Biografia di Margaret Sanger

Margaret Sanger è nata a Corning, New York. Suo padre era un immigrato irlandese e sua madre un’irlandese-americana. Suo padre era un libero pensatore e sua madre una cattolica romana. Era una degli undici figli e ha incolpato la morte prematura di sua madre sia per la povertà della famiglia che per le frequenti gravidanze e nascite di sua madre.

  • Conosciuto per: sostenendo il controllo delle nascite e la salute delle donne
  • Occupazione: infermiera, difensore del controllo delle nascite
  • date: 14 settembre 1879-6 settembre 1966 (Alcune fonti, tra cui il Webster’s Dictionary of American Women and Contemporary Authors Online (2004) le danno l’anno di nascita 1883.)
  • Conosciuto anche come: Margaret Louise Higgins Sanger

Prima carriera

Margaret Higgins ha deciso di evitare il destino di sua madre, diventando istruita e avendo una carriera come infermiera. Stava lavorando per la laurea in infermieristica al White Plains Hospital di New York quando sposò un architetto e lasciò la sua formazione. Dopo aver avuto tre figli, la coppia ha deciso di trasferirsi a New York City. Lì, sono stati coinvolti in una cerchia di femministe e socialiste. 

Nel 1912, Sanger scrisse una colonna sulla salute e la sessualità delle donne intitolata “What Every Girl Should Know” per il giornale del Partito Socialista, The Call. Ha raccolto e pubblicato articoli come What Every Girl Should Know (1916) e What Every Mother Should Know (1917). Il suo articolo del 1924, “Il caso del controllo delle nascite”, fu uno dei tanti articoli che pubblicò.

Tuttavia, il Comstock Act del 1873 è stato utilizzato per vietare la distribuzione di dispositivi e informazioni per il controllo delle nascite. Il suo articolo sulle malattie veneree fu dichiarato osceno nel 1913 e bandito dalla posta. Nel 1913 andò in Europa per sfuggire all’arresto.

Sanger vede i danni di una gravidanza non pianificata

Quando è tornata dall’Europa, ha applicato la sua formazione infermieristica come infermiera in visita nel Lower East Side di New York City. Lavorando con donne immigrate in povertà, ha visto molti casi di donne che soffrivano e persino muoiono a causa di gravidanze e parto frequenti, e anche di aborti spontanei. Ha riconosciuto che molte donne hanno tentato di affrontare gravidanze indesiderate con aborti autoindotti, spesso con risultati tragici per la propria salute e la propria vita, influenzando la loro capacità di prendersi cura delle proprie famiglie. Le è stato proibito dalle leggi governative sulla censura di fornire informazioni sulla contraccezione.

Nei circoli borghesi radicali in cui si muoveva, molte donne si avvalevano di contraccettivi, anche se la loro distribuzione e informazione su di loro erano vietate dalla legge. Ma nel suo lavoro di infermiera, e influenzata da Emma Goldman, vide che le donne povere non avevano le stesse opportunità di pianificare la loro maternità. È arrivata a credere che una gravidanza indesiderata fosse il più grande ostacolo alla libertà di una classe operaia o di una povera donna. Ha deciso che le leggi contro l’informazione sulla contraccezione e la distribuzione di dispositivi contraccettivi erano ingiuste e ingiuste e che lei le avrebbe affrontate.

Fondazione della National Birth Control League

Al suo ritorno ha fondato un giornale, Woman Rebel. È stata incriminata per “spedizione di oscenità”, è fuggita in Europa e l’accusa è stata ritirata. Nel 1914 fondò la National Birth Control League che fu rilevata da Mary Ware Dennett e altri mentre Sanger era in Europa.

Nel 1916 (1917 secondo alcune fonti), Sanger aprì la prima clinica per il controllo delle nascite negli Stati Uniti e, l’anno successivo, fu mandato in un ricovero per “aver creato un fastidio pubblico”. I suoi numerosi arresti e procedimenti giudiziari, e le proteste che ne derivano, hanno contribuito a portare a cambiamenti nelle leggi, dando ai medici il diritto di fornire consigli sul controllo delle nascite (e in seguito dispositivi anticoncezionali) ai pazienti.

Il suo primo matrimonio, con l’architetto William Sanger nel 1902, terminò con un divorzio nel 1920. Si risposò nel 1922 con J. Noah H. Slee, sebbene mantenne il suo nome allora famoso (o famigerato) dal suo primo matrimonio.

Nel 1927 Sanger aiutò a organizzare la prima Conferenza mondiale sulla popolazione a Ginevra. Nel 1942, dopo diverse fusioni organizzative e cambi di nome, nacque la Planned Parenthood Federation.

Sanger ha scritto molti libri e articoli sul controllo delle nascite e il matrimonio, e un’autobiografia (quest’ultima nel 1938).

Oggi, organizzazioni e individui che si oppongono all’aborto e, spesso, al controllo delle nascite, hanno accusato Sanger di eugenetismo e razzismo. I sostenitori di Sanger considerano le accuse esagerate o false, o le citazioni usate estrapolate dal contesto.