9 modi in cui i corvi sono più intelligenti di quanto pensi

I corvi, i corvi e le ghiandaie appartengono alla famiglia degli uccelli dei Corvidi. Nel corso della storia, le persone si sono meravigliate dell’intelligenza di questi uccelli. Sono così intelligenti che potremmo trovarli un po ‘inquietanti. Non aiuta il fatto che un gruppo di corvi sia chiamato “omicidio”, che siano visti da alcuni come messaggeri di morte, o che gli uccelli siano abbastanza intelligenti da rubare ninnoli e cibo. Il cervello di un corvo ha le dimensioni di un pollice umano, quindi quanto potrebbero essere intelligenti?

Intelligente come un bambino di 7 anni

Michael Richards / Getty Images

Mentre il cervello di un corvo può sembrare piccolo rispetto a un cervello umano, ciò che conta è la dimensione del cervello in relazione alla dimensione dell’animale. Rispetto al suo corpo, il cervello di un corvo e il cervello di un primate sono paragonabili. Secondo il professor John Marzluff dell’Aviation Conservation Lab dell’Università di Washington, un corvo è essenzialmente una scimmia volante. Che si tratti di una scimmia amichevole o più simile a un demone de “Il mago di Oz” dipende molto da quello che hai fatto al corvo (o ai suoi amici).

Riconoscono i volti umani

Fotografia di Fernando Trabanco / Getty Images

Puoi distinguere un corvo da un altro? A questo proposito, un corvo può essere più intelligente di te perché è in grado di riconoscere i singoli volti umani. La squadra di Marzluff ha catturato i corvi, li ha etichettati e rilasciati. I membri della squadra indossavano maschere diverse. I corvi lanciavano bombe in picchiata e rimproveravano le persone che indossavano una maschera, ma solo se la maschera fosse stata indossata da qualcuno che le aveva incasinate.

Parlano di te ad altri corvi

Jérémie LeBlond-Fontaine / Getty Images

Se pensi che due corvi che ti guardano e si gracchiano l’un l’altro stiano parlando di te, probabilmente hai ragione. Nello studio di Marzluff, anche i corvi che non sono mai stati catturati hanno attaccato gli scienziati. In che modo i corvi descrivevano i loro aggressori agli altri corvi? La comunicazione del corvo è capita male. L’intensità, il ritmo e la durata dei grilli sembrano costituire la base di un possibile linguaggio.

Ricordano quello che hai fatto

Franz Aberham / Getty Images

Si scopre che i corvi possono trasmettere rancore alla loro prole – anche le generazioni successive di corvi hanno molestato scienziati mascherati.

Un altro caso di memoria di corvo proviene da Chatham, Ontario. Circa mezzo milione di corvi si fermerebbero a Chatham sulla loro rotta migratoria, rappresentando una minaccia per i raccolti della comunità agricola. Il sindaco della città dichiarò guerra ai corvi e la caccia iniziò. Da allora, i corvi hanno aggirato Chatham, volando abbastanza in alto per evitare di essere colpiti. Ciò, tuttavia, non aveva impedito loro di lasciare escrementi in tutto il comune.

Usano strumenti e risolvono problemi

Auscape / Getty Images

Mentre diverse specie usano strumenti, i corvi sono gli unici non primati che creano nuovi strumenti. Oltre a usare bastoni come lance e ganci, i corvi piegheranno il filo per creare strumenti, anche se non hanno mai incontrato il filo prima.

Nella favola di Esopo “Il corvo e la brocca”, un corvo assetato fa cadere delle pietre in una brocca d’acqua per alzare il livello dell’acqua per bere. Gli scienziati hanno testato se i corvi sono davvero così intelligenti. Hanno messo un dolcetto galleggiante in un tubo profondo. I corvi nel test hanno lasciato cadere oggetti densi nell’acqua fino a quando il trattamento galleggiava a portata di mano. Non selezionarono oggetti che galleggiassero nell’acqua, né selezionarono oggetti troppo grandi per il contenitore. I bambini umani acquisiscono questa comprensione dello spostamento del volume intorno ai cinque-sette anni.

