Perché dovresti lavarti le mani

Ci sono circa 1,500 batteri per centimetro quadrato di pelle sulla tua mano. Uno dei modi migliori per prevenire malattie legate ai batteri e altre malattie infettive è lavarsi le mani con acqua e sapone.

Sebbene quasi tutti abbiano sentito questo messaggio, gli studi hanno dimostrato che le persone non si lavano ancora le mani nel modo giusto. Il solo lavaggio, infatti, non è sufficiente per prevenire la diffusione di batteri e altri germi. Dopo il lavaggio, è inoltre necessario asciugare accuratamente le mani con un asciugamano pulito o un asciugacapelli. Imparare buone abitudini di igiene delle mani è essenziale per ridurre la diffusione dei germi.

I germi sono ovunque

I germi, come batteri e virus, sono microscopici e non facilmente visibili ad occhio nudo. Solo perché non puoi vederli, non significa che non siano lì. In effetti, alcuni batteri vivono sulla tua pelle e alcuni vivono persino dentro di te. I germi risiedono comunemente su oggetti di uso quotidiano come telefoni cellulari, carrelli della spesa e spazzolino da denti. Possono essere trasferiti da oggetti contaminati alle tue mani quando li tocchi. Alcuni dei modi più comuni in cui i germi vengono trasferiti alle tue mani sono manipolando carne cruda, usando il bagno o cambiando un pannolino, tossendo o starnutendo e dopo il contatto con animali domestici.

Batteri patogeni, virus, funghi e altri germi causano malattie negli esseri umani. Questi germi accedono al corpo quando vengono trasferiti da persona a persona o dal contatto con superfici contaminate. Una volta all’interno del corpo, i germi evitano il sistema immunitario del corpo e sono in grado di produrre tossine che ti fanno ammalare. Le cause più comuni di malattie di origine alimentare e intossicazione alimentare sono batteri, virus e parassiti. Le reazioni a questi germi (alcuni dei quali sono elencati di seguito) possono variare da lieve disagio gastrico e diarrea alla morte.

  • MRSA – un tipo di superbatterio, che può causare infezioni gravi e sono difficili da trattare a causa della loro resistenza agli antibiotici.
  • Clostridium difficile – batteri resistenti agli antibiotici che possono causare diarrea grave e mal di stomaco.
  • E. coli – ceppi patogeni di questi batteri causano malattie intestinali, infezioni del tratto urinario e meningite.
  • Salmonella – causa la malattia salmonellosi, che provoca nausea, vomito, dolore addominale e diarrea.

Come il lavaggio delle mani previene la diffusione dei germi

Il corretto lavaggio e asciugatura delle mani è il metodo più efficace per prevenire la diffusione di malattie, poiché rimuove lo sporco ei germi che possono essere diffusi ad altri e aiuta a mantenere pulito l’ambiente intorno a te. Secondo il CDC, lavare e asciugare correttamente le mani riduce il rischio di ammalarsi di diarrea del 33%. Riduce anche il rischio di contrarre malattie respiratorie fino al 20 percento.

Avere le mani pulite è importante perché le persone spesso usano le mani per toccarsi gli occhi, il naso e la bocca. Il contatto con queste aree fornisce ai germi, come il virus dell’influenza, l’accesso all’interno del corpo dove possono causare malattie e possono anche diffondere infezioni alla pelle e agli occhi.

Dovresti sempre lavarti le mani dopo aver toccato qualsiasi cosa che potrebbe essere sporca o avere un’alta probabilità di essere contaminata da germi, come la carne cruda, e dopo aver usato il bagno.

Come lavarsi le mani correttamente

slobo / Getty Images

Lavarsi le mani è un processo semplice che porta grandi benefici per la salute. La chiave è assicurarsi di lavare e asciugare le mani correttamente per rimuovere sporco, batteri e altri germi. Ci sono quattro semplici passaggi per lavarsi le mani. Questi sono:

  1. Usa acqua corrente calda per bagnare le mani mentre le strofini con il sapone.
  2. Strofina le mani insieme assicurandoti di insaponare il dorso delle mani e sotto le unghie.
  3. Strofina accuratamente le mani per almeno 20 secondi.
  4. Risciacqua le mani sotto l’acqua corrente per rimuovere sapone, sporco e germi.

Il modo più sano per asciugarsi le mani

jessica lewis / Getty Images

Asciugare le mani è un passaggio che non dovrebbe essere ignorato nel processo di pulizia. Asciugare correttamente le mani non include pulirsi le mani sui vestiti per asciugarli. Asciugare le mani con un tovagliolo di carta o usare un asciuga mani senza strofinare le mani insieme sono più efficaci per mantenere basso il numero di batteri. Strofinare le mani mentre le asciugate sotto un asciuga mani compensa i benefici del lavaggio delle mani portando i batteri all’interno della pelle in superficie. Questi batteri, insieme a quelli che non sono stati rimossi dal lavaggio, possono quindi essere trasferiti su altre superfici.

Come usare i disinfettanti per le mani

Immagini di Glasshouse / Getty Images

L’opzione migliore per rimuovere sporco e germi dalle mani è l’acqua e il sapone. Tuttavia, alcuni disinfettanti per le mani possono servire come alternativa quando acqua e sapone non sono disponibili. I disinfettanti per le mani non devono essere utilizzati in sostituzione di acqua e sapone perché non sono altrettanto efficaci nel rimuovere lo sporco o il cibo e gli oli che possono finire sulle mani dopo aver mangiato. I disinfettanti per le mani agiscono entrando in contatto diretto con batteri e altri germi. L’alcol nel disinfettante rompe la membrana cellulare batterica e distrugge i germi. Quando si utilizza un disinfettante per le mani, assicurarsi che sia a base di alcol e contenga almeno il 60% di alcol. Usa un tovagliolo di carta o un panno per rimuovere lo sporco o il cibo dalle mani. Applicare il disinfettante per le mani come indicato nelle istruzioni. Strofina il disinfettante su tutte le mani e tra le dita finché le mani non sono asciutte.

fonti

  • “Perché lavarsi le mani?” Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. Aggiornato l’08 novembre 2015. http://www.cdc.gov/handwashing/why-handwashing.html.
  • Centri “Quando e come lavarsi le mani” per il controllo e la prevenzione delle malattie. Aggiornato il 4 settembre 2015. http://www.cdc.gov/handwashing/when-how-handwashing.html.