Capire le tossine nei semi di avocado

Gli avocado sono una parte importante di una dieta sana, ma per quanto riguarda i loro semi o noccioli? Contengono una piccola quantità di una tossina naturale chiamata persina [(R, 12Z, 15Z) -2-idrossi-4-ossohenicosa-12,15-dienil acetato]. La persina è un composto solubile in olio che si trova nelle foglie e nella corteccia della pianta di avocado e nei noccioli. Agisce come un fungicida naturale. Mentre la quantità di persina in una fossa di avocado non è sufficiente per danneggiare un essere umano, le piante e le fosse di avocado possono danneggiare gli animali domestici e il bestiame. Gatti e cani possono ammalarsi leggermente mangiando carne o semi di avocado. Poiché le fosse sono così fibrose, rappresentano anche un rischio di ostruzione gastrica. Le fosse sono considerate tossiche per uccelli, bovini, cavalli, conigli e capre.

I noccioli di avocado causano anche problemi alle persone allergiche al lattice. Se non riesci a tollerare banane o pesche, è meglio stare alla larga dai semi di avocado. I semi contengono alti livelli di tannini, inibitori della tripsina e polifenoli che agiscono come anti-nutrienti, il che significa che riducono la capacità di assorbire alcune vitamine e minerali.

Oltre alla persina e al tannino, i semi di avocado contengono anche piccole quantità di acido cianidrico e glicosidi cianogeni, che possono produrre acido cianidrico tossico. Altri tipi di semi contenenti composti cianogeni includono semi di mela, noccioli di ciliegia e semi di agrumi. Tuttavia, il corpo umano può disintossicare piccole quantità di composti, quindi non c’è rischio di avvelenamento da cianuro per una persona adulta mangiando un singolo seme.

La persina può causare l’apoptosi di alcuni tipi di cellule di cancro al seno, inoltre aumenta gli effetti citotossici del farmaco antitumorale tamoxifene. Tuttavia, il composto è solubile in olio piuttosto che in acqua, quindi sono necessarie ulteriori ricerche per vedere se un estratto del seme può essere trasformato in una forma utile.

La California Avocado Commission raccomanda alle persone di evitare di mangiare il seme di avocado (anche se, ovviamente, ti incoraggiano a goderti il ​​frutto). Mentre è vero che ci sono molti composti salutari nei semi, tra cui fibre solubili, vitamine E e C e il fosforo minerale, il consenso è che sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se i benefici di mangiarli superano i rischi.

Come fare la polvere di semi di avocado

Se decidi di provare i semi di avocado, uno dei modi più popolari per prepararli è fare una polvere. La polvere può essere miscelata in frullati o altri alimenti per mascherare il sapore amaro, che proviene dai tannini nel seme.

Per preparare la polvere di semi di avocado, rimuovere il nocciolo dal frutto, metterlo su una teglia e cuocerlo in un forno preriscaldato a 250 F per 1.5 o 2 ore.

A questo punto la buccia del seme sarà asciutta. Sbucciare la pelle e poi macinare il seme in un passaverdure o in un robot da cucina. Il seme è forte e pesante, quindi questo non è un compito per un frullatore. Puoi anche grattugiarlo a mano.

Come fare l’acqua di semi di avocado

Un altro modo per utilizzare i semi di avocado è per “l’acqua di semi di avocado”. Per fare questo, schiaccia 1-2 semi di avocado e immergili in acqua durante la notte. I semi ammorbiditi possono essere passati in un frullatore. L’acqua di semi di avocado può essere aggiunta al caffè o al tè oa un frullato, proprio come la polvere di semi di avocado.

Referenze

Butt AJ, Roberts CG, Seawright AA, Oelrichs PB, MacLeod JK, Liaw TY, Kavallaris M, Somers-Edgar TJ, Lehrbach GM, Watts CK, Sutherland RL (2006). “Una nuova tossina vegetale, la persina, all’interno dell’attività in vivo nella ghiandola mammaria, induce l’apoptosi dipendente da Bim nelle cellule di cancro al seno umano”. Mol Cancer Ther. 5 (9): 2300-9.
Roberts CG, Gurisik E, Biden TJ, Sutherland RL, Butt AJ (ottobre 2007). “La citotossicità sinergica tra il tamoxifene e la tossina vegetale persina nelle cellule di cancro al seno umano dipende dall’espressione di Bim e mediata dalla modulazione del metabolismo della ceramide”. Mol. Cancer Ther. 6 (10).