Foto e profili dei dinosauri dal becco d’anatra

Gli adrosauri, noti anche come dinosauri dal becco d’anatra, erano gli animali più comuni che si nutrivano di piante della tarda era mesozoica. Nelle diapositive seguenti troverai immagini e profili dettagliati di oltre 50 dinosauri dal becco d’anatra, che vanno da A (Amurosaurus) ad A (Zhuchengosaurus).

01 di 53

Amurosaurus

 

Sergey Krasovskiy / Stocktrek Images / Getty Images

Nome e Cognome:

Amurosaurus (dal greco “lucertola del fiume Amur”); pronunciato AM-ore-oh-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (75-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Lungo circa 25 piedi e 2 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; muso stretto; piccola cresta sulla testa

L’Amurosauro potrebbe essere il dinosauro meglio attestato mai scoperto entro i confini della Russia, sebbene i suoi fossili siano stati portati alla luce ai margini estremi di questo vasto paese, vicino al confine orientale con la Cina. Lì, un letto osseo di Amurosaurus (che è stato probabilmente depositato da una considerevole mandria che ha incontrato la sua fine in un’ondata improvvisa) ha permesso ai paleontologi di mettere insieme meticolosamente questo grande adrosauro del tardo Cretaceo da vari individui. Per quanto ne sanno gli esperti, l’Amurosaurus era molto simile al Lambeosaurus nordamericano, da qui la sua classificazione come adrosauro “lambeosaurine”.

02 di 53

Anatotitan

Nobu Tamura / Wikimedia Commons / CC BY 3.0

Nonostante il suo nome comico, Anatotitan (dal greco “anatra gigante”) non aveva nulla in comune con le anatre moderne. Questo adrosauro usava il suo becco piatto e largo per stroncare la vegetazione bassa, di cui avrebbe dovuto mangiare diverse centinaia di libbre ogni giorno. Controlla il nostro profilo approfondito di Anatotitan per ulteriori informazioni.

03 di 53

Angulomastacator

Dmitry Bogdanov / Wikipedia Commons / CC BY 3.0

Nome e Cognome:

Angulomastacator (greco per “masticatore piegato”); pronunciato ANG-you-low-MASS-tah-kay-tore

Habitat:

Boschi del Nord America

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (80-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 25-30 piedi di lunghezza e 1-2 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Muso stretto; mascella superiore dalla forma strana

Puoi raccogliere tutto ciò che devi sapere su Angulomastacator dal suo nome goffo, greco per “masticatore piegato”. Questo adrosauro del tardo Cretaceo (dinosauro dal becco d’anatra) somigliava per molti aspetti ad altri del suo genere, con l’eccezione della sua mascella superiore stranamente angolata, il cui scopo rimane un mistero (anche i paleontologi che scoprirono questo dinosauro lo descrivono come “enigmatico” ) ma probabilmente aveva qualcosa a che fare con la sua dieta abituale. A parte il suo strano cranio, l’Angulomastacator è classificato come un adrosauro “lambeosaurino”, il che significa che era strettamente imparentato con il molto più noto Lambeosaurus.

04 di 53

Aralosaurus

Nobumichi Tamura / Stocktrek Images / Getty Images

 

Nome e Cognome:

Aralosaurus (dal greco “lucertola del lago d’Aral”); pronunciato AH-rah-lo-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia centrale

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (95-85 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 25 piedi di lunghezza e 3-4 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; gobba prominente sul muso

Uno dei pochi dinosauri scoperti nell’ex stato satellite sovietico del Kazakistan, Aralosaurus era un grande adrosauro, o dinosauro dal becco d’anatra, del periodo medio-tardo Cretaceo, che è praticamente tutto ciò che possiamo dire con certezza, dal momento che tutto quello che è stato trovato di questo gentile erbivoro è un singolo pezzo di cranio. Sappiamo che l’Aralosaurus possedeva una notevole “gobba” sul muso, con la quale probabilmente creava forti rumori di clacson – sia per segnalare il desiderio o la disponibilità al sesso opposto o per avvertire il resto del branco di avvicinarsi a tirannosauri o rapaci.

05 di 53

Bactrosaurus

Laikayiu / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Nome e Cognome:

Bactrosaurus (greco per “lucertola personale”); pronunciato BACK-tro-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (95-85 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Lungo circa 20 piedi e due tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Tronco spesso; spine a forma di clava sulla spina dorsale.

Tra i primi di tutti gli adrosauri, o dinosauri dal becco d’anatra – che vagano per i boschi dell’Asia almeno 10 milioni di anni prima di discendenti più famosi come il Charonosaurus – il Bactrosaurus è importante perché possedeva alcune caratteristiche (come un corpo grosso e tozzo) visto più spesso nei dinosauri iguanodont. (I paleontologi ritengono che gli adrosauri e gli iguanodonti, entrambi tecnicamente classificati come ornitopodi, si siano evoluti da un antenato comune). A differenza della maggior parte degli adrosauri, il Bactrosaurus sembra mancare di una cresta sulla sua testa, e aveva anche una fila di brevi spine che crescevano dalle sue vertebre che formavano una cresta prominente e coperta di pelle lungo la sua schiena.

06 di 53

Barsboldia

Dmitry Bogdanov / Wikimedia Commons / CC BY 3.0

Nome

Barsboldia (dopo il paleontologo Rinchen Barsbold); pronunciato barz-BOLD-ee-ah

Habitat

Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Undisclosed

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Cresta lungo la schiena; coda lunga e spessa

Pochissime persone hanno uno, molto meno due, dinosauri che prendono il nome da loro, quindi il paleontologo mongolo Rinchen Barsbold può essere orgoglioso di affermare sia Rinchenia (un parente stretto di Oviraptor) che il dinosauro dal becco d’anatra Barsboldia (che visse nello stesso periodo e luogo, le pianure del tardo Cretaceo dell’Asia centrale). Dei due, Barsboldia è il più controverso; per molto tempo, il tipo fossile di questo adrosauro è stato considerato dubbio, fino a quando un riesame nel 2011 ha consolidato il suo status di genere. Come il suo cugino stretto Hypacrosaurus, Barsboldia era caratterizzato dalle sue prominenti spine neurali (che probabilmente sostenevano una breve vela di pelle lungo la sua schiena, e probabilmente si sono evolute come mezzo di differenziazione sessuale).

