Come vendere i tuoi alberi per il legname

Puoi vendere i tuoi alberi per il legname e realizzare un profitto? Il legname di alberi come la quercia rossa o bianca, il noce nero, la paulonia e il ciliegio nero è costoso e un albero nel tuo giardino potrebbe contenere una quantità impressionante di legno. Sebbene sia possibile vendere uno o più alberi per il legname, sono necessari ricerca e impegno per ottenere un buon prezzo da un acquirente rispettabile. Prima di fare la mossa, pensa ai pro e ai contro.

Vuoi rimuovere i tuoi alberi?

Prima di cercare un acquirente, assicurati di avere buoni motivi per rimuovere un prezioso albero di legno duro dal tuo giardino. Le sue radici stanno danneggiando le tue fondamenta? Il fogliame sta travolgendo la tua casa? O sei semplicemente desideroso di avere più prato?

Se non c’è un motivo valido per rimuovere l’albero, il suo valore potrebbe essere maggiore nel tuo cortile che in una segheria. Un grande albero di legno duro fornisce ombra, che raffredda la tua casa e abbassa i costi di aria condizionata. Migliora la qualità dell’aria, controlla il deflusso dell’acqua e aumenta il valore della tua proprietà. Il tuo albero potrebbe anche fornire case per uccelli canori e altri animali nativi.

Puoi vendere un singolo albero?

In genere è molto più facile vendere alberi in una raccolta in legno, dove molti alberi vengono venduti e raccolti allo stesso tempo. Per abbattere il tuo albero, un acquirente di legname deve portare operai, un camion di tronchi, un rimorchiatore, un caricatore e altre attrezzature. L’acquirente deve tagliare i tronchi e trasportarli al mulino per venderli. Dopo le spese, è improbabile che l’acquirente guadagni denaro tagliando un singolo albero a meno che non sia straordinariamente prezioso.

Se sei determinato a vendere il tuo albero, la tua migliore opzione potrebbe essere quella di cercare un operatore che possieda una piccola segheria portatile. I piccoli operatori hanno meno spese generali e guadagnano denaro trovando singoli alberi vivi o morti di alto valore, quindi segando il legname secondo le specifiche interessanti per falegnami e tornitori.

Suggerimenti per la vendita di più alberi

Sebbene sia più facile vendere legname da più alberi perché il margine di profitto è molto maggiore per l’acquirente, le insidie ​​rimangono anche se vendi molto legno. Una vendita fallita può costarti gran parte del valore del legname vecchio di decenni e può influenzare negativamente i raccolti futuri.

I seguenti sono suggerimenti per la vendita di più alberi.

Trova un partner forestale professionale

La vendita di legname richiede la consulenza di esperti. Gli studi dimostrano che i venditori di legname che utilizzano silvicoltori professionisti ottengono fino al 50% in più per vendita. Un guardaboschi che vende alberi per vivere e si esercita nella tua area di vendita sarebbe il tuo miglior partner; conoscerà i gradi e i valori dei prodotti in legno e avrà familiarità con gli acquirenti locali di legname e il mercato. I silvicoltori privati ​​di solito offrono i loro servizi a pagamento. I proprietari di legname trovano spesso questa spesa più che compensata dal prezzo di vendita più elevato ricevuto per il loro legname.

Trova una guardia forestale e ascoltala come faresti con un dottore o un avvocato. Tu e il guardaboschi dovrete determinare quali alberi dovrebbero essere tagliati e come dovrebbero essere raccolti. Il tuo partner ti aiuterà anche a stimare i volumi e il valore dei tuoi alberi.

Per trovare un forestale professionista, secondo il servizio forestale degli Stati Uniti:

“Contatta il tuo servizio o l’agente per l’estensione dell’agricoltura della contea o per l’estensione forestale. Il personale addetto all’assistenza forestale si trova spesso all’interno del Dipartimento statale delle risorse naturali, della divisione forestale o della commissione forestale. Dipartimento forestale. In alternativa, puoi visitare il sito web del Servizio di ricerca, istruzione ed estensione dello Stato cooperativo, che contiene collegamenti ai servizi gratuiti di ogni stato, spesso inclusa l’assistenza forestale da parte di silvicoltori professionisti “.

Comprendi il valore del tuo legno

Per vendere legname, devi sapere qualcosa sulla qualità e il valore del legname che stai vendendo. Ogni albero ha caratteristiche commerciabili uniche e volume associato. Il tuo partner forestale farà l’inventario del legname per queste caratteristiche e fornirà una stima dei volumi e un valore stimato per il raccolto. Questo rapporto può essere utilizzato per stimare un prezzo equo da aspettarsi per la vendita.

L’inventario dovrebbe dirti:

  • Il tipo di prodotti forestali di legno che hai: Diversi prodotti in legno portano prezzi diversi.
  • Le specie di legname che hai in vendita: Alcune specie richiedono prezzi più alti di altre a causa dell’elevata domanda, della scarsa offerta o delle qualità speciali.
  • La qualità del tuo legno: La qualità influenza i valori del legno come qualsiasi altro prodotto.
  • Il volume di legname che puoi vendere: La registrazione richiede attrezzature pesanti e dipendenti, quindi maggiori volumi di legname si traducono in margini di profitto più elevati.
  • La distanza dal mercato più vicino: Il trasporto dei prodotti forestali è costoso. I mulini locali dovrebbero essere in grado di pagare prezzi più alti per i tuoi prodotti rispetto a quelli più distanti.
  • La dimensione dei tuoi alberi: In generale, gli alberi più grandi portano i prezzi migliori. I tronchi e i pali di grandi dimensioni valgono più di quelli piccoli.

