Foto e profili di dinosauro piumato

I dinosauri piumati (a volte indicati come “dino-uccelli”) erano un importante stadio intermedio tra i piccoli teropodi carnivori dei periodi Giurassico e Triassico e gli uccelli che tutti conosciamo e amiamo oggi. Nelle diapositive seguenti troverai immagini e profili dettagliati di 75 dinosauri piumati, che vanno dalla A (Albertonykus) alla Z (Zuolong).

01 di 77

Albertonykus

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Albertonykus (greco per “artiglio dell’Alberta”); pronunciato al-BERT-oh-NYE-cuss

Habitat: Boschi del Nord America

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Lungo circa 2 piedi e mezzo e poche libbre

Dieta: Insetti

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; artigli sulle mani; probabilmente piume

Come nel caso di molti dinosauri, i fossili sparsi di Albertonykus (che sono stati portati alla luce in una cava canadese insieme a numerosi esemplari di Albertosaurus) languirono nei cassetti del museo per anni prima che i professionisti iniziassero a classificarli. Fu solo nel 2008 che ad Albertonykus fu “diagnosticato” un piccolo dinosauro piumato strettamente imparentato con l’Alvarezsaurus sudamericano, e quindi un membro di quella razza di piccoli teropodi noti come alvarezsaurs. A giudicare dalle sue mani artigliate e dalla strana forma delle sue mascelle, Albertonykus sembra essersi guadagnato da vivere razziando termitai e mangiando i loro sfortunati abitanti.

02 di 77

Alvarezsaurus

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Alvarezsaurus (greco per “lucertola di Alvarez”); pronunciato al-vah-rez-SORE-us

Habitat: Boschi del Sud America

Periodo storico: Tardo Cretaceo (85 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa 6 piedi di lunghezza e 30-40 libbre

Dieta: Probabilmente insetti

Caratteristiche distintive: Zampe e coda lunghe; probabilmente piume

Come spesso accade nel settore dei dinosauri, anche se Alverexsaurus ha conferito il suo nome a un’importante famiglia di dinosauri simili a uccelli (gli “alvarezsauridi”), questo genere in sé non è molto conosciuto. A giudicare dai suoi resti fossili frammentari, Alvarezsaurus sembra essere stato un corridore veloce e agile, e probabilmente viveva di insetti piuttosto che di altri dinosauri. Molto più conosciuti e compresi sono due dei suoi parenti più stretti, Shuvuuia e Mononykus, il primo dei quali è considerato da alcuni più un uccello che un dinosauro.

A proposito, è opinione diffusa che Alvarezsaurus sia stato chiamato in onore del famoso paleontologo Luis Alvarez (che ha contribuito a dimostrare che i dinosauri si erano estinti dall’impatto di una meteora 65 milioni di anni fa), ma in realtà è stato nominato (da un altro famoso paleontologo, Jose F. Bonaparte) dallo storico Don Gregorio Alvarez.

03 di 77

Anchiornis

Nobu Tamura

Nome e Cognome: Anchiornis (greco per “quasi uccello”); pronunciato ANN-kee-OR-niss

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Late Jurassic (155 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa un piede lungo e poche once

Dieta: Probabilmente insetti

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; piume sugli arti anteriori e posteriori

I piccoli “dino-uccelli” piumati scavati nei letti fossili cinesi di Liaoning si sono rivelati una fonte inesauribile di confusione. L’ultimo genere ad arruffare le piume dei paleontologi è Anchiornis, un minuscolo dinosauro (non un uccello) con braccia anteriori insolitamente lunghe e piume sugli arti anteriori, sugli arti posteriori e sui piedi. Nonostante la sua somiglianza con Microraptor, un altro dinosauro a quattro ali, si ritiene che Anchiornis fosse un dinosauro Troodont, e quindi un parente stretto del Troodon molto più grande. Come altri dinosauri piumati del suo genere, Anchiornis potrebbe aver rappresentato uno stadio intermedio tra i dinosauri e gli uccelli moderni, sebbene possa anche aver occupato un ramo laterale dell’evoluzione aviaria destinato a estinguersi con i dinosauri.

Recentemente, un team di scienziati ha analizzato i melanosomi fossilizzati (cellule del pigmento) di un esemplare di Anchiornis, ottenendo quella che potrebbe essere la prima rappresentazione a colori di un dinosauro estinto. Si scopre che questo uccello dinosauro aveva una cresta di piume arancione simile a un mohawk sulla sua testa, alternando piume a strisce bianche e nere che correvano lungo la larghezza delle sue ali, e “lentiggini” nere e rosse che individuavano la sua faccia con il becco. Ciò ha fornito una notevole quantità di grano per i paleo-illustratori, che ora non hanno scuse per raffigurare Anchiornis con la pelle squamosa di rettile!

04 di 77

Anzu

Mark Klingler

Nome e Cognome: Anzu (dopo un demone nella mitologia mesopotamica); pronunciato AHN-zoo

Habitat: Pianure del Nord America

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa 11 piedi di lunghezza e 500 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Postura bipede; piume; cresta sulla testa

Di regola, gli oviraptor – dinosauri bipedi piumati caratterizzati da (avete indovinato) Oviraptor – sono attestati molto meglio nell’Asia orientale che nel Nord America. Questo è ciò che rende Anzu così importante: questo teropode simile a Oviraptor è stato recentemente portato alla luce nei Dakotas, negli stessi sedimenti del tardo Cretaceo che hanno prodotto numerosi esemplari di Tyrannosaurus Rex e Triceratops. Non solo Anzu è il primo oviraptor indiscusso ad essere scoperto in Nord America, ma è anche il più grande, con un peso di circa 500 libbre (il che lo colloca nel territorio ornitomimide, o “bird-mimic”). Tuttavia, non bisogna essere troppo sorpresi: la maggior parte dei dinosauri dell’Eurasia aveva le loro controparti in Nord America, poiché queste masse terrestri erano a stretto contatto a intermittenza durante l’era mesozoica.

05 di 77

Aorun

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Aorun (dopo una divinità cinese); pronunciato AY-oh-run

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Late Jurassic (160 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa due piedi di lunghezza e poche libbre

Dieta: Piccole lucertole e mammiferi

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; corporatura snella

C’era un numero sbalorditivo di teropodi piccoli, probabilmente piumati, che vagavano per l’Asia del Giurassico tardo, molti dei quali strettamente imparentati con il Coelurus nordamericano (e quindi chiamati dinosauri “coelurosauriani”). Scoperto nel 2006, ma solo formalmente annunciato nel 2013, Aorun era un teropode precoce abbastanza tipico, anche se con lievi differenze anatomiche che lo distinguevano da altri carnivori come Guanlong e Sinraptor. Non è ancora noto se Aorun fosse ricoperto di piume o quanto fossero grandi gli adulti adulti (l ‘”esemplare tipo” è di un giovane di un anno).

06 di 77

Archaeopteryx

Alain Beneteau

Un classico dinosauro piumato del tardo periodo Giurassico, l’Archaeopteryx è stato scoperto solo un paio d’anni dopo la pubblicazione de L’origine delle specie, ed è stata la prima “forma di transizione” ampiamente riconosciuta nella documentazione sui fossili. Vedi 10 fatti su Archaeopteryx

07 di 77

Aristosuchus

Nome e Cognome: Aristosuchus (greco per “nobile coccodrillo”); pronunciato AH-riss-toe-SOO-kuss

Habitat: Boschi dell’Europa occidentale

Periodo storico: Primo Cretaceo (125 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sei piedi di lunghezza e 50 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede

Nonostante il familiare “suchus” (greco per “coccodrillo”) nell’ultima parte del suo nome, Aristosuchus era un dinosauro a tutti gli effetti, anche se rimane poco compreso. Questo piccolo teropode dell’Europa occidentale sembra essere strettamente imparentato sia con il Compsognathus nordamericano che con il Mirischia sudamericano; fu inizialmente classificato come una specie di Poekilopleuron dal famoso paleontologo Richard Owen, nel lontano 1876, fino a quando Harry Seeley lo assegnò al proprio genere pochi anni dopo. Per quanto riguarda la parte “nobile” del suo nome, non c’è alcuna indicazione che Aristosuchus fosse più raffinato degli altri carnivori del primo periodo Cretaceo!

08 di 77

Avimimus

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Avimimus (greco per “mimica di uccelli”); pronunciato AV-ih-MIME-us

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa cinque piedi di lunghezza e 25 libbre

Dieta: Carne e insetti

Caratteristiche distintive: Ali simili a uccelli; denti nella mascella superiore

Nonostante la somiglianza dei loro nomi, l’Avimimus “mimico di uccelli” era molto diverso dall’Ornithomimus “mimico di uccelli”. Quest’ultimo era un grande, veloce dinosauro simile a uno struzzo che trasportava una discreta quantità di slancio e peso, mentre il primo era un piccolo “dino-uccello” dell’Asia centrale, noto per le sue numerose piume, la coda piumata e le zampe simili a uccelli. . Ciò che colloca saldamente Avimimus nella categoria dei dinosauri sono i denti primitivi nella mascella superiore, così come le sue somiglianze con altri oviraptor meno uccelli del periodo Cretaceo (incluso il genere poster per il gruppo, Oviraptor).