07 di 53

Batyrosaurus

Nobu Tamura / deviantart

Nome

Batyrosaurus (greco per “lucertola Batyr”); pronunciato bah-TIE-roe-SORE-us

Habitat

Pianure dell’Asia centrale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (85-75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Circa 20 piedi di lunghezza e 1-2 tonnellate

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Taglia larga; muso stretto; artigli sui pollici

Qualche milione di anni prima della comparsa di dinosauri dal becco d’anatra avanzati come il Lambeosaurus, durante il tardo Cretaceo, c’erano quelli che i paleontologi (solo leggermente ironici) chiamano “adrosauridi adrosauroidi” – dinosauri ornitopodi con alcune caratteristiche di adrosauro estremamente basali. Questo è Batyrosaurus in poche parole (molto grande); questo dinosauro mangiatore di piante possedeva punte sui pollici, come il molto precedente e più famoso ornitopode Iguanodon, ma sottili dettagli della sua anatomia cranica indicano il suo posto più in basso sull’albero genealogico degli adrosauri dai successivi Edmontosaurus e Probactrosaurus.

08 di 53

Brachylophosaurus

 

Corey Ford / Stocktrek Images / Getty Images

I paleontologi hanno portato alla luce tre fossili completi di Brachylophosaurus, e sono così incredibilmente ben conservati che hanno ricevuto soprannomi: Elvis, Leonardo e Roberta. (Un quarto esemplare incompleto è noto come “Peanut.”) Per ulteriori informazioni su di loro, vedere il nostro profilo approfondito di Brachylophosaurus.

09 di 53

charonosaurus jiayinensis

Nobumichi Tamura / Stocktrek Images / Getty Images

Nome e Cognome:

Charonosaurus (greco per “lucertola di Caronte”); pronunciato cah-ROAN-oh-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Lungo circa 40 piedi e 6 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; cresta lunga e stretta sulla testa

Una delle cose strane dei dinosauri del tardo Cretaceo è che molte specie sembrano essersi duplicate tra il Nord America e l’Asia. Charonosaurus è un buon esempio; questo adrosauro asiatico dal becco d’anatra era essenzialmente identico al suo cugino nordamericano più famoso, Parasaurolophus, tranne per il fatto che era leggermente più grande. Charonosaurus aveva anche una cresta più lunga sulla sua testa, il che significa che probabilmente ha fatto saltare le chiamate di accoppiamento e di avvertimento su distanze più lontane di quanto Parasaurolophus avrebbe mai potuto. (A proposito, il nome Charonosaurus deriva da Caronte, il barcaiolo del mito greco che traghettò le anime dei morti di recente attraverso il fiume Stige. Dal momento che Charonosaurus doveva essere un erbivoro gentile che si occupava dei propri affari, questo non sembra particolarmente giusto!)

10 di 53

Claosaurus

Claosaurus che affonda sul fondo del Mare Interno Occidentale.

Dmitry Bogdanov / Wikimedia Commons / CC BY 3.0

Nome e Cognome:

Claosaurus (greco per “lucertola spezzata”); pronunciato CLAY-oh-SORE-us

Habitat:

Boschi del Nord America

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (80-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 15 piedi di lunghezza e 1,000 libbre

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Dimensioni relativamente piccole; coda lunga

Per un dinosauro scoperto così presto nella storia della paleontologia – nel 1872, dal famoso cacciatore di fossili Othniel C. Marsh – Claosaurus è rimasto un po ‘oscuro. In origine, Marsh pensava di avere a che fare con una specie di Hadrosaurus, il genere che ha dato il nome agli adrosauri, o dinosauri dal becco d’anatra; assegnò quindi alla sua scoperta il nome Claosaurus (“lucertola spezzata”), a cui in seguito assegnò una seconda specie, che si rivelò essere un esemplare di un altro dinosauro dal becco d’anatra, Edmontosaurus. Ancora confuso?

A parte le questioni di nomenclatura, Claosaurus è importante per essere stato un adrosauro insolitamente “basale”. Questo dinosauro era relativamente piccolo, “solo” circa 15 piedi di lunghezza e mezza tonnellata e probabilmente mancava del caratteristico stemma degli adrosauri successivi e più decorati (non possiamo saperlo con certezza poiché nessuno ha trovato un teschio di Claosaurus). I denti di Claosaurus erano simili a quelli di un ornitopode molto precedente del periodo Giurassico, Camptosaurus, e la sua coda più lunga del solito e la struttura del piede unica lo collocano anche su uno dei rami precedenti dell’albero genealogico degli adrosauri.

11 di 53

Corythosaurus

 

SCIEPRO / SCIENCE PHOTO LIBRARY / Getty Images

Come con altri adrosauri crestati, gli esperti ritengono che l’elaborata cresta della testa del Corythosaurus (che assomiglia un po ‘agli elmi corinzi indossati dagli antichi greci) sia stata usata come un corno gigante per segnalare altri membri del branco. Dai un’occhiata al nostro articolo sul Corythosaurus per uno sguardo approfondito a questo dinosauro.

12 di 53

Edmontosaurus

Museo Peabody, Yale / Wikimedia Commons / Dominio pubblico

I paleontologi hanno stabilito che il segno del morso su un esemplare di Edmontosaurus è stato fatto da un Tyrannosaurs Rex. Dal momento che il morso non è stato fatale, ciò indica che il T. Rex occasionalmente cacciava per il suo cibo, piuttosto che scavare carcasse già morte. Esplora il nostro profilo approfondito di Edmontosaurus per ulteriori informazioni.

13 di 53

Eolambia

Lukas Panzarin e Andrew T. McDonald / Wikimedia Commons / CC BY 2.5

Nome e Cognome:

Eolambia (in greco per “dinosauro dell’alba di Lambe”); pronunciato EE-oh-LAM-bee-ah

Habitat:

Boschi del Nord America

Periodo storico:

Cretaceo medio (100-95 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Lungo circa 30 piedi e due tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; coda rigida; punte sui pollici

Per quanto ne sanno i paleontologi, i primissimi adrosauri, o dinosauri dal becco d’anatra, si sono evoluti dai loro antenati ornitopodi simili a Iguanodon in Asia circa 110 milioni di anni fa, durante il medio Cretaceo. Se questo scenario è corretto, allora l’Eolambia è stato uno dei primi adrosauri a colonizzare il Nord America (tramite il ponte terrestre dell’Alaska dall’Eurasia); il suo status di anello mancante può essere dedotto dalle caratteristiche di “iguanodont” come i suoi pollici appuntiti. Eolambia prese il nome in riferimento a un altro adrosauro nordamericano, Lambeosaurus, che prese il nome dal famoso paleontologo Lawrence M. Lambe.

