L’ectoplasma è reale o falso?

Se hai visto abbastanza film di Halloween spaventosi, allora hai sentito il termine “ectoplasma”. Slimer ha lasciato una melma verde e appiccicosa di ectoplasma sulla sua scia in Ghostbusters. In The Haunting in Connecticut, Jonah emette ectoplasma durante una seduta spiritica. Questi film sono opere di finzione, quindi potresti chiederti se l’ectoplasma sia reale.

Ectoplasma reale

L’ectoplasma è un termine definito nella scienza. È usato per descrivere il citoplasma dell’organismo unicellulare, l’ameba, che si muove estrudendo parti di se stesso e fluendo nello spazio. L’ectoplasma è la parte esterna del citoplasma di un’ameba, mentre l’endoplasma è la parte interna del citoplasma. L’ectoplasma è un gel trasparente che aiuta il “piede” o lo pseudopodio di un’ameba a cambiare direzione. L’ectoplasma cambia in base all’acidità o alcalinità del fluido. L’endoplasma è più acquoso e contiene la maggior parte delle strutture cellulari.

Quindi, sì, l’ectoplasma è una cosa reale.

Ectoplasma da un mezzo o spirito

Poi c’è il tipo soprannaturale di ectoplasma. Il termine è stato coniato da Charles Richet, il fisiologo francese che ha vinto il Premio Nobel per la Fisiologia o la Medicina nel 1913 per il suo lavoro sull’anafilassi. La parola deriva dalle parole greche ektos, che significa “esterno” e plasma, che significa “modellato o formato”, in riferimento alla sostanza che si dice sia manifestata da un mezzo fisico in trance. Psicoplasma e teleplasma si riferiscono allo stesso fenomeno, sebbene il teleplasma sia un ectoplasma che agisce a distanza dal mezzo. L’ideoplasma è l’ectoplasma che si modella a somiglianza di una persona.

Richet, come molti scienziati del suo tempo, era interessato alla natura del materiale che si diceva fosse escreto da un mezzo, che poteva consentire a uno spirito di interagire con un regno fisico. Scienziati e medici noti per aver studiato l’ectoplasma includono il medico e psichiatra tedesco Albert Freiherr von Schrenck-Notzing, l’embriologo tedesco Hans Driesch, il fisico Edmund Edward Fournier d’Albe e lo scienziato inglese Michael Faraday. A differenza dell’ectoplasma di Slimer, i resoconti dell’inizio del XX secolo descrivono l’ectoplasma come un materiale vaporoso. Alcuni hanno detto che è iniziato traslucido e poi si è materializzato per diventare visibile. Altri hanno detto che l’ectoplasma brillava debolmente. Alcune persone hanno segnalato un forte odore associato alla roba. Altri resoconti affermavano che l’ectoplasma si disintegrò con l’esposizione alla luce. La maggior parte dei rapporti descrive l’ectoplasma come fresco e umido e talvolta vizioso. Sir Arthur Conan Doyle, lavorando con un medium identificato come Eva C., ha affermato che l’ectoplasma sembrava un materiale vivo, che si muove e risponde al suo tocco.

Per la maggior parte, i medium del giorno erano frodi e il loro ectoplasma si rivelò essere una bufala. Mentre diversi importanti scienziati hanno condotto esperimenti sull’ectoplasma per determinarne la fonte, la composizione e le proprietà, è difficile dire se stessero analizzando il vero affare o un esempio di spettacolo teatrale. Schrenck-Notzing ha ottenuto un campione di ectoplasma, che ha descritto come filmoso e organizzato come un campione di tessuto biologico, che si è degradato in cellule epiteliali con nuclei, globuli e muco. Mentre i ricercatori hanno pesato il mezzo e l’ectoplasma risultante, hanno esposto i campioni alla luce e li hanno colorati, non sembra esserci stato alcun tentativo riuscito di identificare le sostanze chimiche nella materia. Ma all’epoca la comprensione scientifica di elementi e molecole era limitata. Onestamente, la maggior parte delle indagini si concentrava sul determinare se il mezzo e l’ectoplasma fossero fraudolenti o meno

Ectoplasma moderno

Essere un medium era un’attività redditizia alla fine del XIX secolo e all’inizio del XX secolo. Nell’era moderna, meno persone affermano di essere medium. Di questi, solo una manciata sono medium che emettono ectoplasma. Mentre i video di ectoplasma abbondano su Internet, ci sono poche informazioni sui campioni e sui risultati dei test. Campioni più recenti sono stati identificati come tessuto umano o frammenti di tessuto. Fondamentalmente, la scienza tradizionale vede l’ectoplasma con scetticismo o totale incredulità.

Prepara l’ectoplasma fatto in casa

L’ectoplasma “falso” più comune era semplicemente un foglio di mussola fine (un tessuto trasparente). Se vuoi optare per l’effetto medio dell’inizio del XX secolo, puoi usare qualsiasi tipo di materiale in foglio, tenda o ragnatela. La versione viscida può essere replicata utilizzando albume d’uovo (con o senza pezzi di filo o tessuto) o melma.

Ricetta dell’ectoplasma luminescente

Ecco una bella ricetta per l’ectoplasma luminoso che è facile da realizzare utilizzando materiali prontamente disponibili:

  • 1 tazza di acqua calda
  • 4 once di colla trasparente non tossica (anche il bianco funziona, ma non produrrà un ectoplasma chiaro)
  • 1/2 tazza di amido liquido
  • 2-3 cucchiai di vernice illuminante al buio o 1-2 cucchiaini di polvere luminosa
  1. Mescolare la colla e l’acqua fino a ottenere una soluzione uniforme.
  2. Incorpora la vernice o la polvere fluorescente.
  3. Usa un cucchiaio o le mani per mescolare l’amido liquido per formare lo slime di ectoplasma.
  4. Fai brillare una luce brillante sull’ectoplasma in modo che risplenda al buio.
  5. Conserva l’ectoplasma in un contenitore sigillato per evitare che si secchi.

Puoi anche preparare una ricetta per l’ectoplasma commestibile, nel caso in cui sia necessario gocciolare l’ectoplasma dal naso o dalla bocca.

Referenze

  • Crawford, WJ The Psychic Structures at the Goligher Circle. Londra, 1921.
  • Schrenck-Notzing, Baron A. I fenomeni della materializzazione. Londra, 1920. Ristampa, New York: Arno Press, 1975.