Un tour fotografico della casa di Mark Twain nel Connecticut

01 di 17

La casa di Mark Twain

Hartford, Connecticut (1874) La Mark Twain House è riccamente decorata con mattoni a motivi geometrici e decorazioni ornamentali.
Foto © 2007 Jackie Craven

The Hartford, Connecticut, casa dell’autore americano Mark Twain (Samuel Clemens)

Prima di diventare famoso per i suoi romanzi, Samuel Clemens (“Mark Twain”) si sposò con una famiglia benestante. Samuel Clemens e sua moglie Olivia Langdon hanno chiesto al noto architetto Edward Tuckerman Potter di progettare una sontuosa “casa del poeta” a Nook Farm, un quartiere pastorale di Hartford, nel Connecticut.

Prendendo lo pseudonimo di Mark Twain, Samuel Clemens ha scritto i suoi romanzi più famosi in questa casa, tra cui Le avventure di Tom Sawyer e Le avventure di Huckleberry Finn. La casa fu venduta nel 1903. Samuel Clemens morì nel 1910.

Costruito nel 1874 da Edward Tuckerman Potter, architetto e Alfred H. Thorp, supervisore architetto. Il design degli interni delle camere al primo piano nel 1881 fu di Louis Comfort Tiffany e Associated Artists.

L’architetto Edward Tuckerman Potter (1831-1904) era noto per aver progettato grandiose chiese rinascimentali romaniche, uno stile popolare in pietra che aveva preso d’assalto l’America del XIX secolo. Nel 19, Potter progettò il Nott Memorial in mattoni stilizzati a 1858 lati all’Union College, la sua alma mater. Il suo progetto del 16 per la casa dei Clemens era luminoso e stravagante. Con mattoni dai colori brillanti, motivi geometrici e capriate elaborate, la villa di 1873 stanze divenne un segno distintivo di quello che divenne noto come lo stile dell’architettura a bastoncini. Dopo aver vissuto in casa per diversi anni, i Clemens hanno assunto Louis Comfort Tiffany e Associated Artists per decorare il primo piano con stencil e carte da parati.

La casa di Mark Twain a Hartford, nel Connecticut, è spesso descritta come un esempio di architettura gotica rinascimentale o pittoresca. Tuttavia, le superfici a motivi geometrici, le capriate ornamentali e le grandi staffe decorative sono caratteristiche di un altro stile vittoriano noto come Stick. Ma, a differenza della maggior parte degli edifici in stile Stick, la casa di Mark Twain è costruita in mattoni invece che in legno. Alcuni dei mattoni sono dipinti di arancione e nero per creare motivi intricati sulla facciata.

Fonti: GE Kidder Smith FAIA, Sourcebook of American Architecture, Princeton Architectural Press, 1996, p. 257 .; Edward Tuckerman Potter (1831-1904), Schaffer Library, Union College [visitato il 12 marzo 2016]

02 di 17

Sala da pranzo – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1881) L’azienda di Tiffany, Associated Artists, ha creato la carta da parati e lo stencil per la sala da pranzo della casa di Mark Twain nel Conneticut.
Foto per gentile concessione di The Mark Twain House & Museum, Hartford CT

La decorazione degli interni del 1881 della sala da pranzo dei Clemens di Louis Comfort Tiffany e Associated Artists includeva carta da parati pesantemente goffrata, che simulava la pelle nella consistenza e nel colore.

03 di 17

Biblioteca – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1881) Samuel Clemens raccontava storie, recitava poesie e leggeva i suoi libri nella biblioteca della sua casa in Conneticut.
Foto per gentile concessione di The Mark Twain House & Museum, Hartford CT

La biblioteca della casa di Mark Twain è tipica dei colori vittoriani e del design degli interni dell’epoca.

La maggior parte degli interni al primo piano sono stati progettati nel 1881 da Louis Comfort Tiffany e Associated Artists.

Questa stanza al primo piano della casa di Hartford, nel Connecticut, era una specie di stanza familiare, dove Samuel Clemens intratteneva la sua famiglia e gli ospiti con le sue famose storie.

04 di 17

Conservatorio – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) La biblioteca della casa di Mark Twain nel Conneticut si apre su un giardino d’inverno con pareti di vetro e vegetazione e una fontana.
Foto per gentile concessione di The Mark Twain House & Museum, Hartford CT

Un giardino d’inverno è dalla parola latina moderna per serra. Le “Glass Houses”, come il Phipps Conservatory and Botanical Gardens di Pittsburgh, erano molto popolari nell’era vittoriana americana. Per le case private, la sala del giardino d’inverno era un segno sicuro di ricchezza e cultura. Per la Mark Twain House di Hartford, l’esterno della sala del giardino d’inverno è diventato una bella aggiunta architettonica che ha completato la torretta vicina.

Fino ad oggi, i classici giardini d’inverno vittoriani aggiungono valore, fascino e statura a una casa. Controllali online, come Tanglewood Conservatories, Inc. a Denton, nel Maryland. Four Seasons Sunrooms chiama il loro conservatorio vittoriano con interni in legno semplicemente una veranda quattro stagioni.

