Le migliori citazioni sulla chimica

Questa è una raccolta di citazioni di chimica, relative alla scienza della chimica o citazioni di chimici sulla chimica.

Riflessioni sulla chimica

Marie Curie: “Lo scienziato crede nelle cose, non nelle persone”

Antonio Perez: “L’imaging digitale riguarda tanto la chimica quanto i semiconduttori”.

Tony Wilson: “Ogni band ha bisogno della sua chimica speciale. E Bez era un ottimo chimico.”

John Tesh: “Sono cresciuto desiderando diventare un musicista, ma i miei genitori erano sicuri che sarei morto di fame. Così, mi hanno messo in fisica e chimica. Alla fine è esploso, e sono entrato in radio”.

HL Mencken: “Ora è abbastanza lecito per una donna cattolica evitare la gravidanza ricorrendo alla matematica, sebbene le sia ancora vietato ricorrere alla fisica o alla chimica”.

Edward Thorndike: “Proprio come la scienza e l’arte dell’agricoltura dipendono dalla chimica e dalla botanica, così l’arte dell’educazione dipende dalla fisiologia e dalla psicologia”.

John Pople: “Lasciare l’Inghilterra è stata una decisione dolorosa, e abbiamo ancora qualche rimpianto al riguardo. Tuttavia, a quel tempo, l’ambiente di ricerca per la chimica teorica era chiaramente migliore negli Stati Uniti”

Auguste Comte: “Gli uomini non sono autorizzati a pensare liberamente alla chimica e alla biologia: perché dovrebbero essere autorizzati a pensare liberamente alla filosofia politica?”

Camille Paglia: “Il bodybuilding moderno è rito, religione, sport, arte e scienza, immerso nella chimica e nella matematica occidentali. Sfidando la natura, la supera”.

Michael Polanyi: “Nessun oggetto inanimato è mai completamente determinato dalle leggi della fisica e della chimica.”

Thomas Huxley: “Niente può essere più errato del presupposto che a volte si incontra, che la fisica ha un metodo, la chimica un altro e la biologia un terzo.”

Peter Hook: “La chimica coinvolta ha reso tutto ciò che Factory ha fatto davvero speciale”.

Johannes P. Muller: “La fisiologia è la scienza che tratta delle proprietà dei corpi organici, animali e vegetali, dei fenomeni che presentano e delle leggi che governano le loro azioni. Le sostanze inorganiche sono oggetto di altre scienze, – fisica e chimica.”

Charles Babbage: “A coloro che hanno scelto la professione di medicina, la conoscenza della chimica e di alcune branche della storia naturale e, in effetti, di molti altri dipartimenti scientifici, offre un utile aiuto”.

Tim Hardaway: “Devi guardare a come si sviluppa la chimica.”

Chimica nell’educazione

Roald Hoffmann: “Sono un insegnante e ne sono orgoglioso. Alla Cornell University ho insegnato principalmente a laureandi, e in effetti quasi ogni anno dal 1966 ho insegnato chimica generale al primo anno”.

James W. Black: “Ho contribuito a creare un corso di laurea in chimica medicinale e ho fatto progressi nella modellazione e nell’analisi dell’attività farmacologica a livello dei tessuti, la mia nuova passione”.

William Standish Knowles: “Ad Harvard, mi sono laureato in chimica con una forte inclinazione verso la matematica.”

Dennis Rodman: “Chimica è un corso che segui al liceo o all’università, dove pensi che due più due fa 10, o qualcosa del genere.”

Knute Rockne: “Mi piace parlare con i miei giocatori di calcio e le mie lezioni di chimica e sono sicuro che siano molto interessati a quello che ho da dire”.

Rudolph A. Marcus: “Durante i miei anni alla McGill, ho seguito diversi corsi di matematica, più di altri studenti di chimica”.

John Pople: “Ho abbandonato la chimica per concentrarmi su matematica e fisica. Nel 1942, mi recai a Cambridge per sostenere l’esame di borsa di studio al Trinity College, ricevetti un premio ed entrai all’università nell’ottobre 1943”.

Steve Blake: “Mi sono innamorato della Scozia e ho fatto buoni amici qui, quindi sono rimasto dopo la laurea con lode in chimica”.

Maya Lin: “Mi è piaciuto molto uscire con alcuni degli insegnanti. Questa insegnante di chimica, le piaceva uscire. Mi piaceva fare esplosivi. Restavamo dopo la scuola e facevamo saltare in aria le cose.”

Paul D. Boyer: “In netto contrasto con l’Università del Wisconsin, la biochimica era appena visibile a Stanford nel 1945, composta da due soli professori nel dipartimento di chimica”.

James Rainwater: “Nella mia scuola fino al liceo, ho eccelso principalmente in chimica, fisica e matematica”.

Jack Steinberger: La sera studiavo chimica all’Università di Chicago, i fine settimana aiutavo nel negozio di famiglia “.

