Come capire se una parola tedesca è maschile, femminile o neutra

La maggior parte delle lingue del mondo ha nomi maschili o femminili. Il tedesco li va meglio e aggiunge un terzo genere: neutro. L’articolo determinativo maschile (“il”) è der, il femminile è die e la forma neutra è das. I madrelingua tedeschi hanno avuto molti anni per imparare se wagen (macchina) è der o die o das. È der wagen, ma per gli studenti che non conoscono la lingua non è così facile sapere quale forma usare.

Dimentica di collegare il genere a un significato o concetto specifico. Non è la persona, il luogo o la cosa reale che ha il genere in tedesco, ma la parola che sta per la cosa reale. Ecco perché una “macchina” può essere das auto (neutro) o der wagen (maschile).

In tedesco, l’articolo determinativo è molto più importante che in inglese. Per prima cosa, è usato più spesso. Un anglofono potrebbe dire “la natura è meravigliosa”. In tedesco, l’articolo dovrebbe anche essere incluso per dire “die natur ist wunderschön”. 

L’articolo indeterminativo (“a” o “an” in inglese) è ein o eine in tedesco. Ein significa fondamentalmente “uno” e come l’articolo determinativo, indica il genere del sostantivo con cui si accompagna (eine o ein). Per un sostantivo femminile, si può usare solo eine (nel caso nominativo). Per i nomi maschili o neutri, solo ein è corretto. Questo è un concetto molto importante da imparare. Si riflette anche nell’uso di aggettivi possessivi come sein (e) (his) o mein (e) (my), che sono anche chiamati “ein-words”.

Sebbene i nomi per le persone spesso seguano il genere naturale, ci sono eccezioni come das mädchen (ragazza). Ci sono tre diverse parole tedesche per “oceano” o “mare”, tutte con un genere diverso: der ozean, das meer, die see. Il genere non si trasferisce bene da una lingua all’altra. La parola per “sole” è maschile in spagnolo (el sol) ma femminile in tedesco (die sonne). Una luna tedesca è maschile (der mond), mentre una luna spagnola è femminile (la luna). È abbastanza per far impazzire un madrelingua inglese.

Una buona regola generale per imparare il vocabolario tedesco è trattare l’articolo di un sostantivo come parte integrante della parola. Non solo imparare garten (giardino), impara der garten. Non solo imparare tür (porta), impara die tür. Non conoscere il sesso di una parola può portare a tutti i tipi di altri problemi. Ad esempio, das tor è il cancello o il portale, mentre der tor è lo sciocco. Incontri qualcuno al lago (am see) o al mare (an der see)?

Ci sono alcuni suggerimenti che possono aiutarti a ricordare il genere di un sostantivo tedesco. Queste linee guida funzionano per molte categorie di nomi, ma certamente non per tutte. Per la maggior parte dei sostantivi, dovrai solo conoscere il sesso. Se hai intenzione di indovinare, indovina der. La percentuale più alta di sostantivi tedeschi è maschile. Memorizzare queste regole ti aiuterà a stabilire il sesso giusto senza dover indovinare, almeno non sempre!

Sempre neutro (fattuale)

Michael Rucker / Getty Images

Gli articoli per le parole in queste categorie sono das (the) e ein (a o an):

  • Sostantivi che finiscono in -chen o -lein: Signorina, casetta, coniglio, ragazza (donna non sposata, cottage, coniglio, ragazza / fanciulla).
  • Infiniti usati come nomi (gerundio): mangiare, scrivere.
  • Quasi tutti i 112 elementi chimici conosciuti (alluminio, piombo, rame, uranio, zinco, stagno, zirconio, ecc.), Tranne sei maschili: carbonio, ossigeno, azoto), l’idrogeno (idrogeno), il fosforo ( fosforo) e lo zolfo (zolfo). La maggior parte degli elementi finisce in -ium, una desinenza das.
  • Nomi di hotel, caffè e teatri.
  • Nomi di colori usati come nomi: il blu, il rosso (blu, rosso).