Per ulteriori informazioni:

  • Crystal Palaces di Anne Cunningham, Princeton Architectural Press, 2000

05 di 17

Camera in mogano – Casa di Mark Twain

Hartford, Connecticut (1881) La lussuosa camera degli ospiti adiacente alla biblioteca aveva mobili in mogano e un bagno privato.
Foto per gentile concessione di The Mark Twain House & Museum, Hartford CT

La Mahogany Room al primo piano è la camera degli ospiti della casa di Mark Twain. Si dice che l’amico di Clemens, lo scrittore William Dean Howells, l’abbia chiamata “la camera reale”.

Fonte: Stanza per stanza: una casa portata in vita da Rebecca Floyd ‚Direttore dei servizi per i visitatori, The Mark Twain House and Museum

06 di 17

Portico in stile bastone – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) Il bastone decorativo forma motivi geometrici intorno all’ampio portico della casa di Mark Twain nel Connecticut.
Foto © 2007 Jackie Craven

Il portico in legno irregolare della Mark Twain House ricorda l’architettura Arts and Crafts di Gustav Stickley’s Craftsman Farms combinata con i disegni geometrici di Frank Lloyd Wright trovati nelle sue case in stile Prairie. Tuttavia, Wright, nato nel 1867, sarebbe stato un bambino quando Samuel Clemens costruì la sua casa nel 1874.

Notare qui, la parte arrotondata in mattoni decorati della casa circondata dai motivi geometrici orizzontali, verticali e triangolari del portico in legno, un attraente contrasto visivo di trame e forme.

07 di 17

Motivi a foglia – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) I pilastri del portico della casa di Mark Twain sono decorati con un motivo decorativo a foglia.
Foto © 2007 Jackie Craven

Le parentesi angolari decorative sono caratteristiche degli stili di casa vittoriana, tra cui Folk Victorian e Stick. Il motivo a foglia, che introduce la “natura” nei dettagli architettonici, è tipico del movimento Arts and Crafts, guidato dall’inglese William Morris.

08 di 17

Conservatorio e torretta – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) Un atrio rotondo inonda di luce il salotto della casa di Mark Twain a Hartford, nel Connecticut.
Foto © 2007 Jackie Craven

Le case vittoriane alla moda spesso includevano un giardino d’inverno o una piccola serra. Alla Mark Twain House, il giardino d’inverno è una struttura rotonda con pareti e tetto in vetro. È adiacente alla biblioteca della casa.

Senza dubbio, Samuel Clemens aveva visto o sentito parlare del Nott Memorial all’Union College, una struttura altrettanto arrotondata progettata dal suo architetto, Edward Tuckerman Potter. A casa di Mark Twain, il giardino d’inverno è fuori dalla biblioteca, proprio come il Nott Memorial ospitava la biblioteca del college.

09 di 17

Staffe decorative – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) Elaborate mensole decorative sostengono i frontoni e le gronde della casa di Mark Twain e della rimessa per le carrozze.
Foto © 2007 Jackie Craven

Nota come l’architetto Edward Tuckerman Potter utilizza una varietà di dettagli architettonici per rendere visivamente interessante la casa di Mark Twain. La casa, costruita nel 1874, è costruita con una varietà di modelli di mattoni e modelli di colore dei mattoni. L’aggiunta di queste staffe decorative nel cornicione crea tanta eccitazione quanto un colpo di scena in un romanzo di Mark Twain.

10 di 17

Torrette e finestre a bovindo – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) Le torrette e le vetrate conferiscono alla Mark Twain House una forma complicata e asimmetrica.
Foto © 2007 Jackie Craven

Edward Tuckerman Potter, l’architetto progettista della Mark Twain House, avrebbe saputo di Olana, la villa della Hudson River Valley che l’architetto Calvert Vaux stava costruendo per il pittore Frederic Church. Lo studio di architettura di Potter era concentrato nella sua città natale di Schenectady, New York, e la Mark Twin House fu costruita nel 1874 ad Hartford, nel Connecticut. Tra le due sedi si trova Olana, il design di ispirazione persiana di Vaux costruito nel 1872 a Hudson, New York.

Le somiglianze sono sorprendenti, con mattoni colorati e stencil dentro e fuori. In architettura, il popolare è di solito ciò che viene costruito e sicuramente è ciò che viene adattato dall’entusiasta architetto. Forse Potter ha rubato alcune idee all’Olana di Vaux. Forse lo stesso Vaux conosceva il Nott Memorial a Schenectady, la struttura a cupola progettata da Potter nel 1858.

