Festa della mamma: una storia di celebrazioni

01 di 09

Una storia della festa della mamma

Immagini dell’eroe / Getty Images

La festa della mamma è spesso complicata da rapporti difficili con madri e bambini, tragiche perdite, identità di genere e altro ancora. Potremmo essere consapevoli di molte persone nella nostra vita che ci “hanno curato”. Nella storia ci sono stati molti modi diversi di celebrare le madri e la maternità.

02 di 09

Giornate internazionali della mamma oggi

Stockbyte / Getty Images

Oltre alla popolare festa della mamma negli Stati Uniti, molte culture celebrano una festa della mamma:

  • La festa della mamma in Gran Bretagna, o Mothering Sunday, è la quarta domenica di Quaresima.
  • La seconda domenica di maggio è la festa della mamma non solo negli Stati Uniti, ma anche in altri paesi tra cui Danimarca, Finlandia, Italia, Turchia, Australia e Belgio. Alla fine della vita di Anna Jarvis, la festa della mamma è stata celebrata in più di 40 paesi.
  • In Spagna, la festa della mamma è l’8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, in modo che non solo le madri della propria famiglia siano onorate, ma anche Maria, madre di Gesù.
  • In Francia, la festa della mamma è l’ultima domenica di maggio. Una torta speciale simile a un mazzo di fiori viene presentata alle madri durante una cena di famiglia.
  • La Lega internazionale delle donne per la pace e la libertà, la Women’s Action for Nuclear Disarmament, la League of Women Voters e altre organizzazioni organizzano ancora proteste per la festa della mamma: The Million Mom March, proteste nei siti di armi nucleari, ecc.

03 di 09

Antiche Celebrazioni delle Madri e della Maternità

Quattro dee madri della Britannia romana.

Museum of London / Heritage Images / Getty Images

Persone in molte culture antiche celebravano feste in onore della maternità, personificata come una dea. Eccone solo alcuni:

  • Antico Greci ha celebrato una festa in onore di Rhea, la madre degli dei.
  • Antico romanzi ha celebrato una festa in onore di Cibele, una dea madre, dal 22 al 25 marzo – le celebrazioni erano abbastanza famose che i seguaci di Cibele furono banditi da Roma.
  • Nelle isole britanniche e nell’Europa celtica, la dea Brigida, e in seguito la sua successore Santa Brigida, furono onorate con una festa della mamma primaverile, collegata al primo latte delle pecore.

04 di 09

Domenica delle madri in Gran Bretagna

La preghiera della madre. (Scultura), di WC Marshall, RA

Collezione Liszt / Heritage Images / Getty Images

 Domenica delle madri è stato celebrato in Gran Bretagna a partire dal XVII secolo

  • È stata onorata la quarta domenica di Quaresima.
  • È iniziato come un giorno in cui apprendisti e servi potevano tornare a casa per la giornata per visitare le loro madri.
  • Spesso portavano con sé un regalo, spesso una “torta materna”, una specie di torta alla frutta o di pasta ripiena di frutta nota come simnels.
  • Furmety, un piatto di cereali bolliti zuccherati, veniva spesso servito alla cena di famiglia durante le celebrazioni della domenica della mamma.
  • Nel 19 ° secolo, la vacanza si era quasi completamente estinta.
  • La festa della mamma in Gran Bretagna – o la domenica della mamma – venne nuovamente celebrata dopo la seconda guerra mondiale, quando i militari americani portarono il costume e le imprese commerciali lo usarono come occasione per le vendite, ecc.

05 di 09

Giornate di lavoro delle madri

“The Bereaved Mother” 1872. Probabilmente basato sull’esperienza della guerra civile americana.

The Print Collector / Print Collector / Getty Images

La prima festa della mamma o Giornate di lavoro delle madri (plurale “madri”) è iniziato in 1858 in West Virginia

  • Ann Reeves Jarvis, insegnante locale e membro della chiesa e madre di Anna Jarvis, voleva lavorare per migliorare i servizi igienico-sanitari nella sua città.
  • Durante la guerra civile, Ann Reeves Jarvis ha esteso lo scopo del lavoro delle madri. Giorni di lavoro per migliori condizioni sanitarie per entrambe le parti in conflitto.
  • Dopo la guerra civile, ha lavorato per stabilire una riconciliazione tra le persone che avevano sostenuto le due parti nella guerra. 

