Come utilizzare l’IRS Taxpayer Advocate Service per ottenere assistenza fiscale

Potresti essere in grado di ottenere assistenza fiscale dal Taxpayer Advocate Service, un’organizzazione indipendente all’interno dell’Internal Revenue Service (IRS). Ha il compito di assistere i contribuenti che stanno vivendo difficoltà economiche e hanno bisogno di aiuto per risolvere problemi fiscali che non sono stati risolti attraverso i normali canali o che ritengono che un sistema o una procedura IRS non funzioni come dovrebbe.

Potresti avere diritto all’assistenza se:

  • Stai subendo danni economici, difficoltà finanziarie o costi significativi (comprese le commissioni per la rappresentanza professionale) per te stesso, la tua famiglia o la tua azienda.
  • Tu o la tua azienda state affrontando la minaccia di un’azione avversa immediata.
  • Hai riscontrato un ritardo di oltre 30 giorni per risolvere un problema fiscale o non sei stato in grado di ottenere una risposta dall’IRS dopo ripetuti tentativi di contattarli.
  • Non hai ricevuto una risposta o una risoluzione al tuo problema entro la data promessa dall’IRS.

Il servizio è gratuito, riservato, personalizzato per soddisfare le esigenze dei contribuenti e disponibile sia per le aziende che per i privati. C’è almeno un sostenitore dei contribuenti locali in ogni stato, il Distretto di Columbia e Porto Rico.

I contribuenti possono contattare il Taxpayer Advocate Service chiamando il numero verde 1-877-777-4778 o TTY / TTD 1-800-829-4059 per determinare se hanno diritto all’assistenza. I contribuenti possono anche chiamare o scrivere al loro avvocato contribuente locale, il cui numero di telefono e indirizzo sono elencati nell’elenco telefonico locale e nella pubblicazione 1546 (.pdf), The Taxpayer Advocate Service of the IRS – How to Get Help With Irsolved Tax Problems.

Cosa aspettarsi da un avvocato contribuente

Se ti qualifichi per l’aiuto di un difensore dei contribuenti, sarai assegnato a una persona. Riceverai le informazioni di contatto del tuo avvocato, inclusi nome, numero di telefono e numero del dipendente. Il servizio è riservato, richiesto dalla legge per fornire comunicazioni sicure e indipendenti separate dagli altri uffici dell’IRS. Tuttavia, con il tuo permesso, divulgheranno le informazioni ad altri dipendenti dell’IRS per aiutarti a risolvere i tuoi problemi.

Il tuo avvocato farà una revisione imparziale del tuo problema, fornendo i tuoi aggiornamenti sui loro progressi e sui tempi di azione. Puoi anche aspettarti di ricevere consigli su come prevenire problemi con le tue dichiarazioni dei redditi federali in futuro.

Alcuni uffici di difesa dei contribuenti forniscono videoconferenze e assistenza virtuale, a seconda dello stato.

Informazioni che dovrai fornire all’avvocato contribuente

Sii pronto a fornire la tua identificazione completa e le informazioni di contatto, incluso il numero di previdenza sociale o il numero di identificazione del dipendente, il nome, l’indirizzo, il numero di telefono. Organizza le tue informazioni sul problema che hai con le tue tasse, così il tuo avvocato sarà in grado di capirlo. Ciò dovrebbe includere quali passi hai intrapreso per contattare l’IRS, quali uffici hai contattato e come hai già provato a risolvere il tuo problema.

Puoi anche compilare il modulo IRS 2848, procura e dichiarazione di rappresentante, o il modulo 8821, autorizzazione per le informazioni fiscali e inviarli al tuo avvocato. Questi autorizzano un’altra persona a discutere la tua questione fiscale oa ricevere informazioni sulla tua questione fiscale.

Informazioni sul Taxpayer Advocate Service

L’Office of the Taxpayer Advocate, chiamato anche Taxpayer Advocate Service (TAS), è stato creato dal Taxpayer Bill of Rights 2, firmato in legge dal presidente Bill Clinton il 30 luglio 1996. Attraverso questa legislazione, il TAS sostituisce il vecchio ufficio IRS del Mediatore. A differenza dell’Ombudsman, la TAS è indipendente dall’IRS. Tuttavia, il TAS è supervisionato dal Taxpayer Advocate che è nominato dal Segretario del Tesoro e riferisce direttamente al Commissario delle Entrate.

Dei circa 1,800 dipendenti della TAS, più di 1,400 lavorano come Case Advocates, aiutando personalmente i contribuenti a risolvere i loro problemi con l’IRS. Per avere diritto all’assistenza personale, i contribuenti devono dimostrare di subire danni economici o costi significativi (comprese le spese di preparazione fiscale professionale), di aver subito un ritardo di oltre 30 giorni nel far risolvere il loro problema fiscale dall’IRS o di non aver ricevuto una risposta o risoluzione del problema entro la data promessa dall’IRS.

Oltre ad aiutare i contribuenti, la TAS individua problemi sistemici all’interno dell’IRS e dei suoi processi amministrativi e consiglia il Congresso su modifiche legislative che potrebbero aiutare a risolvere o ridurre in altro modo i loro effetti sui contribuenti. Ogni anno fiscale, la TAS presenta le sue raccomandazioni nel “Rapporto annuale al Congresso” del National Taxpayer Advocate.