14 di 53

Equijubus

Kordite / Flickr / CC BY-NC 2.0

Nome e Cognome:

Equijubus (greco per “criniera di cavallo”); pronunciato ECK-wih-JOO-bus

Habitat:

Boschi dell’Asia

Periodo storico:

Primo Cretaceo (110 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 23 piedi di lunghezza e 2-3 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; testa stretta con becco ricurvo verso il basso

Insieme ai mangiatori di piante come Probactrosaurus e Jinzhousaurus, Equijubus (greco per “criniera di cavallo”) occupava uno stadio intermedio tra gli ornitopodi simili a Iguanodon del primo Cretaceo e gli adrosauri in piena regola, o dinosauri dal becco d’anatra, che arrivarono a milioni di anni dopo e occupò la distesa del Nord America e dell’Eurasia. Equijubus era abbastanza grande per un adrosauro “basale” (alcuni adulti potevano pesare fino a tre tonnellate), ma questo dinosauro poteva ancora essere in grado di scappare su due zampe quando inseguito da famelici teropodi.

15 di 53

Gilmoreosaurus

Thesupermat / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Nome e Cognome:

Gilmoreosaurus (greco per “lucertola di Gilmore”); pronunciato GILL-more-oh-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia centrale

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (75-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 15-20 piedi di lunghezza e 1,000-2,000 libbre

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Dimensioni moderate; evidenza di tumori alle ossa

Altrimenti un adrosauro semplice vaniglia del tardo Cretaceo, il Gilmoreosaurus è importante per ciò che ha rivelato sulla patologia dei dinosauri: la suscettibilità di questi antichi rettili a varie malattie, incluso il cancro. Stranamente, numerose vertebre di individui di Gilmoreosaurus mostrano prove di tumori cancerosi, mettendo questo dinosauro in un gruppo selezionato che include anche gli adrosauri Brachylophosaurus e Bactrosaurus (di cui Gilmoreosaurus potrebbe effettivamente essere una specie). Gli scienziati non sanno ancora cosa abbia causato questi tumori; è possibile che le popolazioni inbred di Gilmoreosaurus avessero una propensione genetica al cancro, o forse questi dinosauri fossero esposti a patogeni insoliti nel loro ambiente dell’Asia centrale.

16 di 53

Gryposaurus

Scottnichols / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Non è noto come altri dinosauri dal becco d’anatra, ma il Gryposaurus (“lucertola dal naso adunco”) era uno degli erbivori più comuni del Cretaceo del Nord America. Ha ricevuto il suo nome grazie al suo insolito muso, che aveva una protuberanza a forma di uncino sulla parte superiore. Guarda il nostro profilo approfondito di Gryposaurus per maggiori informazioni.

17 di 53

Adrosauro

Ghedo / Wikimedia Commons / CC BY 2.5

Relativamente poco si sa dell’adrosauro, un esemplare del quale è stato scoperto nel New Jersey nel XIX secolo. Abbastanza appropriato per una regione che vanta così pochi resti fossili, Hadrosaurus è diventato il dinosauro di stato ufficiale del New Jersey. Controlla il nostro profilo approfondito di Hadrosaurus per ulteriori informazioni su di loro.

18 di 53

Huaxiaosaurus

 

Michele Dessi / Stocktrek Images / Getty Images

Nome

Huaxiaosaurus (cinese / greco per “lucertola cinese”); pronunciato WOK-see-ow-SORE-us

Habitat

Boschi dell’Asia orientale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Fino a 60 piedi di lunghezza e 20 tonnellate

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Dimensioni enormi; postura bipede

Un dinosauro non sauropode, tecnicamente, un hadrosaur, che misurava 60 piedi dalla testa alla coda e pesava fino a 20 tonnellate: sicuramente, pensi, Huaxiaosaurus deve aver causato un enorme splash quando è stato annunciato nel 2011. E così sarebbe stato Se la maggior parte dei paleontologi non fosse convinta che il “tipo fossile” di Huaxiaosaurus appartenga effettivamente a un esemplare insolitamente grande di Shantungosaurus, già acclamato come il più grande dinosauro dal becco d’anatra mai camminato sulla terra. La principale differenza diagnostica tra Huaxiaosaurus e Shantungosaurus è un solco sul lato inferiore delle sue vertebre inferiori, che può essere facilmente spiegato dall’età avanzata (e uno Shantungosaurus superannuato potrebbe aver pesato più dei membri più giovani del branco).

19 di 53

Huehuecanauhtlus

 Karkemish / Wikimedie Commons / CC BY 3.0

Nome

Huehuecanauhtlus (azteco per “antica anatra”); pronunciato WAY-way-can-OUT-luss

Habitat

Boschi del Nord America meridionale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (85 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Undisclosed

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Tronco tozzo; piccola testa con becco duro

Poche lingue escono così stranamente dalla lingua moderna come l’antico azteco. Ciò potrebbe in parte spiegare perché l’annuncio di Huehuecanauhtlus nel 2012 ha attirato così poca stampa: questo dinosauro, il cui nome si traduce come “anatra antica”, è quasi tanto difficile da pronunciare quanto da pronunciare. Essenzialmente, Huehuecanauhtlus era un adrosauro standard (dinosauro dal becco d’anatra) del tardo periodo Cretaceo, strettamente correlato al Gilmoreosaurus e Tethyshadros leggermente meno oscuri. Come altri membri della sua razza sgraziata, Huehuecanauhtlus trascorreva la maggior parte del suo tempo a pascolare a quattro zampe per la vegetazione, ma era in grado di spezzarsi in un vivace trotto bipede quando minacciato da tirannosauri o rapaci.

20 di 53

Hypacrosaurus

Sergey Krasovskiy / Getty Images

I paleontologi hanno scoperto i terreni di nidificazione ben conservati di Hypacrosaurus, completi di uova fossilizzate e piccoli; ora sappiamo che questi piccoli hanno raggiunto l’età adulta dopo 10 o 12 anni, più velocemente dei 20 o 30 anni di alcuni dinosauri carnivori. Guarda il nostro profilo approfondito di Hypacrosaurus per maggiori informazioni.

21 di 53

Ipsibema

Rick Hebenstreit / Flickr / CC BY-SA 2.0

 

 

Nome

Hypsibema (greco per “alto passo passo”); pronunciato HIP-sih-BEE-mah

Habitat

Boschi del Nord America

Periodo storico

Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Circa 30-35 piedi di lunghezza e 3-4 tonnellate

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Muso stretto; coda rigida; postura bipede

I loro legislatori non te lo diranno necessariamente, ma molti dei dinosauri ufficiali di stato negli Stati Uniti si basano su resti incerti o frammentari. Questo è certamente il caso di Hypsibema: quando questo dinosauro fu identificato per la prima volta, dal famoso paleontologo Edward Drinker Cope, fu classificato come un piccolo sauropode e chiamato Parrosaurus. Questo primo esemplare di Hypsibema è stato scoperto nella Carolina del Nord; spetta a Jack Horner riesaminare una seconda serie di resti (portati alla luce nel Missouri all’inizio del XX secolo) ed erigere una nuova specie, H. missouriensis, successivamente designata come dinosauro ufficiale di stato del Missouri. Oltre al fatto che era chiaramente un adrosauro o un dinosauro dal becco d’anatra, c’è ancora molto che non sappiamo su Hypsibema, e molti paleontologi lo considerano un nomen dubium.