09 di 77

Bonapartenykus

Gabriel Lio

Il nome Bonapartenykus non è un riferimento al dittatore francese Napoleone Bonaparte, ma piuttosto al famoso paleontologo argentino Jose F. Bonaparte, che ha nominato molti dinosauri piumati negli ultimi decenni. Guarda un profilo approfondito di Bonapartenykus

10 di 77

Borogovia

Julio Lacerda

Nome e Cognome: Borogovia (dopo i borogov nel poema Jabberwocky di Lewis Carroll); pronunciato BORE-oh-GO-vee-ah

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sei piedi di lunghezza e 25 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; probabilmente piume

Borogovia è uno di quegli oscuri dinosauri che è più degno di nota per il suo nome che per qualsiasi altra caratteristica specifica. Questo piccolo, probabilmente piumato teropode del tardo Cretaceo asiatico, che sembra essere stato strettamente imparentato con il molto più famoso Troodon, fu battezzato dopo i borogov nel poema senza senso di Lewis Carroll Jabberwocky (“tutti i mimsy erano i borogoves …”) è stato “diagnosticato” sulla base di un singolo arto fossilizzato, è possibile che alla fine possa essere riassegnato come specie (o individuo) di un diverso genere di dinosauro.

11 di 77

Byronosaurus

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Byronosaurus (greco per “lucertola di Byron”); pronunciato BUY-ron-oh-SORE-us

Habitat: Deserti dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (85-80 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa 5-6 piedi di lunghezza e 10-20 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Dimensioni moderate; muso lungo con denti aghiformi

Durante il tardo Cretaceo, l’Asia centrale era un focolaio di piccoli dinosauri teropodi piumati, inclusi rapaci e “troodonti” simili a uccelli. Parente stretto di Troodon, Byronosaurus si distingueva dal gruppo grazie ai suoi denti a forma di ago strani, non valutati, che erano molto simili a quelli di proto-uccelli come l’Archaeopteryx (vissuto decine di milioni di anni prima). La forma di questi denti e il lungo muso del Byronosaurus indicano che questo dinosauro viveva principalmente su mammiferi mesozoici e uccelli preistorici, anche se occasionalmente potrebbe aver divorato uno dei suoi compagni teropodi. (Stranamente, i paleontologi hanno scoperto i teschi di due individui di Byronosaurus all’interno del nido di un dinosauro simile a Oviraptor; se Byronosaurus stesse predando le uova, o se fosse esso stesso predato dall’altro teropode, rimane un mistero.)

12 di 77

Caudipteryx

Museo americano di storia naturale

Il Caudipteryx non aveva solo piume, ma anche un becco e piedi distintamente aviari; una scuola di pensiero suggerisce che potrebbe essere stato effettivamente un uccello incapace di volare che “si è evoluto” dai suoi antenati volanti, piuttosto che un vero dinosauro. Guarda un profilo approfondito di Caudipteryx

13 di 77

Ceratonykus

Nobu Tamura

Nome e Cognome: Ceratonykus (greco per “artiglio cornuto”); pronunciato seh-RAT-oh-NIKE-us

Habitat: Deserti dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (85-80 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa cinque piedi di lunghezza e 25 libbre

Dieta: Piccoli animali

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; probabilmente piume

Ceratonykus è uno degli ultimi esempi di un alvarezsaur, un ramo misterioso di dinosauri teropodi relativamente piccoli, simili a uccelli (strettamente imparentati con i rapaci) che sfoggiavano piume, posizioni bipedi e gambe lunghe con braccia corrispondentemente piccole. Poiché è stato diagnosticato sulla base di un singolo scheletro incompleto, si sa relativamente poco del Ceratonykus dell’Asia centrale o della sua relazione evolutiva con altri dinosauri e / o uccelli, a parte il fatto che si trattava di un prototipo di “dino-uccello” probabilmente piumato del tardo Periodo Cretaceo.

14 di 77

Chirostenotes

Parco del Giura

Nome e Cognome: Chirostenotes (greco per “mano stretta”); pronunciato KIE-ro-STEN-oh-tease

Habitat: Boschi del Nord America

Periodo storico: Tardo Cretaceo (80 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sette piedi di lunghezza e 50-75 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Dita strette e artigliate sulle mani; mascelle sdentate

Come il mostro di Frankenstein, Chirostenotes è stato assemblato in pezzi, almeno in termini di nomenclatura. Le mani lunghe e strette di questo dinosauro furono scoperte nel 1924, da cui deriva il suo nome attuale (greco per “mano stretta”); i piedi furono ritrovati pochi anni dopo e assegnati al genere Macrophalangia (dal greco “alluci”); e la sua mascella fu portata alla luce alcuni anni dopo, e gli fu dato il nome Caenagnathus (greco per “mascella recente”). Solo in seguito è stato riconosciuto che tutte e tre le parti appartenevano allo stesso dinosauro, da qui il ritorno al nome originale.

In termini evolutivi, Chirostenotes era strettamente correlato a un simile teropode asiatico, Oviraptor, dimostrando quanto fossero diffusi questi mangiatori di carne durante il tardo periodo Cretaceo. Come con la maggior parte dei piccoli teropodi, si ritiene che Chirostenotes avesse piume sfoggiate e potrebbe aver rappresentato un collegamento intermedio tra dinosauri e uccelli.

15 di 77

Citipati

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Citipati (dopo un antico dio indù); pronunciato SIH-tee-PAH-tee

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa nove piedi di lunghezza e 500 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Cresta sulla parte anteriore della testa; becco sdentato

Strettamente imparentato con un altro, più famoso, teropode dell’Asia centrale, Oviraptor, Citipati partecipò allo stesso devoto comportamento di allevamento dei bambini: gli esemplari fossilizzati di questo dinosauro delle dimensioni di un emù furono trovati seduti in cima alle sue stesse uova, in pose identiche a quelle di uccelli nidificanti moderni. Chiaramente, nell’ultima parte del periodo Cretaceo, il Citipati piumato (insieme ad altri dino-uccelli) era già molto avanzato verso l’estremità aviaria dello spettro evolutivo, anche se non è chiaro se gli uccelli moderni contassero gli oviraptor tra i loro diretti antenati.

16 di 77

Conchoraptor

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Conchoraptor (greco per “ladro di conchiglie”); pronunciato CON-coe-rap-tore

Habitat: Paludi dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa cinque piedi di lunghezza e 20 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; mascelle ben muscolose

Gli oviraptor – piccoli teropodi piumati caratterizzati dal famoso Oviraptor e strettamente imparentati – dell’Asia centrale del tardo Cretaceo sembrano aver inseguito un’ampia varietà di prede. A giudicare dalle sue mascelle tozze e muscolose, i paleontologi ipotizzano che il Conchoraptor lungo cinque piedi e venti libbre si guadagnasse da vivere rompendo i gusci di antichi molluschi (comprese le conchiglie) e banchettando con i morbidi organi interni all’interno. In mancanza di ulteriori prove dirette, tuttavia, è anche possibile che Conchoraptor si nutrisse di noci, vegetazione o anche (per quanto ne sappiamo) altri oviraptor.

17 di 77

Elmisaurus

Wikipedia Commons

Nome e Cognome: Elmisaurus (mongolo / greco per “lucertola dei piedi”); pronunciato ELL-mih-SORE-us

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Undisclosed

Dieta: Sconosciuto; forse onnivoro

Caratteristiche distintive: Postura bipede; probabilmente piume

I paleontologi stanno ancora cercando di individuare lo sconcertante numero di piccoli teropodi piumati che si aggiravano nei deserti e nelle pianure dell’Asia centrale del tardo Cretaceo (ad esempio, l’attuale Mongolia). Scoperto nel 1970, Elmisaurus era chiaramente un parente stretto di Oviraptor, anche se non è chiaro quanto il “tipo fossile” sia costituito da una mano e un piede. Ciò non ha impedito al paleontologo William J. Currie di identificare una seconda specie di Elmisaurus, E. elegans, da un insieme di ossa precedentemente attribuito a Ornithomimus; tuttavia, il peso dell’opinione è che questa fosse davvero una specie (o un esemplare) di Chirostenotes.

18 di 77

Elopteryx

 Mihai Dragos

Nome e Cognome: Elopteryx (greco per “ala di palude”); pronunciato eh-LOP-teh-ricks

Habitat: Boschi dell’Europa centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Undisclosed

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; probabilmente piume

Oggi, l’unico nome che la maggior parte delle persone associa alla Transilvania è Dracula, il che è alquanto ingiusto, dal momento che alcuni importanti dinosauri (come il Telmatosauro) sono stati scoperti in questa regione della Romania. Elopteryx ha certamente una provenienza gotica – il suo “tipo fossile” è stato scoperto in un punto indeterminato intorno alla fine del XX secolo da un paleontologo rumeno, e in seguito è stato ritrovato al British Museum of Natural History – ma oltre a questo, molto poco è noto su questo dinosauro, che è considerato un nomen dubium dalla maggior parte delle autorità. Il meglio che possiamo dire è che Elopteryx era un teropode piumato, ed era strettamente correlato a Troodon (anche se anche questo è controverso!)