06 di 09

Festa della mamma per la pace di Julia Ward Howe

Una giovane Julia Ward Howe (circa 1855).
Archivio Hulton / Getty Images

Julia Ward Howe ha anche cercato di stabilire una festa della mamma in America

  • Howe divenne famoso durante e dopo la guerra civile americana come l’autore delle parole dell ‘”Inno di battaglia della Repubblica”, ma rimase inorridito dalla carneficina della guerra civile e della guerra franco-prussiana.
  • Nel 1870, ha cercato di pubblicare un manifesto per la pace alle conferenze internazionali di pace a Londra e Parigi (era molto simile alla successiva proclamazione della pace per la festa della mamma)
  • In 1872, ha iniziato a promuovere l’idea di un “Festa della mamma per la pace“da celebrare il 2 giugno, in onore della pace, della maternità e della femminilità. 
  • Nel 1873, le donne in 18 città d’America hanno tenuto un raduno della Festa della mamma per la pace.
  • Boston ha celebrato la festa della mamma per la pace per almeno 10 anni.
  • Le celebrazioni si estinsero quando Howe non ne pagò più la maggior parte, anche se alcune celebrazioni continuarono per 30 anni.
  • Howe ha rivolto i suoi sforzi a lavorare per la pace e i diritti delle donne in altri modi.
  • Un francobollo è stato emesso in onore di Julia Ward Howe nel 1988 (nessuna menzione della festa della mamma, però.)

07 di 09

Anna Jarvis e la festa della mamma

Anna Jarvis, 1900 circa.

FPG / Foto d’archivio / Getty Images

Anna Jarvis, figlia di Ann Reeves Jarvis, che si era trasferita da Grafton, West Virginia, a Filadelfia, nel 1890, era il potere dietro l’istituzione ufficiale della festa della mamma

  • Giurò sulla tomba di sua madre nel 1905 di dedicare la sua vita al progetto di sua madre e di fondare un Festa della mamma per onorare le madri, vive e morte.
  • Una voce persistente dice che il dolore di Anna si è intensificato perché lei e sua madre avevano litigato e sua madre è morta prima che potessero riconciliarsi.
  • Nel 1907 distribuì 500 garofani bianchi nella chiesa di sua madre, la chiesa episcopale metodista di Sant’Andrea a Grafton, West Virginia, uno per ogni madre della congregazione.
  • 10 Maggio 1908: la prima chiesa – St. Andrew’s a Grafton, West Virginia, ha risposto alla sua richiesta di un servizio domenicale in onore delle madri
  • 1908: John Wanamaker, un commerciante di Filadelfia, si unì alla campagna per la festa della mamma
  • Sempre nel 1908: il primo disegno di legge fu presentato al Senato degli Stati Uniti che proponeva l’istituzione della festa della mamma, dal senatore del Nebraska Elmer Burkett, su richiesta della Young Men’s Christian Association. La proposta è stata uccisa rimandandola alla commissione, 33-14.
  • 1909: i servizi per la festa della mamma si tennero in 46 stati più Canada e Messico.
  • Anna Jarvis lasciò il suo lavoro – a volte indicato come un lavoro di insegnante, a volte come impiegato in un ufficio assicurativo – per lavorare a tempo pieno scrivendo lettere a politici, membri del clero, dirigenti d’azienda, club femminili e chiunque altro pensava potesse averne influenza. 
  • Anna Jarvis è stata in grado di arruolare il Associazione mondiale della scuola domenicale nella campagna di lobbying, un fattore chiave di successo per convincere i legislatori negli stati e nel Congresso degli Stati Uniti a sostenere la festività. 
  • 1912: il West Virginia diventa il primo stato ad adottare una festa della mamma ufficiale.
  • 1914: il Congresso degli Stati Uniti ha approvato una Risoluzione Congiunta, e il Presidente Woodrow Wilson l’ha firmata, stabilendola Festa della mamma, sottolineando il ruolo delle donne nella famiglia (non come attiviste nell’arena pubblica, come era stata la festa della mamma di Howe)
  • I senatori del Texas Cotton Tom Heflin e Morris Shepard presentarono la risoluzione congiunta adottata nel 1914. Entrambi erano ardenti proibizionisti.
  • Anna Jarvis è diventata sempre più preoccupata per la commercializzazione della festa della mamma: “Volevo che fosse una giornata di sentimento, non di profitto”. Si è opposta alla vendita di fiori (vedi sotto) e anche all’uso di biglietti di auguri: “una scusa povera per la lettera che sei troppo pigro per scrivere”.
  • 1923: Anna Jarvis ha intentato una causa contro il governatore di New York Al Smith, durante una celebrazione della festa della mamma; quando un tribunale ha respinto la causa, ha iniziato una protesta pubblica ed è stata arrestata per aver disturbato la pace. 
  • 1931: Anna Jarvis critica Eleanor Roosevelt per il suo lavoro con un comitato per la festa della mamma che non era il comitato di Jarvis. 
  • Anna Jarvis non ha mai avuto figli suoi. Morì nel 1948, cieca e senza un soldo, e fu sepolta accanto a sua madre in un cimitero nella zona di Filadelfia.