22 di 53

Jaxartosaurus

 

BIBLIOTECA DI IMMAGINI DE AGOSTINI / Getty Images

Nome e Cognome:

Jaxartosaurus (greco per “lucertola del fiume Jaxartes”); pronunciato jack-SAR-toe-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia centrale

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (90-80 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 30 piedi di lunghezza e 3-4 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; cresta prominente sulla testa

Uno dei più misteriosi adrosauri, o dinosauri dal becco d’anatra, del periodo medio-tardo Cretaceo, Jaxartosaurus è stato ricostruito da frammenti di cranio sparsi trovati vicino al fiume Syr Darya, noto come Jaxartes nei tempi antichi. Come molti adrosauri, Jaxartosaurus aveva una cresta prominente sulla sua testa (che era probabilmente più grande nei maschi che nelle femmine, e potrebbe essere stata usata per produrre richiami penetranti), e questo dinosauro probabilmente trascorreva la maggior parte del suo tempo a pascolare su cespugli bassi in una postura quadrupede, anche se poteva essere in grado di scappare su due piedi per sfuggire all’inseguimento di tirannosauri e rapaci.

23 di 53

Jinzhousaurus

Laikayiu / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

 

Nome e Cognome:

Jinzhousaurus (greco per “lucertola di Jinzhou”); pronunciato GIN-zhoo-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia

Periodo storico:

Primo Cretaceo (125-120 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 16 piedi di lunghezza e 1,000 libbre

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Mani e muso lunghi e stretti

Il primo Jinzhousaurus del Cretaceo esisteva in un’epoca in cui gli ornitopodi asiatici simili a Iguanodon stavano appena iniziando ad evolversi nei primi adrosauri. Di conseguenza, i paleontologi non sono del tutto sicuri di cosa fare di questo dinosauro; alcuni dicono che il Jinzhousaurus fosse un classico “iguanodonte”, mentre altri lo considerano un adrosauro basale, o “adrosauroide”. Ciò che rende questo stato di cose particolarmente frustrante è che il Jinzhousaurus è rappresentato da un esemplare fossile completo, anche se un po ‘schiacciato, una relativa rarità per i dinosauri di questo periodo.

24 di 53

Kazaklambia

Nobu Tamura / Wikimedia Commons / CC BY 2.5

Nome

Kazaklambia (“lambeosauro kazako”); pronunciato KAH-zock-LAM-bee-ah

Habitat

Boschi dell’Asia centrale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (85 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Undisclosed

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Posteriore più lungo delle zampe anteriori; distintiva cresta della testa

Quando il suo tipo fossile fu portato alla luce, nel 1968, il Kazaklambia era il dinosauro più completo mai scoperto entro i confini dell’Unione Sovietica – e si immagina che i commissari scientifici di questa nazione fossero scontenti della conseguente confusione. Chiaramente un tipo di adrosauro, o dinosauro dal becco d’anatra, strettamente imparentato con il Lambeosaurus nordamericano, il Kazaklambia è stato prima assegnato a un genere ora scartato (Procheneosaurus) e poi classificato come una specie di Corythosaurus, C. convincens. È stato solo nel 2013, ironia della sorte, che una coppia di paleontologi americani ha eretto il genere Kazaklambia, teorizzando che questo dinosauro fosse alla radice dell’evoluzione del lambeosaurina.

25 di 53

Kerberosaurus

Andrey AtuchinWikimedia Commons / CC BY 2.5

Nome

Kerberosaurus (greco per “lucertola di Cerberus”); pronunciato CUR-burr-oh-SORE-us

Habitat

Boschi dell’Asia orientale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Undisclosed

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Muso largo e piatto; posteriori più lunghi delle zampe anteriori

Per un dinosauro dal nome così particolare – Kerberos, o Cerberus, era il cane a tre teste che custodiva le porte dell’inferno nella mitologia greca – Kerberosaurus è difficile da gestire. Tutto quello che sappiamo per certo su questo adrosauro, o dinosauro dal becco d’anatra, basato sui resti sparsi del suo cranio, è che era strettamente imparentato sia con Saurolophus che con Prosaurolophus, e viveva nello stesso tempo e luogo di un altro becco d’anatra dell’Asia orientale, Amurosaurus. (A differenza di Amurosaurus, però, Kerberosaurus non possedeva l’elaborata cresta della testa caratteristica degli adrosauri lambeosaurini.)

26 di 53

Kritosaurus

Nobu Tamura / Wikimedia Commons / CC BY 2.5

 

Nome e Cognome:

Kritosaurus (greco per “lucertola separata”); pronunciato CRY-toe-SORE-us

Habitat:

Boschi del Nord America

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 30 piedi di lunghezza e 2-3 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; muso adunco ben visibile; occasionale postura bipede

Come il dinosauro corazzato Hylaeosaurus, il Kritosaurus è più importante dal punto di vista storico che da quello paleontologico. Questo adrosauro è stato scoperto nel 1904 dal famoso cacciatore di fossili Barnum Brown, e molto è stato dedotto sul suo aspetto e comportamento sulla base di resti molto limitati, al punto che il pendolo ora ha oscillato dall’altra parte e pochissimi esperti parlano con qualsiasi fiducia su Kritosaurus. Per quel che vale, l’esemplare tipo di Kritosaurus finirà quasi certamente per essere assegnato a un genere più solido di adrosauro.

27 di 53

Kundurosaurus

Pascal Godefroit / Wikimedia Commons / CC BY 2.5

Nome

Kundurosaurus (greco per “lucertola Kundur”); pronunciato KUN-door-roe-SORE-us

Habitat

Boschi dell’Asia orientale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Undisclosed

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Naso increspato; coda rigida

È molto raro che i paleontologi portino alla luce un esemplare completo e completamente articolato di un dato dinosauro. Più spesso, scoprono frammenti e, se sono particolarmente fortunati (o sfortunati), scoprono un sacco di frammenti, di individui diversi, ammucchiati in un mucchio. Portato alla luce nella regione di Kundur della Russia orientale nel 1999, il Kundurosaurus è rappresentato da numerosi frammenti fossili e gli è stato assegnato un proprio genere sulla base della premessa che solo un dinosauro della sua nicchia (tecnicamente, un adrosauro saurolofino) avrebbe potuto occupare il suo ecosistema in un dato momento . Sappiamo che il Kundurosaurus condivideva il suo habitat con il dinosauro dal becco d’anatra molto più grande Olorotitan, ed è strettamente correlato all’ancor più oscuro Kerberosaurus, che viveva a breve distanza.