19 di 77

Eosinopterige

Emily Willoughby

L’Eosinopterige, delle dimensioni di un piccione, risale al tardo Giurassico, circa 160 milioni di anni fa; la distribuzione delle sue piume (compresa la mancanza di ciuffi sulla coda) indica una posizione basale sull’albero genealogico dei dinosauri teropodi. Vedi un profilo approfondito di Eosinopterige

20 di 77

Epidendrosaurus

Wikimedia Commons

Alcuni paleontologi ritengono che l’Epidendrosauro, e non l’Archaeopteryx, sia stato il primo dinosauro a due zampe che potrebbe ragionevolmente essere definito un uccello. Molto probabilmente era incapace di volare a motore, invece svolazzava dolcemente da un ramo all’altro. Guarda un profilo approfondito di Epidendrosaurus

21 di 77

Epidexipteryx

Sergey Krasovskiy

Nome e Cognome: Epidexipteryx (greco per “mostra piuma”); pronunciato EPP-ih-dex-IPP-teh-rix

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Tardo Giurassico (165-150 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa un piede di lunghezza e una libbra

Dieta: Probabilmente insetti

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; prominenti penne della coda

L’Archaeopteryx è così saldamente radicato nell’immaginazione popolare come il “primo uccello” che qualsiasi dinosauro piumato che lo precede nella documentazione fossile è destinato a suscitare scalpore. Ne è testimone il caso dell’Epidexipteryx, che ha preceduto l’Archaeopteryx di ben 15 milioni di anni (i sedimenti in cui è stato trovato il “tipo fossile” rendono impossibile una datazione più precisa). La caratteristica più sorprendente di questo minuscolo “uccello dinosauro” era lo spruzzo di piume che fuoriusciva dalla coda, che aveva chiaramente una funzione ornamentale. Il resto del corpo di questa creatura era ricoperto da pennacchi molto più corti e primitivi che potevano (o meno) aver rappresentato uno stadio iniziale nell’evoluzione delle vere piume.

Epidexipteryx era un uccello o un dinosauro? La maggior parte dei paleontologi aderisce a quest’ultima teoria, classificando l’Epidexipteryx come un piccolo dinosauro teropode strettamente correlato all’altrettanto piccolo Scansoriopteryx (che visse almeno 20 milioni di anni dopo, durante il primo periodo del Cretaceo). Tuttavia, una teoria canaglia propone che non solo l’Epidexipteryx fosse un vero uccello, ma che si fosse “de-evoluto” dagli uccelli volanti vissuti milioni di anni prima, durante il primo periodo Giurassico. Questo sembra improbabile, ma la scoperta di Epidexipteryx solleva la questione se le piume si siano evolute principalmente per il volo o se siano iniziate come adattamento strettamente ornamentale inteso ad attrarre il sesso opposto.

22 di 77

Gigantoraptor

Taena Doman

Gigantoraptor è stato “diagnosticato” sulla base di un singolo scheletro incompleto scoperto in Mongolia nel 2005, quindi ulteriori ricerche faranno luce sullo stile di vita di questo enorme dinosauro piumato (che, a proposito, non era un vero raptor).

23 di 77

Gobivenator

 Nobu Tamura

Nome e Cognome: Gobivenator (greco per “cacciatore del deserto del Gobi”); pronunciato GO-bee-ven-ay-tore

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa quattro piedi di lunghezza e 25 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Becco stretto; piume; postura bipede

Piccoli dinosauri piumati erano densi sul terreno nell’Asia centrale del tardo Cretaceo, specialmente nel tratto di territorio ora occupato dal deserto del Gobi. Annunciato al mondo nel 2014, sulla base di un singolo fossile quasi completo scoperto nella formazione Flaming Cliffs della Mongolia, Gobivenator ha gareggiato per la preda con dinosauri familiari come Velociraptor e Oviraptor. (Gobivenator non era tecnicamente un rapace, ma piuttosto un parente stretto di un altro famoso dinosauro piumato, Troodon). Come potrebbero essere sopravvissuti, forse, tutti questi cacciatori piumati negli austeri dintorni del deserto del Gobi? Ebbene, 75 milioni di anni fa, questa regione era un paesaggio lussureggiante e boscoso, rifornito di lucertole, anfibi e persino piccoli mammiferi a sufficienza per mantenere sazio il dinosauro medio.

24 di 77

Hagryphus

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Hagryphus (greco per “grifone di Ha”); pronunciato HAG-riff-us

Habitat: Boschi del Nord America

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa otto piedi di lunghezza e 100 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia larga; probabilmente piume

Il nome completo di Hagryphus è Hagryphus giganteus, che dovrebbe dirti tutto ciò che devi sapere su questo teropode simile a Oviraptor: questo era uno dei più grandi dinosauri piumati del tardo Cretaceo del Nord America (fino a 8 piedi di lunghezza e 100 libbre) e anche uno dei più veloci, probabilmente in grado di raggiungere velocità massime di 30 miglia all’ora. Sebbene siano stati scoperti oviraptor di dimensioni comparabili nell’Asia centrale, ad oggi, Hagryphus è il più grande della sua razza noto per aver abitato il Nuovo Mondo, il prossimo esempio più grande sono i Chirostenotes da 50 a 75 libbre. (A proposito, il nome Hagryphus deriva dal dio dei nativi americani Ha e dalla mitologica creatura simile ad un uccello conosciuta come il Grifone.)

25 di 77

Haplocheirus

Nobu Tamura

Nome e Cognome: Haplocheirus (greco per “mano semplice”); pronunciato HAP-low-CARE-us

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Late Jurassic (160 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa 10 piedi di lunghezza e 100 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Braccia corte; grandi artigli sulle mani; piume

I paleontologi sospettano da tempo che gli uccelli si siano evoluti non una, ma più volte dai teropodi piumati dell’era mesozoica (anche se sembra che solo una linea di uccelli sia sopravvissuta all’estinzione K / T 65 milioni di anni fa e si sia evoluta nella varietà moderna). La scoperta dell’Haplocheirus, uno dei primi generi nella linea dei dinosauri bipedi noti come “alvarezsaurs”, aiuta a confermare questa teoria: Haplocheirus ha preceduto l’Archaeopteryx di milioni di anni, ma mostrava già varie caratteristiche simili a uccelli, come piume e mani artigliate. L’aplocheirus è importante anche perché riporta l’albero genealogico degli alvarezsaur indietro di ben 63 milioni di anni; in precedenza, i paleontologi avevano datato questi teropodi piumati al periodo medio Cretaceo, mentre l’Haplocheirus visse durante il tardo Giurassico.

26 di 77

Hesperonychus

Nobu Tamura

Nome e Cognome: Hesperonychus (greco per “artiglio occidentale”); pronunciato HESS-peh-RON-ih-cuss

Habitat: Boschi del Nord America

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa due piedi di lunghezza e 3-5 libbre

Dieta: Probabilmente insetti

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; coda lunga; piume

Come spesso accade nel mondo dei dinosauri, il fossile incompleto di Hesperonychus fu portato alla luce (nel Parco provinciale dei dinosauri in Canada) ben due decenni prima che i paleontologi potessero esaminarlo. Si scopre che questo minuscolo teropode piumato era uno dei più piccoli dinosauri mai vissuti in Nord America, con un peso di circa cinque libbre, gocciolante. Come il suo parente stretto, il Microraptor asiatico, Hesperonychus probabilmente viveva in alto sugli alberi e scivolava da un ramo all’altro sulle sue ali piumate per evitare predatori più grandi che vivevano a terra.

27 di 77

Heyuannia

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Heyuannia (“da Heyuan”); pronunciato hay-you-WAN-ee-ah

Habitat: Boschi dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa otto piedi di lunghezza e poche centinaia di libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Braccia piccole; piccole prime dita sulle mani

Uno dei più recenti dinosauri simili a Oviraptor scoperti in Asia centrale, Heyuannnia si differenzia dai suoi parenti mongoli per essere stato effettivamente portato alla luce in Cina. Questo piccolo teropode bipede piumato si distingueva per le sue mani insolite (con le prime dita piccole e smussate), per le braccia relativamente piccole e per la mancanza di una cresta sulla testa. Come i suoi compagni oviraptor (e anche come gli uccelli moderni), le femmine probabilmente sedevano su grinfie di uova fino a quando non si schiudevano. Quanto alla precisa relazione evolutiva di Heyuannia con le dozzine di altri oviraptor dell’Asia del tardo Cretaceo, ciò rimane oggetto di ulteriori studi.

28 di 77

Huaxiagnathus

Nobu Tamura

Nome e Cognome: Huaxiagnathus (cinese / greco per “mascella cinese”); pronunciato HWAX-ee-ag-NATH-us

Habitat: Pianure dell’Asia

Periodo storico: Primo Cretaceo (130 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sei piedi di lunghezza e 75 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia larga; lunghe dita a portata di mano; probabilmente piume

Huaxiagnathus sovrastava i numerosi altri “dino-uccelli” (per non parlare degli uccelli reali) che sono stati recentemente scoperti nei famosi letti fossili di Liaoning in Cina; a sei piedi di lunghezza e circa 75 libbre, questo teropode era significativamente più grande dei più famosi parenti piumati come Sinosauropteryx e Compsognathus, e aveva mani corrispondentemente più lunghe e più abilmente afferranti. Come per molte scoperte del Liaoning, un esemplare quasi completo di Huaxiagnathus, privo solo della coda, è stato trovato conservato su cinque grandi lastre di pietra.