Punto di riferimento per la festa della mamma:

  • Santuario internazionale della festa della mamma: questa chiesa a Grafton, West Virginia, è stata il luogo della prima celebrazione non ufficiale della festa della mamma creata da Anna Jarvis, il 10 maggio 1907.

08 di 09

Garofani, Anna Jarvis e Festa della mamma

Garofani.

Emrah Turudu / Stockbyte / Getty Images

Anna Jarvis ha usato i garofani alla prima celebrazione della festa della mamma perché i garofani erano il fiore preferito di sua madre.

  • Indossare un garofano bianco è onorare una madre defunta, indossare un garofano rosa è onorare una madre vivente.
  • Anna Jarvis e l’industria dei fiori hanno finito per non essere d’accordo sulla vendita di fiori per la festa della mamma.
  • Come ha scritto la pubblicazione di settore, Florists ‘Review, “Questa è stata una vacanza che poteva essere sfruttata”.
  • In un comunicato stampa che criticava l’industria floreale, Anna Jarvis ha scritto: “Cosa farai per instradare ciarlatani, banditi, pirati, racket, rapitori e altre termiti che minerebbero con la loro avidità uno dei movimenti e delle celebrazioni più belli, nobili e più veri? “
  • Quando, negli anni ‘1930, il servizio postale degli Stati Uniti annunciò un francobollo per la festa della mamma con l’immagine della madre di Whistler e un vaso di garofani bianchi, Anna Jarvis rispose facendo una campagna contro il francobollo. Convinse il presidente Roosevelt a rimuovere le parole, festa della mamma, ma non i garofani bianchi
  • Jarvis interruppe una riunione delle madri della guerra americane negli anni ‘1930, protestando contro la loro vendita di garofani bianchi per la festa della mamma, e fu rimosso dalla polizia
  • Nelle parole, ancora una volta, della Florists ‘Review, “la signorina Jarvis è stata completamente soffocata”. La festa della mamma resta, negli Stati Uniti, uno dei migliori giorni di saldi per i fioristi
  • Anna Jarvis è stata confinata in una casa di cura alla fine della sua vita, senza un soldo. Le bollette della sua casa di cura furono pagate, a sua insaputa, dalla Borsa del fiorista. 

09 di 09

Statistiche della festa della mamma

Kelvin Murray / Stone / Getty Images

• Negli Stati Uniti ci sono circa 82.5 milioni di madri. (fonte: US Census Bureau)

• Circa il 96% dei consumatori americani partecipa in qualche modo alla festa della mamma (fonte: Hallmark)

• La festa della mamma è ampiamente riportata come il giorno di punta dell’anno per le telefonate a lunga distanza.

• Ci sono più di 23,000 fioristi negli Stati Uniti con un totale di oltre 125,000 dipendenti. La Colombia è il principale fornitore estero di fiori recisi e boccioli di fiori freschi negli Stati Uniti. La California produce due terzi della produzione interna di fiori recisi. (fonte: US Census Bureau)

• La festa della mamma è il giorno più affollato dell’anno per molti ristoranti.

• I rivenditori riferiscono che la festa della mamma è la seconda festa per regali più alta negli Stati Uniti (il Natale è la più alta).

• Il mese più popolare per avere bambini negli Stati Uniti è agosto e il giorno della settimana più popolare è il martedì. (fonte: US Census Bureau)

• Circa il doppio delle giovani donne nel 2000 erano senza figli rispetto agli anni ‘1950 (fonte: Ralph Fevre, The Guardian, Manchester, 26 marzo 2001)

• Negli Stati Uniti, l’82% delle donne di età compresa tra 40 e 44 anni sono madri. Questo è paragonabile al 90% nel 1976 (fonte: US Census Bureau)

• Nello Utah e in Alaska, le donne in media avranno tre figli prima della fine dei loro anni fertili. Nel complesso, la media negli Stati Uniti è di due. (fonte: US Census Bureau)

• Nel 2002, il 55% delle donne americane con bambini piccoli faceva parte della forza lavoro, rispetto al 31% nel 1976 e in calo rispetto al 59% nel 1998. Nel 2002, c’erano 5.4 milioni di madri casalinghe negli Stati Uniti. (fonte: US Census Bureau)