28 di 53

Lambeosaurus

Robin Zebrowski / Wikimedia Commons / CC BY 2.0

Il nome Lambeosaurus non ha nulla a che fare con gli agnelli; piuttosto, questo dinosauro dal becco d’anatra prende il nome dal paleontologo Lawrence M. Lambe. Come altri adrosauri, si ritiene che il Lambeosaurus abbia usato il suo stemma per segnalare i membri del branco. Consulta il nostro articolo sul Lambeosaurus per ulteriori informazioni.

29 di 53

Latirhinus

urbanomafia / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Nome e Cognome:

Latirhinus (greco per “naso largo”); pronunciato LA-tih-RYE-nuss

Habitat:

Boschi del Nord America

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (75-70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 15 piedi di lunghezza e 1-2 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Naso largo, largo e piatto

Un anagramma parziale per Altirhinus – un dinosauro a becco d’anatra leggermente precedente con un naso altrettanto prominente – Latirhinus languì nella volta di un museo per un quarto di secolo, dove fu classificato come un esemplare di Gryposaurus. Forse non sapremo mai perché Latirhinus (e altri adrosauri come questo) avevano un naso così grande; questa potrebbe essere stata una caratteristica selezionata sessualmente (cioè, i maschi con il naso più grande hanno avuto l’opportunità di accoppiarsi con più femmine) o questo dinosauro potrebbe aver usato il suo muso per comunicare con forti grugniti e sbuffi. Stranamente, è improbabile che Latirhinus avesse un olfatto particolarmente acuto, almeno rispetto ad altri dinosauri mangiatori di piante del tardo Cretaceo!

30 di 53

Lophorhothon

James Emery / Flickr / CC BY 2.0

 

Lophorhothon (greco per “naso crestato”); pronunciato LOW-for-HOE-thon

Habitat

Boschi del Nord America

Periodo storico

Tardo Cretaceo (80-75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Circa 15 piedi di lunghezza e una tonnellata

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Torso tozzo; postura bipede; posteriori più lunghi delle zampe anteriori

Il primo dinosauro mai scoperto nello stato dell’Alabama – e l’unico presunto adrosauro mai scoperto sulla costa orientale degli Stati Uniti – Lophorhothon ha una storia tassonomica frustrante e vaga. I resti parziali di questo dinosauro dal becco d’anatra furono scoperti negli anni ‘1940, ma fu nominato solo nel 1960, e non tutti sono convinti che meriti lo status di genere (alcuni paleontologi sostengono, ad esempio, che il tipo fossile di Lophorhothon sia in realtà di un Prosaurolophus giovanile). Ultimamente, il peso delle prove è che Lophorhothon era un adrosauro estremamente basale di un genere incerto, il che potrebbe spiegare perché il fossile ufficiale dello stato dell’Alabama è invece la balena preistorica Basilosaurus!

31 di 53

Magnapaulia

Dmitry Bogdanov / Wikimedia Commons / CC BY 3.0

Nome

Magnapaulia (latino per “grande Paul”, dopo Paul G. Hagga, Jr.); pronunciato MAG-nah-PAUL-ee-ah

Habitat

Boschi del Nord America occidentale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Lungo circa 40 piedi e 10 tonnellate

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Taglia larga; coda voluminosa con spine neurali

Non molti fan occasionali dei dinosauri sono consapevoli del fatto, ma alcuni adrosauri si sono avvicinati alle dimensioni e alla massa di sauropodi multi-ton come Apatosaurus e Diplodocus. Un buon esempio è la Magnapaulia nordamericana, che misurava circa 40 piedi dalla testa alla coda e pesava più di 10 tonnellate (e forse anche di più). Oltre alle sue enormi dimensioni, questo parente stretto di Hypacrosaurus e Lambeosaurus era caratterizzato dalla sua coda insolitamente ampia e rigida, che era sostenuta da una serie di spine neurali (cioè sottili schegge di osso che sporgevano dalle vertebre di questo dinosauro). Il suo nome, che si traduce come “Big Paul”, onora Paul G.Haaga, Jr., il presidente del consiglio di amministrazione del Museo di storia naturale della contea di Los Angeles.

32 di 53

Maiasaura

LEONELLO CALVETTI / Getty Images

Maiasaura è uno dei pochi dinosauri il cui nome finisce in “a” piuttosto che “noi”, un omaggio alle femmine della specie. Questo adrosauro divenne famoso quando i paleontologi portarono alla luce i suoi vasti terreni di nidificazione, completi di uova fossili, piccoli, giovani e adulti. Vedi la nostra pagina tutta su Maiasaura per ulteriori informazioni.

33 di 53

Nipponosaurus

Kabacchi / Wikimedia Commons / CC BY 2.0

Nome

Nipponosaurus (greco per “lucertola giapponese”); pronunciato nih-PON-oh-SORE-us

Habitat

Boschi del Giappone

Periodo storico

Tardo Cretaceo (90-85 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Circa 20 piedi di lunghezza e 2-3 tonnellate

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Coda spessa; cresta sulla testa; occasionale postura bipede

Sono stati scoperti così pochi dinosauri nella nazione insulare del Giappone che c’è una tendenza per i paleontologi a tenersi stretti a qualsiasi genere, non importa quanto dubbioso. Questo (a seconda della tua prospettiva) è il caso del Nipponosaurus, che molti esperti occidentali hanno considerato un nomen dubium sin dalla sua scoperta sull’isola di Sakhalin negli anni ‘1930, ma che è ancora onorato nel suo paese di un tempo. (Un tempo possedimento del Giappone, Sakhalin ora appartiene alla Russia.) È indubbiamente il caso che il Nipponosaurus fosse un adrosauro, o dinosauro dal becco d’anatra, strettamente imparentato con l’ipacrosauro nordamericano, ma a parte questo non c’è molto da dire su questa misteriosa pianta -mangiatore.

34 di 53

Olorotitan

Dmitry Bogdanov / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Uno dei dinosauri più romanticamente chiamati, Olorotitan è greco per “cigno gigante” (un’immagine più piacevole di quella evocata dal suo compagno adrosauro, Anatotitan, l ‘”anatra gigante”). Olorotitan aveva un collo relativamente lungo rispetto ad altri adrosauri, come così come una cresta alta e appuntita sulla sua testa. Guarda un profilo approfondito di Olorotitan

35 di 53

Orthomerus

ANNO / Wikimedia Commons / CC0

Nome

Orthomerus (greco per “femore dritto”); pronunciato OR-thoh-MARE-us

Habitat

Boschi dell’Europa occidentale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Circa 15 piedi di lunghezza e 1,0000-2,000 libbre

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Dimensioni moderate; cresta sulla testa; occasionale postura bipede

I Paesi Bassi non sono esattamente un focolaio di scoperte di dinosauri, che potrebbe essere la cosa più distintiva che Orthomerus ha in mente: il “tipo fossile” di questo adrosauro del tardo Cretaceo è stato scoperto vicino alla città di Maastricht alla fine del XIX secolo. Sfortunatamente, il peso dell’opinione oggi è che Orthomerus fosse in realtà lo stesso dinosauro del Telmatosaurus; una specie di Orthomerus (O. transylanicus, scoperta in Ungheria) è stata effettivamente utilizzata come base di questo genere di becco d’anatra più noto. Come molti generi nominati dai primi paleontologi (in questo caso l’inglese Harry Seeley), Orthomerus ora langue ai margini del territorio del nomen dubium.