29 di 77

Incisivosaurus

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Incisivosaurus (dal greco “lucertola incisiva”); pronunciato in-SIZE-ih-voh-SORE-us

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Primo Cretaceo (130-125 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa tre piedi di lunghezza e 5-10 libbre

Dieta: piante

Caratteristiche distintive: Gambe lunghe; mani artigliate; denti prominenti

Dimostrando che non esiste una regola dei dinosauri rigida e veloce, i paleontologi hanno scoperto che non tutti i teropodi erano carnivori. Il reperto A è l’incisivosauro delle dimensioni di un pollo, il cui cranio e i cui denti mostrano tutti gli adattamenti di un tipico mangiatore di piante (mascelle forti con grandi denti nella parte anteriore e denti più piccoli nella parte posteriore per macinare la materia vegetale). In effetti, i denti anteriori di questo dino-uccello erano così prominenti e simili a un castoro che doveva avere un aspetto comico, cioè se qualcuno dei suoi compagni dinosauri fosse stato in grado di ridere!

Tecnicamente, Incisivosaurus è classificato come un “oviraptosaurian”, un modo stravagante per dire che il suo parente più prossimo era Oviraptor ampiamente frainteso (e probabilmente piumato). C’è anche la possibilità che Incisivosaurus sia stato diagnosticato erroneamente e possa finire per essere assegnato come specie di un altro genere di dinosauro piumato, forse Protarchaeopteryx.

30 di 77

Innato

Sergio Perez

Nome e Cognome: Ingenia (“da Ingen”); pronunciato IN-jeh-NO-ah

Habitat: Boschi dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa cinque piedi di lunghezza e 50 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; braccia corte con dita lunghe; postura bipede; piume

Ingenia non era più ingegnosa degli altri dinosauri del suo tempo e del suo luogo; il suo nome deriva dalla regione Ingen dell’Asia centrale, dove è stato scoperto a metà degli anni ‘1970. Sono stati identificati pochissimi fossili di questo piccolo teropode piumato, ma (dalla posizione dei vicini terreni di nidificazione) sappiamo che Ingenia schiudeva due dozzine di uova alla volta. Il suo parente più prossimo era un altro dinosauro che si teneva in stretto contatto con i suoi piccoli prima e dopo la schiusa, Oviraptor, che a sua volta ha dato il nome a un’enorme famiglia di “oviraptorosauri” dell’Asia centrale.

31 di 77

Jinfengopteryx

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Jinfengopteryx (greco per “ala Jinfeng”); pronunciato JIN-feng-OP-ter-ix

Habitat: Pianure dell’Asia

Periodo storico: Tardo Giurassico-Primo Cretaceo (150-140 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa due piedi di lunghezza e 10 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; piume

Quando il suo fossile intatto (completo di impronte di piume) è stato scoperto alcuni anni fa in Cina, Jinfengopteryx è stato inizialmente identificato come un uccello preistorico, e poi come uno dei primi pionieri aviari paragonabile all’Archeopterige; solo più tardi i paleontologi notarono alcune marcate somiglianze con i teropodi troodont (una famiglia di dinosauri piumati incarnati da Troodon). Oggi, il muso smussato e gli artigli posteriori allargati di Jinfengopteryx indicano che è stato un vero dinosauro, anche se ben lungo l’estremità “uccello” dello spettro evolutivo.

32 di 77

Juravenator

 Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Juravenator (greco per “cacciatore delle montagne del Giura”); pronunciato JOOR-ah-ven-ate-or

Habitat: Pianure d’Europa

Periodo storico: Late Jurassic (150 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa due piedi di lunghezza e poche libbre

Dieta: Probabilmente pesci e insetti

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; mancanza di piume conservate

Alcuni dinosauri sono più facili da ricreare dai loro “esemplari tipo” rispetto ad altri. L’unico fossile conosciuto di Juravenator è di un individuo estremamente piccolo, presumibilmente un giovane, lungo solo circa due piedi. Il problema è che teropodi giovanili comparabili del tardo periodo Giurassico mostrano prove di piume, le cui impressioni sono completamente assenti nei resti di Juravenator. I paleontologi non sono del tutto sicuri di cosa fare di questo enigma: è possibile che questo individuo avesse piume rade, che non sono sopravvissute al processo di fossilizzazione, o che appartenesse a un’altra categoria di teropodi caratterizzata da pelle squamosa e rettiliana.

33 di 77

Khaan

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Khaan (mongolo per “signore”); ha annunciato KAHN

Habitat: Boschi dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa quattro piedi di lunghezza e 30 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Cranio corto e smussato; postura bipede; mani e piedi grandi

Il suo nome è sicuramente più caratteristico, ma dal punto di vista tassonomico, Khaan era strettamente imparentato con altri oviraptor (piccoli teropodi piumati) come Oviraptor e Conchoraptor (questo dinosauro era originariamente scambiato per un altro oviraptor dell’Asia centrale, Ingenia). Ciò che rende Khaan speciale sono la completezza dei suoi resti fossili e il suo cranio insolitamente smussato, che sembra essere più “primitivo”, o basale, di quelli dei suoi cugini oviraptor. Come tutti i piccoli teropodi piumati dell’era mesozoica, Khaan rappresenta ancora un altro stadio intermedio nella lenta evoluzione dei dinosauri in uccelli.

34 di 77

Kol

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Kol (mongolo per “piede”); pronunciato COAL

Habitat: Deserti dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sei piedi di lunghezza e 40-50 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Postura bipede; forse piume

Come si può intuire dal suo nome – mongolo per “piede” – Kol è rappresentato nella documentazione fossile da un unico piede ben conservato. Tuttavia, questo unico residuo anatomico è sufficiente per i paleontologi per classificare Kol come un alvarezsaur, una famiglia di piccoli teropodi esemplificati dall’Alvarezsaurus sudamericano. Kol condivideva il suo habitat nell’Asia centrale con lo Shuvuuia più grande e simile a un uccello, con il quale probabilmente condivideva uno strato di piume, e potrebbe essere stato predato dall’onnipresente Velociraptor. A proposito, Kol è uno di un trio di dinosauri a tre lettere, gli altri sono l’Asian Mei e lo Zby dell’Europa occidentale.

35 di 77

Linhenykus

Julius Csotonyi

Nome e Cognome: Linhenykus (greco per “artiglio Linhe”); pronunciato LIN-heh-NYE-kuss

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (85-75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Lungo circa tre piedi e poche libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; mani con un solo artiglio

Da non confondere con Linheraptor – un classico rapace piumato del tardo periodo Cretaceo – Linhenykus era in realtà un tipo di piccolo teropode noto come alvarezsaur, dal nome del genere Alvarezsaurus. L’importanza di questo minuscolo predatore (non più di due o tre libbre) è che aveva solo un dito artigliato su ciascuna mano, rendendolo il primo dinosauro con un dito nella documentazione fossile (la maggior parte dei teropodi aveva mani a tre dita, l’eccezione essendo i tirannosauri a due dita). A giudicare dalla sua insolita anatomia, il Linhenykus dell’Asia centrale si guadagnava da vivere scavando il suo unico dito nei termitai ed estraendo i gustosi insetti in agguato all’interno.

36 di 77

Linhevenator

Nobu Tamura

Nome e Cognome: Linhevenator (greco per “Linhe hunter”); pronunciato LIN-heh-veh-nay-tore

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (80-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa cinque piedi di lunghezza e 75 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Dimensioni moderate; piume; grandi artigli sulle zampe posteriori

Non tutti i dinosauri piumati dotati di grandi artigli ricurvi sulle zampe posteriori erano veri rapaci. Ne è testimone Linhevenator, un teropode dell’Asia centrale scoperto di recente che è stato classificato come un “troodont”, cioè un parente stretto del Troodon nordamericano. Uno dei fossili di troodont più completi mai trovati, Linhevenator potrebbe essersi guadagnato da vivere scavando nel terreno in cerca di prede, e potrebbe anche essere stato in grado di arrampicarsi sugli alberi! (A proposito, Linhevenator era un dinosauro diverso da Linhenykus o Linheraptor, entrambi scoperti anche nella regione di Linhe in Mongolia.)

37 di 77

Machairasaurus

Getty Images

Nome e Cognome: Machairasaurus (greco per “lucertola scimitarra corta”); pronunciato mah-CARE-oh-SORE-us

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa tre piedi di lunghezza e 10-20 libbre

Dieta: Sconosciuto; forse onnivoro

Caratteristiche distintive: Piume; postura bipede; lunghi artigli sulle mani

Durante il tardo Cretaceo, le pianure e le foreste dell’Asia erano popolate da una sconcertante profusione di dino-uccelli piumati, molti dei quali strettamente imparentati con Oviraptor. Nominato dal famoso paleontologo Dong Zhiming nel 2010, Machairasaurus si è distinto dagli altri “oviraptorosauri” grazie ai suoi artigli anteriori insolitamente lunghi, che potrebbe aver usato per strappare le foglie dagli alberi o addirittura per scavare nel terreno alla ricerca di gustosi insetti. Era strettamente correlato a una manciata di altri dinosauri asiatici piumati, comprese le contemporanee Ingenia e Heyuannia.

