Guerra civile americana: il maggiore generale Charles Griffin

Charles Griffin – Primi anni di vita e carriera:

Nato il 18 dicembre 1825 a Granville, Ohio, Charles Griffin era figlio di Apollo Griffin. Ricevendo la sua prima educazione a livello locale, ha poi frequentato il Kenyon College. Desiderando una carriera nell’esercito, Griffin cercò con successo un appuntamento all’Accademia militare degli Stati Uniti nel 1843. Arrivando a West Point, i suoi compagni di classe includevano AP Hill, Ambrose Burnside, John Gibbon, Romeyn Ayres e Henry Heth. Uno studente medio, Griffin si diplomò nel 1847 al ventitreesimo posto in una classe di trentotto. Commissionato come sottotenente brevetto, ricevette l’ordine di unirsi alla 2a artiglieria statunitense impegnata nella guerra messicano-americana. Viaggiando verso sud, Griffin prese parte alle azioni finali del conflitto. Promosso primo luogotenente nel 1849, si trasferì attraverso vari incarichi di frontiera.

Charles Griffin – La guerra civile si avvicina:

Vedendo l’azione contro i Navajo e altre tribù di nativi americani nel sud-ovest, Griffin rimase sulla frontiera fino al 1860. Tornato ad est con il grado di capitano, assunse un nuovo incarico come istruttore di artiglieria a West Point. All’inizio del 1861, con la crisi della secessione che separava la nazione, Griffin organizzò una batteria di artiglieria composta da uomini arruolati dell’Accademia. Ordinata a sud in seguito all’attacco confederato a Fort Sumter in aprile e all’inizio della guerra civile, la “West Point Battery” del Griffin (batteria D, 5a artiglieria americana) si unì alle forze del generale di brigata Irvin McDowell che si stavano radunando a Washington, DC. Marciando con l’esercito quel luglio, la batteria di Griffin fu pesantemente impegnata durante la sconfitta dell’Unione nella prima battaglia di Bull Run e subì pesanti perdite.

Charles Griffin – Alla fanteria:

Nella primavera del 1862, Griffin si trasferì a sud come parte dell’esercito del Potomac del maggiore generale George B. McClellan per la campagna della penisola. Durante la prima parte dell’avanzata, guidò l’artiglieria assegnata alla divisione del III Corpo del generale di brigata Fitz John Porter e vide l’azione durante l’assedio di Yorktown. Il 12 giugno, Griffin ricevette una promozione a generale di brigata e prese il comando di una brigata di fanteria nella divisione del generale di brigata George W. Morell del neo-formato V Corpo di Porter. Con l’inizio delle Battaglie dei Sette Giorni a fine giugno, Griffin si è comportato bene nel suo nuovo ruolo durante gli scontri a Gaines ‘Mill e Malvern Hill. Con il fallimento della campagna, la sua brigata tornò nella Virginia settentrionale, ma fu tenuta in riserva durante la seconda battaglia di Manassas alla fine di agosto. Un mese dopo, ad Antietam, gli uomini di Griffin facevano di nuovo parte della riserva e non videro azioni significative.    

Charles Griffin – Comando divisionale:

Quell’autunno, Griffin sostituì Morell come comandante di divisione. Sebbene possedesse una personalità difficile che spesso causava problemi con i suoi superiori, Griffin fu presto amato dai suoi uomini. Prendendo il suo nuovo comando in battaglia a Fredericksburg il 13 dicembre, la divisione fu una delle tante che avevano il compito di attaccare Marye’s Heights. Sanguinosamente respinti, gli uomini di Griffin furono costretti a ritirarsi. Ha mantenuto il comando della divisione l’anno successivo dopo che il maggiore generale Joseph Hooker ha assunto la guida dell’esercito. Nel maggio 1863, Griffin prese parte ai combattimenti iniziali nella battaglia di Chancellorsville. Nelle settimane successive alla sconfitta dell’Unione, si ammalò e fu costretto a lasciare la sua divisione sotto il comando temporaneo del generale di brigata James Barnes.