Identifica i potenziali acquirenti e invia i prospetti

Ora dovresti identificare i potenziali acquirenti. Il tuo partner forestale molto probabilmente avrà una lista su cui lavorare. Potresti anche voler preparare un elenco di acquirenti nella contea di vendita e nelle contee circostanti. Chiama l’ufficio forestale dello stato o l’associazione forestale statale per un elenco di acquirenti.

Invia un prospetto e un invito a fare un’offerta a ciascun acquirente nella tua regione di approvvigionamento. Utilizza un sistema di offerte sigillate, che generalmente si traduce nel prezzo di vendita più alto. Un prospetto di offerta dovrebbe essere semplice ma informativo e includere:

  • Data, ora e luogo dell’apertura dell’offerta
  • Modalità di pagamento
  • Prodotto in legno, specie e riepilogo del volume
  • Mappa di localizzazione
  • Modulo di offerta
  • Informazioni sul deposito / prestito obbligazionario
  • Dichiarazione dei diritti del venditore di rifiutare le offerte
  • Avviso di un tour “show-me” dell’area di vendita

Il potenziale acquirente probabilmente insisterà per esaminare il legname prima di fare un’offerta. Un tour, o incontro “show-me”, sul sito del legname consente agli acquirenti interessati di controllare il volume e la qualità del legname e di stimare i costi di registrazione. Dovrebbero anche essere autorizzati a ispezionare e conservare una copia del contratto o dell’accordo che allegherai alla vendita.

Comprendi il tuo contratto

Dopo che tutte le offerte sono state ricevute, tu e il tuo partner forestale dovete informare il miglior offerente accettabile e organizzare un contratto scritto di legname. Qualsiasi deposito o garanzia di prestazione concordata deve essere riscossa. Le copie del contratto devono essere preparate per l’acquirente e il venditore.

Indipendentemente dalle dimensioni della vendita di legname, un contratto scritto previene incomprensioni e protegge l’acquirente e il venditore. Il contratto dovrebbe contenere, come minimo:

  • Una descrizione della vendita di legname
  • Il prezzo di vendita
  • Modalità di pagamento
  • Quale legname verrà e non verrà tagliato
  • Tempo concesso per tagliare e rimuovere il legname
  • Un requisito per l’adesione a tutte le migliori pratiche di gestione forestale

Disposizioni speciali potrebbero includere il taglio delle estensioni; l’ubicazione di atterraggi di tronchi, strade e piste di slittamento; condizioni alle quali la registrazione non sarà consentita; protezione del legname residuo e di altre proprietà; una procedura per la risoluzione delle controversie; responsabilità per la soppressione degli incendi; smaltimento dei rifiuti; subappalto di parti del lavoro; misure di controllo dell’erosione e della qualità dell’acqua; ed esclusioni di responsabilità dell’appaltatore.

Un modo semplice per un fai-da-te di mettersi nei guai è vendere legname utilizzando un valore “forfettario” con solo una stretta di mano e senza un inventario dell’albero. Non vendere una somma forfettaria senza un inventario di legname, un contratto e un acconto.

Un altro modo per finire nei guai è vendere il tuo legname in base al “pagamento in base al taglio” lasciando che l’acquirente classifichi e misuri i tronchi senza che tu o un rappresentante controlli il lavoro. Il pagamento in base al taglio consente all’acquirente di pagarti in base al carico di tronchi, quindi tu o il tuo partner forestale dovrete verificare la quantità di legname in ogni carico.

Per assicurarti che i termini del contratto di vendita del legname vengano rispettati, tu o il tuo agente dovreste ispezionare l’operazione più volte durante la raccolta e al termine.

Calcola saggiamente la tua vendita

Il tempismo è importante per ottenere il miglior prezzo per il legno. Il momento migliore per vendere, ovviamente, è quando la domanda di legname è in aumento ei prezzi sono al massimo. È più facile a dirsi che a farsi, ma dovresti essere consapevole degli attuali prezzi di stump e delle condizioni di mercato nella tua zona. Il tuo partner forestale può aiutarti a programmare correttamente la tua vendita.

Con l’eccezione di un disastro specifico (da parassiti, condizioni meteorologiche o incendi), non dovresti essere precipitato in una vendita. Gli alberi, a differenza di altri prodotti agricoli, possono essere conservati sul ceppo durante i mercati poveri. Una costante confermata dalla storia è che i valori del legname alla fine aumentano.

Proteggi la tua terra dopo il raccolto

Immediatamente dopo il raccolto è necessario adottare misure per proteggere la terra dall’erosione e per garantire la produttività di questa futura foresta. Strade, piste da slittamento e ponti di registrazione dovrebbero essere messi in sicurezza e rimodellati se necessario. Le aree spoglie dovrebbero essere seminate con erba per prevenire l’erosione e fornire cibo per la fauna selvatica.