Accumulo di animali: la psicologia dietro lo stereotipo “Cat Lady”

Se hai molti gatti, libri o scarpe, è possibile che tu soffra di un disturbo da accumulo compulsivo. È anche possibile che tu sia completamente sano e che tu abbia semplicemente una collezione. Essere un accumulatore compulsivo influisce negativamente sulla vita della persona colpita e di coloro che la circondano. Fortunatamente, l’aiuto è disponibile.

Che cos’è esattamente l’accumulo compulsivo?

MissKadri / Getty Images

L’accumulo compulsivo si verifica quando una persona acquisisce un numero eccessivo di animali o oggetti e non è disposta a separarsene. Il comportamento colpisce i membri della famiglia e gli amici, nonché l’accaparratore, in quanto può rappresentare un onere economico, stress emotivo e rischi per la salute. In alcuni casi, gli accumulatori sono consapevoli che il loro comportamento è irrazionale e malsano, ma lo stress di scartare gli oggetti o gli oggetti è troppo grande per loro per risolvere la situazione. In altri casi, un accaparratore non riconosce che la propria raccolta è un problema. Ironia della sorte, il disordine causato dall’accaparramento spesso peggiora l’ansia o la depressione del malato.

Quanti gatti ci vogliono per essere una gattara pazza?

Melanie Langer / EyeEm / Getty Images

Per capire la distinzione tra accumulo compulsivo e collezionismo, si consideri la “signora gatta pazza”. Secondo lo stereotipo, la gattara pazza ha molti gatti (più di due o tre) e tiene per sé. È questa la descrizione di un accaparratore di animali? Poiché molte persone si adattano allo stereotipo, per fortuna la risposta è no.

Come la stereotipata dama di gatto, un accaparratore di animali mantiene un numero di animali superiore al solito. Come lo stereotipo, un accaparratore si prende cura profondamente di ogni gatto e detesta lasciare andare qualsiasi animale. A differenza dello stereotipo, un accaparratore non è in grado di ospitare o prendersi cura adeguatamente degli animali, con conseguenti problemi di salute e igiene.

Quindi, la distinzione tra “signora gatto” e un accaparratore di animali non riguarda il numero di gatti, ma se quel numero di animali ha un impatto negativo sul benessere umano e felino. Un esempio di una donna gatta che non era un accaparratore era una donna canadese che aveva 100 gatti vaccinati ben nutriti, sterilizzati e castrati.

Perché le persone accumulano?

Stefan Körner

Perché gli accaparratori di animali hanno così tanti animali? Il tipico accaparratore di animali ha un profondo attaccamento emotivo agli animali. Un accaparratore può credere che gli animali non sarebbero sopravvissuti se non fossero stati catturati. Avere gli animali intorno aggiunge una sensazione di sicurezza. Gli accaparratori di animali possono essere accusati di crudeltà sugli animali, ma la crudeltà non è la loro intenzione. Allo stesso modo, un accumulatore di libri in genere ama i libri e desidera conservarli. Un accumulatore di “omaggi” in genere odia lasciare che qualsiasi cosa vada sprecata.

Ciò che distingue gli accumulatori dalla popolazione non accaparratrice è un misto di neurochimica e fattori ambientali.

  • Danni al cervello o livelli insoliti di serotonina possono portare a comportamenti di accumulo.
  • Le persone cresciute in ambienti disordinati o famiglie caotiche tendono ad accumulare.
  • Nel caso dell’accumulo di animali, il comportamento può essere un disturbo dell’attaccamento, che si pensa sia causato da una scarsa relazione genitore-figlio. L’accaparratore può formare più facilmente stretti legami con gli animali piuttosto che con le persone.
  • L’accumulo sembra essere fortemente connesso al disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) ed è talvolta considerato un tipo di disturbo ossessivo compulsivo.
  • Gli accumulatori hanno spesso difficoltà a organizzarsi.
  • Molti accumulatori raccolgono oggetti in risposta all’ansia o al trauma come meccanismo di coping.

Sintomi e diagnosi dell’accumulo

Tim Macpherson / Getty Images

I sintomi dell’accumulo di animali sono abbastanza evidenti. Oltre a un gran numero di animali, ci sono segni di nutrizione, cure veterinarie e servizi igienico-sanitari inadeguati. Tuttavia, l’accumulatore può credere che le cure siano adeguate ed essere riluttante a dare via qualsiasi animale, anche a buone case.

È lo stesso con altri tipi di accumulo, indipendentemente dal fatto che gli oggetti siano libri, vestiti, scarpe, oggetti di artigianato, ecc. A collettore conserva gli elementi, in genere li organizza e talvolta li separa. UN accumulatore continua ad accumulare oggetti ben oltre il punto di mantenerli. Il tesoro trabocca in altre aree. Mentre un packrat può semplicemente aver bisogno di aiuto per tenere sotto controllo il disordine, un accumulatore avverte disagio fisico quando gli oggetti vengono rimossi.