36 di 53

Ouranosaurus

 D. Gordon E. Robertson / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

L’uranosauro è una strana anatra: questo è l’unico adrosauro conosciuto ad avere una crescita prominente lungo il dorso, che potrebbe essere stata una sottile vela di pelle o una gobba grassa. In attesa di ulteriori scoperte fossili, potremmo non sapere mai come fosse questa struttura o quale scopo servisse. Controlla il nostro profilo approfondito di Ouranosaurus per ulteriori informazioni.

37 di 53

Pararhabdodon

 Apotea / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Nome

Pararhabdodon (greco per “come Rhabdodon”); pronunciato PAH-rah-RAB-doe-don

Habitat

Boschi dell’Europa occidentale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Circa 20 piedi di lunghezza e 2-3 tonnellate

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Possibile balza; occasionale postura bipede

Sebbene sia stato chiamato in riferimento a Rhabdodon, un dinosauro ornitopode che lo ha preceduto di alcuni milioni di anni, Pararhabdodon era un tipo completamente diverso di bestia: un adrosauro lambeosaurino, o dinosauro dal becco d’anatra, strettamente imparentato con lo Tsintaosaurus asiatico. Pararhabdodon è spesso raffigurato con un’elaborata cresta della testa, simile a quella del suo cugino cinese meglio attestato, ma poiché sono stati scoperti solo frammenti del suo cranio (in Spagna) ciò equivale a pura speculazione. L’esatta classificazione di questo dinosauro è ancora controversa, una situazione che può essere risolta solo da future scoperte fossili.

38 di 53

Parasaurolophus

Lisa Andres / Wikimedia Commons / CC BY 2.0

Parasaurolophus si distingueva per la sua cresta lunga, curva e rivolta all’indietro, che ora i paleontologi credevano incanalasse l’aria in brevi squilli, come una tromba – per avvisare gli altri membri della mandria dei predatori vicini, o forse per le esibizioni di accoppiamento. Vedi l’articolo su Parasaurolophus per ulteriori informazioni su questo dinosauro.

39 di 53

Probactrosaurus

Radim Holiš / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0 cz

Nome e Cognome:

Probactrosaurus (greco per “prima del Bactrosaurus”); pronunciato PRO-back-tro-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia

Periodo storico:

Primo Cretaceo (110-100 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 18 piedi di lunghezza e 1-2 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; muso stretto con guance piatte; occasionale postura bipede

Come probabilmente avrai intuito, Probactrosaurus è stato chiamato in riferimento al Bactrosaurus, un noto adrosauro del tardo Cretaceo asiatico. A differenza del suo omonimo più famoso, tuttavia, lo status di Probactrosaurus come vero adrosauro rimane in qualche dubbio: tecnicamente, questo dinosauro è stato descritto come un “iguanodonte hadrosauroid”, un boccone che significa semplicemente che era appollaiato a metà strada tra gli ornitopodi simili a Iguanodon di il primo periodo Cretaceo e gli adrosauri classici che apparvero milioni di anni dopo.

40 di 53

Prosaurolophus

Christopher Koppes / Wikimedia Commons / CC BY 2.0

Nome e Cognome:

Prosaurolophus (greco per “prima delle lucertole crestate”); pronunciato PRO-sore-OLL-oh-fuss

Habitat:

Boschi del Nord America

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Lungo circa 30 piedi e tre tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; cresta minima sulla testa

Come avrai intuito dal suo nome, Prosaurolophus (“prima di Saurolophus”) è un buon candidato per l’antenato comune sia di Saurolophus che del più famoso Parasaurolophus (che visse pochi milioni di anni dopo). Tutti e tre questi animali erano adrosauri, o dinosauri dal becco d’anatra, grandi quadrupedi occasionalmente bipedi che pascolavano la vegetazione dal suolo della foresta. Data la sua precedenza evolutiva, Prosaurolophus aveva una cresta della testa minima rispetto ai suoi discendenti – una semplice protuberanza, in realtà, che in seguito si espanse in Saurolophus e Parasaurolophus nelle enormi strutture ornate e cave usate per segnalare i membri del branco da miglia di distanza.

41 di 53

Rhinorex

Julius Csotonyi / National Geographic

Nome

Rhinorex (greco per “re del naso”); pronunciato RYE-no-rex

Habitat

Paludi del Nord America

Periodo storico

Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Circa 30 piedi di lunghezza e 4-5 tonnellate

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Dimensioni maggiori; protuberanza carnosa al naso

Sembra una marca di decongestionante nasale, ma il Rhinorex (“re del naso”) recentemente annunciato era in realtà un adrosauro, o dinosauro dal becco d’anatra, dotato di un naso insolitamente spesso e prominente. Un parente stretto del Gryposaurus dal naso simile, e distinguibile solo da punti anatomici più fini, Rhinorex è uno dei pochi adrosauri scoperti nello Utah meridionale, indicando un ecosistema più complesso in questa regione di quanto fosse stato immaginato in precedenza . Per quanto riguarda il prominente schnozz di Rhinorex, che probabilmente si è evoluto come mezzo di selezione sessuale – forse il Rhinorex maschio con il naso più grande era più attraente per le femmine – così come la vocalizzazione all’interno del branco; è improbabile che questo becco d’anatra avesse un olfatto particolarmente sviluppato.

42 di 53

Sahaliyania

Michael BH / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Nome

Sahaliyania (Manchurian per “nero”); pronunciato SAH-ha-lee-ON-ya

Habitat

Boschi dell’Asia orientale

Periodo storico

Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Undisclosed

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Testa piccola; torso ingombrante; occasionale postura bipede

Il fiume Amur, che segna il confine tra la Cina e la parte orientale della Russia, si è dimostrato una ricca fonte di fossili di dinosauro a becco d’anatra. Diagnosticato nel 2008 sulla base di un singolo cranio parziale, il tardo Cretaceo Sahaliyania sembra essere stato un adrosauro “lambeosaurino”, il che significa che era simile nell’aspetto al suo cugino stretto Amurosaurus. In attesa di ulteriori scoperte fossili, la cosa più notevole di questo dinosauro potrebbe essere il suo nome, Manchurian per “nero” (il fiume Amur è conosciuto in Cina come il fiume del drago nero, e in Mongolia come il fiume nero).