38 di 77

Mahakala

Nobu Tamura

Nome e Cognome: Mahakala (dopo una divinità buddista); pronunciato mah-ha-KAH-la

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (80 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa due piedi di lunghezza e poche libbre

Dieta: Piccoli animali

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; probabilmente piume

Quando è stato scoperto lo scorso decennio nel deserto del Gobi, Mahakala ha risposto ad alcune importanti domande sulle relazioni evolutive tra i dinosauri del tardo Cretaceo e gli uccelli. Questo carnivoro bipede e piumato era certamente un rapace, ma un membro particolarmente primitivo (o “basale”) della razza, che (a giudicare dalle piccole dimensioni di questo genere) iniziò ad evolversi nella direzione del volo piumato circa 80 milioni di anni fa. Tuttavia, Mahakala è solo uno di un vasto assortimento di dino-uccelli del tardo Cretaceo che sono stati portati alla luce nell’Asia centrale e orientale negli ultimi due decenni.

39 di 77

Maggio

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Mei (cinese per “profondamente addormentato”); pronunciato MAGGIO

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Primo Cretaceo (140-135 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa due piedi di lunghezza e poche libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; piccolo teschio; gambe lunghe

Minuscolo quasi quanto il suo nome, Mei era un teropode piccolo, probabilmente piumato, il cui parente più prossimo era il Troodon molto più grande. La storia dietro lo strano soprannome di questo dinosauro (cinese per “profondamente addormentato”) è che il fossile completo di un giovane è stato trovato in posizione addormentata – con la coda avvolta attorno al corpo e la testa nascosta sotto il braccio. Se suona come la postura addormentata del tipico uccello, non sei lontano dal segno: i paleontologi ritengono che Mei fosse un’altra forma intermedia tra uccelli e dinosauri. (Per la cronaca, questo sfortunato cucciolo è stato probabilmente soffocato nel sonno da una pioggia di cenere vulcanica.)

40 di 77

Microvenator

Wikimedia Commons

Il nome di questo dinosauro, “minuscolo cacciatore”, si riferisce alle dimensioni di un esemplare giovane scoperto nel Montana dal paleontologo John Ostrom, ma in realtà Microvenator probabilmente è cresciuto fino a una lunghezza rispettabile di dieci piedi. Guarda un profilo approfondito di Microvenator

41 di 77

Mirischia

 Ademar Pereira

Nome e Cognome: Mirischia (greco per “bacino meraviglioso”); pronunciato ME-riss-KEY-ah

Habitat: Boschi del Sud America

Periodo storico: Cretaceo medio (110-100 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sei piedi di lunghezza e 15-20 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; ossa pelviche asimmetriche

Come si può intuire dal suo nome – in greco “bacino meraviglioso” – Mirischia possedeva un’insolita struttura pelvica, con un ischio asimmetrico (infatti, il nome completo di questo dinosauro è Mirischia asymmetrica). Mirischia, uno degli innumerevoli piccoli teropodi che popolano il Medio Cretaceo del Sud America, sembra essere stato più strettamente imparentato con il precedente Compsognathus nordamericano, e aveva anche alcuni tratti in comune con l’Aristosuco dell’Europa occidentale. Ci sono alcuni allettanti indizi che il bacino di Mirischia dalla forma strana ospitava un sacco d’aria, ancora più supporto per la linea evolutiva che collegava i piccoli teropodi della tarda era mesozoica e gli uccelli moderni.

42 di 77

Mononykus

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Mononykus (greco per “artiglio singolo”); pronunciato MON-oh-NYE-cuss

Habitat: Pianure dell’Asia

Periodo storico: Tardo Cretaceo (80-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa tre piedi di lunghezza e 10 libbre

Dieta: Insetti

Caratteristiche distintive: Gambe lunghe; lunghi artigli sulle mani

Il più delle volte, i paleontologi possono dedurre il comportamento di un dinosauro dalla sua anatomia. Questo è il caso di Mononykus, le cui piccole dimensioni, gambe lunghe e artigli lunghi e ricurvi indicano che è un insettivoro che trascorreva la sua giornata artigliando l’equivalente del Cretaceo dei termitai. Come altri piccoli teropodi, Mononykus era probabilmente ricoperto di piume e rappresentava uno stadio intermedio nell’evoluzione dei dinosauri in uccelli.

A proposito, potresti notare che l’ortografia di Mononykus non è abbastanza ortodossa per gli standard greci. Questo perché il suo nome originale, Mononychus, si è rivelato essere preoccupato da un genere di scarabeo, quindi i paleontologi hanno dovuto diventare creativi. (Almeno a Mononykus è stato dato un nome: scoperto nel lontano 1923, il suo fossile è rimasto in deposito per oltre 60 anni, classificato come appartenente a un “dinosauro simile ad un uccello non identificato.”)

43 di 77

Nankangia

 Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Nankangia (dopo la provincia di Nankang in Cina); pronunciato non-KAHN-gee-ah

Habitat: Boschi dell’Asia orientale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa tre piedi di lunghezza e 5-10 libbre

Dieta: Sconosciuto; forse onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; becco prominente; piume

I paleontologi cinesi hanno molto lavoro da fare per loro, mentre tentano di distinguere tra i vari “dino-uccelli” del tardo Cretaceo, simili a Oviraptor, che sono stati recentemente scoperti nel loro paese. Scoperto in prossimità di tre teropodi simili (due dei quali sono stati nominati e uno dei quali rimane non identificato), Nankangia sembra essere stato in gran parte erbivoro e probabilmente ha trascorso una buona parte del suo tempo sfuggendo all’attenzione di tirannosauri e rapaci più grandi. I suoi parenti più stretti erano probabilmente il (molto più grande) Gigantoraptor e il (molto più piccolo) Yulong.

44 di 77

Nemegtomaia

Wikimedia Commons

Può o non può avere nulla a che fare con la presunta dieta di insetti di questo dinosauro piumato, ma i paleontologi hanno recentemente portato alla luce un esemplare di Nemegtomaia che era stato parzialmente mangiato da orde di coleotteri del Cretaceo poco dopo la sua morte. Guarda un profilo approfondito di Nemegtomaia

45 di 77

Nomingia

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Nomingia (dalla regione della Mongolia dove è stato trovato); pronunciato no-MIN-gee-ah

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sei piedi di lunghezza e 25 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Gambe lunghe; mani artigliate; ventaglio all’estremità della coda

Nella maggior parte dei casi, la somiglianza tra i piccoli dinosauri teropodi e gli uccelli è limitata alle loro dimensioni, alla postura e ai cappotti di piume. Nomingia ha portato i suoi attributi simili a un uccello un ulteriore passo avanti: questo è il primo dinosauro mai scoperto ad aver sfoggiato un pigostilo, cioè una struttura fusa all’estremità della coda che sorreggeva un ventaglio di piume. (Tutti gli uccelli hanno pigostili, sebbene le esposizioni di alcune specie siano più sgargianti di altre, come testimonia il famoso pavone.) Nonostante le sue caratteristiche aviarie, tuttavia, Nomingia era chiaramente più sul dinosauro che sull’estremità degli uccelli dello spettro evolutivo. È probabile che questo uccello dinosauro abbia usato il suo ventaglio supportato da pigostilo come un modo per attirare i compagni, allo stesso modo in cui un pavone maschio mostra le penne della coda per avvolgere le femmine disponibili.

46 di 77

Conserva la salsiccia

Ezequiel Vera

Nome e Cognome: Nqwebasaurus (greco per “lucertola Nqweba”); pronunciato nn-KWAY-buh-SORE-us

Habitat: Pianure dell’Africa meridionale

Periodo storico: Primo Cretaceo (130 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa tre piedi di lunghezza e 25 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; prime dita lunghe sulle mani

Uno dei pochi primi teropodi scoperti nell’Africa sub-sahariana, Nqwebasaurus è noto per un unico scheletro incompleto, probabilmente un giovane. Sulla base di un’analisi delle mani insolite di questo fossile – le prime dita lunghe erano parzialmente opponibili al secondo e al terzo – gli esperti hanno concluso che questo piccolo dinosauro era un onnivoro che letteralmente si aggrappava a tutto ciò che poteva mangiare, una conclusione sostenuta dal conservazione dei gastroliti nell’intestino (questi “calcoli gastrici” sono utili accessori per macinare la materia vegetale).

47 di 77

Ornitholestes

È certamente possibile che Ornitholestes predasse gli altri proto-uccelli del tardo Giurassico, ma poiché gli uccelli non si presentavano davvero fino al tardo Cretaceo, la dieta di questo dinosauro consisteva probabilmente in piccole lucertole. Guarda un profilo approfondito di Ornitholestes

48 di 77

Oviraptor

Wikimedia Commons

Il tipo fossile di Oviraptor ha avuto la sfortuna di essere portato alla luce in cima a un gruppo di uova dall’aspetto estraneo, il che ha portato i primi paleontologi a bollare questo dinosauro piumato come un “ladro di uova”. Si scopre che quel particolare individuo stava semplicemente covando le proprie uova!

49 di 77

Parvicursor

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Parvicursor (greco per “corridore minuscolo”); pronunciato PAR-vih-cur-sore

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (80-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa un piede lungo e meno di una libbra

Dieta: Sconosciuto; probabilmente insetti

Caratteristiche distintive: Dimensioni estremamente ridotte; postura bipede; piume

Se Parvicursor fosse rappresentato meglio nella documentazione sui fossili, potrebbe prendere il premio come il più piccolo dinosauro che sia mai vissuto. Allo stato attuale, tuttavia, è difficile dare giudizi basati sui resti parziali di questo alvarezsaur dell’Asia centrale: potrebbe essere stato un giovane piuttosto che un adulto, e potrebbe anche essere una specie (o un esemplare) di dinosauri piumati più noti come Shuvuuia e Mononykus. Quello che sappiamo è che il tipo fossile di Parvicusor misura appena un piede dalla testa alla coda, e che questo teropode non avrebbe potuto pesare più di un terzo di libbra bagnato fradicio!

