Pierre Curie – Biografia e risultati

Pierre Curie era un fisico francese, chimico fisico e premio Nobel. La maggior parte delle persone conosce i risultati di sua moglie (Marie Curie), ma non si rende conto dell’importanza del lavoro di Pierre. È stato un pioniere della ricerca scientifica nei campi del magnetismo, della radioattività, della piezoelettricità e della cristallografia. Ecco una breve biografia di questo famoso scienziato e un elenco dei suoi risultati più importanti.

Nascita:

15 maggio 1859 a Parigi, Francia, figlio di Eugene Curie e Sophie-Claire Depouilly Curie

Morte:

19 aprile 1906 a Parigi, Francia in un incidente stradale. Pierre stava attraversando una strada sotto la pioggia, è scivolato ed è caduto sotto un carro trainato da cavalli. Morì sul colpo per una frattura del cranio quando una ruota gli passò sopra la testa. Si dice che Pierre tendesse ad essere distratto e inconsapevole di ciò che lo circondava quando pensava.

Pretesa di fama:

  • Pierre Curie e sua moglie Marie condivisero metà del premio Nobel per la fisica del 1903 con Henri Becquerel per le loro ricerche sulle radiazioni.
  • Pierre ricevette anche la medaglia Davy nel 1903. Fu insignito della medaglia Matteucci nel 1904 e della medaglia Elliot Cresson nel 1909 (postuma).
  • Pierre e Marie hanno anche scoperto gli elementi radio e polonio.
  • Ha anche scoperto l’effetto piezoelettrico con suo fratello Jacques. L’effetto piezoelettrico è dove i cristalli compressi emettono un campo elettrico. Inoltre, Pierre e Jacques hanno scoperto che i cristalli potrebbero deformarsi se sottoposti a un campo elettrico. Hanno inventato l’elettrometro piezoelettrico al quarzo per aiutare nelle loro indagini.
  • Pierre ha sviluppato uno strumento scientifico chiamato Curie Scale in modo da poter prendere dati accurati.
  • Per la sua ricerca di dottorato, Pierre ha esaminato il magnetismo. Ha formulato una descrizione della relazione tra temperatura e magnetismo che divenne nota come legge di Curie, che utilizza una costante nota come costante di Curie. Ha scoperto che c’era una temperatura critica al di sopra della quale i materiali ferromagnetici perdono il loro comportamento. Quella temperatura di transizione è nota come punto di Curie. La ricerca sul magnetismo di Pierre è considerata tra i suoi maggiori contributi alla scienza.
  • Pierre Curie era un fisico brillante. È considerato uno dei fondatori del campo della fisica moderna.
  • Pierre ha proposto il principio di dissimmetria di Curie, che afferma che un effetto fisico non può avere una dissimmetria separata dalla sua causa.
  • L’elemento curio, numero atomico 96, è chiamato in onore di Pierre e Marie Curie.
  • Pierre e il suo studente furono i primi a scoprire l’energia nucleare dal calore emesso dal radio. Ha osservato che le particelle radioattive potrebbero trasportare una carica positiva, negativa o neutra.

Altri fatti su Pierre Curie

  • Il padre di Pierre, un medico, ha fornito la sua prima educazione. Pierre si è laureato in matematica all’età di 16 anni e aveva completato i requisiti per un diploma superiore all’età di 18 anni. Non poteva permettersi immediatamente di perseguire il dottorato, quindi ha lavorato come istruttore di laboratorio.
  • L’amico di Pierre, il fisico Jozef Wierusz-Kowalski, lo presentò a Marie Sklodowska. Marie divenne assistente di laboratorio e studentessa di Pierre. La prima volta che Pierre propose a Marie, lei lo rifiutò, accettando alla fine di sposarlo il 26 luglio 1895.
  • Pierre e Marie furono i primi a usare la parola “radioattività”. Un’unità utilizzata per misurare la radioattività, la Curie, è chiamata in onore di Marie o Pierre o di entrambi (un punto di discussione tra gli storici).
  • Pierre era interessato al paranormale, poiché credeva che potesse aiutarlo a capire meglio la fisica e in particolare il magnetismo. Leggeva libri sullo spiritualismo e assisteva alle sedute, considerandoli come esperimenti scientifici. Ha preso appunti e misurazioni attenti, concludendo che alcuni fenomeni a cui ha assistito non sembravano essere falsi e non potevano essere spiegati.
  • La figlia di Pierre e Marie, Irene, e il genero Frederic Joliot-Curie erano fisici che studiavano la radioattività e ricevettero anche premi Nobel. L’altra figlia, Eve, era l’unico membro della famiglia che non era un fisico. Eve ha scritto una biografia su sua madre, Marie. La nipote di Pierre e Marie, Helene, è una professoressa di fisica nucleare e il nipote Pierre è un biochimico. I loro genitori erano Irene e Frederic Joliot-Curie. Pierre Joliot prende il nome da Pierre Curie.