L’invenzione dell’appendiabiti

L’attaccapanni in filo metallico di oggi è stato ispirato da un gancio per abiti brevettato nel 1869 da OA North of New Britain, Connecticut, ma fu solo nel 1903 che Albert J. Parkhouse, un dipendente di Timberlake Wire and Novelty Company a Jackson, Michigan, creò il dispositivo che ora conosciamo come l’appendiabiti in risposta alle lamentele dei colleghi di troppo pochi ganci appendiabiti. Ha piegato un pezzo di filo in due ovali con le estremità attorcigliate insieme per formare un uncino. Parkhouse ha brevettato la sua invenzione, ma non si sa se ne abbia tratto profitto.

Nel 1906, Meyer May, un venditore di abiti da uomo di Grand Rapids, nel Michigan, divenne il primo rivenditore a esporre i suoi articoli sui suoi appendiabiti ispirati alle forcelle. Alcuni di questi ganci originali possono essere visti alla Meyer May House progettata da Frank Lloyd Wright a Grand Rapids.

Schuyler C. Hulett ha ricevuto un brevetto nel 1932 per un miglioramento che coinvolgeva tubi di cartone avvitati sulle parti superiore e inferiore per prevenire le rughe nei vestiti appena lavati.

Tre anni dopo, Elmer D. Rogers creò un appendiabiti con un tubo sulla barra inferiore che viene utilizzato ancora oggi.

Thomas Jefferson ha inventato il primo appendiabiti in legno insieme ad altre invenzioni come il letto a scomparsa, l’orologio con calendario e il montacarichi.

Altro su Albert Parkhouse

Gary Mussell, pronipote di Parkhouse, ha scritto questo sul suo bisnonno:

“Albert J. Parkhouse era un inventore e un inventore nato”, mi diceva suo cognato Emmett Sargent quando ero giovane. Albert è nato a St. Thomas, in Canada, appena oltre il confine con Detroit, Michigan, nel 1879. La sua famiglia è emigrata nella città di Jackson quando era ragazzo, ed è stato lì che ha incontrato e alla fine ha sposato la sorella maggiore di Emmett. , Emma. La loro figlia, Ruby, mia nonna, spesso mi diceva che era “tranquillo, modesto, senza pretese e amante del divertimento con gli amici”, ma che “la mamma era davvero il capo della famiglia”. Sia Albert che Emma hanno scalato i ranghi per essere leader nelle organizzazioni locali dei massoni e della stella orientale.

John B. Timberlake fondò Timberlake & Sons, una piccola ditta individuale, nel 1880 e all’inizio del secolo era riuscito a raccogliere diverse dozzine di dipendenti intraprendenti di tipo inventore come Parkhouse che produceva novità in filo, paralumi e altri dispositivi onnipresenti per i loro clienti clienti.

“Se qualcosa di veramente unico è stato sviluppato dal singolo dipendente”, ha scritto Mussell, “Timberlake ha richiesto un brevetto su di esso e l’azienda ha raccolto la fama e la ricompensa che ne è seguita. Va notato che questo è un rapporto tradizionale datore di lavoro-dipendente in Affari americani, ed è particolarmente diffuso nelle aziende della fine del XIX secolo, e persino praticato da inventori famosi come Thomas Edison, George Eastman e Henry Ford “.

Appendiabiti di oggi

Gli appendiabiti di oggi sono fatti di legno, filo metallico, plastica e raramente di sostanze in gomma e altri materiali. Alcuni sono imbottiti con materiali pregiati come il raso per abiti costosi. L’imbottitura morbida e felpata aiuta a proteggere i vestiti dalle ammaccature sulle spalle che possono creare i ganci. Un appendiabiti con cappuccio è un appendiabiti in filo metallico rivestito di carta. Sono più spesso utilizzati dalle lavanderie a secco per proteggere i vestiti dopo la pulizia.