Le donne del Rinascimento di Harlem

Di seguito sono elencate le donne che hanno interpretato ruoli chiave nel Rinascimento di Harlem: alcune sono ben note e altre sono state trascurate o dimenticate. Segui i link alle biografie e ad altri contenuti, ove disponibili.

Le donne del Rinascimento di Harlem

  • Regina M. Anderson (1901-1993): drammaturgo e bibliotecario, di origine africana, indigena, ebrea ed europea. Ha contribuito a organizzare una cena del 1924 che ha riunito il Rinascimento di Harlem.
  • Josephine Baker (1906-1975): cantante, ballerina e intrattenitrice, ha avuto più successo in Francia e in altre parti d’Europa.
  • Gwendolyn Bennett (1902-1981): artista, poeta e scrittrice, è stata assistente del redattore di Opportunity e co-fondatrice della rivista Fire !!.
  • Marita Bonner (1899-1971): scrittrice, drammaturga e saggista, è nota soprattutto per la sua opera The Purple Flower.
  • Hallie Quinn Brown (1845-1949): scrittrice, educatrice, donna del club e attivista, fu un’influenza antica sugli scrittori del Rinascimento di Harlem.
  • Anita Scott Coleman (1890-1960): sebbene vivesse negli Stati Uniti sudoccidentali, i suoi racconti, poesie e saggi spesso apparivano durante il Rinascimento di Harlem nelle riviste nazionali.
  • Mae V. Cowdery (1909-1953): poetessa, ha pubblicato su un giornale di Filadelfia e una delle sue poesie si è classificata al primo posto in un concorso di poesia in The Crisis.
  • Clarissa Scott Delaney (1901-1927): poeta, educatrice e assistente sociale, ha pubblicato diverse poesie e faceva parte del club letterario di Georgia Douglas Johnson. Ha lavorato con la National Urban League a New York prima di soccombere a una lunga battaglia contro lo streptococco.
  • Jessie Redmon Fauset (1882-1961): poeta, saggista, romanziere, educatore ed editore della rivista NAACP The Crisis. Era chiamata “la levatrice” del Rinascimento di Harlem.
  • Angelina Weld Grimké (1880-1958): poeta, drammaturgo, giornalista ed educatore. Suo padre era un nipote di abolizioniste e femministe Angelina Grimké Weld e Sarah Moore Grimké. È stata pubblicata in The Crisis and Opportunity e nelle antologie del Rinascimento di Harlem.
  • Ariel Williams Holloway (1905-1973): poeta e insegnante di musica, ha pubblicato poesie durante il Rinascimento di Harlem, incluso in Opportunity.
  • Virginia Houston: poeta e assistente sociale (date sconosciute) le sue poesie spesso erotiche furono pubblicate durante il Rinascimento di Harlem.
  • Zora Neale Hurston (1891-1960): antropologa, folclorista e scrittrice, ha applicato i suoi interessi di scienze sociali ai suoi romanzi sulla vita nera.
  • Georgia Douglas Johnson (1880-1966): poetessa e drammaturga, era di discendenza africana, indigena ed europea. Scriveva spesso della vita nera e contro il linciaggio. Il suo salone letterario a Washington, DC, Saturday Nighters, era un centro di figure del Rinascimento di Harlem.
  • Helene johnson (1906-1995): una poetessa, ha pubblicato su Opportunity. Ha smesso di pubblicare le sue poesie nel 1937, ma ha continuato a scrivere una poesia ogni giorno fino alla sua morte.
  • Lois Mailou Jones (1905-1998): artista. Ha insegnato alla Howard University dal 1929 al 1977, studiando in Francia con una borsa di studio nel 1937, dove è stata collegata al movimento Négritude.
  • Nella Larsen (1891-1964): infermiera e bibliotecaria, cresciuta dalla madre e dal patrigno danese, scrisse anche due romanzi e alcuni racconti, viaggiando in Europa con una borsa di studio Guggenheim.
  • Mulini di Firenze (1896-1927): cantante, comica, ballerina, conosciuta come “regina della felicità”, faceva parte dei circoli più ampi che includevano molte figure del Rinascimento di Harlem.
  • Alice Dunbar-Nelson (1875-1935): poeta, attivista, giornalista, educatore. Era sposata con Paul Laurence Dunbar nel suo primo matrimonio.
  • Effie Lee Newsome (1885-1979): scrittrice e poetessa, ha scritto per bambini anche in una colonna su The Crisis, curando colonne di bambini in Opportunity.
  • Esther popel (1896-1958): poeta, attivista, editore, educatore. Ha scritto per The Crisis and Opportunity. Faceva parte del circolo letterario di Georgia Douglas Johnson a Washington, DC.
  • Augusta Savage (1892-1962): scultrice, faceva parte del Rinascimento di Harlem. Durante la depressione, ha insegnato e svolto incarichi, tra cui Lift Every Voice and Sing (o “The Harp”) per la Fiera mondiale di New York del 1939.
  • Bessie Smith (1894-1937): cantante blues, di spicco durante il periodo del Rinascimento di Harlem e successivamente.
  • Anne Spencer (1882-1975): poeta. sebbene vivesse in Virginia, faceva parte del circolo di scrittori e pensatori noto come il Rinascimento di Harlem. È stata la prima afroamericana ad avere una poesia inclusa nella Norton Anthology of American Poetry. La sua casa a Lynchburg fu in seguito un luogo di incontro per artisti e intellettuali afroamericani, da Marian Anderson al dottor Martin Luther King, Jr.
  • A’Lelia Walker (1885-1931): mecenate delle arti ed erede degli affari di sua madre, la signora CJ Walker, si muoveva in circolo con gli artisti e gli intellettuali di Harlem e spesso ne sosteneva il lavoro.
  • Ethel Waters (1896-1977): attrice e cantante, è stata la seconda afroamericana nominata per un Academy Award.
  • Dorothy West (1907-1998): scrittore. Cugina di Helene Johnson, si è trasferita nei circoli del Rinascimento di Harlem dopo essersi trasferita a New York City. Ha pubblicato la rivista Challenge e poi, in seguito, New Challenge.