12 consigli fondamentali per proteggersi dal cyberstalking

Se l’idea del cyberstalking ti spaventa, va bene. Quel disagio ti ricorda che devi essere vigile e consapevole su Internet. Anche rimanere vigili offline è importante. Il tuo cellulare, Blackberry, il display delle chiamate a casa: tutte queste cose possono essere manipolate dalla tecnologia.

La consapevolezza è un passo; l’azione è un’altra.

Ecco 12 suggerimenti che possono impedirti di diventare vittima del cyberstalking. Potrebbero essere necessarie alcune ore per l’implementazione, ma il vantaggio è la protezione dalle centinaia di ore necessarie per riparare i danni di un cyberstalker.

I 12 suggerimenti

  1. Non rivelare mai il tuo indirizzo di casa. Questa regola è particolarmente importante per le donne che sono professionisti del business e molto visibili. Puoi utilizzare il tuo indirizzo di lavoro o affittare una casella di posta privata. Basta non avere il tuo indirizzo di casa prontamente disponibile.
  2. Proteggi con password tutti gli account compresi telefoni cellulari, linee fisse, e-mail, banche e carte di credito con una password sicura che sarebbe difficile da indovinare per chiunque. Cambialo ogni anno. Anche le tue domande segrete non dovrebbero essere facilmente risolte. Alle domande “promemoria” segrete dell’ex candidata VP Sarah Palin era così facile rispondere che un cyberstalker era facilmente in grado di accedere ai suoi account di posta elettronica.
  3. Effettua una ricerca su Internet utilizzando il tuo nome e numero di telefono. Assicurati che non ci sia nulla di cui non sei a conoscenza. Un cyberstalker potrebbe aver creato un account Craigslist, una pagina web o un blog su di te. Solo tu puoi controllare come viene utilizzato il tuo nome online.
  4. Diffida di eventuali e-mail, telefonate o messaggi in arrivo che ti chiedono le tue informazioni di identificazione. Il “Caller ID Spoof” può imitare l’ID chiamante della tua banca. È molto facile per un cyberstalker che si spaccia per un rappresentante bancario, un’utilità, un rappresentante della carta di credito o il tuo provider di telefonia cellulare ottenere le tue informazioni personali private. Se sei sospettoso, riattacca e chiama direttamente l’istituto per assicurarti di non essere il bersaglio di un cyberstalker.
  5. Non dare mai il tuo numero di previdenza sociale a meno che tu non sia assolutamente sicuro di chi lo richiede e perché. Con il tuo “social”, come lo chiamano nel mondo degli affari, un cyberstalker ha ora accesso a ogni parte della tua vita.
  6. Utilizza i contatori delle statistiche o altri contatori di registro gratuiti che registreranno tutto il traffico in entrata verso i tuoi blog e siti web. Con un contatore delle statistiche, puoi identificare facilmente chi sta visualizzando il tuo sito o blog perché il registro registra l’indirizzo IP, la data, l’ora, la città, lo stato e il provider di servizi Internet. È utile per il marketing e fornisce anche una protezione molto preziosa nel caso in cui il tuo sito web o blog sia mirato.
  7. Controlla regolarmente lo stato del tuo rapporto di credito, soprattutto se sei un professionista o un individuo che è sotto gli occhi del pubblico. Fallo almeno due volte all’anno, soprattutto se ritieni di avere un motivo per essere preoccupato. Puoi richiedere una copia gratuita del tuo credito una volta all’anno direttamente alle agenzie di credito. Vale la pena pagare il costo aggiuntivo per la seconda volta. Vai direttamente a ogni ufficio; non danneggerai il tuo rating di credito se ne ottieni una copia direttamente dagli uffici. Evita di pagare terze parti per ottenere copie del rapporto perché spesso le terze parti addebitano più di quanto addebitano le agenzie di credito e finirai su un’altra mailing list.
  8. Se stai lasciando un partner, coniuge, fidanzato o fidanzata – soprattutto se sono offensivi, turbati, arrabbiati o difficili – reimposta ogni singola password su tutti i tuoi account a qualcosa che non possono indovinare. Informa la tua banca e le società di credito che questa persona non è autorizzata ad apportare modifiche ai tuoi conti, indipendentemente dal motivo. Anche se sei ragionevolmente certo che il tuo ex partner stia “bene”, questa è una buona pratica per andare avanti da solo. È anche una buona idea procurarsi un nuovo cellulare e una nuova carta di credito che l’ex non conosce. Apporta queste modifiche prima di partire, se puoi.
  9. Se incontri qualcosa di sospetto – una strana telefonata o un conto svuotato che non può essere spiegato dalla tua banca – potrebbe essere un cyberstalker, quindi agisci di conseguenza. Cambia tutti i tuoi conti e, idealmente, cambia banca. Controlla il tuo rapporto di credito. Nota qualsiasi altra cosa che sembra strana. Se hai più di uno o due incidenti “strani” al mese, è possibile che tu sia un bersaglio.
  10. Se pensi di essere un bersaglio, fai controllare il tuo PC da un professionista. Se stai già riscontrando incidenti di cyberstalking, il tuo computer potrebbe essere già compromesso. Chiedi a qualcuno che lo sappia di controllare la presenza di spyware e altri virus.
  11. Se pensi di avere un cyberstalker, muoviti velocemente. Molte persone non agiscono perché pensano di essere “pazzi” o immaginano cose. Registra gli incidenti: ora, luogo, evento. Le vittime di ripetuti attacchi tendono a rimanere paralizzate dalla paura. Nel frattempo, i cyberstalker spesso ottengono una tale fretta dal primo “attacco” che li incoraggia ad andare avanti. Più velocemente agisci e blocchi la loro capacità di ferirti o molestarti, prima perdono interesse per il loro progetto.
  12. Ottieni molto supporto emotivo per gestire il periodo di cyberstalking e affrontare le conseguenze. È normale provare alti livelli di sfiducia e paranoia dopo un incontro con il cyberstalking. Molte persone non vorranno avere a che fare con qualcuno con un cyberstalker; li mette a rischio. Potresti sentirti isolato e solo. La cosa migliore che ho fatto è stata imparare a continuare a contattarmi finché non ho trovato le persone coraggiose che mi hanno aiutato a rimettere insieme la mia vita. Avere supporto è stato ciò che mi ha fatto superare, ma ho dovuto lottare per ogni cosa.

Può sembrare indietro che non possiamo fare di più per proteggerci dai cyberstalker. I legislatori negli Stati Uniti devono cogliere l’urgenza della situazione e accelerare il passo se mai vogliamo combattere la criminalità informatica con strumenti legislativi reali. Mentre lavoriamo per far sì che le leggi si adeguino alla velocità della tecnologia, per ora sei un pioniere. Come il selvaggio West, ogni uomo, donna e bambino fa per sé quando si tratta di cyberstalking.

Quindi prendetevi cura di voi stessi là fuori.