Incontra i giudici della Corte suprema femminile

Nei 230 anni di storia della Corte Suprema, quattro donne hanno servito come giudici della Corte Suprema. Un totale di 114 giudici hanno mai prestato servizio presso la Corte Suprema, il che significa che le donne rappresentano solo il 3.5% del totale. La prima donna seduta alla Corte Suprema non lo ha fatto fino al 1981, e ancora oggi la corte non si avvicina a un equilibrio di genere o razziale del paese nel suo insieme. Una delle prime modifiche alla corte è stata la forma del discorso da “Sig. Justice”, precedentemente utilizzato dalla Corte Suprema per i giudici associati, alla singola parola più inclusiva di genere “Justice”.

Le quattro donne giudici – tutte associate – che hanno prestato servizio alla Corte Suprema sono Sandra Day O’Connor (1981-2005); Ruth Bader Ginsburg (1993-oggi); Sonia Sotomayor (2009-oggi) ed Elena Kagan (2010-oggi). Gli ultimi due, nominati dal presidente Barack Obama, si sono guadagnati ciascuno una nota a piè di pagina distintiva nella storia. Confermato dal Senato degli Stati Uniti il ​​6 agosto 2009, Sotomayor è diventato il primo ispanico alla Corte Suprema. Quando Kagan è stata confermata il 5 agosto 2010, ha cambiato la composizione di genere del tribunale come terza donna a servire contemporaneamente. A partire dall’ottobre 2010, la Corte Suprema è un terzo di sesso femminile per la prima volta nella sua storia. Insieme, le storie dei giudici rappresentano successi contro innumerevoli probabilità a partire dalla loro accettazione nella scuola di legge.

Sandra Day O’Connor

Il giudice Sandra Day O’Connor è la 102a persona a sedere alla Corte Suprema. Nata a El Paso, in Texas, il 26 marzo 1930, si è laureata alla Stanford Law School nel 1952, dove è stata compagna di classe del futuro giudice William H. Rehnquist. La sua carriera includeva studi civili e privati ​​e, dopo essersi trasferita in Arizona, divenne attiva nella politica repubblicana. Era un assistente procuratore generale in Arizona e si candidò e vinse un giudice statale prima di essere nominata per la Corte d’appello dell’Arizona. 

Quando Ronald Reagan l’ha nominata per la Corte Suprema, stava adempiendo alla promessa della campagna di nominare una donna. Dopo un voto di conferma unanime al Senato, O’Connor si è insediato il 19 agosto 1981. In genere ha preso una via di mezzo su molte questioni, trovandosi a favore dei diritti dello stato e delle rigide regole sulla criminalità, ed è stata un voto altalenante sulle sentenze per l’azione affermativa, l’aborto e la neutralità religiosa. Il suo voto più controverso è stato quello che ha contribuito a sospendere il riconteggio del ballottaggio presidenziale della Florida nel 2001, ponendo fine alla candidatura di Al Gore e nominando George W. Bush presidente. Si è ritirata dal tribunale il 31 gennaio 2006. 

Ruth Bader Ginsburg

La giustizia Ruth Bader Ginsburg, la 107a giustizia, è nata il 15 marzo 1933 a Brooklyn, New York, e ha studiato legge alle scuole di giurisprudenza di Harvard e Columbia University, laureandosi alla Columbia nel 1959. Ha lavorato come assistente legale e poi presso la Progetto Columbia sulla procedura civile internazionale in Svezia. Ha anche insegnato legge alle università Rutgers e Columbia, prima di dirigere il Women’s Rights Project dell’American Civil Liberties Union (ACLU). 

Ginsburg è stata nominata seggio nella Corte d’Appello degli Stati Uniti da Jimmy Carter nel 1980 ed è stata nominata alla Corte Suprema da Bill Clinton nel 1993. Il Senato ha confermato il suo seggio con un voto di 96 a 3, e ha prestato giuramento in agosto 10, 1993. Le sue importanti opinioni e argomentazioni riflettono la sua difesa per tutta la vita per l’uguaglianza di genere e la parità di diritti, come Ledbetter contro Goodyear Tyre & Rubber, che ha portato al Lilly Ledbetter Fair Pay Act del 2009; e Obergefell v. Hodges, che ha stabilito che il matrimonio tra persone dello stesso sesso è legale in tutti i 50 stati.

Sonia Sotomayor

La 111a giustizia, Sonia Sotomayor, è nata il 25 giugno 1954 nel Bronx, New York City e ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso la Yale Law School nel 1979. Ha prestato servizio come procuratore nell’ufficio del procuratore distrettuale della contea di New York ed era in privato pratica dal 1984 al 1992. 

È diventata giudice federale nel 1991, dopo la nomina di George HW Bush, ed è entrata a far parte della Corte d’Appello degli Stati Uniti nel 1998 nominata da Bill Clinton. Barack Obama l’ha nominata per la Corte Suprema, e dopo una controversa battaglia al Senato e un voto di 68-31, ha preso il suo posto l’8 agosto 2009, come il primo giudice ispanico. È considerata parte del blocco liberale della corte, ma pone i principi costituzionali e della Carta dei diritti davanti a qualsiasi considerazione di parte.

Elena Kagan

La giustizia Elena Kagan è la 112a giustizia in tribunale, nata il 28 aprile 1960 nell’Upper West Side di New York City. Ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso l’Università di Harvard nel 1986, ha lavorato come assistente legale per il giudice Thurgood Marshall, ha esercitato privatamente e ha insegnato all’Università di Chicago e alle scuole di giurisprudenza di Harvard. Dal 1991 al 1995, ha lavorato alla Casa Bianca come consulente legale di Bill Clinton, raggiungendo infine il ruolo di vicedirettore del Consiglio per la politica interna.

La giustizia Kagan è stata Preside della Harvard Law School nel 2009 quando è stata selezionata come Solicitor General da Barack Obama. È stata nominata alla Corte Suprema da Obama e, dopo una battaglia al Senato, è stata confermata con 63-37 voti e si è insediata il 7 agosto 2010. Ha dovuto ricusarsi su molte decisioni, risultato di avendo lavorato nel ramo esecutivo per Bill Clinton, ma ha votato per sostenere l’Affordable Care Act in King v. Burwell e il matrimonio tra persone dello stesso sesso in Obergefell v. Hodges. 

fonti

  • “Biografia di Ruth Bader Ginsberg” Oyez.com.
  • “Biografia di Sandra Day O’Connor” Oyez.com.
  • “Biografia di Sonia Sotomayor”. Oyez.com
  • “Biografia di Elena Kagan.” Oyez.com
  • Giudici dal 1789 ad oggi “. SupremeCourt.gov