43 di 53

Saurolophus

Sergey Krasovskiy / Getty Images

Nome e Cognome:

Saurolophus (greco per “lucertola crestata”); pronunciato sore-OLL-oh-fuss

Habitat:

Boschi del Nord America e dell’Asia

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Lungo circa 35 piedi e tre tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Cresta triangolare che punta all’indietro sulla testa

Un tipico adrosauro, o dinosauro dal becco d’anatra, Saurolophus era un erbivoro a quattro zampe che abbracciava il terreno con una cresta prominente sulla testa che probabilmente usava per segnalare la disponibilità sessuale ad altri membri del branco o avvisarli del pericolo. Questo è anche uno dei pochi generi di adrosauri noti per aver vissuto in due continenti; fossili sono stati trovati sia in Nord America che in Asia (gli esemplari asiatici sono leggermente più grandi). Saurolophus non dovrebbe essere confuso con il suo cugino più famoso, Parasaurolophus, che aveva una cresta molto più grande e probabilmente poteva essere ascoltato su distanze molto più lunghe. (Non menzioneremo nemmeno l’oscuro Prosaurolophus, che potrebbe essere stato l’antenato di Saurolophus e Parasaurolophus!)

Il “tipo fossile” di Saurolophus fu scoperto in Alberta, Canada, e ufficialmente descritto dal famoso paleontologo Barnum Brown nel 1911 (il che spiega perché Parasaurolophus e Prosaurolophus, identificati in seguito, furono entrambi nominati in riferimento a questo becco d’anatra). Tecnicamente, sebbene Saurolophus sia classificato sotto l’ombrello adrosauro, i paleontologi hanno concesso il suo primato nella propria sottofamiglia, i “saurolophinae”, che comprende anche generi famosi come Shantungosaurus, Brachylophosaurus e Gryposaurus.

44 di 53

Secernosaurus

 

BIBLIOTECA DI IMMAGINI DEA / Getty Images

Nome e Cognome:

Secernosaurus (greco per “lucertola separata”); pronunciato seh-SIR-no-SORE-us

Habitat:

Boschi del Sud America

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 10 piedi di lunghezza e 500-1,000 libbre

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Dimensioni moderate; posteriori più lunghi delle zampe anteriori

Di regola, gli adrosauri erano per lo più confinati nel tardo Cretaceo del Nord America e dell’Eurasia, ma c’erano alcuni randagi, come testimonia la scoperta del Secernosaurus in Argentina. Questo erbivoro di piccole e medie dimensioni (lungo solo circa 10 piedi e con un peso compreso tra 500 e 1,000 libbre) era molto simile al Kritosaurus più grande proveniente più a nord, e un documento recente afferma che almeno una presunta specie di Kritosaurus appartiene correttamente a l’ombrello Secernosaurus. Ricostruito da fossili sparsi, Secernosaurus rimane un dinosauro molto misterioso; la nostra comprensione dovrebbe essere aiutata dalle future scoperte di adrosauri sudamericani.

45 di 53

Shantungosaurus Giganteus

Debivort / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Nome e Cognome:

Shantungosaurus (greco per “lucertola Shantung”); pronunciato shan-TUNG-oh-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Lungo circa 50 piedi e 15 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; becco lungo e piatto

Non solo lo Shantungosaurus era uno dei più grandi adrosauri mai vissuti; a 50 piedi dalla testa alla coda e circa 15 tonnellate, questo era uno dei più grandi dinosauri ornithischian (i saurischi, l’altra famiglia principale di dinosauri, includevano sauropodi e titanosauri ancora più grandi come Seismosaurus e Brachiosaurus, che pesavano tre o quattro volte tanto quanto Shantungosaurus).

L’unico scheletro completo di Shantungosaurus fino ad oggi è stato assemblato dai resti di cinque individui, le cui ossa sono state trovate mescolate insieme nello stesso letto fossile in Cina. Questo è un buon indizio del fatto che questi giganti adrosauri vagassero per i boschi dell’Asia orientale in branchi, probabilmente per evitare di essere predati da tirannosauri e rapaci affamati – che avrebbero potuto plausibilmente abbattere uno Shantungosauro adulto se avessero cacciato in branco, e lo farebbero sicuramente hanno messo gli occhi sui giovani meno voluminosi.

A proposito, sebbene lo Shantungosaurus non avesse alcuna attrezzatura dentale nella parte anteriore delle sue mascelle, l’interno della sua bocca era pieno di oltre un migliaio di minuscoli denti frastagliati, che erano utili per distruggere la dura vegetazione del tardo Cretaceo. Uno dei motivi per cui questo dinosauro era così grande era che aveva bisogno letteralmente di iarde e iarde di intestini per elaborare la sua dieta vegetale, e puoi imballare solo così tante budella in un certo volume!

46 di 53

Tanius

Michael BH / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Nome e Cognome:

Tanius (“di Tan”); pronunciato TAN-ee-us

Habitat:

Boschi dell’Asia orientale

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (80-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 30 piedi di lunghezza e 2-3 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Coda lunga e rigida; posteriori più lunghi delle zampe anteriori

Rappresentato da un singolo fossile senza testa scoperto in Cina nel 1923 (dal paleontologo HC Tan, da cui il nome), Tanius era molto simile al suo compagno dinosauro asiatico dal becco d’anatra Tsintaosaurus, e potrebbe ancora finire per essere assegnato come esemplare (o specie) di quel genere. A giudicare dalle sue ossa sopravvissute, Tanius era un tipico adrosauro del tardo Cretaceo, un mangiatore di piante lungo e basso che poteva essere in grado di correre sulle due zampe posteriori quando minacciato. Poiché il suo cranio manca, non sappiamo se Tanius possedesse la cresta ornata della testa sfoggiata da Tsintaosaurus.

47 di 53

telmatosaurus transsylvanicus

Debivort / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Nome e Cognome:

Telmatosaurus (dal greco “lucertola di palude”); pronunciato tel-MAT-oh-SORE-us

Habitat:

Boschi d’Europa

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (70-65 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 15 piedi di lunghezza e 1,000-2,000 libbre

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia piccola; Aspetto simile a un Iguanodonte

Il Telmatosaurus relativamente oscuro è importante per due ragioni: in primo luogo, è uno dei pochi adrosauri, noto per aver vissuto nell’Europa centrale (la maggior parte delle specie vagavano per i boschi del Nord America e dell’Asia), e in secondo luogo, il suo piano corporeo relativamente semplice porta un distinto somiglianza con gli iguanodonti, una famiglia di dinosauri ornitopodi (gli adrosauri sono tecnicamente inclusi sotto l’ombrello degli ornitopodi) rappresentati da Iguanodon.