50 di 77

Pedopenna

Frederick Spindler

Nome e Cognome: Pedopenna (greco per “piede piumato”); pronunciato PED-oh-PEN-ah

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Late Jurassic (150 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa tre piedi di lunghezza e 5-10 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Gambe lunghe; lunghi artigli sulle mani; piume

Negli ultimi 25 anni circa, i paleontologi si sono fatti impazzire cercando di capire dove finisce l’albero evolutivo dei dinosauri e inizia l’albero evolutivo degli uccelli. Un caso di studio in questo stato di confusione in corso è Pedopenna, un minuscolo teropode simile a un uccello che era contemporaneo con altri due famosi dino-uccelli del Giurassico, Archaeopteryx ed Epidendrosaurus. La pedopenna aveva chiaramente molte caratteristiche simili a un uccello e potrebbe essere stata in grado di arrampicarsi (o svolazzare) sugli alberi e saltare da un ramo all’altro. Come un altro dei primi dino-uccelli, Microraptor, Pedopenna può anche avere ali primitive sia sulle braccia che sulle gambe.

51 di 77

Philovenator

 Eloy Manzanero

Nome e Cognome: Philovenator (greco per “ama cacciare”); pronunciato FIE-low-veh-nay-tore

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Undisclosed

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; piume

Quanto Philovenator “amava cacciare?” Ebbene, come i numerosi altri teropodi piumati che si aggiravano nell’Asia centrale durante il tardo Cretaceo, questo “dino-uccello” a due zampe trascorreva le sue giornate banchettando con piccole lucertole, insetti e qualsiasi altro teropode di piccole dimensioni abbastanza sfortunato da avventurarsi nel suo vicinanza immediata. Quando fu scoperto per la prima volta, Philovenator fu classificato come un esemplare giovanile del più noto Saurornithoides, poi come cugino stretto di Linhevenator, e infine ottenne un proprio genere (il suo nome di specie, curriei, onora il paleontologo giramondo Philip J. Currie ).

52 di 77

Pneumatoraptor

 Museo ungherese di storia naturale

Nome e Cognome: Pneumatoraptor (greco per “ladro d’aria”); pronunciato noo-MAT-oh-rapt-tore

Habitat: Boschi dell’Europa centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (85 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa 18 pollici di lunghezza e poche libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; piume

Come molti dinosauri con “raptor” nel nome, Pneumatoraptor probabilmente non era un vero rapace, o dromaeosauro, ma piuttosto uno degli innumerevoli piccoli “dino-uccelli” piumati che si aggiravano nel paesaggio dell’Europa del tardo Cretaceo. Come si addice al suo nome, greco per “ladro d’aria”, quello che sappiamo di Pneumatoraptor è arioso e inconsistente: non solo non possiamo essere sicuri a quale gruppo di teropodi appartenesse, ma è rappresentato nella documentazione fossile da un unico cingolo scapolare . (Per la cronaca, la parte “aria” del suo nome si riferisce alle parti cave di questo osso, che nella vita reale sarebbero state leggere e simili a un uccello.)

53 di 77

Protarcheopteryx

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Protarchaeopteryx (greco per “prima di Archaeopteryx”); pronunciato PRO-tar-kay-OP-ter-ix

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Primo Cretaceo (130-125 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa due piedi di lunghezza e poche libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; piume su braccia e coda

Alcuni nomi di dinosauri hanno più senso di altri. Un buon esempio è Protarchaeopteryx, che si traduce come “prima dell’Archaeopteryx”, anche se questo dinosauro simile a un uccello visse decine di milioni di anni dopo il suo antenato più famoso. In questo caso, il “pro” nel nome si riferisce alle caratteristiche apparentemente meno avanzate di Protarchaeopteryx; questo dino-uccello sembra essere stato considerevolmente meno aerodinamico dell’Archeopterige, ed era quasi certamente incapace di volare. Se non poteva volare, potresti chiedere, perché Protarchaeopteryx aveva le piume? Come con altri piccoli teropodi, il braccio e le penne della coda di questo dinosauro si sono probabilmente evoluti come un modo per attirare i compagni e potrebbero (secondariamente) avergli dato un po ‘di “spinta” se avesse dovuto fare un balzo improvviso e fuggitivo lontano dai predatori più grandi.

54 di 77

Richardoestesia

Texas Geology

Nome e Cognome: Richardoestesia (secondo il paleontologo Richard Estes); pronunciato rih-CAR-doe-ess-TEE-zha

Habitat: Paludi del Nord America

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa quattro piedi di lunghezza e 25 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; probabilmente piume

Per circa 70 anni dopo la scoperta dei suoi resti parziali, la Richardoestesia è stata classificata come una specie di Chirostenotes, fino a quando ulteriori analisi hanno portato alla sua assegnazione al proprio genere (che a volte è scritto senza la “h”, come Ricardoestesia). Comunque tu scelga di scriverlo, Richardoestesia rimane un dinosauro scarsamente compreso, a volte classificato come un troodonte (e quindi strettamente correlato a Troodon) e talvolta classificato come un rapace. Sulla base della forma dei denti di questo piccolo teropode, si ipotizza che possa essere sopravvissuto ai pesci, anche se probabilmente non lo sapremo mai con certezza fino a quando non verranno scoperti altri fossili. (A proposito, Richardoestesia è uno dei pochi dinosauri a onorare un paleontologo con il suo nome e cognome, un altro è Nedcolbertia.)

55 di 77

Rinchenia

Joao Boto

Nome e Cognome: Rinchenia (dopo il paleontologo Rinchen Barsbold); pronunciato RIN-cheh-NEE-ah

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sei piedi di lunghezza e 100 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Grande cresta della testa; mascelle potenti

I paleontologi di solito non si danno il nome di nuovi dinosauri; infatti, Rinchen Barsbold pensava che stesse scherzando quando chiamò temporaneamente questo teropode simile a Oviraptor scoperto di recente Rinchenia, e il nome, con sua sorpresa, rimase bloccato. A giudicare dal suo scheletro incompleto, questo dino-uccello piumato dell’Asia centrale sembra aver sfoggiato una cresta della testa più grande della media, e le sue potenti mascelle suggeriscono che potrebbe aver perseguito una dieta onnivora, composta da noci difficili da rompere e semi così come insetti, verdure e altri piccoli dinosauri.

56 di 77

Saurornithoides

 Taena Doman

Nome e Cognome: Saurornithoides (greco per “lucertola simile a un uccello”); pronunciato sore-ORN-ih-THOY-deez

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa 10 piedi di lunghezza e 100 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Postura bipede; braccia lunghe; muso stretto

A tutti gli effetti, Saurornithoides era la versione dell’Asia centrale del Troodon nordamericano più facile da pronunciare, un predatore bipede di dimensioni umane che inseguiva piccoli uccelli e lucertole attraverso le pianure polverose (e che potrebbe anche essere stato più intelligente del dinosauro medio, a giudicare dal suo cervello più grande della media). Le dimensioni relativamente grandi degli occhi di Saurornithoides sono un indizio del fatto che probabilmente andava a caccia di cibo di notte, per stare alla larga dai più grandi teropodi del tardo Cretaceo asiatico che altrimenti avrebbero potuto mangiarlo a pranzo.

57 di 77

Scansoriopteryx

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Scansoriopteryx (greco per “ala rampicante”); pronunciato SCAN-sore-ee-OP-ter-ix

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Primo Cretaceo (130-125 milioni di anni fa

Dimensioni e peso: Circa un piede lungo e meno di una libbra

Dieta: Insetti

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; artigli estesi su ogni mano

Come il dinosauro piumato a cui è più strettamente correlato – l’Epidendrosauro – si ritiene che lo Scansoriopteryx del primo Cretaceo abbia trascorso la maggior parte della sua vita in alto sugli alberi, dove spuntava le larve da sotto la corteccia con le sue dita medie insolitamente lunghe. Tuttavia, non è chiaro se questo dino-uccello del primo Cretaceo fosse ricoperto di piume e sembra che non fosse in grado di volare. Finora, questo genere è conosciuto solo dal fossile di un singolo giovane; scoperte future potrebbero gettare ulteriore luce sul suo aspetto e comportamento.

Recentemente, un team di ricercatori ha affermato che Scansoriopteryx non era un dinosauro, dopotutto, ma un diverso tipo di rettile che dimora sugli alberi sulla falsariga di lucertole volanti molto precedenti come Kuehneosaurus. Una prova a favore di questa ipotesi è che Scansoripteryx possedeva il terzo dito allungato, mentre la maggior parte dei dinosauri teropodi ha il secondo dito allungato; i piedi di questo presunto dinosauro potrebbero anche essere stati adattati per appollaiarsi sui rami degli alberi. Se vero (e l’argomento è tutt’altro che conclusivo), questo potrebbe scuotere la teoria ampiamente accettata secondo cui gli uccelli discendono da dinosauri che vivono a terra!