Piano di corvi per il futuro

Paul Williams / Getty Images

La pianificazione per il futuro non è solo un tratto umano. Ad esempio, gli scoiattoli nascondono le noci per conservare il cibo per i periodi di magra. I corvi non solo pianificano eventi futuri, ma considerano il pensiero di altri corvi. Quando un corvo mette del cibo nella cache, si guarda intorno per vedere se viene osservato. Se vede un altro animale che sta guardando, il corvo farà finta di nascondere il suo tesoro, ma lo nasconde davvero nelle sue piume. Il corvo quindi vola via per trovare un nuovo posto segreto. Se un corvo vede un altro corvo nascondere il suo premio, conosce questo piccolo gioco di esca e scambio e non si lascerà ingannare. Invece, seguirà il primo corvo per scoprire il suo nuovo tesoro.

Si adattano a nuove situazioni

Betsie Van der Meer / Getty Images

I corvi si sono adattati alla vita in un mondo dominato dall’uomo. Guardano quello che facciamo e imparano da noi. Si è visto che i corvi lanciano noci nelle corsie di traffico, quindi le macchine le apriranno. Guarderanno persino i semafori, recuperando il dado solo quando il segnale di attraversamento pedonale è acceso. Questo di per sé probabilmente rende il corvo più intelligente della maggior parte dei pedoni. I corvi sono noti per memorizzare gli orari dei ristoranti e i giorni della spazzatura, per approfittare dei migliori tempi di lavaggio.

Capiscono le analogie

Chris Stein / Getty Images

Ricordi la sezione “analogia” del test SAT? Sebbene sia improbabile che un corvo ti superi in un test standardizzato, capisce concetti astratti, comprese le analogie.

Ed Wasserman e il suo team con sede a Mosca hanno addestrato i corvi per abbinare oggetti uguali tra loro (stesso colore, stessa forma o stesso numero). Successivamente, gli uccelli sono stati testati per vedere se potevano abbinare oggetti che avevano la stessa relazione tra loro. Ad esempio, un cerchio e un quadrato sarebbero analoghi al rosso e al verde anziché a due arance. I corvi hanno colto il concetto la prima volta, senza alcuna formazione sui concetti di “uguale e diverso”.

Possono superare in astuzia i tuoi animali domestici (forse)

Dirk Butenschön / EyeEm / Getty Images

Gatti e cani possono risolvere problemi relativamente complessi, ma non possono creare e utilizzare strumenti. A questo proposito, si potrebbe dire che un corvo è più intelligente di Fido e Fluffy. Se il tuo animale domestico è un pappagallo, la sua intelligenza è sofisticata come quella di un corvo. Tuttavia, l’intelligenza è complicata e difficile da misurare. I pappagalli hanno becchi ricurvi, quindi è più difficile per loro usare gli strumenti. Allo stesso modo, i cani non usano strumenti, ma si sono adattati a lavorare con gli umani per soddisfare i loro bisogni. I gatti hanno dominato l’umanità al punto da essere adorati. Quale specie diresti che è la più intelligente?

Gli scienziati moderni riconoscono che è praticamente impossibile applicare un test di intelligenza a specie diverse perché l’abilità di un animale nel risolvere i problemi, la memoria e la consapevolezza dipendono dalla forma del suo corpo e dal suo habitat tanto quanto dal suo cervello. Tuttavia, anche per gli stessi standard utilizzati per misurare l’intelligenza umana, i corvi sono super intelligenti.

Punti chiave

  • Gli scienziati paragonano l’intelligenza dei corvi a quella di un bambino umano di sette anni.
  • Corvi, corvi e altri corvidi sono gli unici non primati che producono strumenti.
  • I corvi sono in grado di ragionare in modo astratto, risolvere problemi complessi e prendere decisioni di gruppo.

fonti

Goodwin D. (1983). Corvi del mondo. Queensland University Press, St Lucia, Qld.

Klein, Joshua (2008). “L’incredibile intelligenza dei corvi”. Conferenza TED. Estratto il 1 ° gennaio 2018.

Rincon, Paul (22 febbraio 2005). “Scienza / Natura | Scala del QI degli uccelli corvi e ghiandaie”. Notizie della BBC. Estratto il 1 ° gennaio 2018.

Rogers, Lesley J .; Kaplan, Gisela T. (2004). Cognizione comparativa dei vertebrati: i primati sono superiori ai non primati? New York, New York: Springer.