Di solito neutro

Mayte Torres / Getty Images

  • Nomi di luoghi geografici (città, paesi, continenti): Berlino, Germania, Brasile, Africa. Ma impara paesi non-das, come Iraq, Yemen, Svizzera, Turchia, Stati Uniti [plur.])
  • Giovani animali e persone: il bambino, il pulcino, ma il ragazzo.
  • La maggior parte dei metalli: alluminio, piombo, rame, ottone, stagno (alluminio, piombo, rame, ottone, stagno / peltro). Ma è il bronzo, l’acciaio (bronzo, acciaio).
  • Sostantivi che finiscono in -o (spesso affine dal latino): macchina, ufficio, casinò, account, radio, veto, video. Le eccezioni includono l’avocado, la discoteca, l’euro, lo scirocco.
  • Frazioni: il / un quarto (1/4), il / un terzo, ma metà (metà).
  • La maggior parte dei nomi che iniziano con ge-: collo, dispositivo, stoviglie, genere, legge, conversazione (parte posteriore del collo, dispositivo, piatti, sesso / genere, legge, conversazione), ma ci sono molte eccezioni, come l’uso, il pensiero, il pericolo, il piacere, il godimento, il gusto, il profitto, il compenso, la nascita, la pazienza, la comunità e la storia.
  • La maggior parte dei sostantivi (stranieri) presi in prestito che terminano in -ment: ressentiment, supplement (but der zement, der / das moment [2 diff. Meanings]).
  • La maggior parte dei nomi che finiscono in -nis: negligenza, ma il permesso, la conoscenza, l’oscurità.
  • La maggior parte dei nomi che terminano in -tum o -um: cristianesimo, regalità (cristianesimo, regalità), ma der errrtum (errore, ricchezza).

Always Masculine (Male)

Precipitazioni, come la pioggia (la pioggia) è sempre maschile.

Adam Berry / Stringer / Getty Images

L’articolo per le parole in queste categorie è sempre “der” (the) o “ein” (a o an).

  • Giorni, mesi e stagioni: Lunedì, luglio, estate. L’unica eccezione è la primavera, un’altra parola per primavera, primavera.
  • Punti cardinali, posizioni sulla mappa e venti: nordwest (en) (nord-ovest), süd (en) (sud), der föhn (vento caldo fuori dalle Alpi), der scirocco (scirocco, un vento caldo del deserto).
  • Precipitazioni: pioggia, neve, nebbia (pioggia, neve, nebbia / foschia). 
  • Nomi di auto e treni: la VW, l’ICE, la Mercedes. Tuttavia, le moto e gli aerei sono femminili.
  • Parole che terminano in -ismo: giornalismo, comunismo, sincronismo (parole di egualismo in inglese).
  • Parole che terminano con -ner: pensionato, direttore d’orchestra, zentner, doganiere (pensionato, capotreno, centinaio, esattore doganale). La forma femminile aggiunge -in (il pensionato).
  • Gli elementi “atmosferici” di base che finiscono in -stoff: l’ossigeno (ossigeno), l’azoto (azoto), l’idrogeno (idrogeno), più il carbonio (il carbonio). Gli unici altri elementi (su 112) che sono maschili sono il fosforo e lo zolfo. Tutti gli altri elementi chimici sono neutri (l’alluminio, il piombo, il rame, l’uranio, lo zinco, ecc.).

Di solito (ma non sempre) maschile

Dennis K. Johnson / Getty Images

  • Agenti (persone che fanno qualcosa), la maggior parte delle professioni e nazionalità: l’architetto, il medico, il tedesco, l’autista, il venditore, lo studente, l’autore del reato (architetto, medico, tedesco [persona], autista, venditore, studente, autore ). La forma femminile di questi termini finisce quasi sempre in -in (l’architetto, il dottore, l’autista, la commessa, lo studente, l’autore, ma il tedesco).
  • Nomi che terminano in -er, quando si riferiscono alle persone (ma la fanciulla, la madre, la sorella, la figlia, la finestra).
  • Nomi di bevande alcoliche: il vino, la vodka (ma la birra).
  • Nomi di montagne e laghi: der berg, der see (ma la vetta più alta della Germania, die Zugspitze segue la regola per la desinenza femminile -e, e die see è il mare).
  • La maggior parte dei fiumi al di fuori dell’Europa: l’Amazzonia, il Congo, il Mississippi.
  • La maggior parte dei nomi che finiscono in -ich, -ling, -ist: ravanello, parrocchetto, parassita, primavera, pazifista (ravanello, parrocchetto, parassita / parassita, primavera, pacifista).