58 di 77

Sciurumimus

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Sciurumimus (greco per “mimic scoiattolo”); pronunciato skee-ORE-oo-MY-muss

Habitat: Paludi dell’Europa occidentale

Periodo storico: Late Jurassic (150 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa due piedi di lunghezza e 5-10 libbre

Dieta: Insetti (da giovani), carne (da anziani)

Caratteristiche distintive: Occhi grandi; postura bipede; piume

I letti fossili di Solnhofen in Germania hanno restituito alcuni dei fossili di dinosauri più spettacolari di tutti i tempi, inclusi più esemplari di Archaeopteryx. Ora, i ricercatori hanno annunciato la scoperta di un contemporaneo di Archaeopteryx che è importante per due ragioni: in primo luogo, l’esemplare giovanile di Sciurumimus è stato conservato con dettagli anatomici nitidi, e in secondo luogo, questo dinosauro piumato occupava un ramo dell’albero genealogico diverso dal “normale” dinosauri piumati come Velociraptor o Therizinosaurus.

Tecnicamente, Sciurumimus (“scoiattolo mimico”) è stato classificato come un teropode “megalosauro”, cioè un dinosauro carnivoro più strettamente imparentato al primitivo Megalosaurus. Il problema è che tutti gli altri dinosauri piumati identificati fino ad oggi sono stati “celurosauri”, una famiglia davvero enorme che comprende rapaci, tirannosauri e piccoli “dino-uccelli” piumati del periodo tardo Cretaceo. Ciò significa che i teropodi piumati potrebbero essere stati la regola piuttosto che l’eccezione – e se i teropodi avevano piume, allora perché non anche i dinosauri che si nutrono di piante? In alternativa, può essere il caso che il primo antenato comune di tutti i dinosauri sfoggiasse piume, e alcuni dinosauri successivi hanno perso questo adattamento a causa delle pressioni evolutive.

A parte le piume, Sciurumimus è sicuramente il fossile di dinosauro più sorprendentemente conservato da scoprire negli ultimi 20 anni. I contorni di questo teropode sono così nettamente conservati, e lo Sciurumimus giovanile ha occhi così grandi e adorabili, che il tipo fossile sembra quasi un’immagine fissa di uno spettacolo televisivo animato. In effetti, Sciurumimus potrebbe finire per insegnare agli scienziati tanto sui cuccioli di dinosauro quanto sui dinosauri piumati; dopotutto, questo squirt lungo due piedi e dall’aspetto innocuo era destinato a diventare un feroce superpredatore lungo sei metri!

59 di 77

Shuvuuia

Wikimedia Commons

L’eufonicamente chiamata Shuvuuia (mongolo per “uccello”) è impossibile da assegnare esclusivamente alle categorie dei dinosauri o degli uccelli: aveva una testa simile a un uccello, ma le sue braccia rachitiche ricordano gli arti anteriori avvizziti di tirannosauri lontanamente imparentati.

60 di 77

Similicaudipteryx

Xing Lida e Song Qijin

Il dinosauro piumato Similicaudipteryx è ben noto grazie alle recenti e dettagliate ricerche di un team di paleontologi cinesi, che affermano che i giovani di questo genere avevano piume strutturate in modo diverso rispetto agli adulti. Guarda un profilo approfondito di Similicaudipteryx

61 di 77

Sinocalliopteryx

Nobu Tamura

Non solo il dinosauro piumato Sinocalliopteryx era grande, ma sfoggiava anche grandi piume. I resti fossili di questo uccello dinosauro recano le impronte di ciuffi lunghi fino a quattro pollici, oltre a piume più corte sui piedi. Vedi un profilo approfondito di Sinocalliopteryx

62 di 77

Sinornithoides

John conway

Nome e Cognome: Sinornithoides (greco per “forma di uccello cinese”); pronunciato SIGH-nor-nih-THOY-deez

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Primo Cretaceo (130 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa tre piedi di lunghezza e 5-10 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Piume; coda lunga; denti affilati

Conosciuto da un singolo esemplare – che è stato scoperto in una postura rannicchiata, perché dormiva o perché si stava rannicchiando per proteggersi dagli elementi – Sinornithoides era un piccolo, agile, teropode piumato che assomigliava a un (molto) versione più piccola del più famoso Troodon. Come altri troodonti, come vengono chiamati, il primo Cretaceo Sinornithoides probabilmente banchettò con una vasta selezione di prede, dagli insetti alle lucertole ai suoi compagni dinosauri – e, a sua volta, fu probabilmente predato dai più grandi dinosauri piumati di il suo habitat asiatico.

63 di 77

sinornithosaurus

Wikimedia Commons

Quando fu scoperto per la prima volta, i paleontologi che esaminarono la struttura del dente del Sinornithosaurus ipotizzarono che questo dinosauro piumato potesse essere velenoso. Si è scoperto, tuttavia, che stavano interpretando le prove fossili in modo errato. Guarda un profilo approfondito di Sinornithosaurus

64 di 77

Sinosauropteryx

Emily Willoughby

Nome e Cognome: Sinosauropteryx (greco per “ala di lucertola cinese”); pronunciato SIGH-no-sore-OP-ter-ix

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Primo Cretaceo (130-125 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa quattro piedi di lunghezza e 10-20 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Testa stretta; zampe e coda lunghe; piume

Sinosauropteryx è stato il primo di una serie di spettacolari scoperte fossili effettuate nella cava di Liaoning in Cina a partire dal 1996. Questo è stato il primo dinosauro a portare l’inconfondibile (anche se un po ‘debole) impronta di piume primitive, dimostrando (come molti paleontologi avevano ipotizzato in precedenza) che almeno alcuni piccoli teropodi somigliavano stranamente a uccelli. (In un nuovo sviluppo, un’analisi delle cellule pigmentate conservate ha determinato che Sinosauropteryx aveva anelli di piume arancioni e bianche che si alternavano lungo la sua lunga coda, una specie di gatto soriano.)

Sinosauropteryx potrebbe essere ancora più famoso oggi se non fosse stato rapidamente sostituito da numerosi altri dino-uccelli del Liaoning, come Sinornithosaurus e Incisivosaurus. Chiaramente, durante il primo periodo Cretaceo, questa regione della Cina era un focolaio di piccoli teropodi simili a uccelli, che condividevano tutti lo stesso territorio.

65 di 77

Synovenator

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Sinovenator (greco per “cacciatore cinese”); pronunciato SIGH-no-VEN-ate-or

Habitat: Boschi della Cina

Periodo storico: Primo Cretaceo (130-125 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa tre piedi di lunghezza e 5-10 libbre

Dieta: Probabilmente onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; gambe lunghe; piume

Sinovenator, uno dei numerosi generi di dinosauri scavati nella cava di Liaoning in Cina, era strettamente imparentato con Troodon (salutato da alcuni esperti come il dinosauro più intelligente che sia mai vissuto). In modo confuso, tuttavia, questo piccolo teropode piumato aveva il singolo artiglio sollevato su ciascun piede posteriore caratteristico dei rapaci, e quindi può rappresentare una forma intermedia tra i primi rapaci e i successivi troodonti. In ogni caso, Sinovenator sembra essere stato un predatore veloce e agile. Alla luce del fatto che i suoi resti furono trovati mescolati con quelli di altri dino-uccelli del primo Cretaceo come Incisivosaurus e Sinornithosaurus, probabilmente cacciava i suoi compagni teropodi (e da loro fu cacciato a turno).

66 di 77

Sinusonasus

Ezequiel Vera

Nome e Cognome: Sinusonasus (greco per “naso a forma di seno”); pronunciato SIGH-no-so-NAY-suss

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Primo Cretaceo (130 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa tre piedi di lunghezza e 5-10 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Piume; grandi denti

Sinusonasus doveva essere dietro la porta quando venivano distribuiti tutti i bei nomi dei dinosauri. Sembra una malattia dolorosa, o almeno un fastidioso raffreddore, ma in realtà si trattava di un primo dinosauro piumato strettamente correlato al più famoso (e molto più tardi) Troodon. A giudicare dal singolo esemplare fossile trovato finora, questo teropode piumato sembra essere stato ben adattato per inseguire e mangiare un’ampia varietà di piccole prede, dagli insetti alle lucertole fino (forse) altri piccoli dinosauri del primo periodo del Cretaceo.

67 di 77

Talos

Museo di storia naturale dello Utah

Nome e Cognome: Talos (dopo la figura del mito greco); pronunciata perdita di TAY

Habitat: Boschi del Nord America

Periodo storico: Tardo Cretaceo (80-75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sei piedi di lunghezza e 75-100 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Dimensioni moderate; lunghi artigli sulle zampe posteriori

Scoperto nello Utah nel 2008 e nominato tre anni dopo, Talos era un agile teropode con le piume, a misura di bambino, dotato di artigli sovradimensionati su ciascuna delle zampe posteriori. Suona un po ‘come un rapace, non è vero? Beh, tecnicamente, Talos non era un vero rapace, ma faceva parte di una famiglia di dinosauri teropodi strettamente imparentati con Troodon. Ciò che rende Talos interessante è che il “tipo esemplare” quasi completo aveva un artiglio ferito su uno dei suoi piedi e chiaramente conviveva con questa ferita per un lungo periodo di tempo, forse anni. È troppo presto per dire come Talos si sia fatto male all’alluce, ma uno scenario probabile è che abbia schiacciato la sua preziosa cifra mentre attaccava un erbivoro dalla pelle particolarmente spessa.