Il comportamento di accumulo non è raro. Gli esperti stimano che tra il 2 e il 5 per cento degli adulti soffra del disturbo. Gli psicologi hanno definito l’accumulo compulsivo come un disturbo mentale solo nella 5a edizione del “Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali” (DSM) nel 2013, quindi la descrizione medica dei sintomi rimane dibattuta. I criteri del DSM per la diagnosi del disturbo da accumulo includono:

  • Difficoltà persistente a separarsi dai beni, indipendentemente dal valore.
  • Accumulo di un gran numero di beni tale che la casa o lo spazio di lavoro diventano troppo disordinati per essere utilizzati.
  • I sintomi compromettono il funzionamento sociale o lavorativo o rendono l’ambiente insicuro.
  • L’accaparramento non è imputabile a nessun altro disturbo mentale.

Trattare il comportamento dell’accumulo

Tom Merton / Getty Images

Se tu o qualcuno che conosci è un accaparratore, hai opzioni per affrontare il problema. Le due principali forme di trattamento per il disturbo da accumulo sono la consulenza e la medicina.

Gli accumulatori che sono ansiosi, depressi o che soffrono di disturbo ossessivo-compulsivo possono trarre beneficio dai farmaci. Di solito, la clomipramina antidepressiva triciclica e i farmaci SSRI aiutano a controllare le tendenze all’accaparramento. La paroxetina (Paxil) ha l’approvazione della FDA per il trattamento dell’accumulo compulsivo. Tuttavia, i farmaci controllano i sintomi ma non curano l’accumulo, quindi sono combinati con la consulenza per affrontare le cause alla base del disturbo.

A un estraneo, potrebbe sembrare che la soluzione più semplice all’accaparramento sarebbe buttare via tutto. La maggior parte degli esperti concorda che è improbabile che questo sia d’aiuto e potrebbe persino peggiorare la condizione. Invece, l’approccio più comune è utilizzare la terapia cognitivo-comportamentale (CBT) per aiutare un accaparratore a capire perché accumula, inizia a declutter, apprende abilità di rilassamento e metodi di coping migliori e migliora le capacità organizzative. La terapia di gruppo può aiutare un accaparratore a ridurre l’ansia sociale per il comportamento.

Cosa puoi fare per aiutare?

Maskot / Getty Images

Il comportamento di accumulo diventa più probabile man mano che una persona invecchia, in particolare quando diventa più difficile pulire, prendersi cura di una casa e rimuovere i rifiuti. L’aiuto di un amico o di un familiare, un po ‘alla volta, può aiutare a tenere sotto controllo un tesoro e mantenere una persona responsabile di apportare un cambiamento permanente.

Se sei un accaparratore:

  • Riconosci di avere un problema, anche se questo significa accettare una dura verità da un amico, un familiare o un vicino.
  • Stabilisci obiettivi raggiungibili per tenere sotto controllo il tesoro. Troppi gatti? Contatta un gruppo di soccorso locale e vedi se possono aiutare a reinserire alcuni. Troppi vestiti? Donali. Troppi libri? Considera un’asta online per metterli in contatto con lettori che li apprezzeranno.
  • Chiedi e (con gentilezza) accetta aiuto. Per rilassare la mente, stabilisci obiettivi chiari per ogni “sessione di aiuto”. Man mano che progredisci, l’attività sembrerà meno insormontabile, mentre lo spazio extra ridurrà lo stress.
  • Considera l’idea di chiedere un aiuto professionale. Poiché l’accumulo compulsivo è riconosciuto come una malattia mentale, il trattamento è coperto da piani assicurativi.

Se vuoi aiutare un accaparratore:

  • Offrire aiuto. Riconosci che sarà difficile per un accumulatore lasciare andare qualsiasi possesso. Se puoi, trova una nuova casa piuttosto che buttarla via. Considera la possibilità di donare vestiti, aiuta a organizzare aste per oggetti che hanno un valore reale o trova una casa per un animale domestico.
  • Non aspettarti di risolvere il problema dall’oggi al domani. Anche dopo che il tesoro è andato, il comportamento sottostante rimane. Cerca i fattori scatenanti che portano all’acquisizione e aiuta a trovare un altro modo per soddisfare il bisogno psicologico.

Punti chiave

  • Il disturbo da accumulo compulsivo è una malattia mentale che colpisce circa il 2-5% della popolazione adulta.
  • L’accumulo è caratterizzato dall’accumulo di un numero eccessivo di beni e dal sentirsi incapaci di lasciarli andare.
  • La terapia è il trattamento principale per l’accumulo compulsivo. 

fonti

  • Patronek, Gary J. “Accaparramento degli animali: le sue radici e il suo riconoscimento”. Medicina veterinaria 101.8 (2006): 520.
  • Pertusa A., Frost RO, Fullana MA, Samuels J., Steketee G., Tolin D., Saxena S., Leckman JF, Mataix-Cols D. (2010). “Raffinare i confini dell’accumulo compulsivo: una revisione”. Revisione di psicologia clinica. 30: 371–386.