Come immigrare legalmente negli Stati Uniti

 Ottenere una carta di soggiorno permanente è il requisito essenziale per immigrare legalmente negli Stati Uniti. Questa carta è anche nota come permesso di soggiorno o come carta verde. 

È vero che puoi rimanere legalmente negli Stati Uniti senza quella carta, ma in un altro stato e sarebbe sempre un soggiorno temporaneo, anche se può essere più o meno lungo.

La green card consente di soggiornare e lavorare stabilmente negli Stati Uniti e può anche essere un ponte verso l’acquisizione della cittadinanza americana per naturalizzazione.

Questo articolo spiega le modalità per ottenere la carta di soggiorno e le procedure speciali, quali sono i requisiti che il richiedente deve soddisfare, i tempi di elaborazione e, infine, quali sono gli errori che possono causare il problema del carta verde non è approvato.

Come acquisire una carta di soggiorno permanente

Circa ogni anno fiscale 1 milione di stranieri Ottengono la carta di soggiorno attraverso uno dei numerosi percorsi creati dalla legge per ottenere la carta verde.

Più o meno 6 su 10 lo ottengono per essere una famiglia di un cittadino o di un residente permanente. 

Le statistiche mostrano che nella maggior parte dei casi è necessario uno sponsor, cioè un familiare o un’azienda, quest’ultima nel caso dei lavoratori.

Solo in casi speciali non è necessario alcuno sponsor. Ad esempio, alcuni casi di lavoratori eccezionali con riconoscimento internazionale per il loro lavoro, asilo, lotteria dei visti per la diversità o visti EB-5 per immigrati per investimenti, annullamento dell’ordine di espulsione emesso da un giudice, ecc.

La cosa importante di questa sezione è capirlo non basta voler emigrare. È necessario possedere i requisiti per poter avviare uno dei percorsi creati dalle leggi sull’immigrazione. 

Procedure per la carta di soggiorno

Le procedure sono diverse a seconda del tipo di percorso che ogni persona segue per ottenere la carta verde.

Ad esempio, in richieste della famiglia lo sponsor deve inviare la petizione, dimostrare la parentela, dimostrare i mezzi finanziari per il sostegno della persona sponsorizzata, ecc.

Se invece si tratta di una richiesta per azienda, previa approvazione da parte del Dipartimento del lavoro.

In caso di asilo, è richiesta una decisione affermativa dal Servizio di cittadinanza e immigrazione (USCIS) o da un tribunale per l’immigrazione.

 Se si tratta del visto per diversità, devi fare domanda in ottobre online sulla pagina del Dipartimento di Stato e vincere una lotteria che si tiene a maggio dell’anno successivo, ecc.

Cioè, le procedure sono diverse a seconda del percorso utilizzato per la residenza.

Requisiti che il potenziale migrante deve soddisfare

Nella fase finale dell’elaborazione della carta verde, il processo può essere interrotto e la petizione negata se la persona è ritenuta inammissibile. 

È vero che a seconda del percorso per la carta verde, alcune di queste cause non vengono prese in considerazione, ad esempio la permanenza illegale in casi di carta verde per motivi umanitari come il visto U.

Ma la regola generale è che devi guardare da vicino a queste circostanze, vedere quando non si applicano, quando è possibile chiedere perdono, quando devi solo aspettare o quando non si può fare nulla. In altre parole, devi consultare un avvocato specializzato in immigrazione.

Inoltre, nei casi in cui il file problema nasce dal soggiorno illegale Negli Stati Uniti e tu sei nel Paese, è conveniente capire quando puoi modificare il tuo stato nonostante questa circostanza e quando non è possibile e devi necessariamente lasciare gli USA per completare il processo attraverso una procedura consolare.

Questo è importante perché nel momento in cui lasci gli Stati Uniti, salta la cosiddetta punizione o penalità di 3 o 10 anni, il che complica notevolmente l’ottenimento della carta.

In altre parole, se hai almeno una causa che rende la persona inammissibile, devi chiedere consiglio per vedere come si applica alle circostanze personali di ciascun caso. 

Tempo di elaborazione

I tempi di attesa dall’inizio del processo di petizione al momento in cui la carta verde viene approvata e ottenuta possono variare da soli 4 mesi a oltre 20 anni.

In questo momento, le procedure più veloci sono per i parenti stretti dei cittadini, cioè coniugi, padre, madre e figli non sposati di età inferiore ai 21 anni.

D’altra parte, i messicani che sono figli di cittadini sposati stanno avendo un ritardo di oltre 22 anni.

I ritardi, in particolare nelle petizioni familiari, devono essere presi in considerazione, perché possono essere molto più lunghi di quanto si creda.

Errori che influiscono sul processo di ottenimento della carta verde

Tra tutti gli errori, spiccano i seguenti:

Mentire a un funzionario dell’immigrazione o del consolato. E la verità è che è frequente che la bugia riguardi cose che non pregiudicherebbero l’ottenimento della carta verde. Tuttavia, la menzogna è considerata una frode legale che è causa di diniego di residenza.

Rimani illegalmente negli Stati Uniti, chiudendo la strada a molte delle modalità per ottenere la residenza (anche se non tutte, poiché in alcuni casi è ancora possibile).

– Sposarsi come turista subito dopo essere entrato negli Stati Uniti

– Sposati un ragazzo diverso quello che ha sponsorizzato il visto K-1

Conclusione

Ci sono molti modi per ottenere una carta verde. Ma come si suol dire, ci sono quelli che esistono e non puoi inventare quello che non c’è.

Inoltre, è importante capire le procedure, tutto ciò che viene chiesto, dove sorgono i problemi e quali sono i tempi di ritardo per il modulo specifico che viene utilizzato per ottenere la carta verde.

Infine, è interessante fare questo test a risposta multipla su come ottenere la carta verde e come mantenerla, poiché in materia di immigrazione il miglior consiglio è essere informati per evitare problemi.

Questo è un articolo informativo. non è una consulenza legale.