In che modo i casi raggiungono la Corte suprema?

A differenza di tutti i tribunali federali inferiori, solo la Corte Suprema degli Stati Uniti può decidere quali casi ascoltare. Mentre quasi 8,000 nuovi casi vengono ora depositati presso la Corte Suprema degli Stati Uniti ogni anno, solo circa 80 vengono ascoltati e decisi dalla Corte.

Si tratta di Certiorari

La Corte Suprema prenderà in considerazione solo i casi per i quali almeno quattro dei nove giudici voteranno per concedere un “atto di certiorari”, una decisione della Corte Suprema di ascoltare un appello da un tribunale inferiore.

“Certiorari” è una parola latina che significa “informare”. In questo contesto, un atto di certiorari informa un tribunale di grado inferiore dell’intenzione della Corte di Cassazione di rivedere una delle sue decisioni.

Le persone o enti che intendono impugnare la sentenza di un tribunale di grado inferiore depositano presso la Suprema Corte una “petizione per atto di certiorari”. Se almeno quattro giudici votano per farlo, l’atto di certiorari sarà concesso e la Corte di Cassazione ascolterà il caso.

Se quattro giudici non votano per la concessione dei certiorari, la petizione viene respinta, il caso non viene ascoltato e resta ferma la decisione del tribunale di grado inferiore.

In generale, la Corte Suprema concede certiorari o “cert” accettando di ascoltare solo quei casi che i giudici considerano importanti. Tali casi spesso coinvolgono questioni costituzionali profonde o controverse come la religione nelle scuole pubbliche.

Oltre ai circa 80 casi che vengono sottoposti a “revisione plenaria”, nel senso che sono effettivamente discussi dinanzi alla Corte Suprema da avvocati, la Corte Suprema decide anche circa 100 casi all’anno senza revisione plenaria.

Inoltre, la Corte Suprema riceve ogni anno oltre 1,200 richieste per vari tipi di assistenza giudiziaria o opinione su cui può agire un unico giudice.

Appelli dalle decisioni delle corti d’appello

Il modo di gran lunga più comune con cui i casi raggiungono la Corte Suprema è un ricorso contro una decisione emessa da una delle Corti d’appello degli Stati Uniti che si trovano sotto la Corte Suprema.

I 94 distretti giudiziari federali sono suddivisi in 12 circuiti regionali, ciascuno dei quali ha una corte d’appello. I tribunali d’appello decidono se i tribunali di grado inferiore avevano applicato correttamente la legge nelle loro decisioni.

Tre giudici siedono nelle corti d’appello e non vengono utilizzate giurie. Le parti che intendono presentare ricorso contro la decisione di un tribunale di circoscrizione depositano una petizione per atto di certiorari presso la Corte Suprema come sopra descritto.

Michael Rowley / Getty Images

Appelli delle Corti Supreme dello Stato

Un secondo modo meno comune in cui i casi raggiungono la Corte Suprema degli Stati Uniti è attraverso un ricorso contro una decisione da parte di una delle corti supreme dello stato.

Ciascuno dei 50 stati ha la propria corte suprema che funge da autorità nei casi che coinvolgono le leggi statali. Non tutti gli stati chiamano la loro più alta corte la “Corte Suprema”. Ad esempio, New York chiama la sua più alta corte la Corte d’Appello di New York.

Mentre è raro che la Corte Suprema degli Stati Uniti ascolti appelli a sentenze delle corti supreme dello stato che trattano questioni di diritto statale, la Corte Suprema ascolterà casi in cui la sentenza della Corte suprema dello stato implica un’interpretazione o un’applicazione della Costituzione degli Stati Uniti.

“Giurisdizione originale”

Il modo meno probabile in cui un caso possa essere ascoltato dalla Corte Suprema è che venga considerato sotto la “giurisdizione originale” della Corte.

I casi di giurisdizione originale sono ascoltati direttamente dalla Corte Suprema senza passare attraverso il processo dei tribunali d’appello. Ai sensi dell’articolo III, sezione II della Costituzione, la Corte Suprema ha giurisdizione originale ed esclusiva su casi rari ma importanti che coinvolgono controversie tra gli Stati e / o casi che coinvolgono ambasciatori e altri ministri pubblici.

Secondo la legge federale al 28 USC § 1251. Sezione 1251 (a), nessun altro tribunale federale è autorizzato a esaminare tali casi.

In genere, la Corte Suprema considera non più di due casi all’anno sotto la sua giurisdizione originale.

La maggior parte dei casi ascoltati dalla Corte Suprema sotto la sua giurisdizione originale riguardano controversie sulla proprietà o sui confini tra Stati. Due esempi includono Louisiana v. Mississippi e Nebraska v. Wyoming, entrambi decisi nel 1995.

Quando e come i casi vengono ascoltati dalla Corte

Una volta che la Corte Suprema decide di esaminare un caso, attraverso il processo di appello o sotto la sua giurisdizione originale, inizia il processo di decisione sulle questioni costituzionali coinvolte.

Per legge, il mandato della Corte Suprema, il periodo dell’anno durante il quale le cause vengono ascoltate e decise, inizia il primo lunedì di ottobre e termina la domenica prima del primo lunedì di ottobre dell’anno successivo. I recessi vengono solitamente presi da fine giugno o inizio luglio fino al primo lunedì di ottobre.

Gli avvocati e le altre parti interessate sono liberi di presentare alla Corte Suprema in qualsiasi momento memorie e materiali di supporto relativi ai casi. Tuttavia, la Corte ascolta solo le argomentazioni orali sui casi da ottobre ad aprile. Le discussioni vengono ascoltate durante le prime due settimane di ogni mese da ottobre a dicembre e durante le ultime due settimane di ogni mese da gennaio ad aprile. Durante ciascuna delle sue sessioni di due settimane, la Corte ascolta normalmente le discussioni orali solo il lunedì, il martedì e il mercoledì. 

Sebbene la Corte Suprema non abbia mai consentito alle telecamere in aula, le discussioni orali sono aperte al pubblico e le audiocassette delle discussioni e delle opinioni orali sono disponibili al pubblico.

A partire dalle 10 del mattino, di solito vengono ascoltati due casi ogni giorno. Durante le discussioni orali, agli avvocati di ciascuna parte sono concessi circa 30 minuti per presentare il loro miglior caso legale ai giudici. Tuttavia, la maggior parte del tempo viene impiegata rispondendo alle domande dei giudici. Questo perché i giudici tendono a considerare le discussioni orali solo come un’opportunità per gli avvocati di riassumere rapidamente i meriti del caso come hanno già fatto nelle loro lunghe memorie scritte. Invece, i giudici vedono più valore nel far rispondere gli avvocati alle domande che potrebbero aver sviluppato durante la lettura delle loro memorie.

Il volume del case è aumentato vertiginosamente

Oggi la Corte di Cassazione riceve da 7,000 a 8,000 nuove istanze per atto di certiorari all’anno.

In confronto, nel 1950, la Corte ha ricevuto petizioni solo per 1,195 nuovi casi e, anche nel 1975, sono state presentate solo 3,940 petizioni.