dipinto di Raoul Dufy con la veduta di Venezia, con la mano sinistra.
Archivio Cameraphoto Epoche/Hulton Archive/Getty Images

Raoul Dufy (1877-1953) è stato un pittore fauvista francese noto per i suoi dipinti colorati.

03 di 10

MC Escher

Eye With Skull, di MC Escher, del Centro Culturale Banco de Brasil “The Magical World of Escher”.
Wikimedia Commons

MC Escher (1898-1972) è stato un incisore olandese che è uno degli artisti grafici più famosi al mondo. È conosciuto soprattutto per i suoi disegni che sfidano la prospettiva razionale, le sue cosiddette costruzioni impossibili. In questo video lo si vede lavorare con attenzione con la mano sinistra su uno dei suoi pezzi.

04 di 10

Hans Holbein il Giovane

Elizabeth Dauncey, 1526-1527, di Hans Holbein.
Hulton Fine Art / Getty Images

Hans Holbein il Giovane (1497-1543) era un artista tedesco del Rinascimento alto noto come il più grande ritrattista del XVI secolo. Il suo stile era molto realistico. È noto soprattutto per il suo ritratto del re Enrico VIII d’Inghilterra.

05 di 10

Paul Klee

Natura morta con dadi, di Paul Klee.
Heritage Images / Hulton Fine Art / Getty Images

Paul Klee (1879-1940) era un artista svizzero tedesco. Il suo stile di pittura astratto si basava molto sull’uso di simboli infantili personali.

06 di 10

Michelangelo Buonarroti (ambidestro)

L’opera di Michelangelo sulla Cappella Sistina.
Fotopress / Getty Images

Michelangelo Buonarroti (1475-1564) è stato uno scultore, pittore e architetto italiano fiorentino del Rinascimento, considerato il più famoso artista del Rinascimento italiano e un genio artistico. Ha dipinto il soffitto della Cappella Sistina di Roma, in cui anche Adamo è mancino.

07 di 10

Peter Paul Rubens

Peter Paul Rubens al suo cavalletto di Ferdinand de Braekeleer il Vecchio, 1826.
Corbis Historical / Getty Images

Peter Paul Rubens (1577-1640) è stato un artista barocco fiammingo del XVII secolo. Ha lavorato in una varietà di generi e i suoi dipinti appariscenti e sensuali erano pieni di movimento e colore. Rubens è indicato da alcuni come mancino, ma i suoi ritratti al lavoro lo mostrano dipingere con la mano destra e le biografie raccontano di lui che sviluppa l’artrite nella mano destra, lasciandolo incapace di dipingere.

08 di 10

Henri di Toulouse-Lautrec

Henri de Toulouse Lautrec dipinto La Danse au Moulin Rouge, 1890.
foto adoc / Corbis Historical / Getty Images

Henri de Toulouse Lautrec (1864-1901) è stato un famoso artista francese del periodo post-impressionista. Era noto per aver catturato la vita notturna parigina e i ballerini nei suoi dipinti, litografie e poster, usando colori vivaci e linee arabescate. Sebbene comunemente indicato come pittore mancino, una fotografia lo mostra al lavoro, mentre dipinge con la mano destra.

09 di 10

Leonardo da Vinci (ambidextrous)

Studio del carro armato e note in immagine speculare di Leonardo Da Vinci.
GraphicaArtis / ArchivePhotos / GettyImages

Leonardo da Vinci (1452-1519) era un poliedrico fiorentino, considerato un genio creativo, anche se è più rinomato come pittore. Il suo dipinto più famoso è la “Mona Lisa”. Leonardo era dislessico e ambidestro. Poteva disegnare con la mano sinistra mentre scriveva note al contrario con la mano destra. Così i suoi appunti furono scritti in una sorta di codice a immagine speculare attorno alle sue invenzioni. Se questo fosse per intenzione, per mantenere segrete le sue invenzioni, o per convenienza, come qualcuno con dislessia, non è noto in modo definitivo.

10 di 10

Vincent van Gogh

Campo di grano con cipressi di Vincent van Gogh.
Corbis Historical / Getty Images

Vincent van Gogh (1853-1890) è stato un pittore post-impressionista olandese considerato uno dei più grandi artisti di tutti i tempi e il cui lavoro ha influenzato il corso dell’arte occidentale. La sua vita è stata difficile, tuttavia, poiché ha lottato con la malattia mentale, la povertà e la relativa oscurità prima di morire all’età di 37 anni per una ferita da arma da fuoco autoinflitta.

Se Vincent van Gogh fosse mancino o meno è controverso. Lo stesso Museo Van Gogh di Amsterdam dice che Van Gogh era destrorso, indicando “Autoritratto come pittore” come prova. Tuttavia, usando questo stesso dipinto, uno storico dell’arte dilettante ha fatto osservazioni molto convincenti che indicano un mancino. Ha osservato che il bottone del cappotto di van Gogh si trova sul lato destro (comune in quell’epoca), che è anche lo stesso lato della sua tavolozza, indicando che van Gogh stava dipingendo con la mano sinistra.

Risorse e ulteriori letture

  • Creatività e preferenza per la mano sinistra, dottor Steve Abel, https://www.doctorabel.us/creativity/creativity-and-lefthand-preference.html
  • Cervello sinistro, cervello destro: fatti e fantasie, NCBI National Institute of Health, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3897366/
  • Il mito dell’emisfero sinistro e dell’emisfero destro, Ted Ed, https://www.youtube.com/watch?v=ZMSbDwpIyF4
  • Cervello destro / cervello sinistro, giusto ?, Harvard Health Publishing, https://www.health.harvard.edu/blog/right-brainleft-brain-right-2017082512222
  • Funzioni del cervello destro e del cervello sinistro, Owlcation, https://owlcation.com/social-sciences/Right-Brain-VS-Left-Brain-Functions
  • Destra Sinistra Destra / Sbagliato ?: An Investigation of Handedness – Some Facts, Myths, Truths, Opinion, and Research, RightLeftRightWrong.com, http://www.rightleftrightwrong.com/index.html
  • La teoria del cervello destro-cervello sinistro e la sua rilevanza per l’arte, Thoughtco., Https://www. Thoughtco.com/right-brain-left-brain-theory-art-2579156
  • The Truth About the Left Brain / Right Brain Relationship, National Public Radio, https://www.npr.org/sections/13.7/2013/12/02/248089436/the-truth-about-the-left-brain-right -cervello-relazione
  • Perché alcune persone sono mancine ?, Smithsonian, https://www.smithsonianmag.com/science-nature/why-are-some-people-left-handed-6556937/