Storia della colonia di Plymouth

Istituita nel dicembre 1620 in quello che oggi è il Massachusetts, la colonia di Plymouth fu il primo insediamento permanente di europei nel New England e il secondo nel Nord America, appena 13 anni dopo l’insediamento di Jamestown, in Virginia, nel 1607.

Sebbene forse meglio conosciuta come la fonte della tradizione del Ringraziamento, la colonia di Plymouth ha introdotto il concetto di autogoverno in America e funge da fonte di importanti indizi per ciò che sarebbe diventato il fondamento del governo americano.

I pellegrini fuggono dalla persecuzione religiosa

Nel 1609, durante il regno di re Giacomo I, i membri della chiesa separatista inglese – i puritani – emigrarono dall’Inghilterra alla città di Leida nei Paesi Bassi nel futile tentativo di sfuggire alla persecuzione religiosa. Mentre furono accettati dal popolo e dalle autorità olandesi, i puritani continuarono a essere perseguitati dalla corona britannica. Nel 1618, le autorità inglesi vennero a Leida per arrestare l’anziano della congregazione William Brewster per aver distribuito volantini critici nei confronti di Re Giacomo e della Chiesa anglicana. Mentre Brewster sfuggiva all’arresto, i puritani decisero di collocare l’Oceano Atlantico tra loro e l’Inghilterra.

Nel 1619, i puritani ottennero un brevetto fondiario per stabilire un insediamento in Nord America vicino alla foce del fiume Hudson. Usando il denaro prestato loro dagli avventurieri mercantili olandesi, i puritani – che presto diventeranno pellegrini – ottennero provviste e passaggio su due navi: la Mayflower e la Speedwell.

Il viaggio del Mayflower a Plymouth Rock

Dopo che lo Speedwell fu ritenuto non idoneo alla navigazione, 102 Pilgrims, guidati da William Bradford, si affollarono a bordo della Mayflower da 106 piedi e salparono per l’America il 6 settembre 1620.

Dopo due difficili mesi in mare, il 9 novembre è stata avvistata la terra al largo di Cape Cod. Impedito di raggiungere la sua destinazione iniziale sul fiume Hudson da tempeste, forti correnti e mari poco profondi, il Mayflower finalmente si ancorò al largo di Cape Cod il 21 novembre. Dopo aver inviato una squadra esplorativa a terra, il Mayflower attraccò vicino a Plymouth Rock, Massachusetts il 18 dicembre 1620.

Dopo aver salpato dal porto di Plymouth in Inghilterra, i pellegrini decisero di chiamare il loro insediamento Plymouth Colony.

I pellegrini formano un governo

Mentre erano ancora a bordo della Mayflower, tutti i Pilgrims maschi adulti hanno firmato il Mayflower Compact. Simile alla costituzione degli Stati Uniti ratificata 169 anni dopo, il Mayflower Compact descriveva la forma e la funzione del governo della colonia di Plymouth.

Sotto il patto, i separatisti puritani, sebbene una minoranza nel gruppo, dovevano avere il controllo totale sul governo della colonia durante i suoi primi 40 anni di esistenza. Come leader della congregazione puritana, William Bradford fu scelto per servire come governatore di Plymouth per 30 anni dopo la sua fondazione. In qualità di governatore, Bradford teneva anche un diario affascinante e dettagliato noto come “Of Plymouth Plantation” che raccontava il viaggio del Mayflower e le lotte quotidiane dei coloni della colonia di Plymouth.

Un cupo primo anno nella colonia di Plymouth

Nei due mesi successivi, le tempeste costrinsero molti dei pellegrini a rimanere a bordo del Mayflower, traghettando avanti e indietro verso la riva mentre costruivano rifugi per ospitare il loro nuovo insediamento. Nel marzo 1621 abbandonarono la sicurezza della nave e si trasferirono a terra definitivamente.

Durante il loro primo inverno, più della metà dei coloni è morta a causa di una malattia che ha afflitto la colonia. Nel suo diario, William Bradford si riferiva al primo inverno come al “Tempo di fame”.

“… Essendo la profondità dell’inverno e desiderando case e altre comodità; essere infettati dallo scorbuto e da altre malattie che questo lungo viaggio e la loro condizione inadeguata avevano portato su di loro. Così morirono alcune volte due o tre di un giorno nel tempo predetto, quello di 100 e dispari persone, ne rimasero appena cinquanta “.

In netto contrasto con le tragiche relazioni che sarebbero avvenute durante l’espansione occidentale dell’America, i coloni di Plymouth beneficiarono di un’alleanza amichevole con le popolazioni indigene locali.

Poco dopo essere sbarcati, i pellegrini incontrarono un uomo indigeno di nome Squanto, un membro della tribù Pawtuxet, che sarebbe venuto a vivere come membro fidato della colonia.

