La tempesta del secolo del 1993

La bufera di neve dal 12 al 14 marzo 1993 rimane una delle peggiori tempeste di neve degli Stati Uniti dalla Grande Tempesta del 1888, e non è una sorpresa, considerando che la tempesta si è estesa da Cuba alla Nuova Scozia, in Canada, ha colpito 100 milioni di persone in 26 stati, e ha causato danni per 6.65 miliardi di dollari. Alla fine della tempesta, erano state segnalate 310 vittime, più di tre volte il numero di vite perse durante gli uragani Andrew e Hugo messi insieme.

Origine e traccia della tempesta

La mattina dell’11 marzo, una forte cresta di alta pressione si trovava appena al largo della costa occidentale degli Stati Uniti. La sua posizione orientava la corrente a getto in modo che si tuffasse a sud fuori dall’Artico, consentendo all’aria insolitamente fredda di fluire negli Stati Uniti a est delle Montagne Rocciose. Nel frattempo, un sistema a bassa pressione si stava sviluppando vicino a Brownsville, in Texas. Alimentato da una serie di perturbazioni aeree superiori, energia dai venti della corrente a getto e umidità dal Golfo del Messico centro-settentrionale, il minimo ha iniziato a rafforzarsi rapidamente.

Il centro della tempesta ha viaggiato vicino a Tallahassee, Florida, nelle ore precedenti l’alba del 13 marzo. Ha continuato verso nord-nord-est, concentrandosi sulla Georgia meridionale verso mezzogiorno e sul New England quella sera. Verso mezzanotte, la tempesta si è intensificata fino a raggiungere una pressione centrale di 960 mb mentre si trovava nell’area della baia di Chesapeake. (Per riferimento, questa è la pressione equivalente di un uragano di categoria 3).

Impatti della tempesta

A causa delle forti nevicate e dei venti forti, la maggior parte delle città della costa orientale è stata chiusa o è rimasta completamente inaccessibile per giorni. A causa di tali impatti sulla società, a questa tempesta è stato assegnato il grado più alto di “estremo” nella Northeast Snowfall Impact Scale (NESIS).

Lungo il Golfo del Messico:

  • Il manico della Florida ha ricevuto fino a 4 pollici (10.2 cm) di neve
  • Una linea di raffica davanti al fronte freddo ha causato un potente derecho (tempesta di vento in linea retta) con raffiche superiori a 100 mph (160 km / h) fino a L’Avana, Cuba
  • Un Supercell ha generato 11 tornado in tutto il Sunshine State, con intensità da F0 a F2
  • Un’ondata di tempesta di 12 piedi (3.7 m) ha causato inondazioni lungo le coste della Florida occidentale e del nord di Cuba

Al Sud:

  • Gli accumuli variavano da 3 a 5 piedi (da 0.9 a 1.5 m)
  • Sono stati segnalati cumuli di neve fino a 15 piedi (4.6 m) a Mount Mitchell, NC
  • Sono stati riscontrati rari elementi convettivi come fulmini, temporali e nevicate da 2 a 4 cm all’ora
  • Centinaia di migliaia di residenti sono rimasti senza elettricità fino a una settimana

Nel nord-est e in Canada:

  • Gli accumuli variavano da 15 a 45 pollici (da 38.1 cm a 1.1 m)
  • Syracuse, NY, ha battuto cinque dei suoi record di nevicate, tra cui nevicate di 24 ore, nevicate massime giornaliere per il 13 e 14 marzo, marzo più nevoso e la stagione più nevosa
  • Con il passaggio della tempesta, il New Brunswick, in Canada, ha riportato un calo della temperatura di 45 ° C entro 7 ore

Previsione del successo

I meteorologi del National Weather Service (NWS) hanno notato per la prima volta i segni che una violenta tempesta invernale si stava preparando durante la settimana precedente. A causa dei recenti progressi nei modelli di previsione del computer (compreso l’uso di previsioni di insieme), sono stati in grado di prevedere con precisione ed emettere avvisi di tempesta due giorni prima dell’arrivo della tempesta. Questa è stata la prima volta che la NWS ha previsto una tempesta di questa portata e lo ha fatto con diversi giorni di anticipo.

Ma nonostante gli avvertimenti che un “evento importante” era in arrivo, la risposta del pubblico è stata di incredulità. Il tempo che ha preceduto la bufera di neve è stato insolitamente mite e non ha supportato la notizia che una tempesta invernale di proporzioni storiche era imminente.

Numeri di registrazione

La Blizzard del 1993 ha battuto dozzine di record del suo tempo, inclusi oltre 60 minimi record. I “primi cinque” per nevicate, temperature e raffiche di vento negli Stati Uniti sono elencati qui:

Totali neve:

  1. 56 pollici (142.2 cm) sul Monte LeConte, TN
  2. 50 pollici (127 cm) su Mount Mitchell, NC
  3. 44 pollici (111.8 cm) a Snowshoe, WV
  4. 43 pollici (109.2 cm) a Syracuse, New York
  5. 36 pollici (91.4 cm) a Latrobe, PA

Temperature minime:

  1. -12 F (-24.4 ° C) a Burlington, VT e Caribou, ME
  2. -11 F (-23.9 ° C) a Syracuse, NY
  3. -10 F (-23.3 ° C) sul Monte LeConte, TN
  4. -5 F (-20.6 ° C) a Elkins, WV
  5. -4 F (-20 ° C) a Waynesville, NC e Rochester, NY

Raffiche di vento:

  1. 144 mph (231.7 km / h) su Mount Washington, NH
  2. 109 mph (175.4 km / h) a Dry Tortugas, FL (Key West)
  3. 101 mph (162.5 km / h) su Flattop Mountain, NC
  4. 98 mph (157.7 km / h) a South Timbalier, LA
  5. 92 km / h (148.1 mph) a South Marsh Island, LA