Decennio dopo decennio Timeline del 1800

Diverse centinaia di anni dopo che gli europei iniziarono ad arrivare in Nord America, gli Stati Uniti d’America combatterono e conquistarono la loro libertà come paese indipendente. Ma non è stato fino al 1800 che una serie di eventi avrebbe spinto questa terra in gran parte agraria verso il suo status di nazione potente e unificata.

La chiave di questa crescita era l’idea di “destino manifesto”, un termine attribuito al direttore del giornale John O’Sullivan (1813-1895) nel 1845 che delineava la convinzione colonialista che l’America fosse destinata – ordinata da Dio, in effetti – ad espandere il virtù della sua fondazione democratica verso ovest fino a quando non mantenne ogni centimetro di terra da una sponda all’altra.

Eppure la guerra civile, che ha avuto luogo a metà del secolo, è risultata in parte una sfida a questa idea. La guerra lasciò la nazione sull’orlo di una frattura completa.

Il 1800 fu anche un periodo di grande progresso intellettuale e tecnico, con molte persone che acquisirono sorprendenti guadagni economici.

1800-1810

ericfoltz / Getty Images

Marzo 4, 1801: Thomas Jefferson prende il suo posto come terzo presidente degli Stati Uniti, dove rimarrà fino al 1809.

Aprile 30, 1803: Jefferson acquista la Louisiana dalla Francia, raddoppiando le dimensioni del paese.

Luglio 23, 1803: Robert Emmet (1778-1803) fomenta una ribellione in Irlanda, nel tentativo fallito di assicurarsi l’indipendenza dalla Gran Bretagna. 

Maggio 1804: Gli esploratori statunitensi Lewis e Clark si dirigono a ovest per la loro spedizione biennale di 8,000 miglia per esplorare il nuovo territorio di Louisiana Purchase.

Luglio 11, 1804: I padri fondatori degli Stati Uniti Aaron Burr e Alexander Hamilton combattono un duello; Hamilton viene ucciso e Burr viene rovinato.

1809: Lo scrittore Washington Irving (1783-1859) pubblica “A History of New York di Diedrich Knickerbocker”, definendo la letteratura americana.

1810-1820

Collezione Kean / Getty Images

1811: I primi contratti per The National Road vengono firmati e le prime 10 miglia vengono costruite verso ovest da Cumberland, nel Maryland, il che renderà possibile la migrazione verso ovest.

Novembre 7, 1811: Nella battaglia di Tippecanoe, i popoli indigeni guidati da Tecumseh combattono e perdono un’importante battaglia contro l’insediamento bianco.

August 24, 1814: Gli inglesi bruciano la Casa Bianca e il Campidoglio, ma la first lady Dolley Madison salva il ritratto di George Washington di Gilbert Stuart.

Luglio 15, 1815: Napoleone Bonaparte si arrende dopo una devastante sconfitta nella battaglia di Waterloo, ponendo fine alle guerre napoleoniche in Europa.

23 dicembre 1814 – 8 gennaio 1815: Andrew Jackson diventa un eroe americano nella battaglia di New Orleans.

1820-1830

Corbis tramite Getty Images / Getty Images

Marzo 3, 1820: Il compromesso del Missouri, bilanciando in modo precario la pratica della schiavitù, tiene unita l’Unione, almeno temporaneamente.

1824: Le elezioni americane che hanno reso presidente John Quincy Adams sono aspramente contestate e devono essere risolte dalla Camera dei Rappresentanti.

1825: Il Canale Erie si apre, rendendo New York l’Empire State.

1828: L’elezione di Andrew Jackson non è meno amara della precedente e il partito inaugurale di Jackson quasi distrugge la Casa Bianca.

Ottobre 6, 1829: Una nuova struttura di polizia si apre in Scotland Yard Street a Londra, istituendo la prima forza di polizia formale di Londra.

1830-1840

Archivio Bettmann / Getty Images

Settembre 18, 1830: A Baltimora, una locomotiva a vapore corre su un vagone ferroviario trainato da cavalli e perde dopo che una banda di trasmissione si perde.

Gennaio 30, 1835: Un imbianchino di origine inglese tenta di assassinare Jackson, ma il presidente lo picchia.

Settembre-ottobre 1835: Lo scienziato pioniere Charles Darwin visita le Isole Galapagos.