Kenneth G. Wilson: “Mio padre era alla facoltà del Dipartimento di Chimica dell’Università di Harvard; mia madre aveva un anno di laurea in fisica prima del suo matrimonio.”

Johannes Vilhelm Jensen: “Le basi nelle scienze naturali che ho ottenuto nel corso dei miei studi di medicina, compresi gli esami preliminari di botanica, zoologia, fisica e chimica, sarebbero diventate decisive nel determinare la tendenza del mio lavoro letterario”.

La natura della chimica

Kenichi Fukui: “Ma la natura del mio lavoro principale in chimica può essere meglio rappresentata da più di 280 pubblicazioni in inglese, di cui circa 200 riguardano la teoria delle reazioni chimiche e argomenti correlati”.

Adam Sandler: “La chimica può essere una cosa buona e una cattiva. La chimica è buona quando ci fai l’amore. La chimica è cattiva quando ci fai crack.”

Frederick Soddy: “La chimica è stata definita dal fisico come la parte disordinata della fisica, ma non è questo il motivo per cui ai fisici dovrebbe essere permesso di fare un pasticcio di chimica quando la invadono”.

Ispirato dalla chimica

Donald Cram: “Pochi scienziati che conoscono la chimica dei sistemi biologici a livello molecolare possono evitare di essere ispirati”.

Sydney Brenner: “Mi sono anche interessato alla chimica e gradualmente ho accumulato abbastanza provette e altri oggetti in vetro per fare esperimenti chimici, utilizzando piccole quantità di sostanze chimiche acquistate da una farmacia”.

Robert B. Laughlin: “Ho anche imparato da solo a soffiare il vetro usando una torcia a propano del negozio di ferramenta e sono riuscito a realizzare alcuni impianti idraulici di chimica elementare come tee e piccole lampadine di vetro”.

Richard Ernst: “Tuttavia, sono sopravvissuto e ho iniziato a leggere tutti i libri di chimica su cui ho potuto mettere le mani, prima alcuni libri del XIX secolo della nostra biblioteca di casa che non fornivano molte informazioni affidabili, e poi ho svuotato la biblioteca piuttosto ampia della città”.

Robert Huber: “Ho imparato facilmente e ho avuto il tempo di seguire la mia inclinazione per lo sport (atletica leggera e sci) e la chimica, che ho imparato da solo leggendo tutti i libri di testo che potevo ottenere”.

Martin Lewis Perl: “Ero anche interessato alla chimica, ma i miei genitori non erano disposti a comprarmi un set di chimica.”

Geoffrey Wilkinson: “La mia prima introduzione alla chimica è avvenuta in tenera età grazie al fratello maggiore di mia madre.”

Rudolph A. Marcus: “Il mio interesse per le scienze è iniziato con la matematica all’inizio, e più tardi con la chimica all’inizio del liceo e il proverbiale set di chimica domestica”.

Opportunità in chimica

Kenichi ukui: “La chimica stessa sa fin troppo bene che – dato il vero timore che la scarsità di risorse ed energia globali possa minacciare l’unità dell’umanità – la chimica è in grado di dare un contributo per assicurare una vera pace sulla terra”.

George Andrew Olah: “Sono stato invitato a unirmi al nuovo Istituto centrale di ricerca chimica dell’Accademia delle scienze ungherese nel 1954 e ho potuto creare un piccolo gruppo di ricerca in chimica organica, ospitato nei laboratori temporanei di un istituto di ricerca industriale”.

George E. Brown, Jr .: “Le opportunità industriali deriveranno più dalle scienze biologiche che dalla chimica e dalla fisica. Considero la biologia la più grande area di scoperte scientifiche nella prossima generazione”.

Wilhelm Ostwald: “È stato non meno che sorpreso che tra i tanti studi con cui ho cercato di estendere il campo della chimica generale, il più alto riconoscimento scientifico che ci sia oggi sia stato assegnato a quelli sulla catalisi”.

Progressi in chimica

Paul Berg: “Quel lavoro ha portato all’emergere della tecnologia del DNA ricombinante, fornendo così uno strumento importante per analizzare la struttura e la funzione del gene dei mammiferi e ha costituito la base per me che ho ricevuto il Premio Nobel per la Chimica nel 1980”.

Derek Harold Richard Barton: “Le prime applicazioni serie furono nella chimica dei triterpenoidi”.

Paul Dirac: “Le leggi fondamentali necessarie per il trattamento matematico di gran parte della fisica e dell’intera chimica sono quindi completamente note, e la difficoltà sta solo nel fatto che l’applicazione di queste leggi porta a equazioni troppo complesse per essere risolte”.

Jeremy Rifkin: “Stavamo facendo il primo passo fuori dall’era della chimica e della fisica e nell’era della biologia”.

Dixie Lee Ray: “Il materiale organico, come affermano le leggi della chimica, non può essere né creato né distrutto”.

Michael Polanyi: “E i risultati effettivi della biologia sono spiegazioni in termini di meccanismi fondati sulla fisica e la chimica, che non è la stessa cosa delle spiegazioni in termini di fisica e chimica”.