Il primo esploratore John Smith aveva rapito Squanto e lo aveva riportato in Inghilterra dove era stato costretto alla schiavitù. Ha imparato l’inglese prima di fuggire e tornare in patria. Oltre ad insegnare ai coloni come coltivare il raccolto alimentare autoctono di mais, o mais, di vitale importanza, Squanto ha agito come interprete e pacificatore tra i leader di Plymouth e i leader indigeni locali, incluso il capo Massasoit della vicina tribù Pokanoket.

Con l’aiuto di Squanto, William Bradford ha negoziato un trattato di pace con il capo Massasoit che ha contribuito a garantire la sopravvivenza della colonia di Plymouth. In base al trattato, i coloni accettarono di aiutare a proteggere il Pokanoket dall’invasione combattendo tribù in cambio dell’aiuto del Pokanoket per coltivare cibo e catturare abbastanza pesce per nutrire la colonia.

E aiutò i pellegrini a crescere e catturò il Pokanoket, al punto che nell’autunno del 1621, i pellegrini e il Pokanoket condivisero notoriamente la prima festa del raccolto ora osservata come festa del Ringraziamento.

Myles Standish

Il soldato e colono inglese Myles Standish che accompagnò i pellegrini in America sul “Mayflower” nel 1620 e divenne il capo militare della colonia di Plymouth.
Foto d’archivio / Immagine Getty

Una delle figure iconiche della storia americana del primo periodo coloniale, Myles Standish è stato il primo e unico leader militare della colonia di Plymouth. Si ritiene che sia nato intorno al 1584 nel Lancashire, in Inghilterra. Da giovane soldato, Standish combatté nei Paesi Bassi, dove per la prima volta entrò in contatto con gli esuli religiosi britannici che sarebbero poi diventati noti come i pellegrini. Ha navigato in America con loro nel 1620 ed è stato selezionato come loro leader come la colonia fondata nel New England Plymouth.

Standish ha guadagnato il rispetto e l’amicizia delle tribù indigene locali imparando la loro lingua e le loro usanze, stabilendo scambi commerciali con loro e persino assistendole nelle incursioni contro tribù ostili. Nel 1627 guidò un gruppo che riuscì ad acquistare la colonia dai suoi investitori originari di Londra. Un anno dopo, aiutò a rompere la vicina colonia di Thomas Morton, Merry Mount, quando divenne troppo permissiva dal punto di vista religioso per soddisfare i rigidi coloni puritani di Plymouth. Dal 1644 al 1649, Standish servì come assistente del governatore e tesoriere della colonia di Plymouth. Standish morì nella sua casa di Duxbury, Massachusetts, il 3 ottobre 1656, e fu sepolto nell’Old Burying Ground di Duxbury, ora noto come Myles Standish Cemetery.

L’attrice Enid Bennett ed E. Alyn Warren in una scena del film “The Courtship of Myles Standish.”.
Collezione Donaldson / Getty Images

Sebbene glorificato nella poesia di Henry Wadsworth Longfellow The Courtship of Miles Standish, e spesso citato come un punto culminante della tradizione della colonia di Plymouth, non ci sono prove storiche per la storia secondo cui Standish chiese al membro dell’equipaggio di Mayflower e al fondatore di Duxbury John Alden di proporre il matrimonio per lui a Priscilla Mullins .

L’eredità dei pellegrini

Dopo aver svolto un ruolo importante nella guerra di re Filippo del 1675, una delle numerose guerre indiane combattute dalla Gran Bretagna in Nord America, la colonia di Plymouth ei suoi residenti prosperarono. Nel 1691, appena 71 anni dopo che i pellegrini misero piede per la prima volta a Plymouth Rock, la colonia fu fusa con la Massachusetts Bay Colony e altri territori per formare la Province of Massachusetts Bay.

A differenza dei coloni di Jamestown che erano venuti in Nord America in cerca di profitti finanziari, la maggior parte dei coloni di Plymouth era venuta in cerca della libertà di religione loro negata dall’Inghilterra. In effetti, il primo caro diritto garantito agli americani dal Bill of Rights è il “libero esercizio” della religione scelta da ogni individuo.

Dalla sua fondazione nel 1897, la General Society of Mayflower Descendants ha confermato più di 82,000 discendenti dei pellegrini di Plymouth, inclusi nove presidenti degli Stati Uniti e dozzine di personalità e celebrità importanti.

Oltre al Ringraziamento, l’eredità della colonia di Plymouth, relativamente di breve durata, risiede nello spirito di indipendenza, autogoverno, volontariato e resistenza all’autorità dei pellegrini che sono stati le fondamenta della cultura americana nel corso della storia.