Come faccio a sapere se una specializzazione in sociologia va bene per me?

Il mio primo semestre di college è stato una seccatura accademica. Sono arrivato nel campus soleggiato del Pomona College pieno di impaziente attesa per l’inizio delle lezioni. È stata una delusione enorme quando mi sono trovato per lo più disinteressato all’argomento dei primi a cui mi sono iscritto. Avevo amato le lezioni di letteratura al liceo e immaginavo che un maggiore inglese sarebbe stato giusto per me. Ma in quei corsi mi sono trovato frustrato dall’analisi approfondita e mirata dei testi a scapito di qualsiasi altra considerazione, come il processo di creazione, quali fattori sociali e culturali potrebbero aver influenzato la prospettiva dell’autore, o ciò che i testi ha detto dell’autore o del mondo al momento in cui sono stati scritti.

Semplicemente per soddisfare un requisito, mi sono iscritto a Introduzione alla sociologia per il semestre primaverile. Dopo la prima lezione, mi sono appassionato e sapevo che sarebbe stato il mio maggiore. Non ho mai seguito un altro corso di inglese, né un altro che fosse insoddisfacente.

Parte di ciò che mi affascinava di più della sociologia era che mi insegnava a vedere il mondo in un modo completamente nuovo. Sono cresciuto come un ragazzo bianco della classe media in uno degli stati più bianchi e meno eterogenei della nazione: il New Hampshire. Sono stato cresciuto da genitori eterosessuali sposati. Anche se ho sempre avuto un fuoco dentro di me sull’ingiustizia, non ho mai pensato al quadro generale dei problemi sociali come le disuguaglianze di razza e ricchezza, né di genere o sessualità. Avevo una mente molto curiosa ma avevo condotto una vita molto protetta.

L’introduzione alla sociologia ha cambiato notevolmente la mia visione del mondo perché mi ha insegnato come usare l’immaginazione sociologica per creare connessioni tra incidenti apparentemente isolati e tendenze e problemi sociali su larga scala. Mi ha anche insegnato come vedere la connessione tra la storia, il presente e la mia vita. Nel corso ho sviluppato una prospettiva sociologica e, attraverso di essa, ho iniziato a vedere le connessioni tra il modo in cui è organizzata la società e le mie esperienze al suo interno.

Una volta capito come pensare come un sociologo, mi sono reso conto che potevo studiare qualsiasi cosa da un punto di vista sociologico. Dopo aver seguito i corsi su come condurre la ricerca sociologica, sono stato rafforzato dalla consapevolezza che potevo sviluppare le capacità per studiare e comprendere i problemi sociali, e persino essere informato abbastanza su di essi per formulare raccomandazioni su come affrontarli.

La sociologia è il campo anche per te? Se una o più di queste affermazioni ti descrivono, potresti essere un sociologo.

  1. Spesso ti ritrovi a chiederti perché le cose sono come sono, o perché le tradizioni o il pensiero del “buon senso” persistono quando non sembrano razionali o pratici.
  2. Le persone ti guardano come se fossi pazzo quando fai domande su cose che in genere diamo per scontate come se stessi facendo una domanda molto stupida, ma a te sembra una domanda che deve davvero essere fatta.
  3. Le persone spesso ti dicono che sei “troppo critico” quando condividi il tuo punto di vista su cose come notizie, cultura popolare o persino le dinamiche all’interno della tua famiglia. Forse a volte ti dicono che prendi le cose “troppo sul serio” e hai bisogno di “alleggerire”.
  4. Sei affascinato dalle tendenze popolari e ti chiedi cosa le renda così attraenti.
  5. Ti ritrovi spesso a pensare alle conseguenze delle tendenze.
  6. Ti piace parlare alle persone di cosa sta succedendo nella loro vita, cosa pensano del mondo e le questioni che lo attraversano.
  7. Ti piace scavare nei dati per identificare i modelli.
  8. Ti ritrovi preoccupato o arrabbiato per i problemi della società come il razzismo, il sessismo e la disuguaglianza di ricchezza e ti chiedi perché queste cose persistono e cosa si può fare per fermarle.
  9. Ti sconvolge quando le persone incolpano le singole vittime di crimini, discriminazioni o coloro che subiscono il peso della disuguaglianza piuttosto che vedere e incolpare le forze che fanno il danno.
  10. Credi che gli esseri umani abbiano la capacità di apportare cambiamenti significativi e positivi al nostro mondo esistente.

Se qualcuna di queste affermazioni ti descrive, parla con un collega studente o professore della tua scuola della laurea in sociologia. Ci piacerebbe averti.