Durante la sua assenza, Barnes guidò la divisione nella battaglia di Gettysburg il 2-3 luglio. Nel corso dei combattimenti, Barnes si è comportato male e l’arrivo di Griffin al campo durante le fasi finali della battaglia è stato acclamato dai suoi uomini. Quell’autunno, ha diretto la sua divisione durante le campagne Bristoe e Mine Run. Con la riorganizzazione dell’esercito del Potomac nella primavera del 1864, Griffin mantenne il comando della sua divisione mentre la leadership del V Corpo passò al maggiore generale Gouverneur Warren. Quando il tenente generale Ulysses S. Grant iniziò la sua campagna terrestre quel maggio, gli uomini di Griffin videro rapidamente l’azione nella battaglia del deserto dove si scontrarono con i confederati del tenente generale Richard Ewell. Nello stesso mese, la divisione di Griffin prese parte alla battaglia di Spotsylvania Court House.

Mentre l’esercito si spingeva a sud, Griffin ha svolto un ruolo chiave a Jericho Mills il 23 maggio prima di essere presente per la sconfitta dell’Unione a Cold Harbor una settimana dopo. Attraversando il fiume James a giugno, il V Corpo prese parte all’assalto di Grant contro Pietroburgo il 18 giugno. Con il fallimento di questo attacco, gli uomini di Griffin si stabilirono nelle linee d’assedio intorno alla città. Con il progredire dell’estate in autunno, la sua divisione partecipò a diverse operazioni progettate per estendere le linee confederate e tagliare le ferrovie a Pietroburgo. Impegnato nella battaglia di Peebles Farm alla fine di settembre, si è comportato bene e ha ottenuto un brevetto di promozione a maggiore generale il 12 dicembre.

Charles Griffin – Leading V Corps:

All’inizio di febbraio 1865, Griffin guidò la sua divisione nella battaglia di Hatcher’s Run mentre Grant si spingeva verso la Weldon Railroad. Il 1 ° aprile, il V Corpo fu assegnato a una forza combinata di fanteria e cavalleria incaricata di catturare il crocevia critico di Five Forks e guidata dal maggiore generale Philip H. Sheridan. Nella battaglia che ne risultò, Sheridan si infuriò per i movimenti lenti di Warren e lo sollevò in favore di Griffin. La perdita di Five Forks compromise la posizione del generale Robert E. Lee a Pietroburgo e il giorno successivo Grant organizzò un assalto su larga scala alle linee confederate costringendole ad abbandonare la città. Abilmente guidando il V Corpo nella conseguente campagna di Appomattox, Griffin aiutò a inseguire il nemico a ovest ed era presente per la resa di Lee il 9 aprile. Con la conclusione della guerra, ricevette una promozione generale maggiore il 12 luglio.  

Charles Griffin – Carriera successiva:    

Data la leadership del distretto del Maine in agosto, il grado di Griffin tornò a colonnello nell’esercito in tempo di pace e accettò il comando della 35a fanteria degli Stati Uniti. Nel dicembre 1866 gli fu affidata la supervisione di Galveston e del Freedmen’s Bureau of Texas. Servendo sotto Sheridan, Griffin fu presto coinvolto nella politica della ricostruzione mentre lavorava per registrare gli elettori bianchi e afroamericani e imponeva il giuramento di fedeltà come requisito per la selezione della giuria. Sempre più insoddisfatto dell’atteggiamento indulgente del governatore James W. Throckmorton nei confronti degli ex confederati, Griffin convinse Sheridan a sostituirlo con il fedele unionista Elisha M. Pease.  

Nel 1867, Griffin ricevette l’ordine di sostituire Sheridan come comandante del quinto distretto militare (Louisiana e Texas). Prima che potesse partire per il suo nuovo quartier generale a New Orleans, si ammalò durante un’epidemia di febbre gialla che colpì Galveston. Incapace di riprendersi, Griffin morì il 15 settembre. I suoi resti furono trasportati a nord e sepolti al cimitero di Oak Hill a Washington, DC. 

Fonti selezionate

  • TSHA: il maggiore generale Charles Griffin
  • Storia centrale: Charles Griffin
  • Trova una tomba: Charles Griffin