La cosa paradossale del Telmatosaurus apparentemente meno evoluto è che visse durante le fasi finali del periodo Cretaceo, poco prima dell’estinzione di massa che spazzò via i dinosauri. La probabile spiegazione di ciò è che questo genere occupava una delle isole paludose che punteggiavano l’Europa centrale decine di milioni di anni fa, e quindi era “fuori passo” con le tendenze evolutive generali dei dinosauri.

48 di 53

Tethyshadros

Nobu Tamura / Wikimedia Commons / CC BY 3.0

Il paleontologo che ha chiamato Tethyshadros teorizza che gli antenati di questo dinosauro dal becco d’anatra italiano migrarono verso la costa mediterranea dall’Asia, saltellando e saltellando attraverso le isole poco profonde che punteggiano il mare di Teti. Guarda un profilo approfondito di Tethyshadros

49 di 53

tsintaosaurus spinorhinus

Steveoc 86 / Wikimedia Commons / CC BY-SA 4.0

Nome e Cognome:

Tsintaosaurus (greco per “lucertola Tsintao”); pronunciato JING-dow-SORE-us

Habitat:

Boschi della Cina

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (80 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Lungo circa 30 piedi e tre tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; cresta unica e stretta che sporge dal cranio

Gli adrosauri del tardo Cretaceo sfoggiavano tutti i tipi di strani ornamenti per la testa, alcuni dei quali (come le creste ricurve all’indietro di Parasaurolophus e Charonosaurus) erano usati come dispositivi di comunicazione. Non è ancora noto il motivo per cui lo Tsingtaosaurus avesse una singola cresta stretta (alcuni paleontologi lo descrivono come un corno) che sporgeva dalla sommità della sua testa, o se questa struttura potesse supportare una vela o un altro tipo di display. A parte la sua strana cresta, lo Tsintaosaurus di tre tonnellate era uno dei più grandi adrosauri del suo tempo e, come altri della sua razza, probabilmente vagava per le pianure e le foreste dell’Asia orientale in branchi considerevoli.

50 di 53

Velafrons

 

MR1805 / Getty Images

Nome e Cognome:

Velafrons (greco per “fronte navigata”); pronunciato VEL-ah-fronz

Habitat:

Boschi del Nord America meridionale

Periodo storico:

Tardo Cretaceo (75 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Circa 30 piedi di lunghezza e 2-3 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Taglia larga; cresta prominente sulla testa; occasionale postura bipede

Una delle ultime aggiunte alla famiglia degli adrosauri, non c’è molto da dire sui Velafrons tranne che era molto simile a due generi nordamericani più noti, Corythosaurus e Hypacrosaurus. Come i suoi compagni erbivori ottusi, Velafrons si distingueva per una cresta decorata sulla sua testa, che probabilmente era usata per produrre suoni (e potrebbe, secondariamente, essere stata una caratteristica selezionata sessualmente). Inoltre, nonostante le sue dimensioni impressionanti (circa 30 piedi di lunghezza e tre tonnellate), Velafrons era in grado di scappare sulle sue due zampe posteriori quando veniva spaventato da rapaci o tirannosauri.

51 di 53

Wulagasaurus

Ossa sparse di Wulagasaurus.

Alexus12345 / Wikimedia Commons / CC BY-SA 4.0

 

Nome

Wulagasaurus (“lucertola Wulaga”); pronunciato woo-LAH-gah-SORE-us

Habitat

Boschi dell’Asia

Periodo storico

Tardo Cretaceo (70 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Undisclosed

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Postura bipede occasionale; becco a papera

Nell’ultimo decennio, il fiume Amur (che separa il tratto più orientale della Russia da quello più settentrionale della Cina) si è dimostrato una ricca fonte di fossili di adrosauro. Uno degli ultimi dinosauri dal becco d’anatra sul blocco, scoperto contemporaneamente a Sahaliyania, è il Wulagasaurus, che stranamente era più strettamente imparentato con gli adrosauri nordamericani Maiasaura e Brachylophosaurus. L’importanza del Wulagasaurus è che è uno dei primi adrosauri “saurolofini” identificati e quindi dà peso alla teoria secondo cui i becchi d’anatra provenivano dall’Asia e migrarono a ovest verso l’Europa e ad est, attraverso il ponte di terra di Bering, verso il Nord America.

52 di 53

Zhanghenglong

Xinghaiivpp / Wikimedia Commons / CC BY 2.5

Nome

Zhanghenglong (cinese per “drago di Zhang Heng”); pronunciato jong-heng-LONG

Habitat

Boschi dell’Asia

Periodo storico

Tardo Cretaceo (85 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso

Circa 18 piedi di lunghezza e una tonnellata

Dieta

piante

Caratteristiche distintive

Dimensioni moderate; postura quadrupede; testa lunga e stretta

Gli ultimi 40 milioni di anni del periodo Cretaceo hanno presentato un quadro preciso dell’evoluzione in azione, poiché i grandi “ornitopodi iguanodontidi” (cioè, occasionalmente mangiatori di piante bipedi che assomigliavano a Iguanodon) si sono gradualmente trasformati nei primi veri adrosauri. L’importanza di Zhanghenglong è che era una forma di transizione tra gli ultimi ornitopodi iguanodontidi e i primi adrosauri, presentando un intrigante mix di queste due famiglie ornitische. Questo dinosauro, tra l’altro, prende il nome da Zhang Heng, uno studioso cinese classico morto nel II secolo d.C.

53 di 53

Zhuchengosaurus

Laika ac / Wikimedia Commons / CC BY-SA 2.0

Nome e Cognome:

Zhuchengosaurus (dal greco “lucertola Zhucheng”); pronunciato ZHOO-cheng-oh-SORE-us

Habitat:

Boschi dell’Asia

Periodo storico:

Primo Cretaceo (110-100 milioni di anni fa)

Dimensioni e peso:

Lungo circa 55 piedi e 15 tonnellate

Dieta:

piante

Caratteristiche distintive:

Dimensioni enormi; piccoli arti anteriori

L’impatto dello Zhuchengosaurus sui libri dei record dei dinosauri deve ancora essere determinato. I paleontologi non sono del tutto sicuri se questo mangiatore di piante lungo 55 piedi e 15 tonnellate debba essere classificato come un gigantesco ornitopode simile a un Iguanodonte o come uno dei primi veri adrosauri. Se dovesse finire in quest’ultima categoria, lo Zhuchengosaurus del Cretaceo dal primo al medio soppianterebbe lo Shantungosaurus (che vagò per l’Asia oltre 30 milioni di anni dopo) come il più grande hadrosauro mai vissuto! (Addendum: dopo ulteriori studi, i paleontologi hanno concluso che lo Zhuchengosaurus era davvero una specie di Shantungosaurus, dopotutto.)