Sequestro e bilancio federale

Il sequestro è il modo in cui il governo federale applica tagli obbligatori alla spesa nella maggior parte dei programmi e delle agenzie durante il processo di definizione del budget. I membri del Congresso usano il sequestro per ridurre la spesa su tutta la linea quando il deficit annuale del governo raggiunge un punto che è inaccettabile per loro. Il Congresso ha imposto limiti di spesa su porzioni discrezionali della spesa federale fino al 2021, una mossa progettata per far risparmiare ai contribuenti circa $ 1.2 trilioni in quasi un decennio.

Definizione di sequestro

Il Congressional Research Service definisce il sequestro in questo modo:

“In generale, il sequestro comporta la cancellazione permanente delle risorse di bilancio di una percentuale uniforme. Inoltre, questa riduzione percentuale uniforme viene applicata a tutti i programmi, progetti e attività all’interno di un conto di bilancio. Tuttavia, le attuali procedure di sequestro, come nelle precedenti iterazioni di tali procedure prevedono esenzioni e regole speciali, vale a dire che alcuni programmi e attività sono esenti dal sequestro e alcuni altri programmi sono disciplinati da regole speciali riguardanti l’applicazione di un sequestro.

Cosa è interessato dal sequestro

Quando il Congresso utilizza il sequestro, i tagli alla spesa avvengono sia alla spesa militare che a quella non militare, inclusi importanti programmi sociali come Medicare. La maggior parte dei tagli obbligatori alla spesa proviene da agenzie e programmi non militari nei dipartimenti di agricoltura, commercio, istruzione, energia, protezione ambientale, salute e servizi umani, sicurezza interna, NASA e trasporti.

Cosa non è interessato dal sequestro

Diversi programmi – i più importanti quelli per anziani, veterani e poveri – sono esenti da tagli al sequestro. Includono previdenza sociale, affari dei veterani, Medicaid, buoni alimentari e reddito di sicurezza supplementare. Medicare, tuttavia, è soggetto a tagli automatici sotto sequestro. Tuttavia, la sua spesa non può essere ridotta di oltre il 2%. Sono esenti dal sequestro anche gli stipendi del Congresso. Quindi, anche se i lavori federali vengono licenziati o licenziati per risparmiare denaro, i funzionari eletti vengono comunque pagati.

Storia di sequestro

L’idea di imporre tagli automatici alla spesa nel bilancio federale è stata messa in atto per la prima volta dal Bilancio bilanciato e dalla legge sul controllo del disavanzo di emergenza del 1985. Tuttavia, il sequestro viene utilizzato raramente, a causa delle conseguenze negative che i gravi tagli alla spesa hanno su programmi e servizi per i cittadini. . Anche quando il Congresso utilizza il sequestro, lo fa come uno strumento politico per forzare volontariamente riduzioni della spesa e spesso non consente che i tagli completi abbiano effetto.

Esempi moderni di sequestro

Il sequestro più recente è stato utilizzato nel Budget Control Act del 2011 per incoraggiare il Congresso a ridurre il disavanzo annuale di $ 1.2 trilioni entro la fine del 2012. Quando i legislatori non lo hanno fatto, la legge ha innescato tagli automatici al bilancio per la sicurezza nazionale del 2013. Un super Congresso composto da un gruppo selezionato di 12 membri sia della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti che del Senato degli Stati Uniti è stato scelto nel 2011 per identificare modi per ridurre il debito nazionale di $ 1.2 trilioni in 10 anni. Tuttavia, il super Congresso non è riuscito a raggiungere un accordo. I tagli al sequestro imposti dalla legislazione del 2011 sono entrati in vigore nel 2013 e proseguiranno fino al 2021.

Opposizione al sequestro

I critici del sequestro affermano che i tagli alla spesa minacciano la sicurezza nazionale attraverso le riduzioni del Dipartimento della Difesa e danneggiano l’economia perché i lavori federali sono spesso sospesi o licenziati. “Questi tagli renderanno più difficile far crescere la nostra economia e creare posti di lavoro influenzando la nostra capacità di investire in priorità importanti come l’istruzione, la ricerca e l’innovazione, la sicurezza pubblica e la preparazione militare”, ha detto il presidente Barack Obama, che era in carica quando il sequestro i tagli del 2013 sono entrati in vigore.