Marzo 6, 1836: Un tragico assedio ad Alamo diventa una leggendaria battaglia nella Guerra per l’indipendenza del Texas.

1840-1850

Archivio Bettmann / Getty Images

1840: La canzone “Tippecanoe and Tyler Too” aiuta ad inaugurare una vittoria alle elezioni presidenziali per William Henry Harrison, che muore di polmonite un mese dopo.

1845-1847: L’Irlanda è devastata dalla Grande Carestia, che ha stimolato una delle grandi migrazioni di persone negli Stati Uniti

Dicembre 1848: Il presidente degli Stati Uniti James K. Polk conferma che sono state scoperte quantità d’oro e Gold Fever colpisce le migliaia di persone che si precipitano in California.

1850-1860

Notizie autenticate / Getty Images

1850: Il minaccioso compromesso del 1850 sulla schiavitù ritarda la guerra civile.

1852: L’abolizionista e scrittrice statunitense Harriet Beecher Stowe (1811–1896) pubblica “Uncle Tom’s Cabin” e vende 300,000 copie nel suo primo anno.

1854: Il Kansas-Nebraska Act rompe i precedenti compromessi sulla riduzione in schiavitù.

Estate e autunno del 1858: Il politico emergente Abraham Lincoln discute di Stephen A. Douglas, in una serie di dibattiti che includevano la schiavitù nel paese.

Ottobre 16, 1859: L’abolizionista John Brown (1800-1859) guida un’incursione su Harper’s Ferry, in Virginia, sperando di avviare una rivolta di schiavi che rimetterebbero l’America sulla via della guerra.

1860-1870

TonyBaggett / Getty Images

1861-1865: Gli Stati Uniti sono lacerati dalla guerra civile.

Aprile 14, 1865: Cinque giorni dopo la fine della guerra, il presidente Lincoln viene assassinato.

1868: Il naturalista scozzese John Muir (1838-1914) arriva nella Yosemite Valley, in California, dove troverà la sua dimora spirituale.

Marzo 4, 1869: Un eroe della guerra civile, Ulysses S. Grant (1822–1885) diventa presidente degli Stati Uniti.

1870-1880

William Henry Jackson / Getty Images

Marzo 1, 1872: Il presidente Ulysses S. Grant istituisce lo Yellowstone Park come il primo parco nazionale.

Novembre 10, 1871: Il giornalista e avventuriero di giornali Henry Morton Stanley trova il missionario ed esploratore scozzese David Livingstone che esplora l’Africa.

1873: William “Boss” Tweed (1823-1878) va in prigione, ponendo fine alla sua corrotta macchina politica di New York “Tammany Hall”.

Giugno 1876: Il tenente colonnello George A. Custer incontra la sua fine in uno sconsiderato combattimento con le truppe indigene riunite nella battaglia di Little Bighorn.

1876: Rutherford B. Hayes (1822–1893) vince le elezioni presidenziali del 1876 molto contestate, sebbene non il voto popolare. 

1880-1890

Archivio Bettmann / Getty Images

Maggio 24, 1883: Il ponte di Brooklyn si apre con una grande festa e la folla di visitatori si traduce in un disastro una settimana dopo.

Agosto 1883: L’isola vulcanica di Krakatoa nell’odierna Indonesia è stata distrutta da un’eruzione e dal conseguente tsunami, uccidendo 10,000 persone.

Ottobre 28, 1886: La Statua della Libertà è dedicata nel porto di New York.

Maggio 31, 1889: La diga di South Fork in Pennsylvania si rompe, distruggendo tutto sul suo cammino, inclusa la maggior parte della città industriale di Johnston.

1890-1900

Corbis tramite Getty Images / Getty Images

August 4, 1892: Il padre e la matrigna di Lizzie Borden vengono massacrati con un’ascia e lei viene accusata di omicidio.

1890: Yosemite, in California, diventa il secondo parco nazionale degli Stati Uniti.

1893: Un panico diffuso crea una grave depressione economica che durerà fino al 1897.

Aprile 1896: I primi giochi olimpici moderni si svolgono ad Atene, in Grecia.

1895-1896: Il futuro presidente Theodore “Teddy” Roosevelt (1858-1919) scuote New York City ripulendo il dipartimento di polizia prima di caricare la collina di San Juan il 1 ° luglio 1898.