11 di 17

Sala biliardo – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) La Billard Room al terzo piano della casa di Mark Twain era un luogo di ritrovo per gli amici e anche un rifugio privato dove Mark Twain scrisse molti dei suoi libri.
Foto per gentile concessione di The Mark Twain House & Museum, Hartford CT

Il design degli interni della Mark Twain House fu per lo più terminato nel 1881 da Louis Comfort Tiffany e Associated Artists. Il terzo piano, completo di portici esterni, era il luogo di lavoro dell’autore Samuel Clemens. Lo scrittore non solo giocava a biliardo, ma utilizzava il tavolo per organizzare i suoi manoscritti.

Oggi, la sala da biliardo potrebbe essere chiamata “l’ufficio di casa” di Mark Twain o forse anche una “caverna dell’uomo”, poiché il terzo piano era a un livello separato dal resto della casa. La sala da biliardo era spesso piena di tutto il fumo di sigaro che lo scrittore ei suoi ospiti potevano tollerare.

12 di 17

Staffe e capriate – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) I frontoni della casa di Mark Twain hanno mensole massicce e capriate decorative.
Foto © 2007 Jackie Craven

Costruita nel 1874 dall’architetto Edward Tuckerman Potter, la Mark Twain House di Hartford, nel Connecticut, è un’interessante festa per gli occhi. I colori, gli ornamenti in mattoni e le staffe, le capriate ei frontoni pieni di balconi di Potter sono l’equivalente architettonico dei romanzi americani ben costruiti ed emozionanti di Mark Twain.

13 di 17

Mattone modellato – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) Mattone modellato alla casa di Mark Twain.
Foto © 2007 Jackie Craven

I modelli di mattoni di Edward Tuckerman Potter nel 1874 non sono unici per la casa di Mark Twain. Eppure il progetto continua a stupire i visitatori della tranquilla Hartford, nel Connecticut, nota da tempo come “la capitale mondiale delle assicurazioni”.

Per ulteriori informazioni:

  • History of Insurance in Hartford, Connecticut da Harry Packman, Examiner.com, 17 luglio 2010
  • Hartford Through Time di Hartford History Center, 2014

14 di 17

Dettagli in mattoni – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) Una fila di mattoni disposti ad angolo aggiunge consistenza alle pareti della casa di Mark Twain nel Connecticut.
Foto © 2007 Jackie Craven

L’architetto Edward T. Potter ha inclinato file di mattoni per creare interessanti motivi esterni. Chi ha detto che i mattoni devono essere allineati?

15 di 17

Comignoli – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) Comignoli presso la casa di Mark Twain.
Foto © 2007 Jackie Craven

I comignoli erano spesso usati nelle residenze cittadine del XVIII e XIX secolo, poiché aumentavano il tiraggio di una fornace a carbone. Ma Samuel Clemens non ha installato i normali comignoli. Nella casa di Mark Twain, gli estensori del camino sono più simili a quelli trovati sui camini Tudor di Hampton Court Palace o addirittura precursori dei design moderni dell’architetto spagnolo Antoni Gaudi (18-19), che ha scolpito comignoli per Casa Mila.

16 di 17

Tetto in ardesia a motivi – Mark Twain House

Hartford, Connecticut (1874) Le ardesie colorate formano motivi sul tetto di ardesia della casa di Mark Twain.
Foto © 2007 Jackie Craven

Il tetto in ardesia era comune durante il periodo in cui la casa di Mark Twain fu costruita negli anni ‘1870 dell’Ottocento. Per l’architetto Edward Tuckerman Potter, l’ardesia esagonale multicolore ha offerto un’altra opportunità per texturizzare e colorare la casa che stava progettando per Samuel Clemens.

Per ulteriori informazioni:

  • “The Loveliest Home That Ever Was”: La storia della casa di Mark Twain a Hartford di Steve Courtney, Dover, 2011A
  • Visita alla casa di Mark Twain con Garrison Keillor (CD)

17 di 17

Carriage House – Casa di Mark Twain

Hartford, Connecticut (1874) La rimessa per le carrozze di Mark Twain aveva gli stessi dettagli accurati della casa principale.
Foto © 2007 Jackie Craven

Puoi imparare molto sulle persone dal modo in cui trattano i loro animali e dipendenti. Uno sguardo alla Carriage House vicino alla Mark Twain House ti dice quanto fosse premurosa la famiglia Clemens. L’edificio è molto grande per un fienile del 1874 e l’appartamento del cocchiere. Gli architetti Edward Tuckerman Potter e Alfred H. Thorp hanno progettato la dependance con uno stile simile alla residenza principale.

Costruito quasi come uno chalet franco-svizzero, il Carriage House ha dettagli architettonici come la casa principale. La grondaia a strapiombo, le staffe e il balcone del secondo piano possono essere leggermente più modesti della casa dell’autore, ma gli elementi ci sono per l’amato cocchiere di Twain, Patrick McAleer. Dal 1874 al 1903, McAleer e la sua famiglia vissero nella Carriage House per servire la famiglia Clemens.

Fonte: MARK TWAIN CARRIAGE HOUSE (HABS No. CT-359-A) di Sarah Zurier, Historic American Buildings Survey (HABS), Estate 1995 (PDF) [visitato il 13 marzo 2016]