Le tasse per gli ex presidenti ammontano a $ 750,000

Il presidente degli Stati Uniti viene pagato $ 400,000 all’anno mentre è in carica. Guadagnano anche una pensione sostanziosa per il resto della loro vita ai sensi del Ex Presidents Act del 1958.

Ma, proprio come la maggior parte dei politici, i presidenti non sopportano i rigori della campagna elettorale e sopportano la vita come il leader più scrutato al mondo per i soldi. I soldi iniziano davvero ad arrivare quando i comandanti in capo lasciano la Casa Bianca e entrano nel circuito dei discorsi.

Gli ex presidenti americani stanno rastrellando decine di milioni di dollari solo facendo discorsi, secondo i registri fiscali e i rapporti pubblicati. Parlano a convegni aziendali, raccolte di fondi di beneficenza e conferenze aziendali.

Tuttavia, non devi essere un ex presidente per incassare le parcelle. Anche i candidati presidenziali falliti come Jeb Bush, Hillary Clinton e Ben Carson vengono pagati decine di migliaia di dollari – e nel caso di Clinton duecentomila dollari – per discorso, secondo i rapporti pubblicati. 

Gerald Ford è stato il primo ad approfittare dello status di presidente dopo aver lasciato l’incarico, secondo Mark K. Updegrove, l’autore di Second Acts: Presidential Lives and Legacies After the White House. Ford ha guadagnato fino a $ 40,000 per discorso dopo aver lasciato l’incarico nel 1977, ha scritto Updegrove.

Altri prima di lui, incluso Harry Truman, hanno deliberatamente evitato di parlare per soldi, dicendo che credevano che la pratica fosse uno sfruttamento. 

Ecco uno sguardo a quanto guadagnano i quattro ex presidenti americani in vita durante i discorsi.

01 di 04

Bill Clinton – $ 750,000

Mathias Kniepeiss / Getty Images

L’ex presidente Bill Clinton ha sfruttato al massimo qualsiasi presidente moderno nel circuito dei discorsi. Dà dozzine di discorsi all’anno e ciascuno porta tra $ 250,000 e $ 500,000 per impegno, secondo i rapporti pubblicati. Ha anche guadagnato $ 750,000 per un singolo discorso a Hong Kong nel 2011. 

Nel decennio circa dopo che Clinton ha lasciato l’incarico, dal 2001 al 2012, ha guadagnato almeno 104 milioni di dollari in spese di parola, secondo un’analisi del Washington Post.

Clinton non fa mistero del motivo per cui addebita così tanto.

“Devo pagare i nostri conti”, ha detto a NBC News.

02 di 04

Barack Obama – $ 400,000

Pete Souza / Foto ufficiale della Casa Bianca 

Meno di un anno dopo aver lasciato l’incarico, l’ex presidente Barack Obama è stato criticato dai colleghi democratici quando è stato rivelato che gli avrebbero pagato 1.2 milioni di dollari per tre discorsi separati ai gruppi di Wall Street. Sono $ 400,000 per discorso.

I $ 400,000 sembravano essere la tariffa standard di Obama, poiché era già stato pagato lo stesso importo per una conversazione con la storica presidenziale Doris Kearns Goodwin, secondo l’Independent del Regno Unito. Ma era l’intimità con Wall Street che infastidiva quelli di sinistra.

Kevin Lewis, un portavoce dell’ex presidente, ha difeso i discorsi, dicendo che tutte le apparizioni di Obama gli avevano dato la possibilità di dire cose “fedeli ai suoi valori”. Lui continuò:

“I suoi discorsi retribuiti hanno in parte consentito al presidente Obama di contribuire con 2 milioni di dollari ai programmi di Chicago che offrono formazione professionale e opportunità di lavoro ai giovani a basso reddito”.

03 di 04

George W. Bush – $ 175,000

Ronald Martinez / Getty Images

L’ex presidente George W. Bush guadagna tra $ 100,000 e $ 175,000 per discorso ed è considerato uno dei più prolifici discorsi nella politica moderna.

La fonte di notizie Politico ha documentato le apparizioni di Bush nel circuito dei discorsi e ha scoperto che è stato il punto di riferimento in almeno 200 eventi da quando ha lasciato l’incarico. 

Fai i conti. Ciò equivale ad almeno $ 20 milioni e fino a $ 35 milioni di spese per parlare in cui ha raccolto. Anche se non dovrebbe sorprendere data la sua intenzione dichiarata di smettere di “riempire le vecchie casse”.

Politico ha riferito nel 2015 che Bush parla,

“in privato, in centri congressi e sale da ballo di hotel, resort e casinò, dal Canada all’Asia, da New York a Miami, da tutto il Texas a Las Vegas un sacco, facendo la sua parte in quello che è diventato un punto fermo redditizio della posta moderna -presidenza.”

04 di 04

Jimmy Carter – $ 50,000

Scott Cunningham / Getty Images

L’ex presidente Jimmy Carter “accetta raramente le parcelle”, ha scritto l’Associated Press nel 2002, “e quando lo fa, di solito dona i proventi alla sua fondazione di beneficenza”. Tuttavia, il suo compenso per aver parlato di assistenza sanitaria, governo e politica, pensione e invecchiamento era di $ 50,000 contemporaneamente.

Carter è stato apertamente critico nei confronti di Ronald Reagan in una sola volta per aver preso $ 1 milione per un singolo discorso. Carter ha detto che non avrebbe mai preso così tanto, ma ha aggiunto rapidamente: “Non mi è mai stato offerto così tanto”.

“Non è quello che voglio dalla vita”, ha detto Carter nel 1989. “Noi diamo soldi. Non li prendiamo”.