Che cos’è e a cosa serve la registrazione consolare?

La La matricola consolare è un documento rilasciato dai consolati di alcuni paesi che consente l’identificazione dei cittadini residenti negli Stati Uniti. La registrazione viene data a tutte le persone che ne fanno richiesta e in possesso dei requisiti, indipendentemente dal loro status di immigrato (poiché i clandestini non hanno altre forme di identificazione, l’iscrizione consolare è quella che utilizzano maggiormente a tale scopo).

Consolati che rilasciano la registrazione consolare

I consolati che consegnano le targhe consolari ai propri cittadini negli Stati Uniti sono: Argentina, Colombia (carta di registrazione consolare), Ecuador, Guatemala (carta di identificazione consolare) e Messico (carta di registrazione consolare di alta sicurezza). 

Ogni consolato stabilisce i requisiti per concederlo, ma in generale si richiede:

  • un documento comprovante la cittadinanza del richiedente (come passaporto o certificato di nascita)
  • uno o più documenti comprovanti il ​​luogo di residenza (bollette elettriche, contratti di locazione, bollette)
  • una o più foto formato tessera
  • una commissione di pagamento fino a $ 30

Ogni consolato può richiedere documenti aggiuntivi.

Nel caso del Messico, i requisiti sono:

  • Prova di nazionalità (passaporto messicano, certificato di nazionalità messicana, certificato di nascita in Messico o dichiarazione di nazionalità messicana)
  • Prova di identità (patente di guida messicana o statunitense, un documento d’identità rilasciato da uno stato degli Stati Uniti, passaporto messicano o statunitense, permesso di lavoro, tessera elettorale messicana o qualsiasi documento d’identità con foto rilasciato dal governo messicano)
  • Prova di residenza negli Stati Uniti (documento di identità rilasciato da un ente pubblico che mostra l’indirizzo del richiedente o una bolletta)
  • Pagamento di $ 27

A cosa serve la licenza consolare?

La registrazione consolare serve:

  • Come identificazione nelle contee e nelle città che lo supportano, come Tucson, Los Angeles, Dallas, Houston, Phoenix, Denver, San Antonio e Chicago
  • Come identificazione per ottenere alcune patenti di guida, come ad esempio nel caso di New York.
  • Come identificazione in più di 350 banche e unioni di credito per aprire conti, incassare assegni o inviare denaro all’estero. Le istituzioni finanziarie che supportano le targhe consolari includono Bank of America, Banco Popular, Citibank, HSBC, JP Morgan Chase, Wachovia Bank, Washington Mutual e Wells Fargo
  • Come identificazione per iscrivere i bambini a scuola
  • Come identificazione per ottenere le tessere della biblioteca pubblica.
  • Come identificazione per accedere ai servizi pubblici
  • Come identificazione per ottenere licenze commerciali
  • Come identificazione per entrare negli edifici pubblici dei comuni che lo ammettono
  • Come identificazione per ottenere alcuni servizi sociali, come WIC per donne incinte e minori
  • Come identificazione per richiedere il certificato di nascita di un bambino nato negli Stati Uniti.

Si noti che alcune città hanno rilasciato le proprie carte d’identità e queste possono essere utilizzate dagli immigrati con gli stessi vantaggi e per gli stessi scopi delle carte consolari.

Per cosa non viene utilizzata la registrazione consolare?

Il numero di registrazione consolare non è:

  • Un documento che mostra lo stato di immigrazione legale negli Stati Uniti.
  • Un documento che ti permette di lavorare legalmente.
  • Un documento di identificazione per il modulo I-9 in un nuovo lavoro.
  • Un documento di identificazione negli edifici federali (USCIS o tribunali dell’immigrazione).
  • Un documento di identificazione per i voli nazionali.
  • Un documento di identità per entrare negli Stati Uniti.

È rischioso usarlo?

La tessera consolare non indica lo stato di immigrazione, non c’è prova scritta di ciò.

Tuttavia, un’autorità potrebbe considerare l’uso della targa un motivo di sospetto che la persona non abbia un altro documento di identificazione legale.

Tuttavia, ricorda che le autorità non possono costringerti a rispondere alle loro domande al di là del tuo nome o costringerti a mostrare alcun tipo di documento; Se vieni interrogato da un’autorità, puoi rimanere in silenzio dopo aver pronunciato il tuo nome.

In tal senso, la registrazione consolare è una buona opzione per elaborare le procedure che richiedono l’identificazione. Altrimenti puoi utilizzare il tuo ITIN (Individual Taxpayer Identification Number) fornito dall’IRS se non hai la previdenza sociale. Anche questo numero non ti autorizza a lavorare legalmente, ma molti immigrati clandestini lo usano per pagare le tasse per il lavoro.

Questo è un articolo informativo e non intende essere una consulenza legale.