Comprendere la differenza tra razza ed etnia

È comune vedere i termini “razza” ed “etnia” usati in modo intercambiabile, ma, in generale, i significati sono distinti. La razza è solitamente vista come biologica, in riferimento alle caratteristiche fisiche di una persona, mentre l’etnia è vista come un costrutto delle scienze sociali che descrive l’identità culturale di una persona. L’etnia può essere mostrata o nascosta, a seconda delle preferenze individuali, mentre le identità razziali sono sempre in mostra, in misura maggiore o minore.

Cos’è la razza?

È interessante notare che non esiste una base biologica per la classificazione razziale. In effetti, delineare o separare le persone in razze diverse è un concetto sociologico che cerca di separare gli esseri umani in base al colore della pelle e all’aspetto fisico simili. Tuttavia, i membri di diverse “razze” di solito hanno solo differenze relativamente minori in tale morfologia – una branca della biologia che si occupa della forma e struttura degli animali e delle piante – e nella genetica.

Tutti gli esseri umani appartengono alla stessa specie (Homo sapiens) e sottospecie (Homo sapiens sapiens), ma piccole variazioni genetiche innescano aspetti fisici variabili. Sebbene gli esseri umani siano spesso suddivisi in razze, le effettive variazioni morfologiche non indicano grandi differenze nel DNA. Il DNA di due esseri umani scelti a caso generalmente varia di meno dello 0.1%. Poiché le differenze genetiche razziali non sono forti, alcuni scienziati descrivono tutti gli esseri umani come appartenenti a un’unica razza: la razza umana. In effetti, in un articolo del marzo 2020 sulla rivista di antropologia Sapiens, Alan Goodman, professore di antropologia biologica all’Hampshire College nel Massachusetts, ha osservato che “la razza è reale, ma non è genetica”, aggiungendo che:

“Per oltre 300 anni, le nozioni di ‘razza’ socialmente definite hanno plasmato la vita umana in tutto il mondo, ma la categoria non ha alcun fondamento biologico”.

Cos’è l’etnia?

L’etnia è il termine usato per la cultura delle persone in una data regione geografica o delle persone che discendono dai nativi di quella regione. Include la loro lingua, nazionalità, eredità, religione, abbigliamento e costumi. Una donna indiano-americana potrebbe mostrare la sua etnia indossando un sari, un bindi e un henné, oppure potrebbe nasconderlo indossando abiti occidentali.

Essere un membro di un gruppo etnico implica seguire alcune o tutte queste pratiche culturali. I membri di un’etnia tendono a identificarsi tra loro in base a questi tratti condivisi.

Esempi di etnia includono essere etichettati come irlandesi, ebrei o cambogiani, indipendentemente dalla razza. L’etnia è considerata un termine antropologico perché si basa su comportamenti appresi, non su fattori biologici. Molte persone hanno background culturali misti e possono condividere più di un’etnia.

Razza contro etnia

Razza ed etnia possono sovrapporsi. Ad esempio, un giapponese-americano si considererebbe probabilmente un membro della razza giapponese o asiatica, ma, se non si impegna in alcuna pratica o usanza dei suoi antenati, potrebbe non identificarsi con l’etnia, considerandosi invece un’americana .

Un altro modo per vedere la differenza è considerare le persone che condividono la stessa etnia. Due persone potrebbero identificare la loro etnia come americana, ma una è una persona nera e l’altra è bianca. Una persona nata da discendenza asiatica che cresce in Gran Bretagna potrebbe identificarsi razzialmente come asiatica ed etnicamente come britannica.

Quando gli immigrati italiani, irlandesi e dell’Europa orientale iniziarono ad arrivare negli Stati Uniti, non erano considerati parte della razza bianca. Questa visione ampiamente accettata ha portato a restrizioni delle politiche di immigrazione e all’ingresso di immigrati “non bianchi”.

Intorno all’inizio del XX secolo, le persone provenienti da varie regioni erano considerate membri di sottocategorie della razza bianca, come le razze “alpine” e “mediterranee”. Queste categorie scomparvero e le persone di questi gruppi iniziarono ad essere accettate nella più ampia razza “bianca”, sebbene alcuni conservassero la distinzione come gruppi etnici.

L’idea di un gruppo etnico può anche essere ampliata o ridotta. Mentre gli italo-americani sono considerati un gruppo etnico negli Stati Uniti, alcuni italiani si identificano più con le loro origini regionali che con quelle nazionali. Piuttosto che considerarsi italiani, si considerano siciliani. I nigeriani che si sono recentemente trasferiti negli Stati Uniti potrebbero identificarsi più con il loro gruppo specifico all’interno della Nigeria – Igbo, Yoruba o Fulani, per esempio – che con la loro nazionalità. Potrebbero avere costumi completamente diversi dagli afroamericani che discendono da persone precedentemente schiavizzate e le cui famiglie sono negli Stati Uniti da generazioni.

Alcuni ricercatori ritengono che i concetti di razza ed etnia siano stati costruiti socialmente perché le loro definizioni cambiano nel tempo, in base all’opinione pubblica. La convinzione che la razza sia dovuta a differenze genetiche e morfologie biologiche ha lasciato il posto al razzismo, l’idea di superiorità e inferiorità basata sulla razza, accusano. Tuttavia, anche la persecuzione basata sull’etnia è stata comune.

‘Race: The Power of Illusion’

Dalton Conley, professore di sociologia alla New York University, ha parlato alla PBS della differenza tra razza ed etnia per il programma “Race: The Power of an Illusion”:

“La differenza fondamentale è che la razza è socialmente imposta e gerarchica. C’è una disuguaglianza incorporata nel sistema. Inoltre, non hai alcun controllo sulla tua razza; è come vieni percepito dagli altri “.

Conley, come altri sociologi, sostiene che l’etnia è più fluida e attraversa i confini razziali:

“Ho un’amica nata in Corea da genitori coreani, ma da piccola è stata adottata da una famiglia italiana in Italia. Etnicamente, si sente italiana: mangia cibo italiano, parla italiano, conosce la storia e la cultura italiana. Non sa nulla della storia e della cultura coreana. Ma quando viene negli Stati Uniti, viene trattata in modo razziale come asiatica “.

fonti

  • Goodman, Alan. “La razza è reale, ma non genetica”. Sapiens, 29 giugno 2020.
  • Pariona, Amber. “Qual è la differenza tra razza ed etnia?” WorldAtlas, 25 aprile 2017.
  • “Etnia vs razza”. Diffen, diffen.com.