68 di 77

Troodon

Taena Doman

Molte persone sono consapevoli della reputazione di Troodon come il dinosauro più intelligente che sia mai esistito, ma pochi sanno che era anche un classico teropode piumato del tardo Cretaceo del Nord America e che ha prestato il suo nome a un’intera famiglia di dinosauri, il ” troodonts. ”

69 di 77

Urbacodon

Andrey Atuchin

Nome e Cognome: Urbacodon (acronimo / greco per “dente uzbeko, russo, britannico, americano e canadese”); pronunciato UR-bah-COE-don

Habitat: Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (95 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa cinque piedi di lunghezza e 20-25 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; mancanza di dentellature sui denti

Urbacodon è un dinosauro veramente internazionale: “urbac” nel suo nome è l’acronimo di “uzbeko, russo, britannico, americano e canadese”, le nazionalità dei paleontologi che hanno partecipato agli scavi in ​​Uzbekistan dove è stato scoperto. Conosciuto solo da un pezzo della sua mascella, Urbacodon sembra essere stato strettamente imparentato con altri due teropodi piumati dell’Eurasia, Byronosaurus e Mei (e tutti e tre questi dinosauri sono tecnicamente classificati come “troodonti”, in riferimento al molto più famoso Troodon).

70 di 77

Velocisaurus

 Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Velocisaurus (greco per “lucertola veloce”); pronunciato veh-LOSS-ih-SORE-us

Habitat: Boschi del Sud America

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa quattro piedi di lunghezza e 10-15 libbre

Dieta: Sconosciuto; forse onnivoro

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; forse piume

Da non confondere con il Velociraptor, che viveva dall’altra parte del mondo, nell’Asia centrale, il Velocisaurus era un piccolo, misterioso dinosauro presumibilmente carnivoro, rappresentato nella documentazione fossile da una gamba e un piede singoli e incompleti. Tuttavia, possiamo dedurre molto su questo teropode dalle sue dita distintive: il robusto terzo metatarso sembra ben adattato per una vita trascorsa in fuga, il che significa che Velocisaurus probabilmente trascorse la maggior parte della sua giornata inseguendo prede saltellanti o (altrettanto probabile) in fuga. i più grandi predatori del tardo Cretaceo del Sud America. Il parente più stretto di questo dinosauro sembra essere stato il Masiakasaurus leggermente più grande del Madagascar, che a sua volta si distingueva per i suoi denti prominenti e ricurvi verso l’esterno. Il Velocisaurus è stato scoperto nel 1985 nella regione argentina della Patagonia e nominato sei anni dopo dal famoso paleontologo Jose F. Bonaparte.

71 di 77

Wellnhoferia

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Wellnhoferia (dopo il paleontologo Peter Wellnhofer); pronunciato WELN-hoff-EH-ree-ah

Habitat: Foreste e laghi dell’Europa occidentale

Periodo storico: Late Jurassic (150 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa un piede lungo e meno di una libbra

Dieta: Insetti

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; piume primitive

L’Archaeopteryx è uno dei dinosauri (o uccelli, se preferisci) meglio conservati nella documentazione fossile, con circa una dozzina di esemplari quasi completi scavati dai depositi di Solnhofen in Germania, quindi ha senso che i paleontologi continuino a esaminare i suoi resti alla ricerca di piccole deviazioni. Per farla breve, Wellnhoferia è il nome assegnato a uno di questi fossili “periferici” di Archaeopteryx, distinto dai suoi fratelli per la sua coda più corta e altri dettagli relativamente oscuri della sua anatomia. Come ci si potrebbe aspettare, non tutti sono convinti che la Wellnhoferia meriti il ​​proprio genere e molti paleontologi continuano a sostenere che fosse davvero una specie di Archaeopteryx.

72 di 77

Xiaotingia

Governo della Cina

La Xiaotingia piumata, scoperta di recente in Cina, ha preceduto di cinque milioni di anni il più famoso Archaeopteryx ed è stata classificata dai paleontologi come un dinosauro piuttosto che come un vero uccello. Guarda un profilo approfondito di Xiaotingia

73 di 77

Xixianykus

Matt van Rooijen

Nome e Cognome: Xixianykus (greco per “artiglio xixiano”); pronunciato shi-she-ANN-ih-kuss

Habitat: Boschi dell’Asia orientale

Periodo storico: Medio-tardo Cretaceo (90-85 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa due piedi di lunghezza e poche libbre

Dieta: Piccoli animali

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; piume; gambe insolitamente lunghe

Xixianykus è uno dei più recenti alvarezsaurs, una famiglia di dino-uccelli piumati che visse in Eurasia e nelle Americhe durante il periodo medio-tardo Cretaceo, Alvarezsaurus è il genere poster del gruppo. A giudicare dalle gambe insolitamente lunghe di questo dinosauro (circa un piede di lunghezza, rispetto a una dimensione del corpo dalla testa alla coda di soli due piedi o giù di lì) Xixianykus deve essere stato un corridore insolitamente veloce, inseguendo piccoli animali veloci allo stesso tempo di evitava di essere mangiato dai teropodi più grandi. Xixianykus è anche uno dei più antichi alvarezsaurs mai scoperti, un indizio che questi dinosauri piumati potrebbero aver avuto origine in Asia e poi diffondersi a ovest.

74 di 77

Yi Qi

Governo della Cina

Nome e Cognome: Yi Qi (cinese per “ala strana”); pronunciato ee-CHEE

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Late Jurassic (160 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa un piede di lunghezza e una libbra

Dieta: Probabilmente insetti

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; piume; ali simili a pipistrelli

Proprio quando i paleontologi pensavano di aver classificato ogni tipo immaginabile di dinosauro, arriva un valore anomalo per scuotere tutte le teorie accettate. Annunciato al mondo nell’aprile del 2015, Yi Qi era un minuscolo teropode piumato delle dimensioni di un piccione (la stessa famiglia che includeva i successivi tirannosauri e rapaci) che possedeva ali membranose simili a pipistrelli. (In effetti, non sarebbe troppo fuori luogo descrivere Yi Qi come un incrocio tra un dinosauro, uno pterosauro, un uccello e un pipistrello!) Non è chiaro se Yi Qi fosse in grado di volare a motore – forse è scivolato sulle ali come uno scoiattolo volante del Giurassico, ma se lo era, rappresenta un altro dinosauro che prese il volo ben prima del presunto “primo uccello”, l’Archaeopteryx, apparso dieci milioni di anni dopo.

75 di 77

Yulong

Nobu Tamura

Nome e Cognome: Yulong (cinese per “drago della provincia di Henan”); pronunciato YOU-long

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Tardo Cretaceo (75-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa 18 pollici di lunghezza e una libbra

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Taglia piccola; postura bipede; piume

I letti fossili della Cina del tardo Cretaceo sono densi di dinosauri piumati di tutte le dimensioni e tipi. Una delle specie più recenti ad unirsi al branco di teropodi è Yulong, un parente stretto di Oviraptor che era significativamente più piccolo della maggior parte dei dinosauri di questo tipo (solo circa un piede a un piede e mezzo di lunghezza, rispetto ai membri veramente enormi della razza come Gigantoraptor). Un po ‘insolitamente, il “tipo fossile” di Yulong è stato messo insieme da cinque esemplari giovanili frammentati separati; lo stesso team di paleontologi ha anche scoperto un embrione di Yulong fossilizzato ancora all’interno del suo uovo.

76 di 77

Zanabazar

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Zanabazar (dal nome di un leader spirituale buddista); pronunciato ZAH-nah-bah-ZAR

Habitat: Boschi dell’Asia centrale

Periodo storico: Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa sei piedi di lunghezza e 100 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Dimensioni relativamente grandi; postura bipede; probabilmente piume

Se il nome Zanabazar suona poco familiare, è solo in parte perché questo dinosauro ha evitato le solite convenzioni di denominazione greche ed è stato battezzato con il nome di una figura spirituale buddista. Il fatto è che un tempo si pensava che questo parente stretto di Troodon fosse una specie di Saurornithoides, fino a quando un esame più attento dei suoi resti (25 anni dopo che furono scoperti per la prima volta) indusse una riassegnazione al proprio genere. In sostanza, Zanabazar era uno dei prototipi “dino-uccelli” del tardo Cretaceo dell’Asia centrale, un predatore insolitamente intelligente che viveva di piccoli dinosauri e mammiferi.

77 di 77

Zuolong

Wikimedia Commons

Nome e Cognome: Zuolong (cinese per “drago di Tso”); pronunciato zoo-oh-LONG

Habitat: Boschi dell’Asia

Periodo storico: Late Jurassic (160 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso: Circa 10 piedi di lunghezza e 75-100 libbre

Dieta: La carne

Caratteristiche distintive: Dimensioni moderate; postura bipede; piume

Zuolong aveva un buon sapore quando era tagliato a pezzetti, fritto e cosparso di salsa dolce? Non lo sapremo mai per certo, motivo per cui è ironico che questo “dino-uccello” del Giurassico abbia preso il nome dal generale Tso del XIX secolo, il cui nome è stato appropriato da migliaia di ristoranti cinesi negli Stati Uniti “Il drago di Tso”, come Zuolong traduce, è importante per essere uno dei più primitivi “coelurosauri” (cioè dinosauri piumati legati a Coelurus) ancora identificati, ed è conosciuto da un singolo scheletro ben conservato scoperto in Cina. Zuolong coesisteva con altri due teropodi più grandi, Sinraptor e Monolophosaurus, che potrebbero averlo cacciato per cena (o almeno ordinato al telefono).