Sempre femminile

Lo ziete (il giornale) è sempre femminile.

Sean Gallup / Staff / Getty Images

Le parole femminili prendono l’articolo “die” (the) o “eine” (a o an).

  • Nomi che terminano in -ness, -ness, -tät, -ung, -schaft: salute, libertà, velocità, università, giornale, amicizia (salute, libertà, rapidità, università, giornale, amicizia). Questi suffissi hanno solitamente un suffisso inglese corrispondente, come -ness (-heit, -keit), -ty (-tät) e -ship (-schaft).
  • Sostantivi che terminano in -ie: drugstore, geography, comedy, industry, ironia (spesso uguali a parole che finiscono in -y in inglese).
  • Nomi di aerei, navi e motociclette: die Boeing 747, die Titanic, die BMW (solo moto; l’auto è der BMW). Il dado proviene da die maschine, che può significare aereo, moto e motore. Le navi sono tradizionalmente denominate “lei” in inglese.
  • Nomi che terminano in -ik: grammatica, grafica, clinica, musica, panico, fisica.
  • Nomi (stranieri) presi in prestito che terminano in -ade, -age, -anz, -enz, -ette, -ine, -ion, -tur: parade, embarrassment (shame), balance, distance, frequency, serviette (napkin), lemonade , nazione, economia (trend economico). Tali parole spesso assomigliano al loro equivalente inglese. Una rara eccezione di “arrivederci” è il nomade.
  • Numeri cardinali: uno, tre (uno, tre).

Di solito (ma non sempre) femminile

Le margherite sono femminili in tedesco.

Kathy Collins / Getty Images

  • Sostantivi che finiscono con -in che riguardano le donne, le professioni, le nazionalità: Amerikanerin, studentin (donna americana, studentessa), ma der Harlekin e anche molte parole non persone come das benzin, der urin (benzina / benzina, urina).
  • La maggior parte dei nomi che terminano in -e: ecke, duck, border, pistole, epidemic (corner, duck, border, pistol, epidemic), ma der Deutsche, das ensemble, der Friedense, der Junge ([il] tedesco, ensemble, peace, ragazzo).
  • Nomi che finiscono in -ei: festa, maialino (partito [politico], trucco sporco / pasticcio), ma l’uovo, il pappagallo (uovo, pappagallo).
  • La maggior parte dei tipi di fiori e alberi: betulla, crisantemo, eiche, rosa (betulla, crisantemo, quercia, rosa), ma der acero, das gänseblümchen (margherita) e la parola per albero è der baum.
  • Nomi presi in prestito (stranieri) che terminano in -isse, -itis, -ive: hornisse, iniziativa (calabrone, iniziativa).

Usando Das in tedesco

Un aspetto facile dei sostantivi tedeschi è l’articolo usato per i plurali nominali. Tutti i sostantivi tedeschi, indipendentemente dal sesso, diventano muoiono al plurale nominativo e accusativo. Quindi un sostantivo come das jahr (anno) diventa die jahre (anni) al plurale. A volte l’unico modo per riconoscere la forma plurale di un sostantivo tedesco è dall’articolo, ad esempio das fenster (finestra), die fenster (finestre).

Ein non può essere plurale, ma altre cosiddette ein-parole possono: keine (nessuno), meine (mio), seine (suo), ecc. Questa è la buona notizia. La cattiva notizia è che ci sono circa una dozzina di modi per formare il plurale dei nomi tedeschi, solo uno dei quali è aggiungere una “s” come in inglese.